Buspirone

Il buspirone interviene nel metabolismo del cervello e ha un effetto ansiogeno. A differenza delle benzodiazepine, non ti rende dipendente. Leggi di più!

Buspirone

L'ingrediente attivo buspirone ha un effetto ansiogeno. Interviene nel metabolismo del neurotrasmettitore serotonina nel cervello. A differenza di benzodiazepine (anche ansiolitici) colpisce buspirone solo dopo un paio di settimane, ma non incolpa stanco e - dopo un uso prolungato - dipendente. Qui puoi leggere tutto ciò che vale la pena conoscere l'effetto e l'applicazione di buspirone, effetti collaterali e interazioni.

Ecco come funziona Buspiron

Nei disturbi d'ansia, un paziente soffre di un'ansia persistente che può colpire molte aree della vita e di solito è infondata. Ad esempio, le paure e le preoccupazioni costanti possono riguardare relazioni sociali, lavoro, salute, denaro o qualsiasi altra cosa. Inoltre, in genere compaiono sintomi fisici quali nausea, irrequietezza, tremore, battito cardiaco accelerato, vertigini, tensione, mal di testa e disturbi del sonno.

Farmaci per alleviare l'ansia come le benzodiazepine (diazepam, lorazepam e altri) alleviare in modo rapido e affidabile disagio mentale e fisico. Ma puoi rapidamente (di solito dopo poche settimane) portare a una dipendenza. Se vengono sospesi, i sintomi originali saranno più severi di prima.

A differenza del principio attivo buspirone: se è preso per diverse settimane, le complesse strutture neuronali del cervello che possono innescare disturbi d'ansia cominciano a riorganizzarsi. Vale a dire, da buspirone siti specifici di aggancio (recettori) attivati ​​messaggero serotonina nervo, cambia la "interconnessione" delle cellule nervose come studi dimostrano. Questa circostanza spiega anche l'effetto ritardato dell'ansiolitico. Buspirone agisce non solo sui vari recettori della serotonina "ormone della felicità" e quelli della dopamina, ma anche mentalmente drive-aumentando i recettori per la noradrenalina.

Oltre al trattamento con buspirone, i pazienti ansiosi dovrebbero sempre fare anche psicoterapia.

Assorbimento, degradazione ed escrezione di buspirone

Dopo l'ingestione, il principio attivo viene rapidamente e completamente assorbito nel sangue attraverso la parete intestinale. Dall'intestino entra nel fegato con il sangue, dove è disattivato per oltre il 95% ("metabolismo di primo passaggio"). Il livello di buspirone nel sangue, che raggiunge il massimo da 1 a 30 ore dopo l'ingestione, è quindi sceso a metà dopo circa due o tre ore. I prodotti di degradazione di buspirone sono escreti circa due terzi con l'urina e un terzo con le feci.

Quando viene utilizzato Buspiron?

Il principio attivo Buspirone è approvato per il trattamento sintomatico dell'ansia, che è particolarmente caratterizzato da ansia, irrequietezza interiore e tensione.

Sebbene buspirone non provochi dipendenza, l'ansiolitico non deve essere usato per più di quattro mesi.

Ecco come viene usato Buspiron

Buspirone è assunto in compresse. La dose giornaliera totale è divisa in tre dosi separate, che vengono prese con un bicchiere d'acqua, indipendentemente dai pasti. Il trattamento inizia sulla einschleichend: Viene quindi presa una bassa dose all'inizio (solitamente tre volte al giorno cinque milligrammi), che viene poi lentamente aumentata a seconda dell'effetto e il verificarsi di effetti collaterali (su tre volte al giorno dieci milligrammi). Nei casi più gravi, il medico può aumentare il dosaggio a tre volte 20 milligrammi al giorno.

Quali sono gli effetti collaterali di Buspirone?

Durante il trattamento, spettacolo in uno dei decine a centinaia di pazienti sperimentato effetti collaterali come dolore al petto, incubi, rabbia, ostilità, confusione, sonnolenza, ronzio nelle orecchie, mal di gola, naso chiuso, visione offuscata, dolore muscolare, dolore, eruzioni cutanee e aumento della sudorazione.

Cosa dovrebbe essere preso in considerazione quando si prende Buspirone?

Sebbene negli studi clinici non sia stata osservata alcuna interazione tra alcol e buspirone, generalmente l'alcol non deve essere consumato durante il trattamento con farmaci psicotropi.

Non ci sono studi sulle possibili interazioni tra buspirone e altri farmaci psicotropi (come neurolettici / antipsicotici, antidepressivi). Pertanto, si dovrebbe sempre chiedere il parere di un medico esperto prima della co-somministrazione. Lo stesso vale per le combinazioni con contraccettivi ormonali, anticoagulanti, agenti antidiabetici e altri agenti.

I mezzi per la depressione dalla classe degli inibitori delle monoaminossidasi (MAOI) non devono essere combinati con buspirone, in quanto ciò può portare a crisi acuta di ipertensione.

La capacità di reagire può essere influenzata negativamente dall'ingestione di buspirone. Pertanto, i pazienti non devono utilizzare macchinari pesanti o guidare veicoli durante il trattamento.

Non c'è esperienza sull'uso di buspirone in gravidanza e allattamento e nell'infanzia e nell'adolescenza. In queste fasi della vita, quindi, la rimozione dell'ansia non dovrebbe essere presa.

Come ottenere farmaci con buspirone

Tutti i preparati contenenti il ​​rimedio per l'ansia Buspirone sono soggetti a una prescrizione per farmacie e prescrizioni. Quindi li prendi solo con una ricetta medica.

Da quando è conosciuto Buspiron?

Il farmaco, Buspirone, è stato scoperto da un team di scienziati della Mead Johnson Nutrition Company (un produttore di alimenti per l'infanzia) nel 1972. Tuttavia, non è stato brevettato fino al 1975 e introdotto sul mercato nel 1986 dalla società farmaceutica Bristol-Myers Squibb negli Stati Uniti. In Germania, l'approvazione è stata concessa nel 1996. Nel 2001 è scaduta la protezione del brevetto. C'è ora anche un generico con l'ingrediente attivo buspirone.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: