Bifonazolo

Il bifonazolo è usato per trattare il fungo della pelle e delle unghie e viene solitamente applicato come crema o soluzione. Per saperne di più su bifonazole qui!

Bifonazolo

L'ingrediente attivo bifonazolo appartiene ai nuovi mezzi per il trattamento delle infezioni fungine della pelle e delle unghie. Inibisce la crescita e la proliferazione dei funghi ed è quindi chiamato anche "fungistatico". L'agente antifungoso è usato esternamente, come crema o soluzione. Qui puoi leggere tutto ciò che vale la pena conoscere su bifonazolo, applicazione e modalità di azione.

Ecco come funziona il bifonazolo

Oltre agli animali e alle piante nella sistematica degli organismi viventi, le cui cellule contengono un nucleo, i funghi formano un regno separato. Come gli altri regni, i funghi hanno alcune peculiarità che la medicina usa per sviluppare farmaci contro di loro. Proprio come gli animali e gli esseri umani hanno il colesterolo, che dà loro cella membrane stabilità, i funghi hanno una sostanza chiamata ergosterolo molto analoga struttura, di cui hanno bisogno per costruire le loro membrane cellulari.

Gli agenti antifungini più usati (antifungini) sono inibitori della produzione dell'ergosterolo nelle cellule fungine. Questo include anche i cosiddetti antifungini azolici, che sono molto simili in chimica esaurito e il cui nome termina sempre nella "-azol" sillaba. Esempi sono clotrimazolo, itraconazolo e bifonazolo. Ciò che rende unico il bifonazolo è che attacca e blocca due parti della catena di produzione dell'ergosterolo. Ha anche un tempo di permanenza molto lungo sulla pelle.

Quando sarà usato il bifonazolo?

Le applicazioni di bifonazolo includono infezioni fungine della pelle e delle unghie causate da lieviti, muffe, dermatofiti (funghi filamentosi che causano un certo tipo di fungo pelle) e altri funghi - bifonazolo ha un ampio spettro di azione.

Quindi viene usato il bifonazolo

I preparati contenenti il ​​principio attivo bifonazolo sono commercializzati come crema, gel, soluzione e spray. Vengono applicati una volta al giorno la sera sulla pelle malata e adiacenti aree della pelle sana e massaggiati delicatamente. La terapia deve essere continuata per altre due settimane dopo la scomparsa dell'infezione, per prevenire la nuova diffusione di spore o infezioni residue invisibili. Complessivamente, il farmaco deve essere usato per le infezioni da funghi della pelle da due a quattro settimane e per le infezioni da funghi delle unghie per quattro settimane.

Quali sono gli effetti collaterali del Bifonazolo?

Gli effetti collaterali associati alla terapia locale con bifonazolo sono limitati al sito di utilizzo, poiché il farmaco passa a malapena attraverso la pelle nel flusso sanguigno.

Quando si applica la crema bifonazolo si verifica in uno su cento a mille irritazione della pelle trattata come arrossamento, bruciore e dolore. Se applicato come gel o soluzione (spray), ciò si verifica anche in ogni decimo-centesimo paziente.

Se è presente ipersensibilità al bifonazolo, possono verificarsi reazioni allergiche da contatto che possono manifestarsi come prurito, arrossamento e formazione di vesciche. In caso di tali reazioni allergiche deve essere consultato un medico.

Che cosa dovrebbe essere considerato quando si utilizza il bifonazolo?

Le interazioni di bifonazolo con altri farmaci non sono ancora note.

Per le donne in gravidanza, non vi sono dati sufficienti per una valutazione della sicurezza. Tuttavia, dal momento che quasi nessun ingrediente attivo viene assorbito dall'organismo durante l'applicazione locale, non è previsto alcun rischio.

Durante l'allattamento bifonazolo può essere utilizzato, ma non deve essere applicato nella zona del seno di madri che allattano, per evitare l'ingestione orale da parte del bambino. Negli stessi neonati la crema bifonazolo deve essere utilizzata solo sotto controllo medico.

Come ottenere farmaci con bifonazolo

Gli agenti contro la pelle e le unghie fungine con il principio attivo sono soggetti alla farmacia, ma non sono soggetti a prescrizione medica. Dopo la consultazione con il farmacista, possono quindi essere acquistati senza prescrizione medica.

Da quando è noto il bifonazolo?

L'antimicotico è stato sviluppato nel 1982 dalla società farmaceutica Bayer e si è dimostrato immediatamente a causa del suo ampio spettro di attività. Dopo essere stato approvato, è stato rilasciato dalla prescrizione nel 1988 e può ora essere acquistato in farmacia senza prescrizione medica. Nel frattempo, ci sono anche generici con il principio attivo nel mercato tedesco bifonazolo.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: