Allergia croce

In una allergia incrociata le persone reagiscono allergiche a diverse sostanze. Spesso questi si trovano negli alimenti. Scopri di più!

Allergia croce

All'una allergia croce è un'allergia alimentare. Si innesca perché i soggetti hanno anche una reazione allergica a sostanze simili (come polline, erba, lattice). I sintomi di allergia crociata sono spesso limitati all'area della bocca. Ma può anche causare gravi reazioni allergiche che colpiscono l'intero corpo. Leggi tutto sull'allergia incrociata qui, quando è pericoloso e come evitarlo.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. L23J30

Descrizione del prodotto

allergia croce

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Allergia incrociata: descrizione

Se i pazienti con allergie a polline, erba, lattice o polvere sono improvvisamente allergici al cibo, si parla di allergia crociata, spesso i sintomi sono lievi. Tuttavia, in alcuni casi, possono verificarsi gravi reazioni a determinati alimenti che colpiscono l'intero corpo. Alcuni alimenti hanno maggiori probabilità di scatenare allergie crociate. Questi includono nocciole, arachidi o sedano. L'incidenza delle allergie crociate tende ad aumentare in Germania.

Una reazione eccessiva del sistema immunitario

In un'allergia, il sistema immunitario è diretto contro sostanze effettivamente innocue. Gli allergeni possono essere costituiti da proteine ​​vegetali o animali e sono generalmente innocui. In caso di allergia, tuttavia, il sistema immunitario non riconosce le sostanze come innocue e le combatte. La reazione allergica è quindi sempre una reazione eccessiva alla difesa.

Una malattia causata da un'eccessiva risposta immunitaria è anche chiamata malattia atopica. Molti pazienti con allergie crociate soffrono anche di altre malattie atopiche come febbre da fieno, asma allergica o dermatite atopica.

Allergia incrociata: sintomi

Frequentemente, un'allergia crociata è lieve e limitata a una specifica regione del corpo. I sintomi di allergia cronica di solito si verificano da pochi minuti a due ore dopo l'ingestione.

Negli adulti, che soffrono di allergia cronica, si presenta nella mucosa orale di solito dopo o durante il consumo di una cosiddetta orticaria. L'orticaria è una collezione di pomfi sulla pelle più arrossata. La mucosa orale brucia, prude e formicola la lingua. I sintomi sono anche indicati come "sindrome da allergia orale". Inoltre, possono verificarsi i seguenti disturbi nell'area della bocca:

  • Prurito: sulle labbra, sulla lingua, sul palato, sulle orecchie, nella gola
  • Gonfiore della mucosa orale
  • Arrossamento della pelle sulla mucosa orale e intorno alla bocca
  • Vesciche soprattutto sulle labbra

In rari casi, l'allergia crociata può colpire l'intero corpo. Molto spesso, la pelle è interessata. Risponde ai seguenti sintomi:

  • Frustando tutto il corpo con prurito (orticaria)
  • improvviso rigonfiamento "pastoso" della pelle, il cosiddetto angioedema
  • Sintomi di flusso: improvviso grave rossore della pelle a volte insieme a prurito
  • Deterioramento dell'eczema in pazienti con dermatite atopica
  • Malattie del tratto gastrointestinale come vomito o diarrea
  • difficoltà nella respirazione
  • Problemi circolatori come vertigini e calo della pressione sanguigna

Allergia incrociata: cause e fattori di rischio

L'allergia incrociata è innescata da componenti del cibo. Il sistema immunitario delle persone colpite diventa "sensibile" ad alcune proteine ​​di piante e animali e forma determinati anticorpi. Al successivo contatto con le proteine ​​speciali, il sistema immunitario reagisce mediante gli anticorpi prodotti con una reazione di difesa. Gli anticorpi si depositano sulla loro superficie e cercano di rendere le proteine ​​innocue. A seconda di quanto fortemente il sistema immunitario è stato sensibilizzato e di quanti allergeni la persona ha assunto, tanto più pronunciata è la reazione, è locale o colpisce l'intero corpo.

Le proteine ​​sono simili

Nel caso di allergia crociata, il sistema immunitario reagisce anche alle proteine ​​che assomigliano solo agli allergeni originali. Le proteine ​​possono essere legate l'una all'altra, ad esempio, poiché sono state originate molti anni fa da una proteina comune. Poiché si assomigliano l'un l'altro nella loro struttura, gli anticorpi formati si adattano anche alla loro superficie. Quindi non è solo tra polline e cibo alle allergie crociate, ma anche tra singoli alimenti come pesce o molluschi.

Una sostanza messaggera endogena che svolge anche un ruolo importante nella reazione allergica è l'istamina. L'istamina viene progressivamente rilasciata dai cosiddetti mastociti in una reazione allergica e scatena vari sintomi allergici.Negli asmatici, ad esempio, può scatenare un attacco d'asma.

Ogni persona può sviluppare un'allergia nel corso della sua vita e quindi un'allergia incrociata. Tuttavia, ci sono diversi fattori che aumentano il rischio di allergia alla malattia. Questi includono:

  • precari genetici
  • Dieta ricca di grassi, fast food, cibo contaminato da coloranti e conservanti
  • fumo
  • l'inquinamento atmosferico
  • igiene eccessiva
  • Non allattamento al seno nei neonati

tavolo allergia Croce

Una tabella di cross-allergica può fornire una panoramica degli allergeni cross-reagenti.

Allergia nota o esistente

allergene

Croce allergia con

Allergia incrociata "betulla" ("sindrome del frutto del nocciolo di noce di betulla")

betulla

Carota, soia, sedano, mela, nocciola, frutta fresca a nocciolo, kiwi

Allergia incrociata "erba"

polline dell'erba

Legumi (arachidi, soia), farina di cereali

Croce allergia "artemisia" ("sindrome di sedano-carota-artemisia-spezia")

artemisia polline

Sedano, carota, patate, spezie (anice, curry, cannella)

Allergia crociata "lattice" ("sindrome del lattice-frutto")

latice

Avocado, banana, kiwi

Allergia incrociata "acari della polvere domestica"

escrementi

Cup / crostacei

Allergia incrociata: esami e diagnosi

Se si sospetta un'allergia cronica, il medico prima chiede allergie note come febbre da fieno o allergie alla polvere domestica. Potrebbero anche essere poste le seguenti domande:

  • Ti è nota un'allergia?
  • A cosa sei allergico?
  • La tua mucosa orale è gonfia?
  • Hai avuto un'eruzione?
  • Quando esattamente c'erano i sintomi?
  • Soffri di eczema, asma allergico o febbre da fieno?

Quindi viene eseguito un test di puntura. Il prick test è un test allergico in cui lo strato superiore della pelle viene dapprima leggermente graffiato. Successivamente, le soluzioni allergene vengono applicate sulle aree della pelle segnate. Dopo 5-60 minuti, in caso di allergia, può verificarsi una reazione locale, come ad esempio arrossamento della pelle, sull'allergene. Il prick test è quindi positivo.

In alternativa al prick test, è anche possibile la determinazione di anticorpi. Questi anticorpi cross-reattivi sono rilevati nel sangue del paziente.

Il test di provocazione orale viene eseguito dopo un esame positivo della puntura. La persona interessata prende il cibo sospetto sotto controllo medico. Questo mostra come il corpo del paziente risponde agli allergeni forniti.

Allergia incrociata: trattamento

I farmaci riducono i sintomi dell'allergia crociata, l'allergia stessa può essere curata solo da una cosiddetta iposensibilizzazione. L'iposensibilizzazione è un trattamento lungo che può, tuttavia, idealmente rendere il paziente privo di sintomi.

farmaci

Al fine di trattare i sintomi della reazione allergica, vari farmaci sono disponibili sotto forma di compresse, come spray per inalazione, unguenti o iniezioni. Gli antistaminici come la cetirizina possono arginare l'effetto dell'istamina bloccando i recettori dell'istamina nel corpo.

I glucocorticoidi come il prednisolone inibiscono il sistema immunitario. Di conseguenza, una reazione allergica può avvenire solo in modo limitato o completamente prevenuto. Il prednisolone viene somministrato insieme ad antistaminici e adrenalina, ad esempio, in uno shock anafilattico in un'allergia.

I cosiddetti stabilizzatori di mastociti come la cromoglicina impediscono l'istamina di essere rilasciata dai mastociti. La reazione allergica può essere contenuta.

Evitare allergeni

Se è stata confermata un'allergia incrociata, si dovrebbe evitare il cibo o altrimenti prepararlo. Quando viene riscaldata, la maggior parte delle proteine ​​perde i suoi effetti allergenici. Le carote che vengono consumate crude possono innescare una sindrome da allergia orale, ad esempio, cucinata bene. Inoltre, la reazione allergica agli alimenti cross-reattivi dopo la stagione dei pollini da marzo a fine agosto è spesso più mite.

Poiché i pazienti che sono allergici a diversi alimenti hanno ancora bisogno di una dieta equilibrata, un piano nutrizionale dovrebbe essere preparato con il medico curante.

Un'allergia crociata può portare a problemi circolatori potenzialmente letali. È quindi particolarmente importante che le persone colpite siano informate della loro malattia. Dovrebbero sapere come comportarsi in caso di reazione allergica e portare sempre con sé un passaporto per le allergie e una borsa di emergenza per le allergie.

Leggi di più sulle indagini

  • prova di allergia

Allergia incrociata: decorso della malattia e prognosi

La gravità di un'allergia incrociata varia. Alcuni pazienti con allergia al polline pronunciata rispondono solo leggermente ad un particolare alimento. D'altra parte, un'allergia ai pollini può essere associata a pochissimo disagio. Coloro che potrebbero non essere ancora a conoscenza della loro allergia ai pollini subiscono una grave reazione allergica dopo aver consumato un cibo cross-reattivo. L'over-overergy può a volte peggiorare negli anni o più e più cibo. D'altra parte, c'è anche la possibilità che scompaia da solo dopo un po 'di tempo.

L'espressione di una reazione incrociata varia con la stagione, il polline e le tossine ambientali a cui la persona è esposta. Lo stato mentale ha anche un ruolo nei sintomi.

pseudoallergie

Delimitare dalle allergie crociate sono le cosiddette pseudoallergie sul cibo. Non sono reazioni allergiche nel senso vero I sintomi sono molto simili a quelli dell'allergia crociata al cibo, ma appaiono leggermente più tardi dopo l'assunzione di cibo e durano più a lungo. Il prick test e la determinazione degli anticorpi IgE sono negativi. L'iposensibilizzazione è inefficace.

Allergia incrociata: prevenire

In generale, è importante trattare l'allergia causale. Perché le allergie si presentano non è pienamente compreso fino ad oggi, ma i fattori di rischio sopra elencati sono considerati garantiti. Se si soffre di allergia cronica, è necessario evitare gli alimenti coinvolti o prepararli in modo diverso.

Inoltre, dovresti gustare cibi che sono anche associati a un'allergia crociata, con cautela. Ad esempio, se si soffre di allergia al lattice e si manifestano i sintomi di una sindrome da allergia orale dopo aver mangiato un kiwi, si consiglia di non consumare freschi avocado.

Uno stile di vita sano e l'esercizio fisico rafforzano il sistema immunitario. I sintomi delle allergie sono quindi diminuiti e l'aspetto di a allergia croce forse anche impedito.

Leggi di più sulle terapie

  • Hyposensibilisierung
  • docce nasali


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: