Baby blues

Il baby blues si riferisce alla sensibilità psicologica che caratterizza molte donne pochi giorni dopo la nascita. Leggi di più!

Baby blues

di Baby blues (Postpartum Blues) si riferisce alla sensibilità psichica che si manifesta in molte donne pochi giorni dopo la nascita. In questi "giorni urlanti" le madri sono solitamente esauste, stanche e soffrono di sbalzi d'umore. Leggi come nasce Baby Blues e come gestirlo al meglio.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. F53

Descrizione del prodotto

Baby blues

  • Cos'è il baby blues?

  • Baby blues: cause

  • Baby blues: sintomi

  • Come gestisco un baby blues?

  • Il baby blues può diventare cronico?

Cos'è il baby blues?

Il Baby Blues (Postpartum Blues) è un umore temporaneo basso che si verifica nei primi tre o cinque giorni dopo la nascita. Le madri colpite sono inclini agli sbalzi d'umore, sono tristi e / o stremati e stanchi. Si verificano anche maggiore sensibilità e sensibilità. Spesso le madri rompono le lacrime durante il periodo del baby blues senza una ragione apparente, ed è per questo che i giorni del baby blues sono spesso chiamati colloqui verbali.

Di regola, i sintomi del baby blues scompaiono dopo alcuni giorni da soli.

In vari sondaggi, le informazioni sulla frequenza con cui Baby Blues si verifica, dal 25 all'80 percento. Queste differenze sorgono perché i sintomi sono valutati soggettivamente. Inoltre, i criteri utilizzati per svolgere un ruolo: Alcuni scienziati prevedono la stanchezza e il sonno ai sintomi di baby blues, altri non lo fanno.

Baby blues a volte è considerato un disturbo mentale. Ma ci sono anche molti esperti che non considerano questa depressione temporanea dell'umore dopo la nascita come patologica, ma come un normale processo di conversione e una parte importante dell'allenamento del legame madre-figlio.

Baby blues: cause

La causa del baby blues è l'attuale stato di conoscenza del forte calo dell'ormone dopo la nascita: durante la gravidanza, i livelli di estrogeni e progesterone sono molto alti. Dopo la nascita e la consegna della torta di noci, questi livelli diminuiscono molto rapidamente. L'estrogeno funziona in diversi punti del cervello; Tra le altre cose, stabilizza l'umore e neutralizza la depressione e la psicosi. Se questa protezione viene rimosso, si tratta di baby blues, per così crolli d'umore, labilità emotiva, e attacchi di depressione. Tale effetto si osserva anche in relazione alle mestruazioni e alla menopausa.

Il tipo di nascita, il luogo e la durata non hanno alcuna influenza sul fatto che si tratti di un baby blues o meno. Tuttavia, il rischio di un baby blues aumenta se il parto non avviene come previsto dalla madre. Ad esempio, le madri che stavano pianificando di partorire al di fuori della clinica, ma che poi dovevano andare in una clinica, spesso si sentivano inutili dopo la nascita e più spesso soffrivano di un baby blues.

Fattori psicosociali come lo stato civile o le condizioni della madre sembrano non avere alcuna influenza sull'insorgenza del baby blues.

Baby blues: sintomi

Le donne con il baby blues mostrano una generale maggiore sensibilità agli eventi esterni: sono più irritabili, reagiscono rapidamente emotivamente (con lacrime di gioia, per esempio) e tendono a cambiare rapidamente l'umore. Altri possibili segni di baby blues sono:

  • (esagerato) preoccupazioni per il bambino e il futuro
  • afflizione
  • Scoraggiamento (nessuna depressione)
  • problemi di concentrazione
  • Aggressività precedentemente sconosciuta
  • Sentimenti di confusione
  • Lievi disturbi del sonno e dell'appetito

Come gestisco un baby blues?

Baby blues non ha valore di malattia, quindi di solito non ha bisogno di essere trattato. Di norma, i sintomi del baby blues si risolvono da soli in pochi giorni. E 'bene se malati hanno una stretta badante in questo momento, con cui possono parlare apertamente e di sostenerli nella cura del neonato. Anche il riposo e la comprensione delle condizioni della donna da parte del suo partner e di altri parenti sono utili.

Molti medici consigliano anche alle madri di trascorrere molto tempo con il loro bambino durante questo periodo. Solo allora si può costruire un legame stretto e la gioia per il proprio bambino supera le emozioni negative.

Il baby blues può diventare cronico?

Nella maggior parte dei casi, i sintomi del baby blues si risolvono dopo alcuni giorni. Se questo non è il caso, potrebbe essere l'inizio della depressione postpartum o della psicosi postpartum. Quindi, se gli sbalzi d'umore persistono per un lungo periodo, o se si sviluppano sintomi depressivi o psicotici (come perdita della realtà, allucinazioni, ecc.), Dovresti vedere un medico.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: