Bse

L'esb può essere trasmessa agli esseri umani. Quindi attiva la nuova variante della malattia di creutzfeldt-jakob.

Bse

il BSE (encefalopatia spongiforme bovina, malattia della mucca pazza) è una delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE). Colpisce il bestiame, ma può anche essere trasmesso agli esseri umani. Quindi attiva la nuova variante di Creutzfeldt-Jakob Disease (vCJK). Leggi tutte le informazioni importanti su BSE qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. A81

Descrizione del prodotto

BSE

  • BSE: fatti e cifre

  • BSE: sintomi di animali malati

  • BSE: trasmissione all'uomo

BSE: fatti e cifre

A causa dello scandalo dell'ESB a metà degli anni '90, era nota la ben nota malattia della mucca pazza. Soprattutto nel Regno Unito, i bovini sono stati colpiti dalla malattia che è apparsa per la prima volta negli anni '80. L'epidemia si è diffusa in quasi tutto il continente e ha raggiunto il suo picco nel 1995. Da allora, nel Regno Unito sono stati diagnosticati oltre 180.000 bovini e in Germania sono stati diagnosticati più di 400 animali con BSE.

BSE: sviluppo della malattia

L'esatto meccanismo dell'encefalopatia spongiforme bovina non è completamente compreso. Gli scienziati sospettano come causa soprattutto le farine animali, che sono state utilizzate nell'ingrasso del bestiame. La farina animale è costituita da carcasse di animali morti, tra cui pecore morte. Nel Regno Unito, la malattia delle pecore "scrapie" è nota da oltre 200 anni ed è anche una delle encefalopatie spongiformi trasmissibili. Si pensa che alcune pecore ammalate siano state usate per produrre carne e farina di ossa e quindi il bestiame era infetto da agenti della BSE (prioni). La malattia si diffuse attraverso l'esportazione di farina di carne e di ossa nell'Europa continentale.

Il divieto di somministrare farina di animali nel 2000 è stato in grado di contenere l'epidemia. Inoltre, dal novembre 2000 è stato introdotto un test della BSE in Germania e tutti i bovini sani macellati sono stati sottoposti a test per la mucca pazza dall'età di 30 mesi. Dal 2015, questi esami non sono più obbligatori.

BSE: nuovi agenti patogeni

L'encefalopatia spongiforme bovina, come le altre malattie trasmissibili del cervello spugnoso, è causata dai prioni. Si tratta di proteine ​​mal ripiegate che sono principalmente depositate nelle cellule nervose e quindi danneggiano il cervello.

Anche gli agenti dell'ESB sono considerati così pericolosi perché possono facilmente saltare la cosiddetta barriera delle specie e infestare sia gli animali che gli esseri umani.

BSE: sintomi di animali malati

I bovini affetti da malattia della mucca pazza hanno in media tra i quattro ei sei anni. Mostrano cambiamenti nel loro comportamento e comportamento e sono estremamente ansiosi e aggressivi. Molti soffrono di disturbi del movimento, cadono a terra e sono molto sensibili al rumore, alla luce o al tatto. Dopo circa sei mesi muoiono gli animali malati. Non ci sono opzioni di trattamento finora.

BSE: trasmissione all'uomo

La BSE può essere trasmessa all'uomo e quindi innescare la nuova variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob (vCJD). Con l'ESB, le persone possono essere infettate da prodotti bovini contaminati. Il cervello e il midollo spinale in particolare contengono i patogeni della vCJD. Ma possono anche verificarsi nella milza o nell'intestino. Latte e prodotti caseari sono considerati esenti da BSE.

In totale, 229 persone in tutto il mondo sono morte a causa della BSE fino a giugno 2014. La maggior parte di loro viveva nel Regno Unito. In Germania finora non si conosce nessun caso di malattia. Le nuove malattie e le morti sono diminuite negli ultimi anni. Circa il numero esatto di altri nuovi casi può essere difficile da rendere dichiarazioni, dal momento che il periodo di incubazione della vCJD - cioè il tempo dall'infezione alla comparsa della malattia - non è noto.

BSE: è così che le persone si proteggono

Al fine di prevenire la diffusione della malattia, sono state adottate ulteriori misure precauzionali in aggiunta al divieto della farina di animali e al test della BSE. Ad esempio, le persone che erano nel Regno Unito per più di sei mesi tra il 1980 e il 1996 non sono autorizzati a donare il sangue. Inoltre, gli animali malati vengono uccisi e le loro carcasse distrutte. Inoltre, l'importazione in Germania di animali infetti da BSE è vietata.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: