Calcoli vescicali

I calcoli alla vescica sono pietre urinarie nella vescica urinaria. Leggi tutte le cause, i sintomi e le opzioni di trattamento qui!

Calcoli vescicali

calcoli vescicali sono pietre urinarie nella vescica urinaria. Di solito si formano nella stessa vescica urinaria, ad esempio se l'urina non può fluire liberamente durante la minzione. Inoltre, i calcoli urinari dalla pelvi renale possono essere trasportati attraverso l'uretere nella vescica. In molti casi, i calcoli della vescica vengono espulsi dal corpo da soli, ma a volte devono essere rimossi chirurgicamente o con tecniche speciali. Leggi tutte le informazioni importanti sui calcoli vescicali qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. N21N20

Descrizione del prodotto

calcoli vescicali

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Bladder Stones: Descrizione

In generale, una pietra urinaria è una concrezione solida, simile a una pietra nel tratto urinario. Se c'è una pietra urinaria nella vescica urinaria, questa concrezione viene chiamata una pietra vescicale. La vescica urinaria raccoglie l'urina come un serbatoio e rende possibile, attraverso la muscolatura speciale, liberarla a volontà. I calcoli vescicali possono formarsi nella vescica (calcoli primari della vescica) o si formano nel rene o negli ureteri e infine entrare nella vescica urinaria (calcoli vescicali secondari) con il flusso costante di urina. I sintomi delle pietre urinarie sono gli stessi in entrambe le specie.

Si forma un blister quando certi sali di formazione rocciosa si cristallizzano nell'urina. Questo di solito accade quando il sale in questione si trova in una concentrazione troppo alta nelle urine e quindi supera la soglia di solubilità. Se il sale forma un cristallo solido (concrezione), nel tempo si depositano sempre più strati, in modo che il piccolo calcolo iniziale diventi una pietra urinaria in continua crescita.

A seconda del tipo di sale di cui è fatta la pietra, i medici distinguono:

  • Calcoli di ossalato di calcio (75 per cento di tutti i calcoli urinari)
  • "Pietre di struvite" fatte di fosfato di ammonio di magnesio (10 percento)
  • Urate le pietre dall'acido urico (5 percento)
  • Calcium Phosphate Stones (5 percento)
  • Pietre di cistina (raro)
  • Xanthin Stones (rare)

La distinzione dei diversi tipi di pietra non è solo per ragioni puramente scientifiche. Piuttosto, i diversi tipi di pietra differiscono in termini di cause, diagnostica e trattamento. Così, ad esempio, solo i calcoli ricchi di calcio, "radiopachi" possono essere rilevati sull'immagine a raggi X o solo determinate pietre urinarie con una alcalinizzazione delle urine possono essere eventualmente sciolte di nuovo.

I calcoli alla vescica possono verificarsi in persone di tutte le età. Tuttavia, le persone anziane e in sovrappeso sono più inclini ai calcoli alla vescica. Uomini e donne sono ugualmente colpiti. Negli uomini, la causa dei calcoli alla vescica è un ingrossamento benigno della prostata (IPB) nella maggior parte dei casi.

In molti casi, i calcoli alla vescica non causano disagio e vengono espulsi dal corpo con le urine. Tuttavia, se le pietre urinarie bloccano l'uscita all'uretra o sono troppo grandi per passare attraverso l'uretra da sole, è necessaria la rimozione della pietra urinaria medica. Qui, le pietre urinarie possono essere schiacciate durante la riflessione della vescica con una pinza o mediante la cosiddetta terapia ad onde d'urto (ESWL). I pezzi risultanti sono quindi abbastanza piccoli da essere risciacquati con il flusso di urina. La chirurgia corretta è necessaria solo in alcuni casi con calcoli vescicali molto grandi. Oltre alla rimozione, in particolare la rimozione delle cause è importante al fine di prevenire nuovi calcoli alla vescica.

Pietre della vescica: sintomi

Le persone con calcoli alla vescica spesso non hanno lamentele. Se i calcoli della vescica causano sintomi dipende principalmente da dove la pietra è esattamente e quanto è grande. Se è libero nella vescica urinaria, l'urina può fluire liberamente attraverso l'uretra (uretra). In questo caso non si verificano sintomi speciali. D'altra parte, se si siede saldamente contro la parete inferiore della vescica e ostacola l'uscita della vescica urinaria attraverso l'uretra, si sviluppa il disagio. I sintomi derivano da un lato dall'irritazione della membrana mucosa, che è causata dalla pietra vescicale spesso a spigoli vivi e dall'altra dall'urina, che spesso si accumula fino al rene. Tipici sintomi della vescica sono dolore improvviso e colicitico pelvico che può irradiarsi ai fianchi. Inoltre, quando urina il dolore, il flusso urinario può improvvisamente fermarsi e l'urina insanguinata. Spesso c'è anche un'urgenza urinaria costante, combinata con una piccola quantità di urina durante la minzione (pollakisuria).

Quanto sono forti i sintomi dipende da quanto è grande la pietra vescicale. Piccole pietre urinarie di solito depongono l'apertura all'uretra solo parzialmente e consentono comunque una certa quantità di urina.Con le pietre più grandi, sempre meno urina può passare attraverso l'uretra, quindi i sintomi di solito aumentano all'aumentare della dimensione della pietra. Una chiusura completa dell'uretra c'è un Harnaufstau nella vescica, che può estendersi attraverso gli ureteri ai reni. Questa situazione, in cui la consegna delle urine non è più possibile, viene indicata dai medici come ritenzione urinaria o ischuria.

Molti malati mostrano una crescente agitazione oltre a questi sintomi. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le persone colpite cercano inconsciamente una posizione del corpo in cui il dolore si attenua. Così cambiano costantemente dalla posizione eretta alla posizione eretta o camminando. Inoltre, a causa del dolore, possono verificarsi nausea e vomito.

Nota minzione dolorosa o inusuale, dolori crampi nel basso addome, è meglio consultare immediatamente un medico e chiarire la causa. Se l'urina si accumula fino ai reni, può danneggiare in modo permanente i reni.

Calcoli alla vescica: cause e fattori di rischio

I calcoli alla vescica sono costituiti da sali minerali che sono normalmente disciolti nelle urine e vengono espulsi dal corpo con esso. Questi sali minerali possono, in determinate circostanze, essere rilasciati dalle urine ("precipitano") e depositarsi nella vescica. All'inizio dello sviluppo, i calcoli vescicali sono strutture molto piccole e cristalline. Con l'aggiunta di ulteriori sali, spesso crescono costantemente.

I medici si differenziano primario e calcoli vescicali secondari, calcoli vescicali primarie si verificano nella vescica stessa, calcoli alla vescica secondarie sono formate negli organi urinari superiori come il rene o nei ureteri e risciacquati con l'urina nella vescica. Tuttavia, i calcoli primari della vescica sono molto più comuni dei calcoli vescicali secondari. sciogliere i calcoli renali del rene o uretere, di solito sono così piccoli che possono essere facilmente escreti e non rimanere bloccati nella vescica.

La maggior parte dei calcoli alla vescica si formano quando il deflusso di urina dalla vescica è ostruito (calcoli primari della vescica). L'urina si attarda per un tempo eccessivamente lungo nella vescica, così che si arriva alla precipitazione di sali minerali e quindi di calcoli urinari. Inoltre, si verifica spesso un'infiammazione delle vie urinarie, che a sua volta favorisce la formazione di calcoli alla vescica.

Cause tipiche di ostruzione urinaria includono un ingrossamento della prostata o vescica neurogena: benigna ingrossamento della prostata (BPH) è in uomini più anziani è un reperto molto comune. Anche in malattie neurologiche come la sclerosi multipla o la paraplegia possono verificarsi a causa di disturbi del drenaggio alla formazione di calcoli alla vescica. In queste malattie, la contrazione dei muscoli della vescica e quindi la minzione (minzione) è spesso compromessa.

In una infezione del tratto urinario, i batteri possono modificare la composizione chimica delle urine e aumentare il rischio di precipitazione di alcune sostanze. Pertanto, la formazione di calcoli di struvite di ammonio fosfato di magnesio è attribuita alle infezioni del tratto urinario con alcuni batteri.

In Germania, una dieta sfavorevole con molti grassi animali, proteine ​​e alimenti a base di acido ossalico è considerata un fattore di rischio per la formazione di calcoli alla vescica. Ad esempio, l'acido ossalico è incluso in noci, caffè, cacao, rabarbaro, barbabietola e spinaci. le sostanze che come ossalato, calcio, fosfato, ammonio e acido urico (urato) possono essere disciolti nelle urine e per essere trasportati fuori del corpo solo in una certa quantità. Se la quantità assorbita dal cibo supera un certo limite, ciò può anche portare alla precipitazione di alcune sostanze.

I fattori di rischio per i calcoli vescicali sono anche corpi estranei nella vescica, come un catetere vescicale o suture chirurgiche. I batteri sono particolarmente facili da attaccare ai corpi estranei e quindi innescare un'infezione del tratto urinario. L'infezione a sua volta aumenta il rischio di calcoli alla vescica.

Altri fattori di rischio per calcoli alla vescica sono:

  • assunzione di liquidi troppo bassa (urina concentrata)
  • dieta unilaterale con troppa carne e latticini
  • aumento dell'assunzione di vitamina D3 (ad esempio, capsule di vitamine)
  • Mancanza di vitamina B6 e vitamina A.
  • Osteoporosi con aumento del rilascio di calcio dalle ossa nel sangue
  • Iperfunzione paratiroidea (iperparatiroidismo) dovuta all'aumento dei livelli di calcio nel sangue associato a questa condizione
  • assunzione di magnesio troppo alta

Calcoli alla vescica: esami e diagnosi

Se si sospetta la presenza di calcoli alla vescica, uno specialista in disturbi urinari (urologo) è la persona giusta da contattare. Nelle grandi città, ci sono anche urologi affermati con la loro pratica, nelle zone rurali, gli urologi sono di solito solo in ospedale. In primo luogo, l'anamnesi del medico curante (case history) raise. Nel fare ciò, descrivi al medico i tuoi attuali reclami e qualsiasi malattia precedente. Successivamente, il medico ti farà ulteriori domande per comprendere meglio il tuo caso personale. Queste possono essere domande come:

  • Dove sei esattamente nel dolore?
  • Hai attualmente problemi a urinare?
  • Hai avuto problemi a urinare prima dell'inizio dei sintomi?
  • Conosciuta una prostata ingrossata (uomini)?
  • Hai notato del sangue nelle urine?
  • Prendi dei farmaci?

Dopo l'anamnesi segue il esame fisico, Il dottore, per esempio, ascolta con lo stetoscopio sullo stomaco e poi lo scansiona attentamente. L'esame obiettivo aiuta il medico a valutare meglio le cause del dolore addominale e quali ulteriori esami sono necessari per il chiarimento.

Ulteriori indagini:

Sospetti calcoli alla vescica di solito richiedono ulteriori indagini. A tale scopo, se il paziente può essere acqua nonostante la pietra vescicale, l'urina viene esaminata in laboratorio per cristalli, sangue e batteri. Inoltre, viene prelevato un campione di sangue con cui è possibile stimare la funzione renale e determinare il valore dell'acido urico. Un emocromo e la coagulazione del sangue danno indicazioni di una possibile infiammazione concomitante nella vescica. In un'infiammazione nel corpo del valore dei globuli bianchi (leucociti) e la cosiddetta proteina C-reattiva (CRP) nel sangue sono notevolmente aumentato.

Mediante una radiografia o un esame ecografico (ultrasonografia) è possibile visualizzare i calcoli urinari. Nella radiografia, tuttavia, solo le cosiddette pietre "radiopachi" (contenenti calcio) sono chiaramente visibili. Un'altra possibilità con cui possono essere visualizzate anche pietre radiotrasparenti è l'urografia. Un agente di contrasto viene iniettato in una vena. Questo è distribuito nel corpo e rende possibile visualizzare il rene e il tratto urinario drenante con qualsiasi pietra. Nel frattempo, tuttavia, l'urografia è stata ampiamente sostituita dalla tomografia computerizzata (CT). Con una tomografia computerizzata, tutti i tipi di pietra e una possibile ritenzione urinaria possono essere rilevati in modo sicuro e rapido.

Un altro metodo di esame è la cistoscopia. In questo caso, nella camera d'aria viene inserito uno strumento simile a un bastoncino o un catetere con telecamera integrata (endoscopio). Pertanto, le pietre possono essere riconosciute direttamente sulle immagini live trasmesse. Il vantaggio della cistoscopia è che le pietre più piccole possono essere facilmente rimosse durante l'esame. Inoltre, possono essere riconosciute anche altre cause di blocco del deflusso urinario dalla vescica, come i tumori.

Calcoli alla vescica: trattamento

Se il dolore persiste, il primo passo nel trattamento è la somministrazione di un antidolorifico. In molti casi, un esame approfondito è possibile solo attraverso il precedente sollievo dal dolore. Anche i calcoli vescicali asintomatici che vengono scoperti per caso durante un'ecografia di routine dovrebbero essere trattati, in quanto aumentano di dimensioni nel tempo e possono causare disagio.

Dipende principalmente dalle dimensioni e dalla posizione della pietra vescicale, se deve essere rimossa o in attesa di una partenza spontanea. Nella maggior parte dei casi, una pietra vescicale non richiede trattamenti speciali. Piccoli (≤ 5 mm) e liberi nei calcoli della vescica urinaria vengono espulsi in circa il 90 percento dei casi di se stessi attraverso l'uretra. Il drenaggio può essere alleviato da alcuni farmaci (ad esempio la tamsulosina), ad esempio, quando una prostata ingrossata restringe l'uretra. Alcune pietre (Uratsteinen, Zystinsteinen) può anche essere tentativi di risolvere i calcoli urinari da una reazione chimica, o per ridurre (chemolitholysis).

In ogni caso, è importante bere molto per rendere più facile la fuga della pietra. Se il dolore si verifica (come spesso accade quando il tratto urinario passa attraverso il tratto urinario), analgesici come il diclofenac possono aiutare.

Se la pietra è troppo grande per un passaggio spontanea della pietra chiude l'uretra, portando ad un'urinaria, e se v'è evidenza di una grave infezione (urosepsi), la pietra deve essere rimosso chirurgicamente. Pietre più piccole, il medico in una cistoscopia (cistoscopia) con un paio di pinze o rimuovere direttamente. Nel caso della cistoscopia, gli adulti hanno bisogno solo dell'anestesia locale, quindi puoi seguire tu stesso la procedura sul monitor. Nei bambini, la procedura viene eseguita in anestesia generale. Dopo la formazione di vesciche, puoi tornare a casa lo stesso giorno o entro i prossimi due o tre giorni.

Quanto tempo è necessario per rimanere in ospedale dopo il trattamento dipende da quanto è grande la pietra rimossa e se si sono verificate complicazioni durante la procedura. Come con qualsiasi intervento chirurgico, ci sono rischi associati alla cistoscopia. In generale, c'è il rischio che i batteri vengano introdotti nella vescica con gli strumenti e questi si infiammino. Inoltre, le pareti degli organi possono essere ferite o addirittura perforate con lo strumento. Tali incidenti sono molto rari.

Da alcuni anni, la maggior parte degli interventi ha comportato lo schiacciamento delle rocce da parte delle onde di pressione. Questa procedura è chiamata extracorporea shockwave lithotripsy (ESWL).Nel ESWL le pietre più grandi vengono distrutte dalle onde d'urto, in modo che i detriti (ora molto più piccoli) possano essere facilmente eliminati attraverso l'urina. Se il dolore persiste dopo la rimozione della vescica, potrebbe essere un'indicazione di infiammazione della vescica (cistite). Questo è facoltativamente trattato con antibiotici.

Un metodo operativo aperto viene utilizzato oggi solo in casi molto rari. È necessario, ad esempio, se il medico non entra nella vescica con l'endoscopio quando la vescica viene riflessa perché la pietra o qualche altra struttura blocca l'uretra o l'entrata della vescica. Ad esempio, i tumori nell'immagine di tomografia computerizzata a volte possono anche apparire come pietre urinarie. Tuttavia, i tumori richiedono fondamentalmente un metodo di trattamento completamente diverso, così che in caso di dubbio, la chirurgia è più aperta.

Se i calcoli alla vescica sono causati da un disturbo dello svuotamento della vescica, dopo la rimozione della pietra il trattamento della causa è in primo piano. Negli uomini, l'allargamento della prostata porta spesso al drenaggio dell'uretra e alla conseguente formazione di calcoli. In tal caso, si può prima provare a trattare il farmaco dell'ingrandimento della prostata. Nel caso di una prostata gravemente ingrossata o di calcoli urinari ricorrenti, tuttavia, si raccomanda un intervento chirurgico per eliminare il trigger della formazione di calcoli... Di solito si consiglia una cosiddetta resezione della prostata transuretrale (TURP). In questa procedura, la prostata viene rimossa attraverso l'uretra.

Leggi di più sulle indagini

  • cistoscopia
  • ultrasuono
  • urografia

Calcoli alla vescica: decorso della malattia e prognosi

Circa il 90 percento dei calcoli vescicali, che sono ≤ 5 millimetri, vengono espulsi con le urine da soli. Nel frattempo, tuttavia, possono verificarsi forti dolori quando la pietra vescicale "vaga" attraverso l'uretra. Di norma, tutti i calcoli urinari che non vanno via da soli possono essere rimossi con un intervento interventistico o chirurgico. Fondamentalmente, per prima cosa provate ad aspettare una pietra spontanea prima di prendere in considerazione un intervento.

Il danno consequenziale da calcoli alla vescica è raro, ad esempio, quando una vescica acuta ferisce la parete della vescica o l'uretra. Se la pietra vaga attraverso l'uretra, può letteralmente "tagliare" il muro dell'uretra. Questo può portare a cicatrici dell'uretra e quindi a problemi urinari permanenti.

Il successo della rimozione della vescica non garantisce che le pietre non si presenteranno mai più. I medici sottolineano sempre che le pietre urinarie hanno un alto tasso di recidiva. Ciò significa che le persone che una volta avevano calcoli alla vescica sono a rischio di svilupparle di nuovo.

È possibile ridurre il rischio di calcoli alla vescica prestando attenzione a un regolare esercizio fisico e una dieta bilanciata ad alto contenuto di fibre e povera di proteine ​​animali. Soprattutto se hai mai avuto calcoli alla vescica, dovresti prendere solo gli alimenti di purina e acido ossalico in piccole quantità. Questi alimenti includono, per esempio, carne (in particolare frattaglie), pesce e frutti di mare, legumi (fagioli, lenticchie, piselli), tè nero e caffè, rabarbaro, spinaci e bietola. Inoltre, dovresti fare attenzione a bere almeno 2,5 litri al giorno, così come il tratto urinario irrigato, e quindi il rischio che i sali minerali possano depositarsi, diminuisce. Un metodo sicuro calcoli vescicali Tuttavia, non esiste una cosa come un'evasione generale.

Leggi di più sulle terapie

  • ESWL
  • litotripsia


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: