L'allergia alimentare

La maggior parte delle persone con allergia alimentare ha anche reazioni allergiche ad alcuni pollini o erbe. Altro nella guida allergia alimentare.

L'allergia alimentare

definizione

L'allergia alimentare

Circa l'1-2% della popolazione soffre di una vera allergia alimentare. In questi casi, il sistema immunitario è allergico a determinati alimenti. Un'allergia è un malfunzionamento del sistema immunitario contro sostanze estranee effettivamente innocue. Una reazione si manifesta al più presto al secondo contatto con la sostanza scatenante (allergene). La prima volta che si verifica il cosiddetto sensibilizzazione, cioè, il sistema immunitario produce anticorpi contro le sostanze apparentemente ostili essi devono respingere. Quando il corpo viene nuovamente a contatto con l'allergene, vengono replicate grandi quantità di questi anticorpi. Combattono la sostanza e si tratta di una reazione allergica. In questo caso, le cellule di difesa hanno diverse sostanze biochimiche altamente efficaci. Rilascio di istamina, che sono quindi responsabili dei sintomi classici.

Trigger comuni di un'allergia alimentare sono:

  • noccioline
  • pesce
  • grano
  • mollusco
  • Vari tipi di frutta e verdura
  • uova

cause

La maggior parte degli adulti sono allergie alimentari associate al polline alla febbre da fieno (allergia crociata). La struttura delle molecole allergeniche nel polline è simile ad alcune strutture in alcuni alimenti. Il sistema immunitario, per così dire, confonde la molecola e poi reagisce con un'allergia ai vari alimenti.

I sintomi di allergia gamma delle proposte da eruzione cutanea con prurito e orticaria sui disturbi gastrointestinali al distress respiratorio o nel peggiore dei casi un'insufficienza circolatoria. Le allergie incrociate più comuni:

  • Betulla, ontano, nocciole, noci, mele, altre pietre e pomacee, patate
  • Erbe - pomodoro, arachidi, legumi,
  • Artemisia - sedano, spezie, carote

L'allergia alimentare deve essere distinta dall'intolleranza alimentare. Non c'è alcuna reazione immunitaria qui. Viene attivato, ad esempio, da alimenti che contengono molto istamina. In altre forme, una mancanza di enzimi è presente, che è di degradare alcune sostanze nel corpo (ad esempio, intolleranza al lattosio). Inoltre, alcuni coloranti o conservanti nel corpo possono causare direttamente il rilascio di istamina. I sintomi sono in genere simili a quelli della vera allergia alimentare.

indagine

Identificare l'allergene scatenante può essere molto difficile, specialmente con la varietà odierna di alimenti trasformati. Il test più semplice è il cosiddetto prick test. Varie soluzioni di prova sono punti nella pelle. Se c'è un'allergia, un wheal si formerà a questo punto dopo circa 20 minuti. Negli alimenti, può essere necessario non solo per utilizzare la soluzione di test che mettere il cibo in sé alla pelle o un po 'di fuori a zero e quindi per pungere la pelle per ottenere un risultato affidabile. Anche se l'allergene non può ancora essere trovato, c'è la possibilità di un test di provocazione. Ciò significa che sotto controllo medico, il cibo sospetto viene consumato a basso dosaggio per provocare una reazione allergica. Un esame del sangue può anche essere utile, in cui è possibile rilevare gli anticorpi contro un allergene sospetto.

trattamento

Se la reazione allergica non è troppo forte, solitamente farmaci che bloccano l'istamina nel corpo (antistaminici) alla terapia. Nei casi più gravi, il cortisone viene utilizzato per sopprimere la risposta immunitaria. Per i pazienti che hanno già dimostrato una reazione allergica massiccia, è consigliabile avere sempre un kit di emergenza, mentre composto da una preparazione antistaminico, cortisone e adrenalina, se c'è una reazione ciclo.

auto-aiuto

La migliore terapia è ovviamente quella di evitare il cibo scatenante. Tuttavia, alcuni allergeni cambiano a seconda della preparazione, in modo che, ad esempio, molti pazienti con allergia Apple non tollera mela cruda, ma lo fanno con la mela in forma cotto o cotto senza problemi. Le difficoltà possono anche produrre prodotti finiti sui quali gli ingredienti non sono sufficientemente dichiarati. Si consiglia di farne a meno.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: