Dialisi

La dialisi è un lavaggio del sangue artificiale. Rimuove le sostanze nocive dal corpo. Maggiori informazioni sulla dialisi!

Dialisi

di dialisi Una procedura medica viene utilizzata per rimuovere sostanze nocive dal sangue. Viene anche indicato come lavaggio del sangue. La dialisi viene principalmente utilizzata per insufficienza renale acuta o cronica. Leggi tutto sulla dialisi, quando farlo e che tipo di rischi pone.

Descrizione del prodotto

dialisi

  • Cos'è una dialisi?

  • Quando fai una dialisi?

  • Cosa fai con la dialisi?

  • Quali sono i rischi della dialisi?

  • A cosa dovrei prestare attenzione dopo la dialisi?

Cos'è una dialisi?

La dialisi è un lavaggio del sangue artificiale che purifica il sangue dalle sostanze tossiche.

Il corpo produce molti prodotti metabolici tossici su base giornaliera, normalmente escreti nelle urine attraverso i reni. Queste cosiddette "sostanze urinarie" includono, per esempio, urea, acido urico, creatinina e molti altri.

Sono i reni a causa di un danno acuto o cronico (insufficienza renale acuta o cronica) non è in grado di espellere in modo adeguato queste sostanze, si accumulano nel corpo, che può diventare in pochi giorni in pericolo di vita.

La prima dialisi umana fu eseguita nel 1924 a Giessen - da allora ha salvato la vita a milioni di persone. Attualmente, circa 70.000 persone sono dializzate permanentemente in Germania.

La dialisi può essere utilizzata anche in alcuni avvelenamenti per rimuovere il veleno dal corpo.

Esistono fondamentalmente tre diverse procedure di dialisi:

  • emodialisi
  • La dialisi peritoneale
  • emofiltrazione

Il principio di tutte e tre le procedure è simile: il corpo viene continuamente prelevato dal sangue e filtrato attraverso una membrana (dializzatore). In parte, un liquido di risciacquo (dialisato) viene utilizzato per lavare le sostanze nel sangue. Il sangue purificato viene quindi restituito al corpo.

Ulteriori informazioni: Emodialisi
Quando fare un emodialisi e cosa devi considerare, leggi nell'emodialisi dell'articolo.

Ulteriori informazioni: dialisi peritoneale
Quando si esegue una dialisi peritoneale e cosa si deve prestare attenzione, leggere nel contributo dialisi peritoneale.

La terza procedura è l'emoperfusione. È usato per la purificazione del sangue nell'avvelenamento. Il sangue viene quindi diretto in contenitori di carbone attivo che estrae il veleno dal sangue e lo lega (adsorbimento).

Quando fai una dialisi?

La dialisi può essere utilizzata acutamente e solo per un breve periodo o come trattamento a lungo termine.

Dialisi acuta

La dialisi acuta deve essere utilizzata nelle seguenti situazioni:

  • insufficienza renale acuta: prova per esempio, livelli di potassio, segni di sovraccarico di liquidi (ipervolemia), o intossicazione da sostanze harnpflichtige crescente (uremia)
  • Avvelenamento: In un avvelenamento con sostanze dializzabili (per esempio, il litio antidepressivo o metanolo) può essere dialisi salvavita

Dialisi cronica

In, disfunzione renale cronica avanzata (CKD), la dialisi è usato come a lungo termine, il trattamento spesso lunga durata (dialisi a lungo termine). La dialisi deve quindi avvenire regolarmente, ad esempio ogni due giorni.

I seguenti sintomi possono indicare, tra le altre cose, un peggioramento della funzione renale:

  • notevolmente aumentata la pressione sanguigna
  • Cambiamenti nei sali del sangue (elettroliti)
  • Cambiamenti nel pH del sangue
  • tasso di filtrazione glomerulare (GFR) come misura della funzione renale inferiore a 10-15 millilitri al minuto

Sintomi importanti

  • Occhi gonfi
  • incontinenza
  • pizzicore
  • alitosi
  • edema
  • versamento pleurico

Cosa fai con la dialisi?

Per una dialisi si prelevano grandi quantità di sangue in breve tempo e si porta di nuovo il purificato al corpo. Ma i vasi sanguigni sono scarsamente accessibili (arterie) o hanno una pressione troppo bassa (vene) e quindi non sono adatti per la dialisi. Per questo motivo, uno speciale accesso vascolare viene creato chirurgicamente in una dialisi a lungo termine - una cosiddetta dialisi shunt.

Accesso vascolare per dialisi a lungo termine (shunt)

un collegamento operativo tra l'arteria e la vena viene creato (shunt AV) per dialisi a lungo termine - per esempio, inserendo un tubo di plastica piccolo (interposizione). Per la dialisi, l'interponato è trafitto da un ago. In sostanza, è possibile utilizzare uno shunt di dialisi in molti luoghi, ma il braccio è meno utilizzata è preferito (che è, per esempio, il braccio sinistro in destrimani).

Questo accesso vascolare è permanente e evita la puntura ripetuta delle navi con i corrispondenti rischi come infezioni o lesioni.

Accesso vascolare per dialisi acuta

Per la dialisi a breve termine o acuta, usare cannule grandi (cateteri di Shaldon). Questo catetere per dialisi può essere utilizzato nella vena inguinale, clavicola o giugulare.

Anticoagulazione (anticoagulante)

Durante la dialisi, il sangue entra in contatto con i componenti della macchina per dialisi. Questi di solito sono fatti di plastica e attivano la coagulazione del sangue (è anche chiamato materiale trombogenico). Pertanto, per la durata del trattamento dialitico, la coagulazione del sangue (anticoagulazione) deve essere inibita, ad esempio dalla somministrazione di eparina.

Un'altra possibilità è la cosiddetta terapia anticoagulante regionale: dare il citrato nella macchina per dialisi, che lega il sangue nel sangue e necessario per il processo di coagulazione del calcio e quindi inibisce la coagulazione del sangue nella macchina per dialisi. Alla fine del lavaggio del sangue, gli integratori di calcio ripristinano l'effetto citrato.

Corso di dialisi

A seconda della procedura di dialisi, la dialisi può essere eseguita ambulatorialmente in uno speciale centro di dialisi ea casa (dialisi domiciliare).

Dialisi in ospedale o in ambulatorio L'emodialisi e l'emofiltrazione vengono eseguite in ospedale. Nella dialisi a lungo termine, il sangue viene lavato tre volte alla settimana per 4-5 ore sotto supervisione. Per questo tipo di dialisi è necessario uno shunt.

Dialisi a casa La dialisi peritoneale può essere eseguita a casa. Il vantaggio di questo metodo per i pazienti è la grande indipendenza. Non è necessario recarsi regolarmente in ospedale, ma è possibile eseguire la dialisi in modo indipendente e sotto la propria responsabilità, ad esempio durante la notte.

Quali sono i rischi della dialisi?

La dialisi è una procedura standard nella terapia sostitutiva renale. Tuttavia, comporta alcuni rischi. Gli effetti collaterali più comuni della dialisi includono:

Calo della pressione sanguigna

La dialisi è un pesante fardello per il corpo: una reazione comune è il calo della pressione sanguigna. Abbassando la velocità di filtrazione (fondamentalmente si dovrebbe dializzare non più di 600 millilitri di sangue all'ora) si può contrastare il calo della pressione sanguigna. Aiuta anche ad abbassare la temperatura del sangue nella macchina per dialisi. Quindi la temperatura corporea rimane piuttosto bassa, che a sua volta stabilizza la pressione sanguigna.

crampi muscolari

La dialisi rimuove i minerali dal corpo, favorendo gli spasmi muscolari. Di solito un massaggio aiuta. Inoltre, il medico può somministrare un sedativo a basso dosaggio, rilassante per il muscolo (ad esempio, il diazepam).

mal di testa

Anche il mal di testa è un effetto collaterale comune. Rimedio qui analgesici classici con farmaci come il paracetamolo.

Nausea e vomito

Una caduta della pressione sanguigna può causare vomito. La nausea si presenta spesso con una lunga durata della dialisi. Di solito aiuta a trattare il calo della pressione sanguigna e, se necessario, puoi anche usare farmaci anti-nausea e vomito contenenti MCP.
Altri effetti indesiderati possono includere prurito, febbre, brividi, aritmie cardiache e dolore al torace o alla schiena.

È piuttosto rara la cosiddetta sindrome da disequilibrio: sintomi come mal di testa, disturbi della coscienza o crisi epilettiche. Si pensa che la dialisi priva il corpo di sostanze che causano il passaggio di liquidi dai vasi ai tessuti. Il tessuto si gonfia, che in casi estremi può portare a edema cerebrale potenzialmente letale.

Complicazioni di accesso vascolare

Uno shunt AV può causare una serie di complicazioni:

  • Infezione dello shunt
  • Aneurisma (allargamento delle pareti)
  • Diminuzione del flusso di sangue nell'area del corpo dietro lo shunt
  • chiusure

Dialisi - aspettativa di vita

Nonostante i progressi della medicina, i pazienti in dialisi hanno un'aspettativa di vita inferiore rispetto alle persone sane, specialmente se ci sono altre comorbidità come il diabete mellito. La causa è la malattia di base (insufficienza renale), che può essere associata a gravi sequele come infarto o ictus.

La terapia aiuta con queste malattie

  • nefrite
  • insufficienza renale

A cosa dovrei prestare attenzione dopo la dialisi?

Il trattamento dialitico implica un intervento significativo nella solita vita quotidiana: il trattamento intensivo influisce sulla vita sociale e professionale. Per far fronte a loro e per evitare ulteriore stress, il supporto di familiari, amici e colleghi è particolarmente importante.

Dieta sulla dialisi

Puoi influenzare la proporzione delle sostanze urinarie attraverso la nutrizione. La dialisi priva contemporaneamente il corpo di sostanze importanti, che a lungo termine possono portare alla perdita di peso. Pertanto, è necessario prendere in considerazione le raccomandazioni che si applicano e, se necessario, chiedere l'assistenza di un dietologo che può assemblare la propria dieta.

Ulteriori informazioni: Dialisi: nutrizione
Come nutrirti adeguatamente come un paziente in dialisi e devi prestare attenzione, leggi nell'articolo Dialisi: Nutrizione.

Vacanze con dialisi

Soprattutto la perdita di mobilità e indipendenza è una limitazione dovuta alla dialisi. Ma è ancora possibile andare in vacanza. Oggi i pazienti in dialisi possono viaggiare ovunque in Germania e nella maggior parte dei paesi del mondo. All'interno della Germania, un posto per emodialisi può anche essere trovato in breve tempo.Quando viaggi all'estero, dovresti concedere più tempo all'organizzazione. Si consiglia di non andare in vacanza come nuovo paziente in dialisi perché il corpo ha bisogno di tempo per abituarsi al trattamento.

Soprattutto per i pazienti in dialisi, sono offerte crociere per dialisi: si tratta di una normale crociera, con l'opzione della dialisi sotto controllo medico.

Cosa dovresti considerare prima di viaggiare? I pazienti in emodialisi in tutto il mondo possono utilizzare una cosiddetta dialisi per gli ospiti. Gli indirizzi di questa dialisi festiva possono essere trovati in gruppi di auto aiuto, agenzie di viaggio specializzate o nelle riviste. Ulteriori informazioni sono fornite dalle guide per la dialisi, disponibili nella maggior parte delle cliniche di dialisi. Questo ti permette di prenotare un corso di dialisi prima di partire. Per questo, il centro di dialisi degli ospiti ha bisogno di informazioni sui giorni e gli orari di dialisi desiderati. Le agenzie di viaggi specializzate nella dialisi delle vacanze si occupano della pianificazione e del coordinamento.

In generale, i pazienti in dialisi non devono viaggiare in aree in cui prevalgono condizioni igieniche inadeguate. C'è un rischio molto più alto di infezione qui. È anche importante chiarire il problema dei costi per la dialisi all'estero prima dell'inizio della vacanza con l'assicurazione sanitaria.

Che supporto offrono i medici? Prima di decidere di sottoporsi ad emodialisi mentre sei in vacanza all'estero, consulta il tuo medico. Egli ti consiglierà se la regione di vacanza scelta è idonea e se la tua salute generale ti permette di viaggiare.Il medico compilerà tutti i dati relativi all'emodialisi, come peso a secco, durata della dialisi, valori di laboratorio o farmaci per preparare la dialisi ospite.

Prima di iniziare le vacanze, è necessario inviare questi dati alla pratica di dialisi degli ospiti, in base alla pratica di dialisi degli ospiti o delle vacanze, potrebbe essere necessario portare alcuni medicinali da soli. Il medico dovrebbe rilasciare una prescrizione in tempo utile in modo che tutti i farmaci siano disponibili al suo arrivo e il medico ti consiglierà anche se sei un membro di un'organizzazione di assistenza per dialisi che può organizzare una visita di ritorno. Questo può essere necessario in caso di imminente trapianto o di un inaspettato deterioramento della condizione.Inoltre, i pazienti sottoposti a dialisi attraverso il peritoneo (dialisi peritoneale) dovrebbero consultare il proprio medico prima del viaggio.

Oggi è il dialisi una procedura standard che consente una vita quasi normale con la giusta cura.

Dialisi


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: