Cardiomiopatia dilatativa

In cardiomiopatia dilatativa, la funzione di pompaggio del ventricolo sinistro si deteriora sempre di più. Leggi tutto su di esso!

Cardiomiopatia dilatativa

il dilatata cardiomiopatia è una speciale forma di malattia del muscolo cardiaco. Qui, in particolare il ventricolo sinistro si espande. Colpiti soffrono di aritmie cardiache e sintomi di insufficienza cardiaca. Come cause mutazioni genetiche e diversi fattori ambientali entrano in considerazione. Guarire la malattia non può essere spesso, ma si può alleviare i sintomi. Leggi tutto sulla cardiomiopatia dilatativa!

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. I43I42

Descrizione del prodotto

cardiomiopatia dilatativa

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

cardiomiopatia dilatativa: Descrizione

cardiomiopatia dilatativa (DCM) è una malattia grave in cui il muscolo del ventricolo sinistro cambia la sua struttura. Lei non funzionava correttamente, e quindi il cuore pompa durante la seconda fase (sistole) meno sangue nella circolazione sistemica. Inoltre, il muscolo cardiaco di solito può rilassarsi non è più in modo che la fase in cui i ventricoli si riempiono di sangue (diastole) e necessità in espansione, è anche disturbato.

Il suo nome ha ricevuto questa forma di cardiomiopatia dilatativa, perché fortemente ventricolo sinistro nella malattia, che si espande. Progredisce la malattia, il ventricolo destro e gli atri possono essere colpiti. Pareti cardiache possono essere più sottili nel corso della sua espansione.

Chi è affetto da cardiomiopatia dilatativa?

cardiomiopatia dilatativa è la forma più comune di malattia del muscolo cardiaco. In Germania, si determina ogni anno a circa 6 ogni 100.000 persone. Ma perché ci sono corsi in cui le parti non si nota alcun sintomo, si stima il tasso di infezione effettivo significativamente più alto. La maggior parte dei pazienti sono vecchi al momento della diagnosi tra i 20 ei 40 anni, e gli uomini sono da due a tre volte più probabilità rispetto alle donne colpite.

Cardiomiopatia dilatativa: Sintomi

I pazienti con DCM hanno spesso i sintomi tipici di insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca). Da un lato, non crea il cuore a causa della sua limitata capacità di fornire il corpo con abbastanza sangue e quindi di ossigeno - I medici si riferiscono ad un fallimento in avanti.

Inoltre, l'insufficienza cardiaca è di solito associata con un fallimento inverso. Cioè, si accumula nel sangue in quei vasi sanguigni che portano al cuore. Fino a quando solo il cuore a sinistra è influenzato (insufficienza ventricolare sinistra), un tale accumulo di sangue si verifica principalmente nei polmoni. È il ventricolo destro è anche indebolito, il sangue si accumula nei vasi venosi che provengono da tutto il corpo.

cardiomiopatia dilatativa fa inizialmente con sintomi di progressiva insufficienza ventricolare sinistra evidente. I pazienti soffrono di:

  • Affaticamento e riduzione della produzione. Chi soffre spesso si lamentano di einallgemeines debolezza.
  • Dispnea da sforzo (dispnea da sforzo). Se cardiomiopatia è già molto avanzato, una mancanza di respiro può verificarsi anche a riposo (dispnea a riposo).
  • un polmonare (edema polmonare), che la mancanza di respiro può intensificare. Forse polmonare attenzione edema con crepitii nella respirazione.
  • un senso di oppressione al torace (angina). Questa sensazione appare particolarmente durante lo sforzo fisico.

Nel corso della malattia, cardiomiopatia dilatativa copre spesso anche il ventricolo destro. In questi casi, i medici parlano di un fallimento globale. Oltre ai sintomi di pazienti con insufficienza cardiaca sinistra si lamentano poi ritenzione idrica (edema), soprattutto nelle gambe. Inoltre, le vene del collo spesso emergono forti perché anche il sangue esegue nella testa e del collo, che non può più essere adeguatamente pompato in circolo dal cuore.

Poiché la struttura del muscolo cardiaco cambiato in un DCM è anche la formazione stimolo elettrico e la trasmissione disturbata a cuore. Pertanto, la malattia è spesso associata con aritmie cardiache. Le persone che soffrono di tanto in tanto, come palpitazioni (palpitazioni). Con malattia progressiva, aritmie possono essere pericolosi e un collasso circolatorio o addirittura innescare caso peggiore, morte cardiaca improvvisa.

A causa del flusso di sangue disturbato negli atri e ventricoli più facile di coaguli di sangue nelle persone sane formare in cardiomiopatia dilatativa. tale coagulo stacca, può viaggiare attraverso il flusso sanguigno alle arterie e chiuderlo. Questo può portare a gravi complicazioni come ad esempio un infarto polmonare o ictus.

Cardiomiopatia dilatativa: Cause e fattori di rischio

cardiomiopatia dilatativa può sviluppare primaria o secondaria.Principalmente, sorge direttamente nel muscolo cardiaco e si limita ad esso. Nelle forme secondarie, altre malattie o influenze esterne sono il fattore scatenante del DCM. Il cuore o altri organi sono quindi danneggiati solo come risultato di questi fattori.

La cardiomiopatia dilatativa primaria è geneticamente condizionata in alcuni casi. In circa un quarto delle malattie, sono colpiti altri membri della famiglia. Spesso i trigger sono un DCM primario ma anche sconosciuto (idiopatico).

La cardiomiopatia dilatativa è una forma di malattia del muscolo cardiaco che è relativamente secondaria. I trigger includono, ad esempio:

  • a lungo termine, consumo eccessivo di alcol e uso di droghe (come la cocaina). L'abuso di alcol è uno dei principali fattori di rischio per cardiomiopatia dilatativa.
  • una miocardite causata da virus o batteri (esempi: malattia di Chagas, malattia di Lyme).
  • cardiopatia valvolare
  • Malattie autoimmuni, ad es. Lupus eritematoso sistemico (LES).
  • Disturbi ormonali (in particolare la crescita e gli ormoni tiroidei)
  • Farmaci: alcuni farmaci contro il cancro (citostatici) possono innescare un raro effetto collaterale cardiomiopatia dilatativa.
  • malnutrizione
  • Radioterapia nel torace
  • disturbi congeniti che coinvolgono la sintesi proteica muscolare, ad es. distrofie muscolari.
  • Tossine ambientali: In primo luogo di tutti i metalli pesanti come il piombo o il mercurio sono depositati uno nel muscolo cardiaco e interferiscono con il metabolismo cellulare.
  • cronica ma alta pressione
  • una malattia coronarica (CHD). Per le persone colpite, il muscolo cardiaco riceve ossigeno insufficiente e quindi permanentemente cambia la sua struttura (cardiomiopatia ischemica). La colpa è una costrizione delle arterie coronarie.
  • In casi molto rari, cardiomiopatia dilatativa si verifica durante la gravidanza. Le connessioni non sono ancora chiare qui.

Secondo recenti definizioni sole malattie miocardiche sono tra le cardiomiopatie non direttamente il risultato di altre malattie cardiovascolari. Di conseguenza, la cardiomiopatia ischemica non deve essere considerata cardiomiopatia dilatativa. Tuttavia, in alcuni libri di testo sono ancora considerati DCM secondari.

Cardiomiopatia dilatativa: esami e diagnosi

In primo luogo, il medico intervista il paziente sulla sua storia clinica (anamnesi). Soprattutto, è interessato ai sintomi del paziente, quando questi si verificano e per quanto tempo già esistono. Di importanza è anche se il paziente beve molto alcol, altre droghe o ha già altre malattie.

La conversazione è seguita da un esame fisico. Alcuni segni di insufficienza cardiaca, il medico può già vedere ad occhio nudo. Ad esempio, la pelle delle persone colpite appare spesso bluastra (cianosi) a causa della mancanza cronica di ossigeno. L'edema polmonare può essere un rumore rantolante quando si ascoltano i polmoni.

Molte malattie del muscolo cardiaco mostrano sintomi simili. Al fine di determinare esattamente quale tipo di cardiomiopatia è presente, richiede una diagnostica speciale e il supporto di dispositivi medici. Le indagini più importanti sono:

  • Ecografia cardiaca (ecocardiografia). Nel caso del DCM, il ventricolo sinistro esteso è particolarmente evidente. Le pareti del cuore potrebbero essere più sottili del normale.
  • Elettrocardiogramma (ECG). Molti pazienti con DCM hanno uno speciale disturbo elettrico cardiaco chiamato ECG, che è chiamato blocco del fascio di sinistra.
  • Radiografia della gabbia toracica. A causa del ventricolo sinistro ingrandito, il cuore appare ingrandito sui raggi X (cardiomegalia). Anche una congestione polmonare può essere vista così.
  • Il cateterismo cardiaco. Come parte di questo metodo diagnostico può essere lo studio coronarica arterie (angiografia coronarica) e campioni di tessuto dal muscolo cardiaco trovato (biopsia miocardica). Il successivo esame del tessuto al microscopio consente una diagnosi accurata.

Ci sono anche determinati livelli ematici che possono essere elevati in connessione con un DCM. Questi risultati non sono specifici, ma si verificano in molte malattie cardiache e di altro tipo. Ad esempio, alti livelli di BNP generalmente indicano insufficienza cardiaca.

Cardiomiopatia dilatativa: trattamento

Se possibile, si cerca di trattare la causa della cardiomiopatia dilatativa. Ad esempio, i virus vengono combattuti se sono la causa dell'infiammazione cardiaca, o eventuali squilibri ormonali vengono compensati. Se l'alcol o le droghe sono responsabili di un DCM, il paziente deve evitare queste sostanze nocive.

Se la causa non è nota e / o non è trattata, è possibile solo il trattamento sintomatico del DCM. La priorità è quindi quella di alleviare i sintomi dell'insufficienza cardiaca e ritardare il loro progresso il più possibile. Ci sono vari gruppi di farmaci come beta-bloccanti, ACE-inibitori e diuretici disponibili. I farmaci che fluidificano il sangue sono progettati per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

In linea di principio, i pazienti devono proteggere fisicamente con una cardiomiopatia dilatativa, al fine di non sovraccaricare il cuore debole.

In un DCM avanzato, ha spesso senso utilizzare il paziente con un pacemaker (impianto ICD). Questo può impedire che massicce aritmie cardiache causino la morte cardiaca improvvisa. Se il cuore è gravemente danneggiato e non c'è altro modo di aiutare il paziente, l'ultima opzione di trattamento è un trapianto di cuore.

Leggi di più sulle indagini

  • Il cateterismo cardiaco

Cardiomiopatia dilatativa: decorso della malattia e prognosi

La prognosi della malattia è sfavorevole per la cardiomiopatia dilatativa. L'aspettativa di vita e la progressione della malattia dipendono dal grado di insufficienza cardiaca. Con i farmaci appropriati, puoi sostenere il cuore, ma non interrompere il progresso della malattia o persino annullare. Un DCM limita la vita quotidiana delle persone colpite sempre di più.

Entro i primi dieci anni dalla diagnosi, dall'85 al 90% dei pazienti muore per DCM. Spesso le cause dello scompenso cardiaco o della morte cardiaca improvvisa sono la causa.

I pazienti stessi possono difficilmente influenzare il decorso della malattia. Ma chi si astiene dalla droga e gode con moderazione dell'alcool, evita almeno due fattori di rischio per uno cardiomiopatia dilatativa.

Leggi di più sulle terapie

  • impianto di ICD
  • rianimazione
  • trapianto


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: