Benazepril

Il principio attivo benazepril è un cosiddetto ace-inibitore. È usato per trattare l'ipertensione e l'insufficienza cardiaca. Leggi di più!

Benazepril

L'ingrediente attivo benazepril è un cosiddetto ACE-inibitore. È usato per trattare la pressione alta (ipertensione) e insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca). Come con altri antipertensivi, il farmaco può aumentare vertigini, debolezza e disagio all'inizio della terapia. Leggi tutto su Benazepril: effetti, usi ed effetti collaterali.

Ecco come funziona Benazepril

Uno dei più importanti sistemi sanguigna regolatrice di pressione nel corpo umano è il cosiddetto sistema renina-angiotensina (RAAS). È una struttura complessa per il controllo e la regolazione fine della pressione sanguigna. Questo è vitale, perché la pressione sanguigna troppo alta danneggia gli organi e porta troppo bassa a una carenza di ossigeno e nutrienti dei tessuti.

Il sito centrale per la misurazione della pressione sanguigna nei reni RAAS sono: sono apporto di sangue è diminuito, rilasciano aumenta l'enzima renina da nel flusso sanguigno elevato meno. La renina assicura che l'ormone angiotensina I sia prodotto da un precursore. Angiotensina I è poi l'enzima "enzima di conversione" (abbreviato in ACE), che si trova nei polmoni e reni, viene convertito in un altro messaggero chimico. Angiotensina II Ciò può aumentare la pressione sanguigna, per costrizione dei vasi sanguigni e la Riduzione di escrezione di acqua e sale nei reni.

Gli inibitori dell'ACE come il benazepril bloccano l'enzima ACE. Ciò impedisce un aumento della pressione sanguigna. Questo è auspicabile e necessario nelle persone con ipertensione: una pressione permanente aumentata (oltre 140/90 mmHg) danneggia i vasi sanguigni. Questo può portare a gravi conseguenze come infarto, ictus, insufficienza cardiaca e gravi danni agli occhi e ai reni.

Anche con insufficienza cardiaca è sensata una riduzione della pressione sanguigna, perché allevia il cuore.

Assorbimento, rottura ed escrezione di benazepril

Dopo la sua ingestione, il principio attivo raggiunge rapidamente il sangue attraverso l'intestino, dove raggiunge il livello più alto dopo 30 minuti. Poiché il benazepril è un precursore del principio attivo benazeprilato, il principio attivo deve essere prima attivato nel fegato. La forma attiva raggiunge i suoi livelli ematici più alti dopo 90 minuti. Dopo dieci-undici ore, metà della sostanza attiva viene eliminata o degradata ad altre sostanze non attive. L'escrezione avviene principalmente attraverso i reni con l'urina.

Quando sarà usato Benazepril?

Il principio attivo benazepril è approvato per il trattamento di:

  • ipertensione essenziale (ipertensione senza causa apparente)

Nei casi gravi di insufficienza cardiaca, il benazepril è solitamente associato a diuretici o glicosidi digitalici.

L'uso di benazepril deve essere a lungo termine, in quanto il farmaco migliora solo i sintomi ma non cura la malattia di base.

Ecco come viene usato Benazepril

L'inibitore ACE benazepril è assunto in compresse al mattino con o senza pasto. Per il trattamento dell'ipertensione solitamente si inizia con una dose iniziale di dieci milligrammi di benazepril. Il dosaggio può quindi essere gradualmente aumentato fino a 40 milligrammi. Nell'insufficienza cardiaca, le dosi iniziali e massime sono inferiori (rispettivamente a 2,5 milligrammi e 20 milligrammi). Può la pressione del sangue è rimasto stabile con il farmaco per un certo tempo, sarà passato a una dose di solito dieci milligrammi di benazepril manutenzione.

Prima dell'inizio del trattamento deve essere compensata l'eventuale mancanza di sale o di liquidi, altrimenti la perdita di pressione sanguigna all'inizio della terapia potrebbe essere eccessiva.

Se Benazepril non può abbassare sufficientemente la pressione sanguigna alla dose più elevata, la maggior parte dei pazienti riceverà anche altri medicinali per la pressione del sangue.

Quali effetti collaterali ha il Benazepril?

La terapia con Benaltepril causa spesso capogiri e debolezza, soprattutto quando ci si alza da una posizione seduta o sdraiata. La ragione è che il paziente deve prima abituarsi alla pressione del sangue insolitamente bassa ma normale.

Con un dieci a cento pazienti benazepril sviluppano disfunzione renale, un'infiammazione dei bronchi, tosse secca, nausea, indigestione, mal di testa, stanchezza e valori del sangue alterati. Soprattutto la tosse irritante deve essere riferita al medico, poiché questo potrebbe essere un segnale che il benazepril non è tollerato.

A cosa dovresti prestare attenzione quando prendi il Benazepril?

L'ingrediente attivo Benazepril può causare in combinazione con altre interazioni attivi, sebbene tali preparazioni ad un orario diverso da adottare.

Altri farmaci per la pressione sanguigna e farmaci che riducono solo come effetto collaterale della pressione sanguigna (come gli antidepressivi, anti-angina e alcool), l'effetto del benazepril può aumentare imprevedibile.

I cosiddetti FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) possono ridurre l'effetto di benazepril. Inoltre, possono aumentare l'effetto collaterale dannoso dei reni.I FANS sono analgesici e antinfiammatori utilizzati nei reumatismi, nell'infiammazione e nel dolore generalizzato (come il mal di testa). Questi includono, ad esempio, l'aspirina (acido acetilsalicilico), l'ibuprofene, il diclofenac, l'indometacina e il naprossene.

L'uso concomitante di agenti che influenzano i livelli di potassio deve essere attentamente monitorato. Esempi includono integratori di potassio, alcuni agenti disidratanti (spironolattone, eplerenone, amiloride, triamterene) e l'eparina anticoagulante.

Alcuni farmaci possono (come effetto collaterale) alterare il numero di sangue, come il numero di alcuni globuli bianchi. In combinazione con benazepril, la probabilità che aumenti. Tali agenti comprendono, ad esempio, agenti antitumorali, agenti immunosoppressivi (agenti immunosoppressivi), glucocorticoidi ("cortisone") e agenti di gotta.

Il benazepril può aumentare l'effetto ipoglicemico delle medicine contro il diabete (glicemia e insulina). All'inizio della terapia con benazepril, i diabetici dovrebbero quindi misurare sempre più i livelli di zucchero nel sangue.

Le donne incinte, le donne che allattano e i bambini non devono essere trattati con il farmaco antipertensivo Benazepril.

Come ottenere farmaci con Benazepril

Il principio attivo Benazepril è prescritto in ogni dosaggio e prescrizione. Si può ottenere solo con una prescrizione del medico in farmacia.

Da quando è conosciuto Benazepril?

L'ACE-inibitore benazepril è un ulteriore sviluppo del primo captopril ACE-inibitore. Questo a sua volta è un derivato chimico di una sostanza nel veleno del Jararaca-Lanzenotter brasiliano. Contrariamente al captopril, il benazepril ha una maggiore durata d'azione nel corpo e non porta a sensazioni gustative. Preparati contenenti la sostanza attiva benazepril sono stati ammessi in Germania nel 1996.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: