Calcoli biliari - sintomi

I sintomi di calcoli biliari variano da un lieve disagio nell'addome superiore a una dolorosa colica biliare. Scopri di più ora!

Calcoli biliari - sintomi

I calcoli biliari non causano necessariamente disagio. Circa tre quarti di tutti i portatori di calcoli biliari non avvertono alcun sintomo. In questi casi, i medici parlano di calcoli biliari "silenziosi" (asintomatici). Spesso vengono scoperti solo per caso, ad esempio nel contesto di una ecografia o di un esame radiografico. Quest'ultimo si applica in particolare alle pietre calcificate.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. K80

Descrizione del prodotto

Calcoli biliari - sintomi

  • I calcoli biliari: dal gonfiore alle coliche

  • Sintomi di calcoli biliari: dimensioni e posizione decidono

I calcoli biliari: dal gonfiore alle coliche

Meno comuni delle pietre "stupide" sono calcoli biliari sintomatici. Nei casi lievi, tali calcoli biliari causano dolore e disagio non specifico nell'addome superiore, come sensazione di pienezza, pressione, eruttazione e flatulenza. Alcune persone non tollerano determinati cibi e bevande. Grassi e / o cibi fritti e caffè possono causare possibili disagi. Soprattutto dopo un pasto compaiono sintomi di calcoli biliari non specifici.

I calcoli biliari possono anche causare un disagio più grave, vale a dire un dolore grave e angosciante nell'addome medio e superiore destro. Tale colica biliare si verifica quando i calcoli biliari bloccano l'uscita della colecisti o si bloccano nel dotto biliare comune. Il dolore può irradiarsi nella regione della schiena e della spalla destra. I sintomi accompagnatori comprendono sudorazione, nausea, nausea e vomito.

Una colica biliare può durare tra 15 minuti e cinque ore. Di solito ci vogliono da uno a tre giorni per completare la libertà dai sintomi. La colica biliare è solitamente attivata da pasti grassi e / o voluttuosi. Esempi sono cibi grassi, arrosti, legumi, uova sode, ma anche alcolici o caffè. A volte la colica biliare si verifica anche a causa di stress mentale. La colica biliare di solito non rimane un singolo evento: chiunque abbia mai avuto una colica è probabile che abbia più coliche.

Sintomi di calcoli biliari: dimensioni e posizione decidono

La presenza o meno di calcoli biliari dipende, tra le altre cose, dalla loro dimensione. La maggior parte delle pietre è di ciliegio o di nocciola, in casi estremi raggiungono dimensioni di gallina. La localizzazione dei calcoli biliari ha anche un'influenza sul verificarsi di disturbi: i sintomi sono più frequentemente osservati nelle pietre del dotto biliare rispetto ai calcoli della cistifellea.

calcolosi della colecisti

Sintomi comuni di calcoli biliari nella colecisti (colelitiasi) sono coliche biliari. Sorgono perché la cistifellea, attraverso contrazioni ripetute, tenta di spremere la bile nell'intestino tenue. Tuttavia, uno o più calcoli biliari bloccano l'uscita. Inoltre, i calcoli della cistifellea possono causare l'infiammazione della colecisti (colecistite). Le pietre irritano la cistifellea, causandone l'infiammazione. I batteri possono facilmente colonizzare la mucosa infiammata. Possibili segni di colecistite sono gravi dolori addominali superiori, febbre e brividi.

calcoli del dotto biliare

Le pietre del dotto biliare (coledocolitiasi) possono anche causare coliche biliare se bloccate nel dotto biliare. Se chiudono completamente il passaggio, la bile non può più fluire nell'intestino tenue. Si accumula nel dotto biliare, ciò che i medici chiamano colestasi. Di conseguenza, gli enzimi epatici si accumulano nel sangue, l'urina diventa scura, mentre le feci rimangono luminose.

Il blocco della bile può causare infiammazione del dotto biliare (colangite). È principalmente associato a forti dolori addominali superiori, febbre e brividi, può diffondersi agli organi vicini e causare complicanze.

Se la bile arginata attraverso la pietra nel dotto biliare verso il fegato, non può più degradare il pigmento della bile. Questo aumenta la quantità di bilirubina giallastra nel sangue e causa infine ittero (ittero). La pelle, la membrana mucosa e il "bianco degli occhi" (sclera) assumono un colore giallo. Inoltre, si verifica a volte prurito agonizzante, causato dalla deposizione di acidi biliari nella pelle. Tali segni non sono caratteristici di Calcoli biliari. sintomi L'ittero (possibilmente con prurito) può anche essere il risultato di altre malattie.

Questi valori di laboratorio sono importanti

  • amilasi
  • bilirubina
  • acidi biliari


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: