Biosiegel

Ti conosci con il sigillo biologico? Cosa puoi orientarti e cosa significano i diversi segni, puoi scoprirlo qui.

Biosiegel

Biosiegel dovrebbe aiutare i consumatori a orientarsi meglio durante lo shopping, che è organico e ciò che non lo è. Ma con oltre 100 diversi segni organici è possibile perdere rapidamente traccia di quale etichetta biologica per quale linea di produzione è, cioè: ciò che effettivamente si acquista esattamente. Ci sono enormi differenze nel settore del cibo sostenibile. Leggi qui, quali etichette organiche sono importanti alle nostre latitudini, cosa rappresentano e perché non tutto ciò che sembra sostenibile è davvero ecologico.

Biosiegel: che cos'è?

Foglia verde, cerchio giallo, rettangolo arancione... ora ci sono circa 40 etichette biologiche e più di 100 etichette biologiche per aiutare i consumatori attenti all'ambiente e alla salute a identificare i prodotti nel supermercato che sono stati allevati e / o prodotti ecologicamente.

Ogni marchio biologico di approvazione si basa sulle linee guida organiche dell'UE (EG-Öko-Verordnung). È giuridicamente vincolante e uniformemente regolamentato in tutta Europa - inclusi controlli regolari e rigorosi - e contiene, tra le altre cose, i seguenti punti focali:

  • Il 95 percento degli ingredienti deve provenire dall'agricoltura biologica
  • nessun pesticida o fertilizzante chimico-sintetico
  • Conservazione / aumento della fertilità del suolo
  • gestione sostenibile
  • Benessere degli animali e salute degli animali, alimentazione con mangimi prodotti ecologicamente

Panoramica Biosiegel: quali certificati organici ci sono in Germania?

Il logo organico esagonale è ancora il sigillo biologico più conosciuto in questo paese. La Germania lo ha introdotto nel 2001 e secondo il Organic Food Monitor 2015, quasi il 95% dei consumatori lo sa. Questo è anche il motivo per cui molti produttori continuano a mantenere questo marchio biologico di qualità sui loro prodotti. Volontario. Poiché obbligatoria all'interno dell'UE - e anche solo per tutti gli alimenti biologici confezionati - è dal luglio 2010 che vale solo il sigillo biologico UE: un foglio stilizzato di stelle bianche su uno sfondo verde chiaro. Segnala che il cibo o il prodotto è conforme alle linee guida del regolamento biologico CE.

Ma molti critici non vanno abbastanza lontano. Si lamentano che gli agricoltori biologici non sono controllati abbastanza spesso e che l'intera azienda non deve lavorare secondo l'eco-regolamentazione per etichettare determinati prodotti. Alcune di queste vulnerabilità dovrebbero essere migliorate. Tuttavia, alcune etichette organiche hanno già fissato standard significativamente più elevati per i prodotti e gli alimenti che vorrebbero indossare il loro logo. Ma attenzione, non tutti i sigilli alternativi sono in realtà più "organici".

marchio collettivo

Questi includono etichette come Demeter, Biopark, Naturland, Gäa, Eco Vin, Ecoland o Biokreis. La maggior parte di essi sono loghi di associazioni di agricoltori biologici i cui requisiti sono significativamente più alti di quelli per l'etichetta biologica dell'UE. Oltre alle sue direttive, è necessario soddisfare i seguenti criteri affinché un prodotto possa portare una tale bio-etichetta:

  • Gli agricoltori dell'Unione devono convertire l'intera azienda agricola in eco-fattoria. Al contrario, le etichette europee e quelle organiche consentono a tutto il pollaio di essere "eco-compatibili", mentre sul campo, i fertilizzanti convenzionali e i pesticidi sintetici sono ancora usati convenzionalmente.
  • L'uso di mangimi convenzionali è completamente vietato o severamente limitato a Demeter & Co. L'etichetta biologica è molto più tollerante qui.
  • Lo stesso vale per il numero massimo di suini e polli autorizzati a tenere gli agricoltori per zona: l'UE approva circa 580 polli da carne per ettaro all'anno sotto il marchio biologico, rispetto a solo 280 per Biokreis e altre associazioni.
  • Gli agricoltori dell'associazione non possono usare letame e letame provenienti da fattorie convenzionali per fertilizzare. Agli agricoltori biologici dell'UE è consentito - se necessario.
  • Le associazioni sono anche più severe rispetto all'etichetta biologica dell'UE per quanto riguarda gli eccipienti e gli additivi. Cosa può essere usato per quale gruppo di prodotti è regolato con precisione. Enzimi e aromi naturali sono di solito vietati, a differenza del regolamento UE e
  • le associazioni attribuiscono grande importanza alla regionalità.

marchi

Questi includono etichette come Rapunzel e Alnatura e le linee organiche (con il loro logo biologico) da supermercati e discount come Rewe, Penny, Aldi o Lidl. Mentre i prodotti biologici del supermercato in genere soddisfano solo le linee guida EC organiche, vale a dire i requisiti minimi, i prodotti Rapunzel e Alnatura devono provenire da aziende biologiche al 100% e non devono contenere alcuna ingegneria genetica (per i prodotti biologici della CE è massimo In certi casi è consentito lo 0,9 per cento di materiale geneticamente modificato). Quindi sono un po 'più sostenibili dei loro colleghi di Supermark.

marchio di qualità

. Promesse regionali come "eco-qualità garantita dalla Baviera" o "L'agricoltura biologica in Sassonia" dovrebbe suscitare senso di casa e di fiducia Tutto ciò che è pubblicizzato come "biologico" o "eco" Anche se il regolamento UE deve soddisfare - e spesso è il l'impatto ambientale legato ai trasporti è inferiore, ma nulla di più.

Biosiegel: critica e fuorviante

Dal 1993 sono protetti termini come "eco", "biologico", "biologico", "biologico" o "agricoltura biologica certificata". Tuttavia, ci sono alcune formulazioni simili che dovrebbero dare l'impressione che i prodotti convenzionali siano organici. Termini come "naturale", "alternativa" o "coltivazione controllata" non sono garanzia di qualità ecologica. Perché in base a quali criteri qui è controllato, decide solo il produttore.

Ma anche dove un'etichetta biologica come il logo UE o un segno di club in crescita blasonate, ci sono zone d'ombra: Secondo gli animali Direttiva UE le corna possono a volte essere rimossi, per esempio, può (nella fase di transizione per l'azienda agricola biologica) e in parte non essere somministrato mangime biologico o aggiunto al caglio microbico bio-yogurt da muffe.

Complessivamente sono consentiti circa 50 additivi. In altri sigilli di approvazione lì nonostante rigorose normative spesso "SI" - non "must" politiche ( "dovrebbero organismi utili essere incoraggiata", "dovrebbe piovere l'acqua viene raccolta", "vie di trasporto dovrebbe essere breve," "dovrebbe avere un sofisticato concetto di pulizia" ).

Biosiegel: Conclusione

Senza dubbio, ci sono principalmente la stanza ancora biologico UE di miglioramento - e di certo non si sarà mai in grado di essere sicuri come un consumatore che gli animali hanno il 100 per cento mantenuto con umanità o realmente la chimica tocca la mela biologica.

Questo è già difficile perché le mucche sul pascolo non possono essere completamente "biologicamente sigillate" e frutta e verdura organiche sono accanto ai prodotti convenzionali sullo scaffale o sono confezionate in plastica.

Tuttavia, i prodotti biologici, in particolare quelli con un marchio biologico, che si basano su linee guida rigorose, sono fondamentalmente più delicati per l'ambiente e gli animali provenienti dall'agricoltura biologica vivono in condizioni migliori. Cibo ecologico con Biosiegel sono inoltre comprovati con meno residui di pesticidi. Per molti aspetti è utile spendere qualche centesimo in più su questi prodotti.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: