Calcoli biliari - nutrizione

La dieta svolge un ruolo importante per quanto riguarda i calcoli biliari. Qui puoi scoprire quali cibi dovresti evitare!

Calcoli biliari - nutrizione

La dieta svolge un ruolo importante per quanto riguarda i calcoli biliari. Questo non è solo per evitare le lamentele (come la colica biliare) nei calcoli biliari esistenti, ma anche per prevenire la formazione di (nuovi) calcoli biliari.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. K80

Descrizione del prodotto

Calcoli biliari - nutrizione

  • Dieta a basso contenuto di grassi per calcoli biliari

  • Altri trigger per colica biliare

  • Calcoli biliari: nutrizione basata su cibi integrali

  • Calcoli biliari: dieta non consigliabile

  • Calcoli biliari: dieta dopo l'intervento chirurgico

Dieta a basso contenuto di grassi per calcoli biliari

Il grasso favorisce la formazione di calcoli biliari

Alimenti ad alto contenuto di grassi - specialmente un'alta assunzione di acidi grassi saturi - e acidi grassi trans favoriscono la formazione di calcoli biliari. Gli acidi grassi saturi aumentano il livello di colesterolo LDL "cattivo" nel sangue. La maggior parte dei calcoli biliari sono per lo più colesterolo. Si parla anche di pietre di colesterolo o di pietre miste. Ricchi di acidi grassi saturi sono principalmente grassi animali come salsiccia, carne, prodotti a base di carne, latte e prodotti caseari (burro, formaggio, ecc.). Ma si trovano anche in grasso di cocco, prodotti da forno e dolci grassi.

Gli acidi grassi trans aumentano anche il colesterolo LDL mentre abbassano il livello di colesterolo HDL "buono". Sono prodotti durante la produzione alimentare nel corso dell'indurimento dei grassi (idrogenazione), che rende i grassi spalmabili (come la margarina) dagli oli liquidi. Gli acidi grassi trans sono tra gli altri in patatine fritte, crema di torrone, prodotti da forno e friggere e friggere i grassi.

Il grasso favorisce la colica biliare

Coloro che hanno problemi di calcoli biliari o di cistifellea spesso non sono in grado di gestire cibi ricchi di grassi e cibi fritti nel grasso. Sono così come i cibi arrostiti possibili inneschi di coliche biliari - è meglio evitarlo.

Assunzione di grassi raccomandata

Per evitare i calcoli biliari e le coliche biliari, è necessario assorbire un massimo giornaliero di 60-70 grammi di grasso. Questa restrizione di grasso è anche una buona protezione contro l'obesità.

Altri trigger per colica biliare

Oltre ai cibi grassi, i cibi fritti possono anche cavolo, legumi, uova sode e alcol o caffè (anche decaffeinato) innesco di colica biliare. I calcoli biliari dovrebbero pertanto astenersi il più lontano possibile da questi alimenti e stimolanti. Il consumo regolare di nicotina può anche favorire il disagio della cistifellea ed è quindi sfavorevole.

Calcoli biliari: nutrizione basata su cibi integrali

Oltre agli acidi grassi saturi e agli acidi grassi trans, i carboidrati a basso peso molecolare (zuccheri singoli e doppi) e gli alimenti a basso contenuto di fibre sono tra i fattori di rischio per i calcoli biliari. Nel complesso, la dieta dovrebbe quindi essere basata su calcoli biliari secondo i principi di cibi integrali; dovrebbe essere equilibrato e ricco di fibre. I cereali integrali, frutta e verdura hanno un posto importante nel menu.

Proprio come la cottura a basso contenuto di grassi, una tale dieta di alta qualità aiuta a mantenere il peso o ridurre i depositi di grasso in eccesso - l'obesità è un importante fattore di rischio per calcoli biliari!

Calcoli biliari: dieta non consigliabile

Anche se sei sovrappeso, non prendere una dieta per calcoli biliari. Il digiuno prolungato e le diete unilaterali aumentano il rischio di formazione di calcoli biliari. Inoltre, i calcoli biliari esistenti possono "crescere". Il motivo: quando affamato, il corpo rilascia più colesterolo immagazzinato dal tessuto adiposo, che aumenta il contenuto di colesterolo della bile. Allo stesso tempo, il rilascio di acidi biliari, che dovrebbe mantenere il colesterolo in soluzione, è ridotto. Il colesterolo può quindi più facilmente "flocculare" sotto forma di calcoli biliari. Dovresti quindi evitare una rapida perdita di peso. Migliore è una riduzione del peso lenta e costante. Questo può essere ottenuto con cibi integrali a basso contenuto di grassi e bilanciati, meglio se abbinati all'esercizio fisico e all'esercizio fisico.

Calcoli biliari: dieta dopo l'intervento chirurgico

Dopo la rimozione chirurgica della cistifellea (compresi i calcoli biliari), i pazienti non devono necessariamente mangiare in modo diverso: di solito tollerano cibi familiari e prima della procedura.

Se si tratta di problemi digestivi dopo aver mangiato determinati cibi, può essere utile un cambiamento di dieta. Di solito è raccomandato lo stesso di prima della rimozione di Calcoli biliari: nutrizione ricco di fibre, cibi integrali e povero di grassi.

Leggi di più sulle indagini

  • ERCP
  • ultrasuono

Questi valori di laboratorio sono importanti

  • amilasi
  • bilirubina
  • acidi biliari


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: