Cpap

Cpap è un metodo di assistenza alla respirazione. In tal modo, viene creata una maggiore pressione nelle vie aeree. Leggi tutto su di esso!

Cpap

CPAP (pressione positiva continua delle vie aeree) è un metodo di supporto respiratorio della macchina. Ciò crea una pressione leggermente maggiore nelle vie aeree. Ciò facilita l'inalazione e previene l'imbarazzo delle vie respiratorie. La ventilazione CPAP viene utilizzata principalmente in terapia intensiva, ma viene trattata anche la sindrome da apnea del sonno. Leggi tutto sulla procedura e su come è fatta.

Descrizione del prodotto

CPAP

  • Cos'è il CPAP?

  • Quando esegui la ventilazione CPAP?

  • Cosa fai con la ventilazione CPAP?

  • Quali sono i rischi di CPAP?

  • A cosa devo fare attenzione con la terapia CPAP?

Cos'è il CPAP?

Il termine "CPAP" è l'abbreviazione di "pressione positiva continua delle vie aeree". Tradotto, questo significa "pressione permanentemente positiva delle vie aeree". Con questo si intende che una macchina nelle vie aeree e nei polmoni crea una pressione che è continuamente superiore alla pressione ambientale. Tuttavia, la macchina non esegue il lavoro di respirazione, ma semplicemente lo supporta. Il paziente deve essere ancora in grado di respirare autonomamente.

Normalmente l'inalazione (inspirazione) nei polmoni crea una pressione negativa che provoca l'ingresso di aria. Quando espirazione (espirazione) fornisce una sovrapressione che l'aria viene nuovamente espulsa dai polmoni.

I dispositivi CPAP pompano costantemente aria nei polmoni con una leggera pressione. Ciò impedisce da un lato una pressione negativa nell'ispirazione, dall'altro lato il paziente deve espirare contro una maggiore resistenza. Il supporto con CPAP è invasivo, tramite un tubo di ventilazione (tubo) o non invasivo utilizzando una maschera CPAP.

Tenere aperte le vie respiratorie

La terapia CPAP ha due importanti vantaggi: rende più facile per il paziente ottenere ispirazione e impedisce alle vie aeree di collassare. Si può immaginare questo semplificata utilizzando un palloncino, se una pressione superiore prevale in esso che nel suo ambiente - egli è così gonfiato - è la sua parete sotto tensione ed è stabile. Non appena l'aria e quindi la pressione escono, collassa. Poiché la ventilazione CPAP utilizza la pressione per stabilizzare le vie aeree, viene anche definita "splintaggio pneumatico".

Quando esegui la ventilazione CPAP?

CPAP è usato in persone malate che non ricevono abbastanza aria senza supporto perché i polmoni sono danneggiati o il tratto respiratorio è instabile. Tuttavia, il prerequisito è sempre che i pazienti possano ancora respirare autonomamente.

CPAP in terapia intensiva

Nelle unità di terapia intensiva, i pazienti spesso hanno bisogno di essere ventilati artificialmente per lunghi periodi di tempo, cercando di mantenere questa durata il più breve possibile. Ma se il paziente deve respirare di nuovo, non può accadere all'improvviso. Perché i muscoli respiratori sono indeboliti dopo una prolungata ventilazione meccanica. Invece, i pazienti devono essere lentamente svezzati dal ventilatore. In medicina, questo processo è chiamato "svezzamento".

La ventilazione CPAP è un elemento essenziale nello svezzamento perché supporta il paziente ma non allevia completamente la respirazione. Riducete quindi la pressione del dispositivo CPAP pezzo per pezzo fino a quando il paziente può eventualmente respirare di nuovo senza aiuto.

CPAP in apnea del sonno

Un'altra importante applicazione della terapia CPAP è la cosiddetta sindrome dell'apnea notturna. Durante il sonno, le parti dei muscoli faringei si rilassano e impediscono all'aria di fluire liberamente. Questo è espresso da un lato dal forte russare. Tuttavia, è più grave che la respirazione rallenti (ipopnea) o addirittura la fermi completamente per un breve periodo (apnea).

Di conseguenza, il paziente si sveglia spesso più volte a notte e un sonno ristoratore non è più possibile. Le maschere con dispositivi CPAP collegati possono aiutare in questo modo perché impediscono il collasso delle vie aeree superiori.

Sintomi importanti

  • allucinazioni
  • mancanza di concentrazione
  • fatica
  • nicturia
  • edema
  • russare
  • stridore di denti

Cosa fai con la ventilazione CPAP?

La maggior parte dei dispositivi CPAP produce una pressione positiva delle vie aeree utilizzando una maschera aderente. Se necessario, ad esempio nell'unità di terapia intensiva, è collegato a un tubo di respirazione. Normalmente, il paziente respira solo aria ambiente, i dispositivi possono, se necessario, ma anche aggiungere ossigeno puro e quindi supportare ulteriormente il paziente.

Poiché il flusso d'aria permanente in una terapia CPAP asciuga le membrane mucose, i dispositivi inumidiscono anche l'aria respirabile. I dispositivi CPAP per uso domestico sono simili a quelli in un'unità di terapia intensiva, ma non hanno così tante funzioni.

maschere di apnea del sonno

Semplici cannule nasali in cui sono utilizzati, tra l'altro in ospedale per la somministrazione di ossigeno in mancanza di respiro, non abbastanza apnea del sonno. Sono disponibili diversi sistemi di maschere:

  • maschere nasali
  • maschere facciali
  • Maschere a pieno facciale
  • maschere narice
  • casco ventilazione

La decisione su quale maschera è più adatta dipende dalla forma del viso e dalle abitudini del sonno. Ad esempio, è importante che il paziente respira principalmente attraverso la bocca o il naso.

Indagini importanti

  • laboratorio del sonno
  • esami U

Quali sono i rischi di CPAP?

Utilizzato correttamente, la ventilazione CPAP è sicura. Tuttavia, specialmente nell'area della casa a volte sorgono problemi, specialmente se la maschera non è ancora familiare. Ad esempio, alcuni pazienti con terapia CPAP lamentano secchezza delle mucose nasali, orali o faringee. Potrebbe quindi essere necessario inumidire maggiormente l'aria fornita.

Da un lato, se la maschera scivola accidentalmente nel sonno nonostante le cinghie serrate, da un lato non si accumula abbastanza pressione di ventilazione, dall'altro l'aria spesso scorre oltre gli occhi. Questo può portare alla congiuntivite in casi sfavorevoli.

Se la maschera CPAP è molto stretta, potrebbe spingere troppo sul tessuto, specialmente attorno alle guance. Se il paziente o l'infermiere non se ne accorgono in tempo, si possono sviluppare piaghe da decubito. Nei casi più gravi, anche le operazioni diventano necessarie. Tuttavia, questo problema può essere evitato non tirando troppo le cinghie della maschera e impostando anche pause regolari nella terapia CPAP. La maschera non dovrebbe mai essere indossata in modo permanente.

A causa della pressione positiva delle vie aeree, l'aria può anche entrare nello stomaco durante la ventilazione CPAP. Questo può portare a una sensazione di pienezza e flatulenza. Di solito questo effetto collaterale indica che la pressione sul dispositivo CPAP è troppo alta.

La terapia aiuta con queste malattie

  • narcolessia
  • apnea del sonno

A cosa devo fare attenzione con la terapia CPAP?

Se il medico ti prescrive una maschera, è importante darti il ​​tempo di abituarti. È perfettamente normale che il sonno sia più irrequieto e irrequieto come all'inizio, a causa di questo corpo estraneo. Ma non scoraggiarti da queste difficoltà iniziali. Presto ti sentirai riposato e rilassato al mattino.

Poiché all'inizio della terapia CPAP non è ancora chiaro quale pressione delle vie aeree è quella giusta per te, il medico inizia con una pressione bassa, che viene aumentata se necessario. Potrebbe essere scomodo per te se improvvisamente devi respirare contro una pressione più alta. Di nuovo ti abituerai al nuovo atteggiamento.

Se nota sintomi come arrossamento o secchezza delle mucose, deve informare immediatamente il medico. Forse poi un cambiamento in un altro CPAPMaschera necessaria.

CPAP


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: