Biperiden

Biperiden è un cosiddetto anticolinergico. Viene usato, tra le altre cose, per alleviare i vari sintomi del parkinson. Leggi di più qui!

Biperiden

biperiden è un cosiddetto anticolinergico. Viene usato tra le altre cose nel Parkinson, principalmente per alleviare la rigidità muscolare (rigore) e il tremore incontrollabile (tremore). Il principio attivo può essere somministrato sotto forma di compressa somministrata come iniezione. Qui leggi tutto ciò che è importante sull'applicazione, le modalità di azione e gli effetti collaterali di Biperiden.

Ecco come funziona Biperiden

Nel Parkinson, quelle cellule nervose nel cervello che producono la sostanza dopaminergica (neurotrasmettitore) muoiono. Ciò porta ad un sovrappeso relativo di altri messaggeri come l'acetilcolina. Questo innesca i sintomi del Parkinson come rigidità muscolare (rigore) e tremore (tremore).

Biperiden sopprime l'azione dell'acetilcolina messaggera, che riduce lo squilibrio nel metabolismo del messaggero. Questo allevia in particolare l'agitazione (tremore), affetti da malattia di Parkinson, ma anche altri sintomi come la rigidità muscolare (rigidità) e grave mancanza di movimento (acinesia).

Assorbimento, degradazione ed escrezione di Biperiden

Il principio attivo può essere usato per via orale (compressa, compressa a rilascio prolungato) e quindi entra nel sangue attraverso la parete intestinale. D'altra parte, Biperiden può anche essere somministrato come soluzione di iniezione. Il principio attivo viene metabolizzato nel fegato. L'escrezione avviene con l'urina e le feci.

Quando viene applicato Biperiden?

Biperiden è approvato per la sindrome di Parkinson, principalmente per alleviare i sintomi come tremore e rigore. Viene anche usato nella malattia di Parkinson condizionata dal punto di vista medico e nei cosiddetti disordini del movimento extrapiramidale. Questi includono distonia (sostenuta, non volutamente influenzato spasmi dei muscoli scheletrici), blefarospasmo (blefarospasmo) "torcicollo" (torcicollo spasmodico).

La soluzione iniettabile può anche essere somministrata mediante avvelenamento da nicotina e avvelenamento con composti organici del fosforo.

Quindi viene usato biperiden

Il principio attivo viene solitamente assunto in compresse o in compresse a rilascio prolungato (compressa a rilascio prolungato). Nelle emergenze, come l'avvelenamento, viene spesso somministrato come soluzione iniettabile direttamente in una vena o in un muscolo, perché l'effetto è più rapido.

La terapia orale è iniziata con una dose bassa, che è poi lentamente aumentata a seconda della tolleranza e l'efficacia di un massimo di una dose di manutenzione individuale ( "Creep" della terapia). La dose massima al giorno è di dieci a 20 milligrammi di biperiden.

La brusca interruzione del farmaco deve essere evitata (tranne in caso di emergenza). Invece, la dose dovrebbe essere gradualmente ridotta.

Quali effetti collaterali ha biperiden?

Possibili effetti indesiderati biperiden includono secchezza delle fauci, stanchezza, vertigini, ansia, agitazione, irrequietezza, confusione, allucinazioni, disturbi cognitivi, problemi di minzione, nausea, disturbi di stomaco, palpitazioni cardiache e difficoltà di messa a fuoco (adattabilità compromissione dell'occhio).

Cosa dovrebbe essere considerato quando si utilizza Biperiden?

Biperiden non può essere usato nei seguenti casi:

  • glaucoma ad angolo chiuso non trattato (una forma di cataratta)
  • Restringimento (stenosi) nel tratto gastrointestinale
  • Miastenia grave (malattia neurologica associata a grave debolezza muscolare)

Per le malattie associate a palpitazioni (tachicardia) o ad aumentati spasmi, biperiden deve essere usato con cautela.

Durante la gravidanza e l'allattamento, le madri dovrebbero usare solo biperiden dopo aver consultato il proprio ginecologo.

L'uso concomitante di biperiden e di altri medicinali può causare interazioni. Così ridotta, per esempio, dall'uso concomitante di antiacidi (per il bruciore di stomaco e disturbi gastrici acido-correlate) l'inclusione di biperidene nel corpo. Altre interazioni sono possibili, per esempio con chinidina (farmaci per battito cardiaco irregolare), metoclopramide (farmaci per la nausea e il vomito), antistaminici (farmaci per le reazioni allergiche e nausea), altri agenti Parkinson e alcol.

È così che prendi medicine con biperiden

biperiden è una prescrizione, quindi solo con una prescrizione medica in farmacia disponibile.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: