Distonia

La distonia è un disturbo del movimento caratterizzato dalla contrazione involontaria dei muscoli. Scopri di più qui!

Distonia

il distonia è una tensione muscolare di lunga durata che non può essere controllata a volontà. Ha origine nel sistema nervoso centrale e si presenta sia come quadro clinico indipendente che come sintomo di altre malattie. Oltre alla distonia classica in senso neurologico, c'è anche il controverso termine "distonia psico-vegetativa", che si basa su un meccanismo di malattia completamente diverso. Leggi qui come si sviluppa una distonia e cosa puoi fare al riguardo.

Descrizione del prodotto

distonia

  • descrizione

  • Cause e possibili malattie

  • Quando dovresti andare dal dottore?

  • Cosa sta facendo il dottore?

  • Puoi farlo da solo

Distonia: descrizione

La distonia è un disturbo del movimento caratterizzato dalla contrazione involontaria dei muscoli. Questo a volte porta a posture bizzarre e malposizioni delle singole parti del corpo. In contrasto con un normale spasmo muscolare, la tensione patologica dura molto più a lungo e ha anche una causa completamente diversa. Mentre il muscolo è il problema del primo, è probabile che la distonia sia causata da disregolazioni in certe parti del cervello responsabili della coordinazione dei movimenti. È quindi un disturbo neurologico.

I sintomi della distonia

Le contrazioni esagerate si verificano spesso insieme a movimenti ripetitivi. A seconda di quali sono i muscoli colpiti, ad esempio, il collo viene inclinato ripetutamente in modo convulsivo sul lato, o la mano e le dita contorte in schemi di movimento elicoidale. Il tremore veloce delle parti del corpo interessate, come è noto dal morbo di Parkinson, può anche essere parte di una distonia conclamata. Il dolore non esiste necessariamente, ma soprattutto con forme pronunciate di distonia di solito non rimangono fuori. Inoltre, a causa delle persistenti malposizioni, dopo un certo periodo di tempo, spesso si verificano danni alle articolazioni e, di conseguenza, restrizioni al movimento. In medicina, vengono quindi discusse le contratture.

Classificazione della distonia

Si distingue la distonia primaria (idiopatica), che si presenta senza un innesco riconoscibile, dal secondario, che si verifica a seguito di altre malattie o danni al cervello. Quasi la metà di tutta la distonia è secondaria. La distonia ereditaria è considerata (a seconda della dottrina) sia come gruppo separato (distonia erodermenerativa) sia contata tra le primarie.

Il prossimo può classificare la distonia dopo la sua diffusione. Ad esempio, possono interessare singoli gruppi muscolari (distonia segmentale o focale), una metà del corpo (emidystonia) o anche l'intero corpo (distonia generalizzata). Spesso, all'inizio della distonia generalizzata, i sintomi focali / segmentali compaiono prima di diffondersi a tutto il corpo.

Anche l'età gioca un ruolo nella classificazione della distonia. Quelli che sorgono nell'infanzia o nell'adolescenza devono essere distinti dalla distonia, che si verifica per la prima volta negli adulti. All'interno della distonia primaria, i fuochi o segmentali ideopatici costituiscono il gruppo più grande in età adulta.

Distonia psico-vegetativa

La distonia psico-vegetativa non ha nulla a che fare con la distonia classica in senso neurologico. Piuttosto, colpisce il cosiddetto sistema nervoso autonomo, che regola i processi involontari del corpo come la pressione sanguigna, la frequenza respiratoria e la digestione. Sintomi come nervosismo, irrequietezza, irritabilità, insonnia, vertigini, respiro superficiale, mal di testa e altro ancora possono essere il risultato. Il concetto di distonia psico-vegetativa (o vegetativa) è controverso. Ad esempio, la German Dystonia Society la descrive come "scientificamente non riconosciuta" e come una semplice "diagnosi fissa".

Distonia: esempi

Poiché la distonia può colpire ogni gruppo muscolare in linea di principio, la varietà delle sue manifestazioni è grande. Rappresentanti tipici della distonia focale includono:

  • La distonia cervicale (Torticollis spasmodicus). L'iperattivazione di una parte della muscolatura del collo o del collo porta a una posizione della testa storta ("torcicollo").
  • Il blefarospasmo, chiamato anche Lidkrampf. Le persone colpite devono socchiudere gli occhi a brevi intervalli. In casi estremi, segue anche la cecità effettiva.
  • Distonia oromandibolare. Qui i muscoli della metà inferiore del viso sono colpiti (mascella, lingua, bocca). Di conseguenza, parlare e mangiare sono spesso compromessi.
  • La sindrome di Meige, che alla fine rappresenta una combinazione di blefarospasmo e distonia mandibolare.
  • Disfonia spasmodica, nota anche come spasmo vocale o vocale. Questo influenza la muscolatura laringea, con conseguente rumori e suoni stretti, compresa la perdita della voce.
  • La distonia degli arti, ad es. può verificarsi come crampo di uno scrittore o di un musicista.In particolare, quando si eseguono movimenti appresi e complessi, come scrivere o fare musica su uno strumento, al crampo delle braccia e delle mani.

La distonia focale / segmentale differisce nella loro frequenza. Osservare blefarospasmo e arto distonie, per esempio, il più delle volte la disfonia spasmodica o distonia oromandibolare.

Una forma speciale di distonia è la cosiddetta sindrome di Segawa, nota anche come distonia dopa-reattiva. Questo di solito inizia nella prima infanzia e si fa sentire da una forte posizione interna dei piedi. Nella fase avanzata, camminare diventa impossibile. Dopa-responsive significa che i sintomi della sostanza L-Dopa migliorano significativamente, il che non è il caso per altre distonia.

Distonia: cause e possibili malattie

Cause della distonia primaria

Il modo esatto in cui si sviluppa la distonia primaria è attualmente sconosciuto. ma si ritiene che una disregolazione in alcune strutture del cervello, chiamato i gangli basali, è responsabile per questo tipo di disturbi del movimento.

Questi regolano soprattutto i processi dei movimenti inconsci. Teoricamente, un malfunzionamento a questo punto può a volte portare a contrazioni muscolari incontrollate. Sarebbe appropriato che malattie o lesioni che danneggiano i gangli della base spesso causino distonia.

Sebbene le relazioni genetiche siano state evidenziate in alcune distonie primarie (mutazioni DYT), la maggior parte di queste sono attualmente sconosciute.

Cause della distonia secondaria

Ci sono molte malattie neurologiche o danni al sistema nervoso centrale (SNC), che possono portare alla distonia. Come accennato in precedenza, sono anche i gangli della base che causano un movimento muscolare disordinato a causa di un disturbo.

Alcune delle possibili cause includono:

  • Morbo di Parkinson Oltre ai sintomi tipici come rigidità muscolare, immobilità e tremori muscolari, può verificarsi anche distonia.
  • Corea di Huntington. In questa malattia cerebrale ereditaria porta alla progressiva distruzione di una porzione specifica dei gangli della base, il cosiddetto corpo striato.
  • tumori cerebrali
  • un'infiammazione del cervello (encefalite)
  • un colpo
  • Mancanza di ossigeno alla nascita (ipossia perinatale)
  • alcuni disturbi metabolici, tra cui per es. La malattia di Wilson, in cui viene immagazzinato troppo rame nel corpo. Oltre agli altri organi, il cervello ne risente.

La distonia può anche essere un effetto collaterale a lungo termine di alcuni farmaci. Soprattutto psichiatrici e generale tutti i farmaci che agiscono sul SNC, tali disturbi del movimento designate possono causare, noto anche come distonia tardiva. Particolarmente degni di nota qui sono i neurolettici "classici", che sono ad es. usato nel trattamento della schizofrenia. Anche in alcuni stimolanti si verificano distonia. questo è molto meno comune, tuttavia, per gli antidepressivi, antistaminici (usato per alleviare le reazioni allergiche) o agenti contro le crisi epilettiche (anticonvulsivanti) il caso.

Alcuni stimoli, come luci, certi movimenti o stress possono scatenare per avviare o intensificare i sintomi della distonia, però, ma non devono essere confusi con la vera causa.

Sei malato e vuoi sapere cosa hai? Con Symptom Checker sarai più intelligente in pochi minuti.

Distonia: quando dovresti andare dal dottore?

Sebbene la distonia non minacci direttamente la salute all'inizio, le persone colpite dovrebbero consultare un medico non appena compaiono i primi sintomi. È importante essere in grado di classificare correttamente la distonia e, se non è primaria, cercare eventuali malattie sottostanti. Prima puoi iniziare con una terapia adatta, migliore è la qualità della vita.

Malattie con questo sintomo

  • stenosi carotidea
  • Corea di Huntington
  • encefalite
  • tumore al cervello
  • Encefalite giapponese
  • Parkinson
  • corsa

Distonia: cosa fa il dottore?

Non ci sono test specifici o test chiari per dimostrare la distonia. Piuttosto, il medico affronta la diagnosi sulla base dell'aspetto clinico e escludendo altre malattie. Soprattutto all'inizio di una distonia, è spesso difficile riconoscerli come tali, poiché i sintomi possono ancora essere relativamente non specifici. Inoltre, a volte arriva alla confusione, alcuni tic hanno, per esempio. Somiglianza con i sintomi della distonia, ma altre cause.

diagnosi

La storia del paziente aiuta con la diagnosi. Ad esempio, il medico dovrebbe chiedere l'età alla comparsa dei sintomi, i bambini dopo la nascita e la storia, e in genere le malattie e le ferite precedenti. Inoltre, quale farmaco assuma il paziente e se siano già presenti malattie simili nella famiglia è importante.

La distonia secondaria può essere seguita da ulteriori indagini per trovare la malattia sottostante, se non è nota.

terapia

In primo piano il trattamento della distonia sono alcuni farmaci e procedure chirurgiche.Inoltre, possono essere utilizzati esercizi di rilassamento, fisioterapia e misure ortopediche.

I principi attivi più importanti utilizzati nel trattamento della distonia sono:

  • La tossina botulinica. Questo agente nervoso, che è formato da batteri, assicura che - se dosato correttamente - dove viene iniettato, rilassa i muscoli e riduce gli spasmi.
  • Anticolinergici. I farmaci di questo gruppo agiscono sul cosiddetto sistema nervoso autonomo e hanno un effetto positivo su molti pazienti con distonia.

La tossina botulinica è utilizzata principalmente nella distonia focale e segmentale perché funziona solo localmente. Una volta iniettato, l'effetto dura diversi mesi prima che debba essere reiniettato. La somministrazione di farmaci anticolinergici deve essere strettamente controllata, in quanto può portare a numerosi effetti collaterali.

Ci possono anche essere altri farmaci, ad es. Benzodiazepine, antiepilettici o L-dopa.

I pazienti che non rispondono ai farmaci possono essere aiutati da un intervento chirurgico:

  • Nella denervazione periferica selettiva, il chirurgo taglia i rami nervosi, stimolando il movimento del muscolo interessato.
  • Deep Brain Stimulation è una procedura in cui una sonda stimolante viene posizionata nell'area dei gangli della base, che in molti casi migliora i sintomi della distonia.

Anche se non è curabile, con il giusto trattamento i sintomi possono essere distonia almeno migliorare e aumentare la qualità della vita delle persone colpite.

Distonia: puoi farlo tu stesso

Mentre la distonia non è immediatamente pericolosa, può essere un sintomo di una condizione grave. Pertanto è necessario consultare immediatamente un medico se si hanno segni di distonia da notare.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: