Alloggio

La sistemazione (occhio) è l'adattamento del potere rifrattivo della lente dell'occhio a oggetti di distanze diverse. Leggi di più!

Alloggio

Il termine alloggio generalmente sta per l'adattamento funzionale di un organo a un compito specifico. Nell'area degli occhi, ciò significa la capacità dell'occhio di essere in grado di mettere a fuoco gli oggetti nel raggio vicino così come su oggetti più distanti. Leggi tutte le informazioni importanti sulla sistemazione qui!

Descrizione del prodotto

alloggio

  • Cos'è l'alloggio?

  • Disordini di alloggio

Cos'è l'alloggio?

La sistemazione (occhio) è l'adattamento del potere rifrattivo della lente dell'occhio a oggetti di distanze diverse. Per questo, la curvatura della lente deve essere cambiata. Ciò a sua volta accade perché le fibre del corpo di radiazione cambiano la loro tensione - nel senso di una distanza o di una sistemazione vicina.

Remote-alloggio

Il corpo del raggio è un toroide muscolare che si trova sul lato della lente dell'occhio e da cui le fibre sottili tirano verso l'obiettivo. Quando queste fibre sono allungate, la lente dell'occhio viene appiattita. Quindi i raggi di luce che entrano nell'occhio sono così rifratti e uniti sulla retina che quando guardiamo in lontananza vediamo tutti gli oggetti a fuoco - la sistemazione remota.

Close-alloggio

Se le fibre del corpo della radiazione sono rilassate, la lente dell'occhio può tornare alla sua posizione di riposo a causa della sua elasticità intrinseca, in cui è più curva. A causa di questa maggiore curvatura, i raggi di luce incidenti paralleli sono più fortemente rifratti. In questo modo, gli oggetti vicini possono essere visti in modo tagliente - vicino all'alloggio.

Come vicino al punto uno si chiama la distanza più breve, in cui può essere visto qualcosa di appena ancora nitido. Il primo piano restringe la pupilla, che migliora la profondità di campo, ed entrambi gli occhi convergono.

ibernazione

A riposo, quando non c'è affatto stimolo all'alloggio, come nell'oscurità assoluta, il muscolo ciliare si trova in una posizione intermedia. Quindi l'occhio è focalizzato su una distanza di circa un metro.

gamma di sistemazioni

La differenza di potenza di rifrazione nella sistemazione vicina e lontana è chiamata la gamma di alloggi. Può essere fino a 14 diottrie in un adolescente: i suoi occhi possono vedere oggetti a una distanza di sette centimetri e "infinitamente" nitidi, con l'oftalmologo di "infinito" significa una distanza di almeno cinque metri.

Con l'aumentare dell'età (da circa il 40° al 45° anno di vita) la capacità di adattarsi - cioè la capacità della lente dell'occhio di cambiare la sua forma e quindi il suo potere rifrattivo - diminuisce costantemente. La ragione: il nucleo rigido della lente diventa più grande con l'aumentare dell'età, mentre la corteccia della lente deformabile diventa sempre meno.

Di conseguenza, la lente perde la sua capacità di mettere a fuoco oggetti vicini: il punto vicino si allontana dall'occhio, a 33 centimetri o anche oltre - la lettura della stampa fine non è più possibile. La larghezza della sistemazione diminuisce al di sotto di tre diottrie.

Questa deficienza può essere compensata solo da una lente con lente convergente, che riporta il punto vicino in un'area di circa 25 centimetri davanti all'occhio.

Disordini di alloggio

In una cosiddetta paralisi accomodante del muscolo ciliare è paralizzato, così che l'adattamento alla vista vicina e lontana non è più possibile. Il disturbo può verificarsi su uno o entrambi i lati. Possibili cause includono alcuni farmaci, avvelenamento (come il piombo) e varie malattie come diabete mellito (diabete), meningite (meningite), sclerosi multipla, tumori e consumo cronico di alcol.

Una paralisi di alloggio Nel caso di esami oftalmologici, è anche attivato in modo medico molto mirato.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: