Bartolinite

La bartolinite si manifesta come gonfiore indotto dall'infiammazione nell'area pubica, di solito come conseguenza di una cisti di bartolini. Leggi di più!

Bartolinite

di Bartolinite I medici si riferiscono all'infiammazione batterica del dotto di una delle due ghiandole di Bartolini. Queste gonadi si trovano vicino all'ingresso vaginale. Molto spesso l'infiammazione insorge come conseguenza di una cisti di Bartolini (cisti di Bartolini). Al contrario, la bartolinite può anche essere la causa di una tale cisti. Maggiori informazioni sulle cause, i sintomi e il trattamento della bartolinite!

Descrizione del prodotto

Bartolinite

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Bartolinite: descrizione

In Bartolini il dotto di una delle due ghiandole di Bartolini (Glandulae vestibulares majores) è infiammato - la ghiandola stessa è raramente interessata.

Le ghiandole di Bartolini sono gonadi delle dimensioni di un pisello vicino all'entrata della vagina. Durante il rapporto sessuale, libera una secrezione chiara e chiara che inumidisce il vestibolo vaginale, riducendo così l'attrito della penetrazione del pene. I dotti delle due ghiandole si aprono verso l'esterno delle piccole labbra verso l'esterno.

La bartolinite è la causa più comune di gonfiore pubico. Può verificarsi in donne adulte di tutte le età, ma si sviluppa soprattutto nelle donne più giovani e sessualmente attive.

Bartolinite: sintomi

La bartolinite provoca un gonfiore (solitamente unilaterale) nel terzo inferiore di una delle piccole e grandi labbra. Questo gonfiore può raggiungere le dimensioni dell'uovo di gallina o persino della pallina da tennis ed è molto doloroso. Anche quando si è seduti o camminando, molti pazienti si lamentano del dolore. L'area della mucosa interessata è rossa. A volte si verifica anche la febbre.

Bartolinite: cause e fattori di rischio

La bartolinite può essere causata da una varietà di batteri, compresi quelli presenti naturalmente nel o sul corpo umano. Questi includono, per esempio, Escherichia coli (nell'intestino) e Staphylococcus aureus (sulla pelle, nel naso, ecc.). Occasionalmente sono patogeni batteri patogeni (), l'innesco di un bartolinite, come alcuni agenti patogeni delle malattie sessualmente trasmesse: clamidia e gonorrea (Neisseria gonorrhoeae; patogeno della gonorrea = gonorrea).

Nella maggior parte dei casi la bartolinite si sviluppa sulla base di una cisti di Bartolini. La ghiandola di Bartolini interessata è gonfiata da una marmellata della secrezione ghiandolare, ma inizialmente non è infiammata. Nelle secrezioni congestionate i batteri possono moltiplicarsi bene, il che porta a un'infiammazione.

Più raramente, un bartolinite direttamente sviluppato da infezione da batteri patogeni che sono entrati dal vestibolo nel condotto della ghiandola di Bartolini.

Bartolinite: esami e diagnosi

Se hai gonfiore nell'area pubica, dovresti consultare il tuo ginecologo. Può scoprire se, come spesso accade, la Bartolinite sia dietro di essa. In primo luogo, il medico ti chiederà in dettaglio i tuoi sintomi e la storia della malattia (anamnesi). Le possibili domande sono:

  • Di quali sintomi soffri?
  • Quando hai notato il gonfiore?
  • Hai mai avuto un tale gonfiore o una provata Bartolinite?

Successivamente, il medico esaminerà il gonfiore. Sta attento, perché il gonfiore in una bartolinite è molto doloroso. L'esame e l'esame, insieme all'anamnesi, sono in genere sufficienti per diagnosticare chiaramente la bartolinite.

Se si sospetta che l'infiammazione causata da gonorrea, il medico vorrà probabilmente un tampone dalla zona della vagina e l'uretra di lasciarlo indagare in laboratorio per questi germi.

Bartolinite: trattamento

La bartolinite raramente guarisce da sola. Dovrebbe quindi essere trattato.

Bartolinite: trattamento conservativo

Nelle fasi iniziali, la bartolinite è generalmente trattata in modo conservativo. Vengono utilizzate misure antinfiammatorie e analgesiche, ad esempio sotto forma di unguenti. Anche con sitz baths o buste che contengono additivi anti-infiammatori, puoi concederti una leggera bartolinite. A volte il calore (come l'irradiazione con luce rossa) è utile: fa sì che il focus dell'infiammazione sia isolato dal tessuto sano.

Il trattamento con antibiotici è particolarmente indicato quando il gonococco Bartolinite - è stato attivato - l'agente eziologico della malattia sessualmente trasmessa gonorrea (gonorrea).

Bartolinite: trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico è necessario in un Bartolinite in fase avanzata, per cui se l'infiammazione per formare una raccolta di pus (empiema, ascesso) o una cisti ha portato (vedi anche sotto: progressione della malattia e la prognosi). Per fare questo, il medico apre il dotto escretore e sutura le pareti laterali con i bordi della pelle.Quindi il condotto della ghiandola viene tenuto aperto e il contenuto può scorrere senza impedimenti. Questa procedura si chiama Marsupializzazione ed è eseguita in anestesia generale.

Se la bartolinite si ripresenta nonostante il trattamento, di solito viene rimossa l'intera ghiandola (estirpazione).

Bartolinite: decorso della malattia e prognosi

Il rigonfiamento infiammatorio del tessuto può causare lo spostamento del dotto della ghiandola di Bartolini. La secrezione ancora prodotta dalla ghiandola può quindi non drenare più. Può formare pus e accumularsi nel dotto escretore deposto. I medici poi parlano di un empiema. Nei casi più rari si tratta di fusione purulenta del tessuto circostante. Così si formano nuove forme di cavità, in cui si accumula il pus. Poi c'è un ascesso di Bartolini.

Con ricorrenti Bartolinite può finire come una cisti di Bartolini (cisti di Bartolini).


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: