Influenza gastrointestinale - rimedi casalinghi

Molte persone vogliono usare i rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale. Qui puoi scoprire quali possono davvero aiutarti!

Influenza gastrointestinale - rimedi casalinghi

Molte persone vogliono unirsi a qualcuno Rimedio domiciliare per l'influenza gastrointestinale utilizzare. Infatti, solo raramente i farmaci prescritti dalla farmacia sono necessari nella malattia. L'uso mirato di vari rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale o per i preparati da banco può anche alleviare i sintomi in molti casi. Leggi qui se e come un rimedio casalingo per l'influenza gastrointestinale come argilla curativa e Co. può essere d'aiuto.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. A09K52A08J11

Descrizione del prodotto

Influenza gastrointestinale - rimedi casalinghi

  • Quando sono utili i rimedi domestici gastrointestinali?

  • Quando vai dal dottore meglio?

  • Quali rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale ci sono?

  • Altri rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale

  • Bastoncini di coca cola e pretzel - un rimedio casalingo adatto per l'influenza gastrointestinale?

Quando sono utili i rimedi domestici gastrointestinali?

I rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale sono comodamente disponibili senza prescrizione medica e sono comunque disponibili nella maggior parte delle famiglie. Tuttavia, se e quanto bene i rimedi domestici gastrointestinali aiutano varia da paziente a paziente. In ogni caso, se usati correttamente, non faranno male.

In generale, tuttavia, provare i rimedi casalinghi come la terra curativa o la pectina di mele solo per una semplice e glicemica influenza gastrointestinale. Normalmente, i sintomi di solito si risolvono da soli dopo alcuni giorni e il paziente si riprende. Tuttavia, alcuni rimedi domestici gastrointestinali possono ridurre i sintomi sgradevoli come la tipica diarrea. Tuttavia, la durata della malattia non può essere abbreviata.

Quando vai dal dottore meglio?

In linea di principio, un medico dovrebbe essere consultato nella maggior parte dei casi all'inizio della malattia. Primo, perché tu oi tuoi figli a causa dell'alto rischio di infezione per gli altri, dovete urgentemente stare lontani dalle strutture della comunità (posto di lavoro, scuola, scuola materna, ecc.) E per questo di solito richiedono un congedo per malattia. D'altra parte, naturalmente, perché solo il medico può essere sicuro di quanto sia pericolosa l'influenza gastrointestinale.

Di solito è una condizione scomoda ma relativamente innocua. A volte, tuttavia, possono verificarsi corsi di eventi molto gravi (specialmente nelle persone anziane e nei bambini piccoli) in cui la terapia con i rimedi domestici gastrointestinali da sola non è sufficiente.

In altri casi, i pazienti spesso richiedono prescrizione di farmaci (come antibiotici, infusioni di fluidi, farmaci anti-addominali), come febbre alta o diarrea sanguinante a causa di influenza gastrointestinale. I rimedi casalinghi da soli non aiutano qui.

Si consiglia inoltre di visitare un medico se l'influenza gastrointestinale può essere correlata a un viaggio all'estero.

Puoi essere vaccinato contro l'influenza gastrointestinale? E a cosa dovresti prestare attenzione quando sei in viaggio?

Quali rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale ci sono?

Ci sono molti diversi rimedi domestici per l'influenza gastrointestinale. Particolarmente efficaci sono i rimedi casalinghi per la diarrea. Anche se è possibile ottenere una vasta gamma di farmaci anti-diarrea in farmacia, molti rimedi domestici gastrointestinali funzionano secondo lo stesso principio. I due gruppi principali sono adsorbenti e agenti rigonfianti.

adsorbenti

Per adsorbente si intende un gruppo di principi attivi che legano (adsorbiscono) i batteri e i loro veleni irritanti per l'intestino o addirittura virus. Vengono quindi espulsi insieme a loro in modo che l'intestino possa riprendersi. Gli adsorbenti includono pectine, argilla curativa e argilla bianca e carbone attivo.

L'efficacia degli adsorbenti contro la diarrea è in parte controverso tra gli esperti e non è ancora stata chiaramente dimostrata negli studi. Tuttavia, i fondi sembrano aiutare molte persone. L'argilla curativa e il carbone attivo appartengono al patrimonio di ogni farmacia. Tuttavia, chiedi sempre al farmacista di spiegartelo e informalo sui farmaci che stai già assumendo. Perché con alcuni farmaci (ad esempio glicosidi cardiaci) sono possibili interazioni con gli adsorbenti.

pectine

sono un esempio di adsorbenti a base di erbe. Questi composti vegetali si trovano nelle mele, nelle banane, nelle carote, negli agrumi, nelle albicocche e nella corteccia di quercia. Questo è anche il motivo per cui, ad esempio, il porridge di mele e banana grattugiate viene spesso usato come rimedio casalingo per l'influenza gastrointestinale. A proposito, le carote sono più digeribili quando cucinate o preparate come una zuppa. Nella farmacia gli alimenti contenenti pectina sono anche disponibili come preparati finiti con alto contenuto di pectina.

Terra di guarigione e argilla bianca

Anche tra gli adsorbenti si trova la cosiddetta terra di guarigione. Si tratta di una speciale sabbia finissima (loess), composta da vari minerali e oligoelementi (in particolare composti di alluminio e silicio).La grana fine si traduce in una vasta area superficiale, che consente a molte tossine di essere avvolte e rese innocue. Per l'auto-trattamento per la diarrea, mescola in uno o due cucchiaini di argilla curativa in mezzo bicchiere di acqua fredda o tè. Bevi il composto a piccoli sorsi.

Simile alla terra guaritrice è la "argilla bianca" contenente caolino (bolo alba), che viene solitamente combinata in preparazioni finite insieme ad altri principi attivi.

carbone attivo

Il carbone attivato medico appartiene alla Adsorbentien. Queste sono sostanze organiche carbonizzate che sono finemente macinate e offerte in forma di compresse. Il carbone attivo è usato non solo come rimedio casalingo per l'influenza gastrointestinale, ma anche per tutti i tipi di avvelenamento: lega le tossine batteriche e altre tossine e impedisce loro di essere assorbiti nel sangue attraverso l'intestino.

agenti di carica

Gli agenti rigonfianti sono comunemente usati per trattare la diarrea, ma anche la stitichezza. Queste sono sostanze che legano l'acqua nell'intestino. Ciò aumenta il volume totale della sedia. In caso di diarrea, l'aumento di volume allunga il tempo di passaggio delle feci nell'intestino e solidifica la consistenza delle feci. Gonfiore, le feci avvolgono batteri e tossine nell'intestino, quindi vengono anche espulse. In costipazione, tuttavia, gli agenti di rigonfiamento contribuiscono all'ammorbidimento delle feci a causa del legame con l'acqua. Tipiche sostanze di origine sono, per esempio, la buccia di psillio e il seme di lino. Importante con agenti rigonfianti è che vengono sempre presi con sufficiente liquido.

Altri rimedi casalinghi per l'influenza gastrointestinale

tè gastrointestinale

Come un altro rimedio a casa per l'influenza gastrointestinale, vengono utilizzati vari tè. I classici come il finocchio o la camomilla hanno un effetto calmante sul tratto gastrointestinale e sono anche antinfiammatori. Alcuni tè contengono anche tannini, che formano una sorta di strato proteico protettivo sulla mucosa intestinale e quindi lo proteggono dagli attacchi batterici. Un esempio potrebbe essere il tè al mirtillo: versare due cucchiaini di bacche secche e schiacciate con 150 ml di acqua bollente, lasciare riposare per dieci minuti. Puoi bere fino a sei tazze al giorno. Puoi anche masticare le bacche. Non sostituire le bacche essiccate con quelle appena raccolte perché possono causare diarrea! Anche le foglie di mora e il tè verde e nero contengono tannini e aiutano contro la diarrea.

probiotici

I probiotici sono ormai noti alla maggior parte delle persone dalla pubblicità. Ma quanto sono efficaci i probiotici come rimedio casalingo per l'influenza gastrointestinale? L'intestino umano è colonizzato da innumerevoli microrganismi, definiti collettivamente flora intestinale. Questi sono, soprattutto, batteri benefici che aiutano la digestione e, in una certa misura, proteggono dagli agenti patogeni sopprimendo la crescita di ceppi batterici dannosi. I probiotici sono preparati di alcuni microrganismi, che si moltiplicano nell'intestino e spostano lì i batteri patogeni. Il sistema immunitario dovrebbe anche essere stimolato dai probiotici. Anche lieviti come il Saccharomyces boulardii legano le tossine batteriche.

L'efficacia dei probiotici in uso contro la diarrea nell'influenza gastrointestinale non è stata ancora dimostrata correttamente. Tuttavia, i probiotici sono usati come misura preventiva contro la diarrea del viaggiatore e dopo trattamenti antibiotici per rafforzare la flora intestinale.

Le persone con immunodeficienza non devono assumere probiotici con colture fungine, poiché altrimenti può portare a infezioni fungine eccessive.

calore

Con l'influenza gastrointestinale, la diarrea è solitamente accompagnata da crampi addominali. Qui, il calore aiuta, ad esempio sotto forma di una bottiglia di acqua calda. Un panno umido tra l'addome e la borsa dell'acqua calda intensifica l'effetto (calore umido).

Anche i cuscinetti per le patate sono forti donatori di calore. Basta cucinare le patate, schiacciarle e metterle su un panno. Quindi lascia raffreddare un po 'le patate, quindi posiziona la sovrapposizione sullo stomaco e legalo con un panno. Attenzione: le patate troppo calde possono bruciare!

Uzarawurzel

Gli ingredienti della radice di Uzara hanno anche un effetto antispasmodico e riducono anche l'attività intestinale. Succhi, compresse e gocce a base di radice di Uzara sono disponibili al banco presso la farmacia.

  • Immagine 1 di 10

    Attenzione, Norovirus!

    Diarrea violenta e vomito acuto - quando qualcuno travolge il bisogno di un bagno, c'è spesso uno stomaco e un germe intestinale dietro di esso. In ogni quinta persona con sintomi corrispondenti, i Norovirus sono i colpevoli. Scopri qui come si diffondono i virus, come trattarli e soprattutto come proteggersi.

  • Immagine 2 di 10

    Veloce al bagno!

    Chiunque sia stato infettato da Norovirus, lo nota abbastanza rapidamente. Si ammala in poche ore: i classici sono dolore addominale, nausea, ma anche vomito e diarrea. I sintomi acuti poi durano da uno a tre giorni. Quindi i malati di solito si riprendono di nuovo. È interessante notare che i norovirus si verificano principalmente nei mesi invernali, da novembre a marzo.

  • Immagine 3 di 10

    Germe resistente

    Ma perché i parassiti sono così comuni? I Norovirus sono estremamente resistenti. Sopravvivono per più di dodici ore sulla maggior parte delle superfici, sopravvivono a temperature fino a 60° C e non possono essere ridotte da molti disinfettanti. Ecco perché sono molto comuni in tutto il mondo. Anche piccole quantità sono sufficienti per infettare.

  • Immagine 4 di 10

    Da persona a persona

    E: i Norovirus sono trasmessi da persona a persona. Cioè, se ne ha preso uno, il pericolo di diffusione è grande. I virus vengono escreti tramite feci e vomito. Un po 'di troie nell'igiene e già sono distribuite alle maniglie delle porte, ecc. Da lì, possono infettare altre persone, soprattutto dove si vive in un piccolo spazio, come case di cura, scuole o crociere. Un cibo è particolarmente virale...

  • Immagine 5 di 10

    Fai attenzione alle ostriche che si accendono

    Le ostriche sono particolarmente buone riserve per i norovirus. Nel loro tessuto, i virus possono sopravvivere per un tempo molto lungo. Ma i patogeni frolic anche su altri alimenti (come frutta, insalata) o bevande. Se vuoi proteggerti dai Norovirus, dovresti scaldare sempre gli alimenti sopra i 60° C e prestare attenzione all'igiene durante la preparazione.

  • Immagine 6 di 10

    Infected? Cosa fare?

    Sei stato infettato comunque? Una terapia che funziona direttamente contro i norovirus non esiste. Soprattutto, assicurarsi di compensare la perdita di liquidi ed elettroliti. Si tratta di acqua minerale, tè alle erbe non zuccherati o brodo sottile. Se possibile, dovresti anche mangiare un po '. Speriamo che il malessere sarà presto finito. Tuttavia, le donne incinte, i bambini piccoli, le persone più anziane o debilitate devono contattare un medico.

  • Immagine 7 di 10

    Lavare il bucato a caldo

    È importante interrompere la catena dell'infezione del virus. Ad esempio, la biancheria intima del paziente deve essere lavata regolarmente - preferibilmente a 90° C. Le mani, le superfici e gli oggetti usati da un malato dovrebbero essere disinfettati con cura regolarmente. Stai attento! Perché, il pericolo è grande: anche una singola persona infetta può essere sufficiente a scatenare un'epidemia locale.

  • Immagine 8 di 10

    Grande paura delle epidemie

    Poiché i norovirus possono essere trasferiti così facilmente, le infezioni sono soggette a notifica. Se il virus viene rilevato nelle feci o nel vomito di una persona colpita, il dipartimento sanitario deve essere informato. L'obiettivo è individuare tempestivamente le epidemie locali del Norovirus e ridurre ulteriormente le malattie. Sfortunatamente, finora non esiste alcun vaccino contro i norovirus. Ma i ricercatori hanno già identificato alcuni antidoti...

  • Immagine 9 di 10

    Il rame uccide i germi

    Ad esempio, il rame può uccidere in modo affidabile germi intestinali, dicono i ricercatori britannici. Sostengono il maggiore uso di superfici in rame, ad esempio con maniglie e rubinetti delle porte. Soprattutto negli edifici pubblici come scuole e ospedali tali misure avrebbero senso. In particolare, i rivestimenti contenenti almeno il 60 percento del metallo erano efficaci. In confronto, i virus su acciaio inossidabile hanno continuato a essere potenzialmente contagiosi.

  • Immagine 10 di 10

    Rimedi naturali per norovirus

    C'è anche un semplice rimedio che potrebbe aiutare: gli estratti di frutta di limoni, arance o melograni alleviano probabilmente infezioni gastrointestinali. Attaccando il citrato di acido citrico al virus, blocca il sito di contatto con le cellule del corpo. Rende anche i virus più vulnerabili al sistema immunitario. L'acido citrico potrebbe quindi essere usato come disinfettante naturale.

Bastoncini di coca cola e pretzel - un rimedio casalingo adatto per l'influenza gastrointestinale?

Il fluido e gli elettroliti persi nell'influenza gastrointestinale dal vomito e dalla diarrea devono essere nuovamente sostituiti. Cola e bastoncini pretzel sono ancora considerati un classico rimedio casalingo per l'influenza gastrointestinale a questo proposito, ma non sono la scelta migliore. Cola è ovviamente una forma di liquido, ma contiene pochissimi elettroliti. Inoltre, la bibita è molto ricca di zucchero e caffeina, che inoltre irrita lo stomaco e l'intestino. Succhi di frutta, latte, alcol, caffè e tutte le bevande gassate sono anche controproducenti.

Sebbene il salgemma contenga molto sodio, ma non il potassio, questo è ugualmente importante ed è escreto in grandi quantità quando si verifica la diarrea. Ecco perché i bastoncini di sale da soli non aiutano, anche se sono ben tollerati.

In caso di influenza gastrointestinale si può mangiare bene, ad esempio:

  • zuppa di brodo
  • pane bianco
  • farinata
  • patate
  • riso
  • fetta biscottata
  • alimenti per bambini
Quindi ci sono molti modi attraverso influenza gastrointestinale rimedi casalinghi e il cibo giusto per rendere più sopportabile il tempo della malattia.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: