Ambrosia: bel pericolo

Finora, si trovano principalmente nella Germania meridionale e orientale. Ma ovunque si presenti, diffonde l'orrore nelle persone con allergie: l'artemisia artemisia. I tuoi pollini causano gravi denunce di raffreddore da fieno - e anche in quantità minime. Puoi ancora prendere il controllo dell'erba maliziosa? Il problema non è poi così nuovo: già circa 150 anni fa l'ambrosia artemisiifolia è stata introdotta dal Nord America all'Europa dell'Est.

Ambrosia: bel pericolo

Finora, si trovano principalmente nella Germania meridionale e orientale. Ma ovunque si presenti, diffonde l'orrore nelle persone con allergie: l'artemisia artemisia. I tuoi pollini causano gravi denunce di raffreddore da fieno - e anche in quantità minime. Puoi ancora prendere il controllo dell'erba maliziosa?

Il problema non è poi così nuovo: già circa 150 anni fa l'ambrosia artemisiifolia è stata introdotta dal Nord America all'Europa dell'Est. Da lì, la pianta è arrivata in Germania attraverso cibo per uccelli contaminato. "Ma solo le calde estati lunghe negli anni 2003 e 2006 hanno dato all'Ambrosia il via libera, per diffonderci ovunque", spiega il meteorologo Thomas Dümmel della Libera Università di Berlino.

L'Ambrosia è un vincitore del cambiamento climatico. Perché se all'erba non piace uno, allora è prima macinato. Distrugge la pianta con i suoi semi formanti in pochissimo tempo. Nei due secoli di età, tuttavia, abbondanti quantità di ambrosia potrebbero completare il loro ciclo vitale e spargere i loro semi nel terreno - gli esperti chiamano la "banca dei semi". Nel terreno le capsule riposano come piccole bombe a orologeria. Puoi aspettare fino a 40 anni perché le condizioni possano germogliare.

Trigger di allergia potente

L'ambrosia è particolarmente temuta per il suo polline: ogni singola pianta può inviare fino a un miliardo di grani di polline per stagione al vento. E hanno tutto: tre quarti di tutte le persone allergiche ai pollini rispondono al polline. "Anche cinque o dieci grani di polline per metro cubo d'aria possono essere sufficienti", ha affermato Dümmel. In confronto: per ottenere un effetto simile, dalla betulla sono necessari da 20 a 30 grani di polline. Inoltre, il polline di Ambrosia è molto piccolo e può penetrare così bene nei polmoni più profondi - i bronchi infiammati e persino l'asma non sono conseguenze insolite. Ecco perché la pianta poco appariscente è considerata uno degli allergeni naturali più pericolosi.

Non solo la potenza allergica del polline causa mal di testa agli esperti. "L'ambrosia fiorisce anche relativamente tardi nell'anno - da luglio a ottobre", dice l'esperto di piante. Finora, questo era un periodo in cui molti malati di febbre da fieno avevano già avuto pace. L'ambrosia di ragwum estende la stagione per occhi snob e acquosi. A rischio non sono solo le persone che hanno già la febbre da fieno. "Chiunque può diventare allergico, non deve esserci un precarico causato da altri pollini", afferma Dümmel.

Uno scenario horror: in America, l'Ambrosia è considerata responsabile di gran parte delle allergie ai pollini. Anche il fatto che sia in aumento qui ha conseguenze sul portafoglio: in Germania, l'Ambrosia stima che i costi dell'assistenza sanitaria siano attualmente compresi tra 17 e 47 milioni di euro all'anno.

Male male alla radice

La buona notizia: il male può letteralmente essere sradicato alla radice. "Gli scout di Ambrosia" sono stati entusiasti a Berlino per alcuni anni sotto la guida di esperti come Thomas Dümmel. Mappano il verificarsi della pianta e quindi creano la base per la loro rimozione. Queste misure, insieme alle condizioni meteorologiche favorevoli, hanno assicurato che il problema nella capitale tedesca fosse ampiamente tenuto sotto controllo al momento. "Ma gli stati federali sono molto diversi dalla situazione", afferma Dümmel. Alcuni fanno affidamento su agenzie governative, altri ignorano il problema e lasciano la battaglia a volontari che si organizzano.

In effetti, chiunque può aiutare a mitigare il pericolo cercando l'ambrosia. Ma ci vuole un po 'di pratica, perché l'erba è piuttosto poco appariscente. Di conseguenza, è difficile per il profano distinguere i verdi indesiderati dalle altre piante. La pianta altamente ramificata può variare la sua altezza statura, ad esempio tra 15 e 180 centimetri: questa è una gamma enorme. Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche che aiutano l'occhio allenato a identificare l'ambrosia. Così, la foglia inferiore delle foglie di fiederspaltigen è poco pelosa e verde - un importante elemento di differenziazione per l'artemisia comune dall'aspetto simile, che ha una foglia argentata al di sotto. Nel dubbio, c'è una letteratura botanica che può aiutare con la determinazione.

pianta pioniera

L'ambrosia si basa su molta luce, motivo per cui si trova principalmente in aree aperte con forte luce solare. "Dalla fine di maggio vale la pena cercare le piante", spiega Dümmel. Se il terreno è pesantemente invaso, l'ambrosia di solito non germina. Gli habitat classici sono cantieri, campi e terreni incolti - l'ambrosia è una pianta pioniera. Tuttavia, dipende dall'aiuto dell'uomo per la diffusione. Ad esempio, i semi viaggiano lungo strade e sentieri nei battistrada dei pneumatici e sulle scarpe o vengono distribuiti alimentando l'uccello.

Si spera che il problema con il cibo per gli uccelli dovrebbe essere presto fatto, perché un regolamento UE del 2011 obbliga i fornitori a mantenere la miscela di impurità più libera possibile. Tuttavia, vale ancora la pena di guardare da vicino il tuo cibo per uccelli. "I semi di Ambrosia assomigliano a stelle del mattino - piccole sfere con spine su di esso", assiste Dümmel. Normalmente si differenziano bene dai semi piuttosto piatti e dai girasoli. Finora, tuttavia, vale ancora la ricerca dell'Ambrosia nei luoghi in cui è stato applicato il becchime, per esempio intorno agli spazi aperti attorno agli alberi o sotto i balconi.

  • Immagine 1 di 15

    Febbre da fieno: sfuggire al polline

    La primavera sta arrivando, le temperature miti si stanno esaurendo. Ma non solo le persone vanno avanti. Anche il polline è stato messo in moto, con dispiacere di chi soffre di allergie. I più importanti consigli e trucchi per la febbre da fieno.

  • Immagine 2 di 15

    Non sei solo

    Prima di tutto - non sei solo con la tua sofferenza. La febbre da fieno è un'ipersensibilità a certi pollini d'api. Il sistema immunitario reagisce con una reazione allergica ai componenti vegetali effettivamente innocui. Gli esperti stimano che dal 16 al 20 per cento dei tedeschi sono afflitti da pollini ogni anno - e la tendenza è in aumento.

  • Immagine 3 di 15

    Sintomi veloci

    La febbre da fieno è una delle allergie di tipo 1: i suoi sintomi compaiono immediatamente o entro pochi minuti dal contatto con il grilletto. Membrane mucose agli occhi, naso, bocca e prurito alla gola. Gli occhi sono arrossati, gonfi e pieni di lacrime. Il naso è intasato e gocciolante. Gli attacchi di starnuti si stanno accumulando. Ciò può causare dolori e affaticamento del corpo. Il modo più sicuro per evitare il disagio è quello di evitare il polline.

  • Immagine 4 di 15

    Tempo per aria

    Un buon consiglio per evitare il polline: Ventilare quando la concentrazione di polline nell'aria è più bassa. In campagna questa è la sera tra le 19 e le 24, in città la mattina tra le 6 e le 8.

  • Immagine 5 di 15

    Spegni il polline

    Per impedire ai pollini di diffondersi nel tuo habitat, attaccare le guardie di polline alle finestre. Questi sembrano reti di insetti, ma prevengono principalmente l'ingresso di polline. Inoltre, è possibile appendere un asciugamano bagnato nell'appartamento per catturare il polline, che lo ha reso nonostante la grata all'interno.

  • Immagine 6 di 15

    Notte tranquilla

    Se vuoi goderti la notte, non dovresti trascinare il polline in camera da letto. Trucchi preziosi: togliti gli abiti da strada davanti alla camera da letto e lava il polline dai capelli prima di andare a letto. Inoltre, è meglio non asciugare le lenzuola all'aperto per impedire che i cattivi si attacchino e si introducano furtivamente nell'appartamento.

  • Immagine 7 di 15

    Pulisci e vai

    La pulizia e il lavaggio aiutano a tenere sotto controllo il cattivo polline. Vuoto quotidiano a casa tua. Meglio con un aspirapolvere tra cui Schwebstofffilter e maschera antipolvere di fronte alla bocca. Ancora meglio: lascia il succhiamento quotidiano, in cui i tormentatori si girano, qualcun altro e nel frattempo lascia la casa.

  • Immagine 8 di 15

    Guida senza pollini

    Soprattutto quando si guida un'auto, la febbre da fieno può diventare pericolosa con attacchi di starnuto incontrollati. Pertanto, tieni i finestrini chiusi durante la guida, anche quando fa caldo. Un investimento utile: filtro antipolline per la ventilazione. Cambia i filtri regolarmente. Meglio ogni anno, consiglia l'Associazione tedesca per l'allergia e l'asma.

  • Immagine 9 di 15

    Lotta o fuga

    Se la guerra dei pollini diventa troppo faticosa, devi comunque fuggire. Viaggiare sulle montagne, sulla costa o su un'isola può essere un attimo di respiro, specialmente nei momenti in cui la maggior parte del polline si libra nei cieli tedeschi. Il servizio di informazione sui pollini della Fondazione tedesca e quasi tutte le farmacie forniscono programmi di polline. Dovresti prenderlo!

  • Immagine 10 di 15

    La pioggia, una benedizione

    Il congedo permanente per sfuggire al polline non è spesso possibile. Un consiglio per essere in grado di uscire nel paese di origine: andare, soprattutto dopo le piogge all'aria aperta. La pioggia riduce la concentrazione di polline - usa il tempo per le passeggiate.

  • Immagine 11 di 15

    Febbre da fieno anche in inverno

    "In inverno, non ci sono problemi con la febbre da fieno" - questo purtroppo è un errore. In alcuni anni, il volo del polline inizia presto: secondo il servizio meteorologico tedesco, i pollini di nocciolo viaggiano anche all'inizio del 2014. Ciò è dovuto al clima mite che stimola gli alberi a rilasciare già il polline. Pertanto, pensa prima della tua protezione contro il polline.

  • Immagine 12 di 15

    Prevenire la reazione in anticipo

    Chi si attiva presto può anche prevenire i sintomi del raffreddore da fieno. Applicare i cosiddetti stabilizzatori dei mastociti sotto forma di collirio o spray nasale due o tre settimane prima dell'inizio della stagione pollinica. Il principio attivo previene una reazione allergica del corpo.

  • Immagine 13 di 15

    Aiuto medicamentoso

    Se i sintomi della febbre da fieno sono già in pieno svolgimento, esiste una gamma di farmaci per alleviare o prevenire i sintomi.Sono usati antistaminici, antagonisti del recettore acido cromoglicinico disodio, cortisone e leucotrieni. Cosa è meglio per te, il medico può dirti.

  • Immagine 14 di 15

    Cure hay febbre

    Se è noto quali sono i responsabili dei pollini, si può procedere contro di loro a lungo termine - con un'immunoterapia. Con la somministrazione di trigger altamente diluiti, il corpo può essere abituato ad esso e prevenire una reazione eccessiva del corpo. Il successo del trattamento, tuttavia, è controverso. Assicurati di cercare un trattamento da un medico qualificato.

  • Immagine 15 di 15

    Abituati ai bambini

    La reattività allergica è ereditaria - ma solo la predisposizione alla febbre da fieno viene trasmessa dai genitori. Se una malattia esplode realmente dipende da altri fattori. L'esposizione precoce ai trigger, ad esempio in natura, potrebbe potenzialmente ridurre il rischio dei bambini.

Sacchetto di plastica sopra e fuori con esso

E se trovi un'ambrosia nel tuo giardino? "Se la pianta non fiorisce ancora, puoi semplicemente strapparla", dice Dümmel. Tuttavia, se non si è sicuri della fase in cui si trova la pianta, è necessario posizionare un sacchetto di plastica su di esso prima di estrarlo. Da un lato previene il contatto con la pelle, che può essere irritante per le persone sensibili e dall'altro non diffondere involontariamente il polline o le sementi, consiglia l'esperto. Quindi semplicemente mettere la borsa nei rifiuti domestici. E: Si dovrebbe segnalare l'accadimento alle autorità - così il proprio stato federale ha un posto adatto - o al sito web "Ambrosia Atlas".

Le campagne mirate di ricerca e sterminio aiutano a rendere la vita difficile all'ambrosia in Germania. Ma può anche impedirne l'ulteriore diffusione? "In linea di principio," dice il meteorologo: "La lotta non ha ancora vinto, ma almeno sappiamo come dobbiamo guidarla." Per questo è importante creare una vasta consapevolezza del pericolo e raggruppati con appropriati, tra cui finanziario Per agire contro di essa. In questo modo, si potrebbero evitare scenari come quelli in America. "L'esempio brillante è la Svizzera", afferma l'esperto, "ora hanno l'ambrosia sotto controllo".


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: