Digiunarti sano

"Attiva i tuoi poteri di auto-guarigione e diventa sano" - quello che suona come un miracolo dovrebbe essere possibile per molte malattie croniche: con il digiuno. Per chi e perché la rinuncia temporanea al cibo solido è buona, dott. Eva Lischka *, presidente dell'Associazione medica Fasting & Nutrition nel Talk di NetDoktor.

Digiunarti sano

"Attiva i tuoi poteri di auto-guarigione e diventa sano" - quello che suona come un miracolo dovrebbe essere possibile per molte malattie croniche: con il digiuno. Per chi e perché la rinuncia temporanea al cibo solido è buona, dott. Eva Lischka *, presidente dell'Associazione medica Fasting & Nutrition nel Talk di The-Health-Site.

Dr. Lischka, il digiuno come terapia - per chi è adatto?

Molti dei nostri candidati al digiuno sono malati. Ad esempio, soffrono di diabete, reumatismi o obesità. Di regola, hanno già alcuni tentativi di terapia dietro di loro e ora vogliono provare qualcosa di naturopatico. Altri si sentono bruciati e stressati - il digiuno può aiutarli tutti.

Ci sono delle condizioni mediche in cui il digiuno è particolarmente utile?

Ma sì, per esempio, nell'intero episodio dell'obesità come l'ipertensione arteriosa o l'artrite. Ora sappiamo che il grasso addominale interno produce un bel po 'di sostanze di messaggero, ad esempio sostanze infiammatorie. Abbiamo bisogno di loro - ma solo nella giusta quantità. Se c'è troppo grasso addominale interno, l'equilibrio delle sostanze messaggere non è più corretto. Con il digiuno puoi ripristinare il saldo.

Ma non è a causa del peso perso, che dovrebbe essere veloce dopo il digiuno.

Non è vero. Se qualcuno digiuna solo per perdere chili, spesso non funziona. Quindi fa "pop" e il peso è poco dopo. Tuttavia, se riconosco durante il digiuno cosa ho fatto di sbagliato - ad esempio, che mi sono trasferito troppo poco o ho mangiato troppo e ingiustamente - posso cambiarlo in futuro. Gli studi dimostrano che è molto più facile per le persone che hanno digiunato cambiare il loro stile di vita in modo sostenibile. In breve, il digiuno può fornire un buon punto di partenza per mettere in discussione le proprie abitudini di vita e, ultimo ma non meno importante, modificarlo in modo permanente.

Perché è così?

Ciò è spiegato dal fatto che il digiuno ha un'influenza sulla serotonina dell'ormone della felicità: si avverte un buon digiuno. È quasi come un interruttore della luce: una volta premuto, l'umore migliora - e per mesi. E se mi sento bene, allora non ho bisogno di mangiare così tanto e ho voglia di muovermi. I miei pazienti continuano a dirmi che è facile per loro vivere una vita più sana in seguito.

Quanto tempo devo digiunare per avere un effetto sulla salute?

Il periodo minimo è di cinque giorni, altrimenti non ne vale la pena. Perché il corpo impiega un po 'a cambiare il metabolismo. Ma anche dopo questo breve periodo, puoi vedere che i processi infiammatori nel corpo risalgono significativamente.

È stato dimostrato?

Sì, ad esempio, gli studi dimostrano che il digiuno funziona bene in malattie infiammatorie come i reumatismi. Come succede, ogni pasto nel corpo attiva processi infiammatori. Perché attraverso il pasto, molecole proteiche estranee entrano nel corpo. Si difende da loro. Questo è misurabile, per esempio, perché dopo aver mangiato il numero di globuli bianchi aumenta.

Cosa succede esattamente durante il digiuno nel corpo?

Uno sfrutta le possibilità naturali del corpo. Quali naturopati chiamano sempre poteri di auto-guarigione. Questi sono stati ora confermati dalla ricerca. Limitare l'apporto di proteine ​​e zuccheri attiva i geni di riparazione del corpo. Allo stesso tempo, il sistema immunitario può recuperare perché non è costantemente stimolato dalle proteine ​​estranee dalla dieta. Questo spiega perché il digiuno ha effetti benefici su così tante malattie. È particolarmente favorevole se ci si muove regolarmente durante il digiuno. Quindi le cellule muscolari rilasciano messaggeri anti-infiammatori.

I pazienti oncologici possono anche digiunare?

Questo è attualmente oggetto di studi. Il Prof. Michalsen della Charité di Berlino sta attualmente conducendo studi e sta digiunando i pazienti con cancro in concomitanza con la chemioterapia. Ha scoperto che era addirittura vantaggioso per i pazienti avere avuto alcuni giorni di digiuno in parallelo. Quindi potresti privare le cellule tumorali affamate di zucchero, i nutrienti, che li rendono più sensibili alle sostanze chimiche. Nel frattempo, le cellule sane vanno in una sorta di ibernazione e sono meno danneggiate. I pazienti che digiunavano erano meno malati e si sentivano complessivamente meglio.

Si dovrebbe sempre digiunare sotto supervisione o funziona da solo?

Le persone sane possono anche digiunare da sole. Ad esempio, ci sono molti buoni libri di digiuno o guide di digiuno addestrate che accompagnano il processo. Se stai digiunando da solo per la prima volta, potrebbe essere un po 'difficile perché non sei così familiare. Ma è molto importante: chiunque assuma farmaci e voglia digiunare, appartiene a un servizio medico.

Quando si verificano mal di testa a digiuno, crampi muscolari o visione offuscata, sembra un po 'pericoloso.

Questi sono tutti i possibili reclami. Ma non si verificano con ogni persona che digiuna.Molti poi dicono: "Ho immaginato tutto molto peggio".

Consiglieresti a qualcuno di digiunare?

Consiglio a tutti di provarlo, perché è un ottimo modo per ridurre lo stress. E forse ha anche un impatto sulla durata della vita. Per gli animali è stato a lungo dimostrato che una dieta a basso contenuto calorico a lungo termine mantiene giovane e prolunga la vita. Inoltre: il digiuno è stato praticato per millenni in molte culture ed è diventato ben consolidato. Nessuno avrebbe digiunato in questi giorni, se non avesse avuto un così grande effetto.

L'intervista è condotta da Luise Heine.

* La signora Lischka è dottore al Buchinger Wilhelmi, Klink per il digiuno a Überlingen.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: