Spinoso

L'albero pigro aiuta contro la stitichezza, ma non dovrebbe essere usato troppo a lungo. Maggiori informazioni sulla corteccia di olivello spinoso!

Spinoso

il spinoso è una pianta efficace contro la stitichezza. Può essere usato solo per un breve periodo, perché altrimenti gravi effetti collaterali possono essere minacciosi. Maggiori informazioni sull'effetto e sull'applicazione della corteccia di olivello spinoso!

Descrizione del prodotto

spinoso

  • virtù

  • applicazione

  • effetti collaterali

  • note applicative

  • Dove acquistare

  • Per saperne di più

Quale potere curativo si trova a Faulbaum?

La corteccia dell'esca comune (Frangula alnus) è usata per l'uso a breve termine nella stitichezza occasionale. Anche nella corteccia dell'olivello americano (Frangula purshiana) - il cosiddetto Cascararinde - questo uso è medicalmente riconosciuto.

Responsabili dell'effetto lassativo di Faulbaum sono gli antranoidi ("antrachinoni"). Tuttavia, si formano solo durante la conservazione di un anno o durante l'essiccazione della corteccia nel flusso di aria calda. Gli antranoidi stimolano i movimenti dell'intestino e assicurano un maggiore afflusso di acqua nell'intestino. Questo renderà la sedia più morbida e più veloce nella direzione dell'ano.

Come viene usato l'albero del decadimento?

La corteccia di olivello spinoso e la Cascararinde possono essere utilizzate in forma tagliata o in polvere grossolana per la preparazione del tè. Esponendo un cucchiaino del farmaco a base di erbe con 250 ml di acqua fredda in poi, il tutto è riscaldato a ebollizione e lasciare che il tè di dieci minuti prima di disegnare abseiht la corteccia. Si consiglia di bere una tazza di tè di corteccia spinosa la sera prima di andare a letto.

È inoltre possibile combinare la corteccia di olivello spinoso per la preparazione del tè con altre piante medicinali, come la camomilla o il finocchio.

In alternativa, ci sono anche preparazioni finite a base di corteccia di olivello spinoso. Per l'uso corretto e il dosaggio, leggere il foglio illustrativo o chiedere al medico o al farmacista.

Quali effetti collaterali possono causare Faulbaum?

In rari casi si verificano disturbi gastrointestinali convulsivi o coliche. Quindi la dose presa deve essere ridotta.

Durante l'uso, l'urina può scolorirsi facilmente, il che è innocuo.

Un sovradosaggio o l'assunzione di corteccia di olivello spinoso o corteccia di Cascara può causare gravi vomiti.

Se la corteccia di olivello o la corteccia di Cascara vengono utilizzate per un lungo periodo, il corpo perde troppi fluidi e minerali, specialmente il potassio. Quest'ultimo può causare disturbi della funzione cardiaca e debolezza muscolare. Inoltre, proteine ​​e sangue nelle urine possono verificarsi con ingestione prolungata.

Cosa dovresti considerare quando usi l'albero pigro

La corteccia di olivello o la corteccia di Cascara non dovrebbero essere prese per più di due settimane (su consiglio medico un massimo di tre o quattro settimane). Altrimenti, stitichezza e congestione potrebbero peggiorare. Inoltre, l'uso prolungato causa pericolose perdite di minerali come il potassio (vedere "Effetti collaterali").

La perdita di potassio dovuta all'uso frequente della corteccia di olivello può aumentare l'effetto dei cosiddetti glicosidi della digitale. Questi sono i farmaci che sono prescritti per l'insufficienza cardiaca, per esempio. L'effetto dei farmaci antiaritmici (farmaci antiaritmici) può anche cambiare.

Se oltre al coronopo vengono utilizzati anche farmaci diuretici del gruppo dei diuretici tiazidici, la perdita di potassio può aumentare. Lo stesso vale per l'uso concomitante di steroidi corticosurrenalici e radice di liquirizia.

In ostruzione intestinale, malattie infiammatorie croniche intestinali (per esempio, la malattia di Crohn, colite ulcerosa), e dolore addominale di origine sconosciuta possono Faulbaum essere applicati in qualsiasi modo. Per trattare queste condizioni, consultare un medico.

Anche le donne incinte, le donne che allattano e i bambini di età inferiore ai dodici anni non possono usare Faulbaum.

  • Immagine 1 di 16

    Bellezze pericolose

    Ditale, oleandri e poinsettia: queste piante arricchiscono i nostri giardini e salotti. Per quanto belle siano queste piante, sono pericolose quanto loro. Miglior esempio: il mughetto. L'intera pianta è velenosa, ma soprattutto fiori, bacche e foglie. Contiene sostanze cardioattive e saponine che hanno un effetto di dissoluzione del sangue.

  • Immagine 2 di 16

    poinsettia

    Originariamente la poinsettia viene dal Messico. A Natale la stella dell'Avvento è una famosa pianta ornamentale. L'intera pianta è velenosa, ma soprattutto il succo di latte biancastro. Si allontana se ferisci la pianta. I principali ingredienti attivi sono beta-amyrin e germanicol.

  • Immagine 3 di 16

    Hemlock acqua

    La cicuta è originaria dell'Europa, dell'Asia settentrionale e del Nord America. In Germania è distribuito principalmente nel nord. Preferisce crescere ai bordi dello stagno, nei fossati e nelle paludi. Tutte le parti vegetali della cicuta sono velenose, ma soprattutto il succo del portainnesto. La sostanza tossica è cicutoxina, un cosiddetto veleno spasmo.

  • Immagine 4 di 16

    laburno

    Il maggiociondolo ha la sua casa nell'Europa meridionale e sud-orientale.A causa dei suoi fiori giallo oro, la farfalla è popolare in Europa centrale come arbusto ornamentale in giardini e parchi. Soprattutto fiori, frutti e semi sono velenosi. Per i neonati, fino a tre o quattro frutti o da 15 a 20 semi possono causare la morte. I principali ingredienti attivi sono i cosiddetti alcaloidi, che agiscono sul sistema nervoso centrale.

  • Immagine 5 di 16

    oleandro

    L'oleandro appartiene al Hundsgiftgewächsen e può essere alto fino a cinque metri come un albero o arbusto. Le foglie sono allungate e appuntite, coriacee e sempreverdi. Da luglio a ottobre, l'oleandro produce fiori bianchi, rossi o rosa. L'intera pianta è velenosa. I principali ingredienti attivi sono composti che agiscono sul cuore e sulla circolazione (i cosiddetti glicosidi).

  • Immagine 6 di 16

    vischio

    Il vischio è comune sia in Europa che in Asia settentrionale. Come un cosiddetto semi-parassita cresce su latifoglie e conifere e rimuove acqua e sali nutritivi dalle sue piante ospiti. Oltre agli steli sono anche foglie e bacche velenose. I principali ingredienti attivi sono le cosiddette viscotossine, che sono miscele proteiche tossiche.

  • Immagine 7 di 16

    autunno crocus

    L'Herbstzeitlose è comune nell'Europa meridionale, occidentale e centrale e cresce principalmente sui prati umidi e nei giardini. Appare in primavera.Tutte le parti di Herbstzeitlose sono velenose, soprattutto se tuberose e semi. Il principale ingrediente attivo è la colchicina, che agisce come una citotossina. Cinque grammi sono sufficienti per uccidere un adulto. I bambini hanno già tra 1,2 e 1,5 grammi di pericolo di vita.

  • Immagine 8 di 16

    ditale

    Il Foxglove rosso è comune in Europa occidentale e centrale in montagna. Si trova anche nelle radure della foresta e come pianta ornamentale nei giardini. Tutte le parti della pianta sono velenose, ma soprattutto foglie, fiori e semi. Principali principi attivi sono varie sostanze che influenzano il cuore (ad esempio digitoxin). Già 0,3 grammi di foglie secche sono tossiche per un adulto.

  • Immagine 9 di 16

    Tromba degli angeli

    La tromba d'angelo è originaria del Brasile. A causa dei suoi fiori grandi e belli, ora è una pianta contenitore popolare. Tutte le parti della pianta sono velenose. Principali principi attivi sono scopolamina, iosina e atropina, che hanno un effetto debilitante e intossicante.

  • Immagine 10 di 16

    Cappello di ferro blu

    Il giacimento blu cresce preferenzialmente in luoghi umidi nelle montagne, sulle sponde del fiume o come pianta ornamentale nei giardini. Tutte le parti della pianta del Blue Eisenhut sono velenose, ma soprattutto la radice. Principali principi attivi sono alcaloidi, che possono avere effetti diversi sull'organismo. Anche piccole quantità da 0,2 grammi sono velenose.

  • Immagine 11 di 16

    Herb Paris

    L'unicorno si verifica in Europa e in Asia Minore. Si trovano principalmente nelle foreste rivierasche e nelle foreste umide di latifoglie. L'intera pianta è velenosa, ma soprattutto le bacche. I principali ingredienti attivi sono le saponine, che si ritiene siano protette da insetti o funghi. In concentrazioni più elevate le saponine hanno un effetto emolitico, cioè possono distruggere i globuli rossi. In quantità maggiori, danneggiano anche i reni e il sistema nervoso centrale.

  • Immagine 12 di 16

    tasso

    Il tasso è molto diffuso. Alle nostre latitudini, cresce principalmente nelle foreste ombrose. È anche comunemente usato come arbusto ornamentale nei giardini, nei cimiteri e nei parchi: sia gli aghi che i semi sono velenosi, specialmente se li mordono. Il seme rosso, dal sapore dolce, d'altra parte, non è tossico. I principali ingredienti attivi sono gli alcaloidi. Hanno un forte effetto farmacologico.

  • Immagine 13 di 16

    Dieffenbachia

    La casa originale di Dieffenbachie è l'America tropicale. A causa delle sue foglie ben disegnate e perché non ha bisogno di molto sole, Dieffenbachie è una pianta d'appartamento popolare. L'intera pianta è velenosa, ma soprattutto il tronco. Tutti gli organi contengono i cosiddetti aghi di ossalato di calcio. Questi hanno canali attraverso i quali l'acido ossalico e altre tossine possono penetrare nelle ferite aperte. Tre o quattro grammi di foglie sono considerati mortali, e anche l'acqua di ruscellamento dovrebbe essere tossica.

  • Immagine 14 di 16

    acanto

    L'artiglio dell'orso gigante originariamente proveniva dal Caucaso e raggiungeva la nostra latitudine come pianta ornamentale. Al giorno d'oggi, le piante sono spesso trovate come esemplari selvaggi in Waldschneisen e su strade forestali e lungo le strade, l'intera pianta è velenosa, ma soprattutto il succo. Questo contiene sostanze fototossiche e dannose per la pelle. I principali ingredienti attivi sono le cosiddette 6,7-furocumarine. Sotto l'influenza della luce solare (raggi UVA e UVB) vengono attivati ​​i fitochimici. Al mattino, l'effetto fototossico è più forte rispetto alla sera.

  • Immagine 15 di 16

    amarillide

    La casa di Amaryllis è originariamente nelle Ande del Perù. Al giorno d'oggi, la Ritterstern è una pianta d'appartamento popolare, che viene acquistata principalmente nei mesi da gennaio ad aprile, e quindi fiorisce. Soprattutto la cipolla di amaryllis è velenosa. Contiene alcaloidi speciali che sono citotossici e sono considerati molto tossici.

  • Illustrazione 16 di 16

    ciclamino

    La casa del ciclamino è in realtà in Medio Oriente e Asia Minore.Nel frattempo, il Primelgewächs in molti salotti ed è una delle piante d'appartamento più popolari. Soprattutto il tubero è velenoso, contiene le cosiddette saponine. Questi sono composti vegetali secondari che di solito hanno un sapore amaro e possono influenzare il metabolismo. Già 0,2 grammi di tubero sono considerati tossici, otto grammi come dose letale.

Ecco come si ottiene l'olivello ei suoi prodotti

La corteccia essiccata e vari prodotti con un albero in decomposizione sono disponibili nelle farmacie, negozi di droga e negozi di alimenti naturali. Leggere le informazioni sul prodotto allegato per l'assunzione corretta e ben tollerata. Se sta assumendo altri medicinali, deve chiedere al medico o al farmacista le possibili interazioni con l'olivello spinoso.

Vale la pena conoscere l'olivello

L'esca comune (Frangula alnus, sinonimo: Rhamnus frangula) è originaria di tutta Europa, Asia occidentale, Asia Minore e Caucaso. Nel Nord America, sembra selvaggio. Ad esempio, è possibile trovare foreste di latifoglie e di conifere (soprattutto ai margini della foresta), cespugli, siepi, paludi e lungo i corsi d'acqua.

Come un vigoroso arbusto o piccolo albero, l'esca comune può raggiungere un'altezza di tre o più metri. Nella sua giovinezza, ha una corteccia verde, in seguito questo è grigio-marrone e ha caratteristici pori di sughero trasversali grigio-bianchi (lenticelle) su. Le foglie sono intere e rigide, i fiori non appariscenti e bianco verdastro (periodo di fioritura: da maggio a giugno). Dai fiori si sviluppano frutti a bacca, che scoloriscono durante la maturazione dal verde al rosso al nero.

L'olivello spinoso americano (Frangula purshiana, sinonimo: Rhamnus purshiana) è di casa sulla costa del Pacifico del Nord America ed è anche coltivato qui. L'albero potente alto dieci metri è simile alla corteccia e alle foglie del normale albero di olivello spinoso, tuttavia i suoi fiori sono bianchi.

Il nome tedesco "spinoso"risale al cattivo odore della corteccia fresca.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: