Prova di allergia

Come test di allergia si chiama diverse procedure con cui il dermatologo può diagnosticare un'allergia. Qui puoi scoprire tutto a riguardo!

Prova di allergia

di prova di allergia Varie procedure sono utilizzate per aiutare il dermatologo a determinare un'allergia. Ad esempio, il paziente è confrontato con vari possibili allergie. La sua reazione fisica rivela se c'è un'ipersensibilità. Leggi tutto sui test allergologici, quando vengono eseguiti e su quali rischi rappresentano.

Descrizione del prodotto

prova di allergia

  • Cos'√® un test allergologico?

  • Quando conduci un test allergico?

  • Cosa fai in un test allergico?

  • Quali sono i rischi di un test allergico?

  • Cosa devo considerare dopo un test allergico?

Cos'è un test allergologico?

Prima degli effettivi test allergologici, il medico solleva la storia medica (anamnesi) e apprende le condizioni di vita, le abitudini alimentari e l'ambiente professionale. Qui viene posta l'attenzione e l'osservazione dei soggetti allergici: in quale periodo dell'anno si verificano i sintomi? Ci sono situazioni speciali che possono essere collegate ai sintomi?

Dopo aver registrato la storia medica, seguire test cutanei, esami del sangue, post-anamnesi e talvolta un cosiddetto test di provocazione in cui il medico espone direttamente la persona interessata con l'allergene.

L'allergia è una reazione del sistema immunitario a sostanze effettivamente innocue (polline, erba, determinati alimenti, ecc.). La sostanza allergenica è chiamata allergene. Questi allergeni sensibilizzano il sistema immunitario e producono anticorpi. Il contatto rinnovato con l'allergene porta ad un aumento della reazione del sistema immunitario. Sintomi come occhi rossi, tosse, eruzione cutanea, mancanza di respiro e naso che cola (rinite) possono essere il risultato.

Quando conduci un test allergico?

Spesso l'allergene scatenante √® sconosciuto e inizialmente sono visibili solo sintomi come occhi rossi, difficolt√† a respirare, prurito o eruzione cutanea. Pertanto, mantenere un diario di allergia ha senso. I pazienti allergici registrano, ad esempio, il tipo, la gravit√† e la durata dei sintomi, l'ora del giorno in cui si verificano, nonch√© l'assunzione di farmaci, alimentazione, attivit√† e influenze ambientali. In combinazione con i successivi test allergologici, √® pi√Ļ facile identificare l'allergene scatenante.

In determinate circostanze non devono essere eseguiti test cutanei e provocatori. Questi includono:

  • alto rischio di reazione allergica attraverso il test
  • Malattie della pelle nel campo del test
  • Gravidanza o trattamento con beta-bloccanti

Test allergologico nei bambini

In caso di un sospetto allergia giustificato, il test allergologico può essere applicato anche ai bambini. Tuttavia, i risultati non sono chiari come negli adulti. Un risultato positivo del test non significa necessariamente che il bambino soffra davvero di un'allergia.

Per queste malattie, l'esame è importante

  • allergie polvere di casa
  • febbre da fieno
  • cane allergia
  • allergia ai gatti
  • L'allergia da contatto
  • allergia croce
  • allergia al lattice
  • allergia al nichel

Cosa fai in un test allergico?

Se il medico ha un sospetto sulla base degli esami preliminari, effettuerà un test allergico per l'allergene corrispondente.

Test di laboratorio (determinazione degli anticorpi in vitro)
L'esame del sangue è un test allergologico comune. Il sangue viene esaminato per alcune sostanze che possono fornire informazioni su un'allergia.

  • Misura di anticorpi del tipo IgE: Der test RAST (Radio Allergo-Sorbent Test) mostra quanti anticorpi specifici allergici (IgE) sono presenti nel sangue. Tuttavia, nonostante i livelli elevati di IgE, i sintomi allergici potrebbero essere assenti.
  • Test di trasformazione dei linfociti: alcune allergie (ad esempio il nichel) non sono mediate dagli anticorpi IgE ma da speciali cellule immunitarie (linfociti). Il test di trasformazione dei linfociti (LTT) viene utilizzato per diagnosticare queste allergie. Questo test non √® una procedura standard e dovrebbe essere supportato da ulteriori risultati clinici e test allergologici. L'LTT dovrebbe essere eseguito solo in laboratori specializzati e certificati.
  • Misurazione degli anticorpi del tipo IgG: la determinazione degli anticorpi IgG viene utilizzata anche nel test allergologico. Vengono cos√¨ rilevati alimenti o allergie associate. Tuttavia, il test non √® molto significativo. Pertanto non √® raccomandato dalle societ√† mediche.

test cutaneo

Il test allergologico sulla pelle è una procedura semplice e veloce. L'allergene viene applicato sulla pelle dell'avambraccio o nella cute. Successivamente, il medico osserva le reazioni cutanee come arrossamento, gonfiore o vesciche. Spesso viene utilizzato il patch test, il prick test o il test intracutaneo.

patch test

Quando eseguire un test epicutaneo e ciò a cui si deve prestare attenzione, leggere l'articolo test epicutaneo.

prick test

Quando eseguire un prick test e cosa devi prestare attenzione, leggi nell'articolo Pricktest.

il intradermica è fatto simile al prick test.A causa della sua sensibilità, i cosiddetti allergeni "deboli" come la polvere degli acari domestici vengono rilevati principalmente. A tale scopo, gli estratti di allergeni vengono iniettati direttamente sotto la pelle sul retro con un ago speciale, fino a formare una bolla di circa 1-2 mm. Se c'è un'allergia, la pelle diventa rossa intorno al sito della puntura dopo circa 20 a 30 minuti e si gonfia.

test di provocazione

Gli alimenti sono fattori scatenanti comuni di allergie, che possono essere rilevati con un cosiddetto test di provocazione. Per questo viene inalata una piccola dose di allergene sospetto. Allo stesso tempo, il medico misura la funzione polmonare. Se questo diminuisce - ad esempio a causa della mancanza di respiro a causa della costrizione delle vie aeree - viene identificato l'allergene.

Nel contesto della cosiddetta dieta di eliminazione, le persone colpite devono prima evitare gli alimenti sospetti per un po '. Se i sintomi migliorano, il cibo sospetto viene somministrato in condizioni controllate (provocazione) e la reazione viene monitorata.

Maggiori informazioni sui sintomi

  • ageusia
  • chemosis
  • Occhi gonfi
  • eruzione
  • raucedine
  • epistassi
  • freddo
  • capannone
  • Occhi sanguinanti

Quali sono i rischi di un test allergico?

Nei test cutanei e provocatori, il paziente è esposto a bassi livelli dell'agente allergenico. Pertanto, durante questi test allergici possono esserci reazioni allergiche significative come palpitazioni, dispnea, prurito o disagio. In rari casi, uno shock allergico (shock anafilattico) può svilupparsi con arresto cardiaco e circolatorio. Per questo motivo, ogni medico fornisce farmaci di emergenza nei test allergologici.

Cosa devo considerare dopo un test allergico?

Al fine di riconoscere le complicazioni tardive del test allergologico, si dovrebbe dopo il prova di allergia rimani sotto osservazione per circa mezz'ora.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: