L'allergia alimentare

Le allergie alimentari sono rare ma pericolose per la vita. Leggi tutto su segni, diagnosi e trattamento.

L'allergia alimentare

All'una L'allergia alimentare soffre più di uno su venti bambini in Germania. In una tale allergia, il sistema immunitario del corpo risponde ai componenti del cibo che sono in realtà innocui. Nell'età adulta, le allergie alimentari sono meno comuni. Un'allergia alimentare deve essere distinta da un'intolleranza alimentare e una pseudoallergia. Le persone con grave allergia alimentare di solito hanno bisogno di evitare il cibo per tutta la vita. Qui puoi leggere tutte le informazioni importanti sull'allergia alimentare.

Descrizione del prodotto

L'allergia alimentare

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Allergia alimentare: descrizione

Nelle allergie, il sistema immunitario di solito risponde a proteine ​​innocue. Nel fare ciò, il corpo classifica erroneamente sostanze dall'ambiente come pericolose, che non danneggiano il corpo. Le allergie alimentari sono più rare di molte altre forme di allergia. Circa il 6,4 per cento delle donne adulte e il 2,9 per cento degli uomini sono interessati.

Alcuni alimenti causano più allergie alimentari di altri. Questi includono noci, molluschi, soia, uova di gallina e latte.

Perché si tratta di una reazione di difesa del genere, non è esattamente chiaro. Oltre ai fattori ambientali, anche le componenti ereditarie svolgono un ruolo. I bambini sono particolarmente suscettibili alle allergie alimentari perché la loro parete intestinale non è affidabile come un adulto. Per questo motivo, i componenti alimentari e le cellule del sistema immunitario hanno maggiori probabilità di entrare in contatto con loro. Una dieta appropriata, a seconda dell'età del bambino, è quindi importante.

L'allergia alimentare si verifica raramente nei bambini completamente allattati al seno. Attraverso la dieta della madre, alcuni ingredienti entrano anche nel latte materno, a cui il bambino può rispondere. In generale, tuttavia, i bambini allattati al seno hanno un rischio minore di sviluppare allergie.

Le persone che sono particolarmente sensibili alle malattie di tipo allergico, sono anche chiamate Atopiker. Per loro, l'allergia alimentare è solo un aspetto parziale di una storia medica permanente. Un'allergia alimentare spesso si verifica all'inizio dell'infanzia. È seguito da malattie come la dermatite atopica, l'asma e la febbre da fieno, che sono anche basate su una reazione eccessiva del sistema immunitario. Mentre l'allergia alimentare ha maggiori probabilità di influenzare i bambini, il raffreddore da fieno si verifica solitamente solo nell'adolescenza o nell'età adulta.

L'allergia alimentare si verifica spesso in combinazione con alcune altre allergie. Si parla quindi di allergie crociate. Ad esempio, i bambini che hanno sviluppato un'allergia alimentare alle mele di solito rispondono anche al polline di betulla. Se un'allergia alimentare è nota attraverso un test di allergia alimentare, è necessario testare anche le allergie incrociate note. Questo risultato è ottenuto da un test allergologico più dettagliato. In questo modo è possibile rilevare gli alimenti e altri inquinanti ambientali, come il polline, che il paziente dovrebbe evitare.

Allergia alimentare e intolleranza alimentare

Molte persone mescolano i termini allergia alimentare e intolleranza alimentare nella vita di tutti i giorni - queste sono due diverse malattie. In contrasto con le allergie, l'incompatibilità non porta a nessuna reazione del sistema immunitario, né le sostanze scatenanti sono riconosciute dagli anticorpi del tipo IgE. In caso di incompatibilità, i processi fisici sono disturbati, così che un cibo non può essere assorbito correttamente o non viene elaborato correttamente nel corpo. Ciò causa sintomi come dolore addominale o flatulenza.

Un'intolleranza comune è l'intolleranza allo zucchero del latte (lattosio). Nel processo, il lattosio nell'intestino non viene scisso e quindi non può entrare nel sangue attraverso la parete intestinale. I batteri intestinali possono anche processare questo zucchero senza scollatura. Questo crea gas addizionali nell'intestino. Le lamentele più comuni di intolleranza al lattosio sono quindi dolori addominali e flatulenza.

Allergia alimentare: sintomi

I sintomi di allergia alimentare possono variare ampiamente. Spesso reazioni alle mucose dell'intestino, degli occhi, del naso e dei bronchi, nonché sulla pelle. Diarrea, occhi lacrimosi, naso che cola, attacchi di asma con mancanza di respiro, eruzioni cutanee, arrossamento, gonfiore e prurito della pelle si verificano spesso con un ritardo.

In caso di gravi reazioni allergiche, la vita può essere in pericolo acuto, richiedendo un immediato soccorso medico di emergenza. Per essere in grado di stimare il rischio, le reazioni allergiche sono divise in diversi gradi di gravità. Sulla base di questi gruppi, la terapia è pianificata e viene valutato un possibile rischio per il paziente.

Severità dell'allergia alimentare:

Grado 0: nella reazione allergica più leggera, si verificano solo arrossamento, gonfiore o prurito delle mucose che sono state a contatto con il cibo.Non esiste una reazione a livello di corpo.

Grado 1: Il primo grado di allergia alimentare porta già a una reazione del corpo intero. Eruzioni cutanee, arrossamenti, pomfi e prurito sono spesso i primi segni. Può anche causare mal di testa, raucedine e irrequietezza. Non c'è pericolo per la vita, ma il paziente deve essere attentamente monitorato per rilevare eventuali deterioramenti in una fase precoce.

Grado 2: Oltre al primo grado di disagio, c'è una carenza di aria, vertigini, urine e stimoli alle feci. Il polso è veloce e la pressione sanguigna bassa.

Grado 3: Oltre alle lamentele dei primi due gradi, c'è già una minacciosa mancanza di respiro. C'è una perdita involontaria di feci e urina. Spesso, quelli colpiti dal vomito. La loro coscienza è annebbiata e sono solo parzialmente reattivi.

Grado 4: In questa emergenza medica, il paziente perde conoscenza, si sottopone a arresto respiratorio e circolatorio. Il flusso di sangue degli organi vitali crolla. C'è un pericolo acuto per la vita. I medici in questa situazione parlano di uno shock anafilattico. Una simile reazione allergica richiede un immediato intervento medico di emergenza per salvare il paziente.

I sintomi di allergia alimentare leggera sono difficili da identificare e spesso possono essere chiaramente identificati solo da un test di allergia alimentare. In molti casi, il paziente soffre inutilmente per anni di denunce che potrebbero essere facilmente evitate dall'omissione intenzionale di determinati alimenti.

Allergia alimentare: cause e fattori di rischio

Come e perché alcune persone sviluppano allergia alimentare non è ancora completamente compreso. È noto che la predisposizione è ereditaria. A seconda di quali stimoli ambientali vengono aggiunti, si sviluppa un'allergia o meno.

A contatto con una certa sostanza del cibo, il sistema immunitario viene sensibilizzato in costellazioni sfavorevoli contro di esso. Di regola, queste sostanze sono proteine. I medici chiamano le sostanze allergeniche: "allergeni". Alcune cellule immunitarie producono anticorpi del tipo IgE contro questi allergeni. Quando l'essere umano entra nuovamente in contatto con l'antigene, gli anticorpi attivano i cosiddetti mastociti, che rilasciano l'istamina. L'istamina del messaggero fa sì che le membrane mucose si gonfino, pruriscano e scatenino una serie di reazioni infiammatorie nel corpo.

Latte materno protettivo

L'allattamento al seno offre una buona protezione contro le allergie alimentari. In particolare, i bambini i cui genitori soffrono di malattie allergiche dovrebbero essere allattati esclusivamente per i primi sei mesi di vita. Se si avvia la supplementazione in precedenza, aumenta il rischio di allergia alimentare.

L'igiene favorisce le allergie

Negli ultimi decenni, le allergie hanno guadagnato significativamente terreno nelle nazioni industrializzate. La ragione di ciò potrebbe essere semplicemente la piacevole condizione igienica. Sebbene protegga da altre malattie, può avere la conseguenza che il sistema immunitario nella giovinezza ha troppe poche possibilità di allenamento. Quindi impara meno bene a distinguere tra sostanze estranee innocue e pericolose. Quindi tollera sostanze estranee ancora meno innocue, che potrebbero favorire lo sviluppo di allergie. Infatti, i bambini che crescono in campagna, specialmente nelle fattorie, hanno meno probabilità di avere allergie. Anche le persone con parassiti (ad esempio vermi nell'intestino) diventano meno comuni. Gli esperti chiamano questa possibile connessione un'ipotesi di igiene.

Allergia alimentare: esami e diagnosi

Scoprire se e, in caso affermativo, a quali allergie alimentari un paziente soffre non è sempre facile. La conversazione con il paziente e una descrizione dettagliata dei sintomi forniscono al medico informazioni importanti. Ad esempio, se un paziente soffre di raffreddore da fieno o altre malattie allergiche, è più probabile un'allergia alimentare aggiuntiva.

Con un test allergico sulla pelle, il medico può testare la risposta del sistema immunitario a determinati allergeni, come i costituenti della mela. Componenti di vari allergeni vengono introdotti nella pelle tramite un piccolo scriba. Se il corpo reagisce a un allergene durante il test di allergia alimentare, la pelle diventa arrossata. A seconda della gravità e del diametro del rossore, il medico può valutare la gravità dell'allergia.

In rari casi, è necessario un cosiddetto test di provocazione. Il paziente assume sotto controllo medico una piccola quantità di cibo potenzialmente allergenico. Il dottore sta osservando da vicino ogni reazione. Se la reazione è grave, può verificarsi uno shock anafilattico potenzialmente letale. In tal caso, il medico deve essere in grado di rispondere immediatamente e somministrare farmaci appropriati.

Allergia alimentare: trattamento

Finora, un'allergia alimentare non può essere trattata in modo causale. Di conseguenza, i pazienti affetti solitamente devono evitare costantemente l'allergene scatenante. Informazioni complete e consigli dietetici sono quindi un prerequisito per gestire con successo un'allergia alimentare.

Un problema per chi soffre di allergie è che la maggior parte dei produttori non fornisce una lista completa degli ingredienti per i loro prodotti.Gli alimenti allergenici più comuni (come noci, uova, latte o soia), tuttavia, devono essere dichiarati sulla confezione, anche se si trovano solo in tracce.

Per le allergie alimentari gravi, chi soffre di allergie deve sempre portare con sé un kit di emergenza contenente un antistaminico ad azione rapida, un glucocorticoide e un adrenalina (o adrenalina). Se per caso entrano in contatto con l'allergene, i farmaci possono salvarsi la vita.

Allergia alimentare: decorso e prognosi della malattia

L'allergia alimentare, che si manifesta fin dall'infanzia, spesso scompare prima dell'arruolamento. Un successivo apparire L'allergia alimentare D'altra parte, quelli colpiti per lo più vivono per tutta la vita.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: