Burnout

Affaticamento profondo, perdita di prestazioni, disturbi psicosomatici: leggi come rilevare il burnout e come proteggersi.

Burnout

Burnout descrive uno stato di profonda affaticamento emotivo, fisico e mentale. Le persone colpite possono concentrarsi solo male, fare molti errori. Sono insoddisfatti, non hanno senso nei loro compiti. Alcuni entrano nel "termine interiore" e perdono anche l'energia per le loro vite private. Il burnout è solitamente attribuito al superlavoro e allo stress sul lavoro. Le cause sono molteplici. Come identificare il burnout, come proteggersi e cosa fare, leggi qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. Z73

Marian Grosser, medico

Un burnout è spesso annunciato dai primi segnali di allarme. Se presti attenzione alle loro esigenze e permetti un riposo sufficiente, puoi prendere le contromisure in tempo utile.

Descrizione del prodotto

Burnout

  • sintomi

  • cause

  • evitare

  • trattamento

  • previsione

Burnout Breve panoramica

  • sintomi: Esaurimento profondo, non si può spegnere, disturbi psicosomatici, sensazione di mancanza di riconoscimento, "servizio di regolazione", distacco, cinismo, perdite di prestazioni, infine depressione
  • cause: Auto-esagerazione o stress dovuto a circostanze esterne, perfezionismo, autostima che deriva dalle prestazioni, problemi dicono "no", forte desiderio di riconoscimento
  • Prevenzione: Rispondere alle proprie esigenze, ridurre la gestione dello stress, ridurre il perfezionismo, definire e perseguire chiari obiettivi personali, costruire una buona auto-accettazione, contatti sociali, stile di vita sano
  • diagnosi: Utilizzando questionari speciali, differenziazione alla fatica e alla depressione
  • terapia: Intervento di crisi, psicoterapia cognitivo-comportamentale basata sulla psicologia della profondità, terapia di gruppo, se necessario antidepressivi
  • previsione: Buone possibilità di recupero con un trattamento precoce, non trattato minaccia di invalidità permanente

Burnout: sintomi

I sintomi del burnout sono molto diversi. Si esprimono emotivamente, psicologicamente e cognitivamente, ma possono anche presentarsi sotto forma di disturbi psicosomatici. Ogni persona colpita mostra un modello individuale di sintomi e lamentele. Inoltre, cambiano a seconda della fase della malattia. Tuttavia, il sintomo principale del burnout è una sensazione di profonda stanchezza.

Sintomi di burnout nella fase iniziale

Nella prima fase di un burnout la persona colpita di solito mette molta energia nei suoi compiti. Questo può accadere volontariamente per idealismo o ambizione, ma nasce anche per necessità - ad esempio a causa di molteplici oneri, badanti o paura della perdita del lavoro.

Un caratteristico segno di burnout precoce è quando le persone non possono più spegnersi. Non è possibile ripristinare correttamente, sono meno efficienti e quindi è necessario utilizzare più potenza per eseguire le attività. Questo avvia un circolo vizioso. Altri sintomi di burnout nelle fasi iniziali includono:

  • Sensazione di essere indispensabile
  • Sentirsi mai avere abbastanza tempo
  • Negazione dei propri bisogni
  • Repressione di fallimenti e delusioni
  • Limitazione dei contatti sociali a clienti, pazienti, clienti, ecc.

Presto, i primi segni di esaurimento sono evidenti. Questi includono:

  • irrequietezza
  • mancanza di energia
  • mancanza di sonno
  • Aumento del rischio di incidenti
  • Aumento della suscettibilità alle infezioni

2a fase: impegno ridotto

Il tipico per la fase di entrata si sovrappone ad un certo punto sempre più in un atteggiamento di reclamo. Le persone interessate si aspettano qualcosa da restituire per i loro grandi sforzi. Se sono delusi, scivolano in una forte frustrazione.

Terminazione interna: Le persone colpite prendono pause più lunghe del solito, vengono a lavorare in ritardo e se ne vanno troppo presto. Stanno entrando sempre più in uno stato di "termine interiore". La forte riluttanza al lavoro li induce a fare solo il minimo indispensabile, se non del tutto.

Depersonalizzazione e cinismo: Soprattutto nell'aiutare le professioni, la spersonalizzazione delle relazioni è un tipico sintomo di burnout. La capacità di compassione e empatia diminuisce. Nel trattare con gli altri, la freddezza emotiva e il cinismo si stanno diffondendo. Ad esempio, i caregiver valutano severamente i loro pazienti.

Effetti sulla famiglia: Tali segni di burnout spesso influenzano anche la vita familiare. Le persone interessate pongono richieste sempre maggiori al loro partner senza restituire nulla. Non hanno più la forza e la pazienza di trascorrere del tempo con i loro figli.

I tipici sintomi di burnout in questa fase sono:

  • Riduzione dell'idealismo
  • Chiudere il fidanzamento
  • Sensazione di mancanza di apprezzamento
  • Sensazione di essere sfruttato
  • Fiorente nel tempo libero
  • Maggiore distacco verso clienti, pazienti, partner commerciali
  • Diminuendo la capacità di entrare in empatia con gli altri
  • freddezza emotiva e cinismo
  • I sentimenti negativi colleghi, clienti o dei superiori

3. Le reazioni emotive - la depressione, l'aggressività, la colpa

I sintomi si manifestano in Burnout risposte emotive. Se l'impegno eccessivo inclina lentamente in frustrazione, rende spesso disillusione di larghezza. Le persone si rendono conto che la realtà non corrisponde alle proprie esigenze. Danno la colpa sia per l'ambiente o se stessi. La prima porta a più aggressività. Quest'ultimo contribuisce ad uno stato d'animo depresso: "Sono un fallimento".

I sintomi depressivi in ​​Burnout sono:

  • Sensazione di impotenza e di impotenza
  • Sensazione di vuoto interiore
  • Fatiscenti autostima
  • pessimismo
  • ansia
  • depressione
  • svogliatezza

sintomi aggressivi di burnout sono:

  • Colpa esteriormente, ai colleghi, supervisori o "il sistema"
  • Sbalzi d'umore, irritabilità, impazienza
  • frequenti conflitti con altri, l'intolleranza
  • ira

4. il degrado, le prestazioni diminuzione

La motivazione in calo e forte impatto emotivo ha colpito dopo qualche tempo, anche in scarse prestazioni verso il basso. Le questioni che riguardano più spesso fanno errori di distrazione o dimenticare gli appuntamenti. Altri segni di degrado delle prestazioni cognitive sono:

  • creatività diminuzione
  • per far fronte a disabilità, compiti complessi
  • Problemi, di prendere decisioni
  • "Il lavoro di governare"
  • pensare in bianco e nero indifferenziata
  • Rifiuto di modifiche

Gli ultimi due sintomi di burnout basano su un esame più attento su una performance in calo. Perché differenziata pensare e cambiamenti richiedono costringere i candidati Burnout non possono più permettersi.

5. superficialità, dall'apatia

La carenza di energia porta anche a ritiro emotivo. Interessata reagiscono sempre indifferente. Spesso si sentono annoiati, gli hobby rinunciare, si ritirano da amici e familiari. Burnout ti rende solo.

6. reazioni psicosomatiche

L'enorme peso psicologico si riflette anche nel disagio fisico. Tali sintomi psicosomatici compaiono già nelle prime fasi del burnout. I sintomi fisici includono:

  • Insonnia e incubi
  • La tensione muscolare, mal di schiena, mal di testa
  • pressione sanguigna aumentata, palpitazioni e oppressione al petto
  • Nausea e indigestione (vomito o diarrea)
  • problemi sessuali
  • Forte aumento di peso o perdita a causa di cambiamenti nelle abitudini alimentari
  • Aumento del consumo di nicotina, alcool o caffeina
  • Maggiore suscettibilità alle infezioni

7. Fase finale: Disperazione

Nella fase di burnout finale, la sensazione di impotenza rinforzato ad un disperazione generale. La vita sembra inutile in questa fase e dip pensieri suicidi. Nulla quindi una gioia più grande e tutto è una questione di indifferenza. Chi soffre di sprofondare in una grave depressione.

Lo stress può danneggiare la salute. Cosa provoca nel corpo.

cause Burnout e fattori di rischio

Le cause di burnout sono molti. (Ambiente) sono nella nascita del burnout sempre interna (la personalità) e fattori esterni coinvolti.

Wen arriva il burnout?

Il termine di burnout deriva dall'inglese e viene "bruciato, esaurito" per. Tale condizione può colpire chiunque. Gli insegnanti soffrono come manager, infermieri o genitori single. Ma anche tra i pensionati, le persone che perseguono qualsiasi professione, e le casalinghe, la batteria di energia possono svuotare.

la malattia è stata descritta per la prima nel volontari e le persone che lavorano negli ospedali e nelle professioni di cura. Spesso lavorare in questi posti di lavoro per le persone che possiedono un alto grado di idealismo, di eseguire oltre i limiti di stress fisici ed emotivi, senza ricevere molto riconoscimento.

Una questione di capacità

Ogni persona reagisce in modo diverso allo stress. Alcuni sono già a malapena cresciuta anche la pressione. Con loro fuori è sufficiente per mettere la spirale di burnout fatale.

Altri ancora vanno d'accordo con situazioni molto difficili. Ma ci sono situazioni che sono oggettivamente così angosciante e senza speranza, che poche persone che sopravvivono senza bruciare fuori. Quest'ultimo cosiddetti esperti come "logoramento" "merci fuori" o "burnout passiva".

Anche gli individui molto resistenti, non sono quindi protetti da burnout. uno vulnerabile è particolarmente vero quando si verifica una serie di episodi frustranti e trattare con esso le risorse sono esaurite.

Cause di Burnout

Le cause di burnout sono individualmente vari come gli individui stessi. Le esigenze e gli obiettivi di ogni persona sono unici nel loro particolare costellazione. Anche diverso è l'ambiente in cui vivono.

Fattori di rischio per il burnout

In sostanza, sembra che ci siano due tipi di persone che sono ad aumentato rischio di esaurimento:

  1. Le persone con bassa autostima, che sono di conseguenza ipersensibili, più adatto e passiva ed in particolare ha bisogno di amore.
  2. Allo stesso modo, tra i burnout i candidati sono spesso persone dinamiche e molto motivate che vogliono raggiungere un obiettivo elevato con molta ambizione, idealismo e impegno.

Questi due ragazzi sono molto opposti e hanno molto in comune. Entrambi i tipi hanno difficoltà ad esprimere i loro sentimenti e un forte desiderio di riconoscimento da parte del loro ambiente.

I fattori di rischio interni per il burnout sono anche:

  • Dipendenza dell'immagine di sé sull'esercizio di successo di un singolo ruolo (ad esempio, l'infermiera devota, il manager di successo)
  • Dubbi sul significato delle proprie azioni
  • Obiettivi irrealisticamente ambiziosi che non possono essere raggiunti o solo con un uso sproporzionato di energia
  • Obiettivi che non soddisfano le tue esigenze ma le aspettative degli altri.
  • Elevate aspettative sulla ricompensa che segue il raggiungimento di un obiettivo specifico
  • Difficoltà ad ammettere debolezza personale e impotenza
  • Difficoltà a dire di no - o agli altri o al proprio "impulso interiore" che spinge le persone ambiziose alla perfezione e all'eccellenza

Cause esterne che aumentano il rischio di burnout

Molti processi di burnout iniziano quando la situazione della vita cambia radicalmente. Questo può essere l'inizio degli studi, l'inserimento professionale, il cambio di lavoro o un nuovo manager. In tali fasi, a volte la propria immagine di sé viene fortemente scossa, le aspettative vengono deluse o persino gli obiettivi della vita vengono distrutti.

D'altra parte, l'assenza di un cambiamento desiderato può anche contribuire alla frustrazione e al burnout, ad esempio se il lavoro desiderato viene assegnato ad un altro candidato o se la promozione non viene eseguita.

I fattori esterni che aumentano il rischio di burnout sono:

  • lavorare troppo
  • Mancanza di controllo
  • Mancanza di autonomia
  • mancanza di riconoscimento
  • mancanza di giustizia
  • ricompense insufficienti
  • ostacoli burocratici
  • Conflitto tra i propri valori e le proprie convinzioni e i requisiti
  • mancanza di sostegno sociale nella vita privata
  • conflitti irrisolti con superiori o dipendenti

Burnout: prevenire

Persino le persone che normalmente affrontano bene i problemi possono sviluppare il burnout nei momenti di maggiore stress. La buona notizia è che non sei esposto in modo impotente a questo processo e puoi contribuire alla prevenzione del burnout da solo. Le seguenti strategie ti possono aiutare:

Per percepire i propri bisogni: Cerca di soddisfare i tuoi desideri e bisogni. Cosa è veramente importante per te? Riconoscimento sociale, opportunità di avanzamento, libertà nella progettazione di processi lavorativi o influenza? Ammetti che i tuoi bisogni sono importanti quanto quelli dei tuoi simili.

Scopri i bisogni di base: Burnout nasce da una frustrazione. Cerca attività che soddisfino le tue esigenze di base individuali. Ad esempio, creatività, reputazione, diversi contatti sociali o movimento. Pertanto, è importante per voi scegliere un lavoro che conoscete esattamente la vita di tutti i giorni nell'occupazione desiderata.

Gestione dello stress e rilassamento: Lo stress è un autista di burnout. Combattere attivamente contro! Utile per la profilassi del burnout sono la gestione dello stress e tecniche di rilassamento come l'allenamento autogeno o il rilassamento muscolare progressivo.

Consapevolezza di sé: Burnout di solito passa inosservato. Chiediti regolarmente quanto stress hai e quanto sei soddisfatto della tua vita.

Diario Stress: Un diario dello stress aiuta a scoprire le situazioni e i contesti in cui si verifica lo stress e se è in costante aumento. Coloro che non vogliono fare affidamento esclusivamente sulla propria percezione di sé possono anche chiedere aiuto ad amici e familiari. Potrebbero riflettere direttamente se ti sembri più irritabile o meno motivato del solito.

Contatti sociali: Il social network è un fattore importante nella prevenzione del burnout. Prendi tempo per i tuoi amici e familiari. Il contatto con persone vicine ti offre l'equilibrio necessario per la vita lavorativa.

Giranti interne senza presa di corrente: Le persone che sono inclini al burnout hanno impulsi interiori che li trasformano in superlavoro. Queste possono essere massime come "Sii perfetto!" O "Fai tutto bene!". Solo quelli che conoscono i loro impulsi interiori personali possono privarli. Siate consapevoli che nessuno può essere sempre perfetto e gli errori fanno parte della vita.

Definire chiari obiettivi di vita: Scopri quali obiettivi contano davvero per te nella vita. Questo ti permette di usare la tua energia in maniera mirata. Cerca anche di dire addio alle idee che altri ti hanno ispirato. Solo in questo modo non ti impantanerai in progetti che consumano energia che alla fine non ti soddisfano.

Rafforzare l'auto-accettazione: Il burnout è particolarmente incline a persone che preferiscono la fiducia in se stesse principalmente da un ruolo nel lavoro o nella vita privata: la madre perfetta o la mangiatoia di successo. Le persone con una forte accettazione di sé hanno anche una sicurezza che è indipendente dal successo. Ciò riduce il rischio di eccessivo impegno e la sensazione di essere sfruttati.

Stile di vita sano: Anche uno stile di vita sano può prevenire il burnout. Ciò include una dieta equilibrata, ma soprattutto esercizio fisico regolare e molto esercizio fisico - questo aiuta a ridurre lo stress. Limitare il consumo di stimolanti (ad es. Nicotina, caffeina) o stimolanti (ad es. Alcol, zucchero). Di conseguenza, non solo ti sentirai più in forma, ma senza gli impulsi chimici, potresti anche andare meno dei tuoi limiti personali.

Cerca aiuto: Spesso non è facile mettere in pratica le buone intenzioni. Se riscontri un elevato livello di stress o sintomi tipici di burnout con te per un lungo periodo di tempo, dovresti sempre consultare un medico, uno psicoterapeuta o uno psichiatra. Quanto prima viene rilevato un burnout, maggiori sono le possibilità di recupero.

Prevenire il burnout: cosa si può fare nel lavoro

Poiché la sindrome del burnout si presenta spesso con insoddisfazione nel lavoro, è importante applicare le strategie di cui sopra anche sul posto di lavoro. I seguenti punti possono aiutarti a prevenire il burnout e migliorare l'ambiente di lavoro:

Vai all'autonomia: Chi può dividere in modo flessibile i propri compiti e l'orario di lavoro è molto meno a rischio di esaurimento. Cerca di negoziare un modello flessibile di orario di lavoro con il tuo datore di lavoro.

Gestione del tempo: Coloro che non vogliono impantanarsi in un lavoro impegnativo dovrebbero acquisire strategie per la corretta gestione del tempo.

Dire di no: Essere in grado di rifiutare un lavoro una volta avviato è importante per non reagire in modo eccessivo. Questo vale per i compiti che ti vengono portati dall'esterno, ma anche per quelli che ti sei imposto.

Riduci le aspettative non realistiche: Chiunque spera in modo irrealistico molto riconoscimento e soddisfazione personale attraverso i suoi doveri sarà deluso. Questo vale per l'infermiera, che attende con ansia la gratitudine dei suoi pazienti, così come il segretario, che assume incarichi impopolari e spera in lodi e riconoscimenti.

Vivere e lavorare in equilibrio: Il termine "equilibrio tra lavoro e vita privata" - l'equilibrio tra lavoro e tempo libero - include un bisogno umano essenziale. Coloro che non possono permettersi di avere uno spazio e un periodo di riposo adeguati molto probabilmente cadranno nella trappola del burnout.

Pianificazione della carriera: Anche il lavoro più bello può portare a monotona noia dopo anni. Se hai in mente un obiettivo di carriera, hai meno probabilità di rimanere bloccato nella vita di tutti i giorni. La formazione continua è anche un buon modo per prevenire il burnout e trovare ispirazione per il lavoro quotidiano.

Per evitare il burnout, puoi anche contattare gli allenatori specializzati nel burnout per aiutarti a implementare le strategie sul lavoro.

Quando si manifestano i primi sintomi, come stanchezza persistente, esaurimento o disturbi del sonno, le persone colpite di solito visitano prima il medico di famiglia. In un'intervista sull'anamnesi, il paziente chiederà al paziente le sue lamentele e gli oneri speciali. Le seguenti domande potrebbero chiedere al medico di famiglia in caso di sospetto burnout:

  • Pensi di non stabilirti mai?
  • Pensi che ci siano molti compiti che solo tu puoi fare?
  • Hai lavorato più tardi del solito?
  • Puoi dormire bene la notte?
  • Sente spesso una sensazione di stanchezza durante il giorno?
  • Ti senti stimato nel tuo lavoro?
  • Ti senti come essere sfruttato?
  • Ti senti impulsivo?
  • Hai altri disturbi fisici?

Ulteriori indagini consentono al medico di escludere una causa fisica della condizione. Stanchezza e affaticabilità inspiegabili possono anche indicare, ad esempio, un malfunzionamento della tiroide o un'altra grave malattia fisica. Questo può essere rilevato tra l'altro nel contesto di un esame del sangue.

Tuttavia, se il sospetto di burnout diventa evidente, il medico di famiglia ti rimanda a uno specialista. Questo è in questo caso uno psicoterapeuta psicologico o medico.

prove di Burnout

Lo psicoterapeuta chiarirà in un colloquio clinico chiedendo se i sintomi in realtà indicano una sindrome da burnout.

Maslach Burnout Inventory (MBI)

Il test di burnout più utilizzato dagli esperti è il Maslach Burnout Inventory (MBI). Misura il burnout basato su 22 domande sulle tre scale:

  • Esaurimento emotivo
  • Depersonalizzazione / cinismo (atteggiamento impersonale / cinico nei confronti di clienti, colleghi e supervisori)
  • Soddisfazione personale / soddisfazione del conseguimento

Ad esempio, le domande includono: "Mi sento emotivamente esausto attraverso il mio lavoro", "Sono diventato più ottuso nei confronti delle persone da quando ho svolto questo lavoro"; "Mi sento come se fossi alla fine della mia saggezza".

Tuttavia, alcuni sintomi di burnout non sono inclusi in questo test di burnout. Ad esempio, il livello inizialmente estremamente alto di impegno che gradualmente si è appiattito per completare il disinteresse.

La misura del tedio (misura del burnout)

La misura del tedio, detta anche misura del burnout, consiste in 21 domande.Su una scala da uno a sette, le persone interessate possono indicare fino a che punto si applica la rispettiva domanda (1 = mai applicato, 7 = sempre applicabile).

In questo questionario, fisica ( "Sei stanco fisicamente?") Sono emotive ( "Sei emotivamente esausto?") E la stanchezza mentale ( "sentire lavorato su?") Interrogato. La depersonalizzazione e la soddisfazione delle prestazioni non hanno alcun ruolo in questo test di burnout, a differenza dell'Mbi.

Test di burnout su Internet

Su internet è possibile trovare numerosi test di burnout gratuiti. Tuttavia, un tale autotest di burnout non può mai sostituire la diagnostica medica o psicologica. Tuttavia, il controllo on-line può aiutare ad essere consapevoli del proprio livello di stress e frustrazione lavoro personale. Se c'è evidenza di burnout, consultare un medico o uno psicologo.

Burnout di diagnosi differenziale

Sebbene il termine "burnout" sia comune nei media e nel linguaggio quotidiano, non esiste ancora una definizione clinica universale per la sindrome del burnout.

Pertanto, il burnout non è elencato come disturbo autonomo nei sistemi di classificazione dei disturbi mentali (ICD-10; DSM-V). Il "burnout" è elencato come diagnosi aggiuntiva solo sotto la voce diagnosi "Problemi con difficoltà nel far fronte alla vita".

I sintomi del burnout si sovrappongono a quelli di altri disturbi, come la sindrome da stanchezza cronica. Soprattutto, ci sono sovrapposizioni con la depressione. Questo complica la diagnosi.

Burnout o depressione?

Alcuni esperti dubitano addirittura che il burnout sia una malattia a sé stante. Assumono che le persone con la malattia sono fondamentalmente affette da depressione.

In effetti, è ipotizzabile che molti possono accettare la diagnosi Burnout migliore di quella della depressione. Per un burnout è comunemente attribuito a persone che hanno già fatto molto prima. La depressione, tuttavia, è ancora falsamente associata alla debolezza.

Molti dei sintomi di burnout, in particolare il profondo esaurimento emotivo, sono in realtà anche caratteristica di depressione. Segni di perdita di interesse e motivazione sono anche segni di depressione.

Tuttavia, alcuni sintomi chiave di burnout e depressione non corrispondono. Pertanto, depersonalizzazione e insoddisfazione sono atipici per la depressione. L'autostima generalmente malconcio che grava molti depressiva, a sua volta, non è tipico delle persone affette da burnout.

Alcuni esperti considerano il burnout un fattore di rischio per i problemi di salute mentale piuttosto che come una malattia autonoma. Altri descrivono la malattia come un processo che, se non viene fermato, porta alla depressione dell'esaurimento. Il confine tra burnout e depressione rimane quindi sfocato. Il terapeuta deve considerare con molta attenzione se in realtà - o anche - v'è una depressione che deve essere trattata di conseguenza.

  • Immagine 1 di 7

    Burnout: i migliori consigli per bruciare!

    Burnout incontra molte persone. Ma come può il burnout essere riconosciuto in tempo e impedito all'inizio?

  • Immagine 2 di 7

    Rilassamento mirato

    Il carosello del pensiero a comando può disattivarne solo alcuni. Ma il rilassamento mirato può essere imparato. Yoga, allenamento autogeno o rilassamento muscolare progressivo secondo Jacobson sono le tecniche più conosciute. Oppure provate questo semplice esercizio: Trovare un posto tranquillo, stendersi sul pavimento e inspirare ed espirare coscientemente. Col tempo, sentirai i tuoi arti diventare pesanti e rilassare i tuoi muscoli.

  • Immagine 3 di 7

    Dì anche "no"

    "No!" dire se diventa troppo: il capo, il collega, l'uomo o la fidanzata - che non può mai rifiutare un posto di lavoro o favore a un sacco di strambate a volte. Un "no" chiaro e amichevole costa il superamento, ma è accettato dalla maggior parte delle persone.

  • Immagine 4 di 7

    Time out consapevole

    Non c'è tempo? Anche se costantemente correre come il Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie in seguito tutti gli appuntamenti: Voi pale volutamente pochi minuti al giorno di riposo che appartiene solo a voi! Presto vedrai quanto bene è questa rottura. Ad esempio, invece di riattaccare il bucato velocemente la sera, prova a fare il bagno, a leggere o ad ascoltare la musica, tanto per cambiare.

  • Immagine 5 di 7

    Scaricare


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: