Cefixime

Cefixime è un antibiotico ed è efficace contro un ampio spettro di agenti patogeni batterici. Quando e come usarlo, leggi qui!

Cefixime

L'ingrediente attivo Cefixime è un antibiotico del gruppo delle cefalosporine di terza generazione. Funziona contro un ampio spettro di agenti patogeni batterici. Cefalosporine sono strettamente correlate alle penicilline, motivo per cui c'è allergie penicillina solito anche alle cefalosporine un'allergia (allergia crociata). Ecco tutte le informazioni importanti su Cefixime: uso, effetti ed effetti collaterali.

Ecco come funziona Cefixime

I batteri si proteggono dalle dure influenze ambientali formando una parete cellulare solida oltre a una membrana cellulare (in quanto hanno anche cellule animali). Ciò causa principalmente una maggiore resistenza alle influenze esterne come le diverse concentrazioni di sali nell'ambiente. Sulla base dei diversi batteri della parete cellulare addestrati sono anche classificati dalla cosiddetta colorazione di Gram.

Al fine di moltiplicare, le cellule batteriche si dividono continuamente in condizioni ambientali favorevoli - alcuni batteri anche ogni venti minuti. Per questo, la parete cellulare stabile deve essere aperta e successivamente integrata e reticolato.

Gli antibiotici beta-lattamici come penicilline e cefalosporine (questo include cefixime) inibiscono l'enzima transpeptidasi batterica. Assicura il cross-linking tra i singoli mattoni della parete cellulare (zuccheri e composti proteici), risultando in un involucro esterno robusto. Quando la transpeptidasi viene inibita, la cellula continua a cercare di dividersi nelle condizioni appropriate, ma dopo la divisione non può più chiudere i punti aperti della sua parete cellulare. Di conseguenza, reagisce in modo molto sensibile al loro ambiente e viene di solito eliminato rapidamente - per questo motivo Cefixim viene anche definito "antibiotico battericida".

All'inizio, specialmente con le penicilline, è diventato evidente che, grazie al loro rapido tasso di divisione, i batteri si adattano rapidamente al loro ambiente. A causa di cambiamenti nel loro genoma (mutazioni) che si verificano costantemente, alcuni batteri possono produrre l'enzima beta-lattamasi. Questo è in grado di abbattere antibiotici beta-lattamici della prima generazione, per cui non funzionano più. Tuttavia, cefixima è beta-lattamasi-stabile, rendendolo efficace contro una vasta gamma di batteri patogeni rispetto alle penicilline precedenti e altre cefalosporine.

Assorbimento, rottura ed escrezione di cefixime

Dopo l'assunzione di una compressa o disciolti in cefixime acqua viene assorbito nel sangue circa la metà dall'intestino e raggiunge lì, dopo tre o quattro ore, il più alto livello di sangue. Cefixime non viene convertito o degradato nel corpo. Viene trasportato dal corpo principalmente attraverso i reni dopo l'ingestione. Circa quattro ore dopo l'ingestione, metà del farmaco assorbito viene escreto nelle urine.

Quando sarà usato Cefixime?

L'antibiotico cefixime è approvato per il trattamento di:

  • infezioni del tratto respiratorio batterico
  • infezioni delle vie biliari

L'uso di Cefixime è solo a breve scadenza dopo l'istruzione medica. L'antibiotico non deve essere assunto più a lungo o più corto del prescritto, altrimenti potrebbe svilupparsi una resistenza batterica.

Con quali trucchi gli antibiotici paralizzano i batteri e perché l'arma del miracolo a volte fallisce.

Quindi si applica Cefixime

Di solito, cefixime è assunto sotto forma di compresse o come sospensione (a base di granuli o compresse da bere). Solitamente 400 milligrammi di cefixime o 200 milligrammi di cefixima sono prescritti una volta al giorno per un periodo da cinque a dieci giorni. Nelle infezioni del tratto urinario femminile non complicate, il medico può ridurre la durata dell'uso a 1-3 giorni. L'antibiotico può essere assunto con o senza cibo.

Quali sono gli effetti collaterali di Cefixime?

L'effetto collaterale più comune con il trattamento Cefixime è la diarrea e movimenti intestinali sciolti in quanto attacca e uccide anche i batteri intestinali benefici.

Di tanto in tanto, anche in una delle centinaia di migliaia trattati a effetti collaterali Cefixime come mal di testa, dolori addominali, indigestione, nausea, vomito, aumento degli enzimi epatici e eruzioni cutanee.

Se compaiono sintomi di una reazione allergica (prurito, eruzione cutanea, mancanza di respiro), contattare un medico e interrompere l'assunzione di cefixime.

A cosa dovresti prestare attenzione quando prendi Cefixime?

Se l'antibiotico cefixime è combinato con altri farmaci che influenzano la funzionalità renale, la funzione renale può essere notevolmente ridotta. Questo è il caso per l'antibiotici gentamicina, colistina o polimixina e potente agente disidratante come acido etacrinico e furosemide.

L'assunzione simultanea di cefixima con l'agente di pressione del sangue nifedipina, l'assorbimento dall'intestino nel sangue è notevolmente aumentato.

L'aggiunta di farmaci anticoagulanti cumarinici (come il fenprocumone e il warfarin) può aumentare il rischio di sanguinamento. Pertanto, i livelli di coagulazione devono essere strettamente monitorati durante l'ingestione.

Ci sono dati limitati sull'uso di cefixima durante la gravidanza e l'allattamento. Per motivi di sicurezza, l'antibiotico dovrebbe essere evitato durante questo periodo.

I neonati prematuri e i neonati fino a un mese non devono assumere cefixime. Tuttavia, i bambini e gli adolescenti possono essere trattati con cefixime ad una dose corrispondentemente ridotta. Lo stesso vale per i pazienti più anziani. Se la funzionalità renale è compromessa, potrebbe essere necessario ridurre il dosaggio di cefixime.

Come ottenere farmaci con cefixime

L'antibiotico cefixime è disponibile in qualsiasi dosaggio e dimensione del pacchetto. È quindi disponibile solo dopo la presentazione di una prescrizione medica in farmacia.

Da quando viene conosciuto Cefixim?

La prima cefalosporina fu scoperta nel 1945 all'Università di Cagliari: divenne il fungo Cephalosporium acremonium (oggi Acremonio chrysogenum) isolato. A causa della sua struttura simile alla penicillina, i ricercatori sospettavano che un cambiamento chimico mirato potesse anche produrre antibiotici efficaci. Oggi vengono già utilizzate cefalosporine di terza generazione Cefixime.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: