Diclofenac

Il principio attivo diclofenac è ​​un farmaco comunemente prescritto e viene usato per il dolore da lieve a moderatamente grave. Leggi di più!

Diclofenac

L'ingrediente attivo diclofenac appartiene ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) ed è usato per il dolore da lieve a moderatamente grave. Principalmente è trovato in medicine come sale di sodio (diclofenac il sodio). L'antidolorifico è venuto sul mercato nel 1974, è ora contenuto in numerosi farmaci ed è generalmente considerato ben tollerato. In alcuni casi, tuttavia, il diclofenac può causare effetti indesiderati come disturbi gastrointestinali (nausea, danni alla mucosa gastrica, ecc.) E disturbi del sistema nervoso centrale (mal di testa, affaticamento, insonnia, ecc.). Qui puoi leggere tutto ciò che è importante sul principio attivo Diclofenac.

Ecco come funziona Diclofenac

Dopo aver assunto il principio attivo sotto forma di diclofenac sodico o di potassio, viene trasportato attraverso il sangue nel sito di azione. Qui inibisce la formazione di prostaglandine. Si tratta di ormoni tissutali coinvolti nei processi infiammatori, nella trasmissione del dolore e nello sviluppo della febbre. A causa dell'inibizione della sintesi delle prostaglandine, il diclofenac ha un'azione analgesica, antinfiammatoria, antipiretica e antireumatica.

L'analgesico viene metabolizzato dal fegato ed escreto principalmente attraverso i reni. Il tempo fino a quando il corpo ha espulso metà del principio attivo è di circa una o tre ore. Il diclofenac, tuttavia, si accumula nei tessuti con una risposta infiammatoria acuta e media i suoi effetti sul sito interessato fino a circa sei ore dopo l'ingestione.

Nella terapia a lungo termine ad alte dosi, le prostaglandine, che proteggono la mucosa gastrica e sono anche responsabili di un sufficiente flusso di sangue al rene, non si formano in modo permanente e vengono sempre più gli effetti collaterali.

Quando viene usato il diclofenac?

Il diclofenac è ​​utilizzato principalmente per il dolore e l'infiammazione del sistema muscolo-scheletrico, come dolore muscolare, tendineo e articolare. Anche per l'uso a breve termine in emicrania e problemi mestruali, il farmaco è adatto. Inoltre, viene somministrato a lungo termine a basso dosaggio per il trattamento di malattie come artrosi, artrite, gotta e dolore dopo interventi chirurgici e lesioni. Possibili effetti collaterali dovuti a dosi più elevate nell'uso a lungo termine possono essere prevenuti o mitigati mediante l'uso di preparati combinati o somministrazione aggiuntiva dell'agente protettore gastrico misoprostolo.

Ecco come viene applicato diclofenac

Diclofenac gel, diclofenac unguento o diclofenac spray è solitamente usato per il dolore e l'infiammazione dei muscoli, dei tendini o delle articolazioni. Queste forme di somministrazione topica hanno il vantaggio che è possibile ottenere un'alta concentrazione di principio attivo con loro, specialmente nel caso di condizioni di dolore localizzate.

Tuttavia, ci sono molti altri usi per diclofenac. Per il dolore a breve termine, come i crampi mestruali e l'emicrania, l'antidolorifico può essere applicato sotto forma di pillola rapida (compressa da sciogliere in un bicchiere d'acqua), capsula molle o sotto forma di gocce. Le supposte di Diclofenac sono particolarmente adatte a bambini e pazienti con disfagia. Il principio attivo è disponibile anche come soluzione di iniezione.

Per il trattamento a lungo termine, vengono spesso utilizzate compresse, cerotti e capsule di ingredienti attivi che rilasciano il principio attivo ritardato (capsule a rilascio ritardato diclofenac). Soprattutto con i cerotti e le forme di dosaggio a rilascio prolungato, è possibile raggiungere livelli di sostanza attiva nel sangue costantemente costanti. Qui, la somministrazione simultanea dell'agente protettore gastrico misoprostolo può essere utile per prevenire effetti collaterali.

Frequenza di applicazione

La frequenza di somministrazione dipende dalla forma di dosaggio e dalla dose. Per le prescrizioni: i farmaci soggetti a prescrizione medica con diclofenac - come altri antidolorifici da banco - devono essere assunti senza un parere medico non più di tre giorni consecutivi e non più di dieci giorni al mese.

Diclofenac Gel e Diclofenac Unguento possono essere applicati da tre a quattro volte al giorno per un massimo di 1-3 settimane. Un massimo di 16 grammi di gel o unguento Diclofenac possono essere applicati al giorno. Dalla metà del 2013, un gel diclofenac è ​​disponibile sotto forma di "forte" senza prescrizione medica. È due volte più alto del gel tradizionale diclofenac e dovrebbe quindi essere applicato solo due volte al giorno con un massimo di 8 grammi di gel.

I medicinali soggetti a prescrizione contenenti diclofenac devono essere usati come prescritto dal medico.

Quali sono gli effetti collaterali di diclofenac?

Gli effetti collaterali del diclofenac si verificano soprattutto quando si assume il farmaco, più raramente quando viene usato come gel, pomata o spray.

Molto spesso (più del dieci percento degli utenti):

  • nausea
  • diarrea

Spesso (dall'uno al dieci per cento degli utenti) succede:

  • mal di pancia
  • Aumento dei livelli degli enzimi epatici
  • pizzicore
  • vertigini

Se si verificano effetti indesiderati del diclofenac (soprattutto in caso di effetti avversi nel tratto gastrointestinale), il medico deve essere informato immediatamente.

Che cosa dovrebbe essere preso in considerazione quando si assume diclofenac?

Controindicazioni (controindicazioni)

In sostanza, il diclofenac non deve essere utilizzato in combinazione con altri farmaci per il dolore dalla classe di farmaci anti-infiammatori non steroidei, o se un'intolleranza a questa classe di farmaci è. Tra i farmaci anti-infiammatori non steroidei includere diclofenac tranne che per esempio l'acido acetilsalicilico (ASA), ibuprofene e naprossene.

Anche i pazienti con ulcere gastrointestinali e disturbi del sangue non possono assumere diclofenac. Altre controindicazioni sono l'insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca), cardiopatia ischemica (malattia coronarica), malattia arteriosa periferica e malattia vascolare nel cervello (malattia cerebrovascolare). La ragione: il diclofenac aumenta il rischio di coaguli di sangue nelle arterie.

In altri casi l'analgesico deve essere usato con cautela e in consultazione con un medico, come:

  • malattia infiammatoria dell'intestino (morbo di Crohn, colite ulcerosa)
  • Asma: rischio di gravi attacchi di asma e altre conseguenze
  • gravidanza

Nell'ultimo trimestre di gravidanza e durante l'allattamento al seno, il principio attivo diclofenac non deve essere assunto.

interazioni

Quando diclofenac co-somministrato può aumentare (per la malattia mentale), digossina (per le malattie cardiache) e fenitoina (per l'epilessia) i livelli ematici di litio. I livelli ematici di questi farmaci dovrebbero quindi essere controllati.

A causa di possibili interazioni, si dovrebbe usare cautela con l'uso simultaneo di:

  • ACE inibitori (per alta pressione sanguigna, insufficienza cardiaca ecc.),
  • Glucocorticoidi ("cortisone"),
  • Fluorochinoloni (epilessia),
  • farmaci per il diabete orale e

Coloro che assumono alcolici oltre al diclofenac hanno un doppio peso sul fegato, poiché l'organo di disintossicazione deve abbattere entrambe le sostanze. Un aumento della tendenza al sanguinamento è anche discusso con l'uso simultaneo di diclofenac e alcol. Pertanto, l'alcool deve essere evitato durante il trattamento.

Come prendere medicine con diclofenac

Le medicine con diclofenac possono essere ottenute solo attraverso le farmacie. Certe forme di dosaggio sono disponibili al banco, che è disponibile senza prescrizione medica, ovvero farmaci topici (gel diclofenac, unguento, Spray) e forme di dosaggio unitario singole (compresse, capsule molli, supposte) con un massimo di 25 milligrammi di contenuto di principio attivo. Altre forme di dosaggio, tuttavia, sono soggette a prescrizione medica.

Da quando è conosciuto Diclofenac?

Il principio attivo diclofenac è ​​stato sistematicamente sviluppato da vecchi agenti antidolorifici della classe dei farmaci antinfiammatori non steroidei. È stato lanciato nel 1974 da Ciba-Geigy (ora Novartis) ed è ora parte di molti farmaci.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: