Glioblastoma

Il glioblastoma è un tumore maligno del cervello che di solito si sviluppa in breve tempo. Qui imparerai tutto ciò che è importante!

Glioblastoma

il glioblastoma (Glioblastoma multiforme) è un tumore cerebrale maligno. Di solito si sviluppa in breve tempo nelle persone di mezza età. I fattori di rischio sono in gran parte sconosciuti. Nonostante il trattamento intensivo da chirurgia, radioterapia e chemioterapia, l'aspettativa di vita media del glioblastoma è di poco più di un anno. Qui leggi tutto ciò che è importante sul glioblastoma.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. D43C71D33

Descrizione del prodotto

glioblastoma

  • Glioblastoma: descrizione

  • Glioblastoma: sintomi

  • Glioblastoma - sintomi

  • Glioblastoma: cause e fattori di rischio

  • Glioblastoma: esami e diagnosi

  • Glioblastoma: trattamento

  • Esame e trattamento

  • Glioblastoma: decorso della malattia e prognosi

Glioblastoma: descrizione

Glioblastoma appartiene al cervello come un tumore al cervello. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) assegna il glioblastoma di grado 4 ai tumori cerebrali. È la più alta gravità che può raggiungere un tumore al cervello.

Nella maggior parte dei casi, le forme tumorali in un emisfero e sta crescendo rapidamente sopra la traversa nell'altro emisfero. La sua forma ricorda quella di una farfalla, motivo per cui a volte viene chiamata "farfalla glioma".

Un esame del tessuto tumorale al microscopio, si può vedere (necrosi) e sanguinamento piccole cavità (cisti), tessuto morto. Questo aspetto colorato e spesso variabile ha dato al tumore il nome di glioblastoma multiforme o anche glioma colorato.

Glioblastoma primario e secondario

Perché le sue cellule tumorali dalle astrociti nel cervello derivato (un particolare tipo di cellula), il glioblastoma è anche conosciuto come astrocitoma (grado IV). A seconda dell'origine esatta, viene fatta una distinzione tra una forma tumorale primaria e una secondaria:

Un glioblastoma primario origina direttamente da astrociti sani ed è molto più comune di un tumore secondario. Può svilupparsi in poche settimane e colpisce principalmente le persone anziane dalla sesta alla diciassettesima decade.

Un glioblastoma secondario si sviluppa da un astrocitoma WHO grado inferiore, così preesistente tumore astrociti. In questo caso, il glioblastoma è lo stadio finale di una malattia tumorale prolungata. Il picco di età dei pazienti è tra il 50° e il 60° anno di vita.

Glioblastoma: frequenza

Gli uomini hanno maggiori probabilità di essere affetti da glioblastoma rispetto alle donne. Ogni anno, circa tre persone in una piccola città con 100.000 abitanti come Trier o Cottbus si ammalano di un tale tumore al cervello. Non solo è il glioma più comune, è anche il tumore maligno primario più comune negli adulti.

Variante speciale: gliosarcoma

Gliosarcoma è una variante del glioblastoma classico, che differisce da esso in alcune proprietà del tessuto. Diagnosi, terapia e prognosi sono gli stessi per entrambi.

Glioblastoma: sintomi

Come per quasi tutte le malattie del cervello, i sintomi del glioblastoma dipendono principalmente dalla posizione esatta del tessuto proliferante. A seconda della regione del cervello, possono verificarsi sintomi completamente diversi. Se il glioblastoma causa sintomi, di solito appaiono molto più improvvisamente e aumentano più rapidamente di altri tumori cerebrali. Questo perché questo tumore può svilupparsi in poche settimane e cresce molto velocemente. Il cervello non ha modo di adattarsi così rapidamente alle altre condizioni di pressione.

I comuni sintomi di glioblastoma sono mal di testa. Di solito si verificano durante la notte o nelle prime ore del mattino e migliorano durante il giorno. A differenza dei comuni mal di testa, ritornano regolarmente e diventano più violenti. I farmaci spesso rimangono inefficaci.

Altri possibili sintomi includono convulsioni e cambiamenti di personalità. Crescere glioblastoma presso il Centro linguistico o in centri di controllo dei singoli muscoli, i malati hanno difficoltà a parlare o muoversi. Poiché questi sintomi possono manifestarsi all'improvviso, non è raro che si verifichi un ictus di diagnosi errata.

Nello stadio terminale del glioblastoma, il tumore è solitamente così grande da causare un aumento della pressione intracranica. I pazienti sono spesso malati al mattino. Alcuni devono vomitare. Se la pressione continua ad aumentare, i pazienti spesso si sentono stanchi o assonnati. In casi estremi, un glioblastoma può persino causare condizioni di coma.

Glioblastoma - sintomi

Maggiori informazioni su sintomi individuali per i tumori cerebrali, come il glioblastoma lette nel tumore articolo cervello - sintomi.

Glioblastoma: cause e fattori di rischio

Un glioblastoma viene dai cosiddetti astrociti. Queste cellule costituiscono la maggior parte delle cellule di supporto (cellule gliali) nel sistema nervoso centrale. Separano il tessuto nervoso dalla superficie del cervello e dai vasi sanguigni.Proprio come le altre cellule del corpo, gli astrociti vengono regolarmente rinnovati. Questo può portare a errori che portano alla crescita incontrollata delle cellule e in definitiva a un tumore.

Inoltre, un glioblastoma può anche derivare da un tumore già esistente: Quando classificata dall'OMS come seconda o astrocitoma di grado III, le cellule tumorali possono alterare maligno, che si trasforma in un 4° grado glioblastoma Questo corso di glioblastoma è meno comune. Nella maggior parte dei casi, il tumore si forma direttamente (primario), cioè da cellule sane.

Fattori di rischio per un glioblastoma

Perché un glioblastoma si sviluppa, è stato finora insufficientemente chiarito. L'unico fattore di rischio assicurato è la radiazione ionizzante. Le persone sono solitamente esposte a dosi di radiazioni dannose nell'ambito della radioterapia, pertanto l'irradiazione di un altro tumore può causare un tale tumore al cervello.

Inoltre, è noto che le persone con alcune malattie sottostanti sviluppano più spesso il glioblastoma rispetto a quelli senza queste malattie. Questi includono un lato sindrome e altre malattie del Turcot che sono generalmente con una tendenza alla formazione di glioma (come glioblastoma) connessione: neurofibromatosi di tipo I (Crohn von Recklinghausen) e II, sclerosi tuberosa (Crohn Bournville-Pringle) e la sindrome di Li-Fraumeni. Queste malattie molto rare sono solitamente associate a tipici cambiamenti della pelle.

  • Immagine 1 di 12

    Cancro: undici racconti infermieristici

    La paura del cancro ispira l'immaginazione e spinge i fiori bizzarri. Il servizio informazioni sul cancro ha messo in dubbio le voci. Dalla verità alle storie delle vecchie mogli: i più grandi miti del cancro nel controllo scientifico.

  • Immagine 2 di 12

    Cancro di deodorante?

    I deodoranti riducono la traspirazione. E questo dovrebbe ridurre l'essudazione degli inquinanti e quindi aumentare il rischio di cancro. Infatti, sono soprattutto i reni, la vescica e l'intestino che trasportano gli inquinanti fuori dal corpo. Il fatto che ingredienti di cosmetici come parabeni o alluminio siano dannosi è quantomeno dubbio. Al momento sembra improbabile.

  • Immagine 3 di 12

    Pillole di vitamine invece di frutta?

    Le pillole vitaminiche proteggono meglio dei frutti? Molte persone sembrano crederci e assumono quotidianamente pillole vitaminiche. Ma gli integratori alimentari non sono espressamente raccomandati per la prevenzione del cancro. Molto più importante è una dieta equilibrata, i miei esperti. In caso di una condizione di carenza comprovata, tuttavia, si dovrebbe fornire un supplemento ragionevole in consultazione con il medico.

  • Immagine 4 di 12

    Verdure malsane?

    C'è un granello di verità in ogni mito. Anche le verdure possono farti star male: anche i pomodori verdi e le patate crude contengono alcaloidi, che sono descritti come leggermente tossici. Pomodori maturi e patate cotte, d'altra parte, sono sani.

  • Immagine 5 di 12

    Cancro al seno attraverso reggiseni stretti?

    Una voce persistente afferma che reggiseni troppo stretti promuovono il cancro al seno. Ma questo appartiene al regno dell'Ammenmärchen. Tettona ma può essere incline al cancro. Studi americani suggeriscono che le donne con coppa C e D sono a più alto rischio di cancro al seno rispetto alle donne con seno più piccolo.

  • Immagine 6 di 12

    Il cancro è contagioso?

    La paura di contrarre una malattia mortale ha molti. Per il cancro, tuttavia, questa preoccupazione è ingiustificata - il cancro stesso non può essere infettato. Tuttavia, i virus svolgono un ruolo nello sviluppo di tumori come la cervice e il cancro allo stomaco.

  • Immagine 7 di 12

    Punizione meritata?

    Era solito predicare che la malattia (specialmente il cancro) era la punizione per i reati morali. Ma questo è solo un mito usato per far rispettare le norme. Tuttavia, il proprio comportamento può effettivamente influenzare il rischio di cancro. Decisivo non è l'atteggiamento morale, ma uno stile di vita sano. Lui può aiutare a ridurre il rischio.

  • Immagine 8 di 12

    Semplicemente affama il cancro?

    Ancora e ancora si sente parlare di diete sul cancro. Puoi morire di fame eliminando lo zucchero e i carboidrati? Questa visione non è esperti. Raccomandano una dieta equilibrata e guadagnano o mantengono il peso normale. Sottopeso, tuttavia, può essere molto pericoloso per i malati di cancro.

  • Immagine 9 di 12

    La colpa è degli ormoni?

    Sì e no. Gli ormoni in realtà influenzano lo sviluppo di alcuni tumori. Tuttavia, l'assunzione artificiale può avere effetti sia protettivi che dannosi. Una prevenzione con estrogeni e progestinici può aumentare il rischio di cancro al seno in piccola parte, ma protegge contro uterina e il cancro ovarico. I dati sulla terapia ormonale sostitutiva per i sintomi della menopausa sono più chiari: è più rischioso.

  • Immagine 10 di 12

    Svegliare i tumori OP?

    Le biopsie e gli interventi chirurgici sono standard nella diagnosi e nel trattamento del cancro. Tuttavia, alcuni pazienti temono che aghi e coltelli destino le cellule tumorali e le rendano aggressive. Altri credono che l'aria che arriva al tumore gli dia l'opportunità di svilupparsi. Al momento non ci sono indicazioni.

  • Immagine 11 di 12

    Pillola miracolosa per il cancro?

    Ancora e ancora, i guaritori auto-proclamati offrono presunte pillole miracolose e cure contro il cancro. Tuttavia, gli unici a beneficiarne sono i ciarlatani stessi.Nel peggiore dei casi, i pazienti disperati trascurano la terapia medica convenzionale, che potrebbe forse salvare le loro vite. Una ricetta segreta contro il cancro non è in vista. Ma ci sono anche metodi di guarigione alternativi che possono supportare la terapia del cancro o mitigare i loro effetti collaterali.

  • Immagine 12 di 12

    Infortuni come causa?

    A volte la connessione sembra chiara: qualche tempo dopo un infortunio, il medico trova un tumore nello stesso sito. In realtà andare ipotesi con cui gli shock, contusioni, percosse, contusioni e altri traumi favoriscono il cancro, per viste obsolete di un paio di secoli fa. L'eccezione: linfedema o cicatrici da ustione possono essere la causa di alcuni tumori. Questo accade molto raramente.

Glioblastoma: esami e diagnosi

I sintomi più comuni di questo tumore al cervello, come mal di testa, problemi del linguaggio o crisi epilettiche, fanno sì che molti pazienti visitino un neurologo. Al fine di raccogliere la storia clinica (anamnesi), questo primo chiese in dettaglio circa i sintomi e il loro andamento nel tempo nonché le eventuali condizioni di base o pre-esistenti. Per ottenere una visione migliore, il medico esegue quindi un esame neurologico. Se c'è il sospetto di un tumore al cervello, avvia ulteriori indagini.

Risonanza magnetica e tomografia computerizzata

La procedura diagnostica più importante per un glioblastoma è la risonanza magnetica (MRI) del cranio. Se ciò non è possibile per determinati motivi (ad esempio, con portatori di un pacemaker), la tomografia computerizzata (CT) viene utilizzata come alternativa come metodo di imaging. Molto spesso, il paziente viene iniettato con un mezzo di contrasto prima dell'esame, che viene assorbito dal tumore. Di conseguenza, nell'imaging esso appare tipicamente come una struttura luminosa e anulare. Sebbene questo aspetto sia già molto caratteristico di un glioblastoma, di solito viene prelevato un campione di tessuto (biopsia).

biopsia

La rimozione e l'esame di un campione di tessuto del tumore serve da un lato per garantire la diagnosi e dall'altra per determinare le proprietà del tessuto esatto. Questi possono influenzare la successiva terapia con glioblastoma. Do le cellule tumorali perso circa una particolare area del materiale genetico (1p / 19q) o sono modificati chimicamente in una regione dato gene (MGMT), possono essere meglio trattati con agenti chemioterapici. I tumori con questi cambiamenti possono quindi essere presi di mira.

Leggi di più sulle indagini

  • MRI
  • puntura lombare
  • Esame neurologico
  • perimetria

Glioblastoma: trattamento

In un glioblastoma, il trattamento di scelta è il più radicale possibile. Successivamente, la regione tumorale viene irradiata per eliminare eventuali cellule residue del tumore. Allo stesso tempo, la maggior parte dei pazienti riceve la chemioterapia con temozolomide. Continuerà per altri sei mesi dopo l'irradiazione. I pazienti anziani i cui tumori soddisfano determinate caratteristiche MGMT possono essere trattati anche con la sola radioterapia o chemioterapia.

Se il tumore ritorna dopo una terapia di successo, una decisione viene presa individualmente su un'altra operazione, radioterapia o chemioterapia. Oltre alla temozolomide, farmaci come CCNU o l'anticorpo Bevacizumab sono disponibili come farmaci.

Sollievo dei sintomi della malattia

Oltre alle terapie sopra citate che combattono direttamente il tumore, le misure sono spesso utilizzate per alleviare i sintomi della malattia. Poiché il glioblastoma ha una prognosi molto sfavorevole, la malattia è difficile da trattare per molti malati e parenti. Alcuni possono essere assistiti dalla psicoterapia o dalla cura pastorale.

Leggi di più sulle terapie

  • craniotomia

Esame e trattamento

Per ulteriori informazioni sull'esame e il trattamento dei tumori cerebrali, vedere l'articolo Brain Tumor.

Glioblastoma: decorso della malattia e prognosi

Anche con la terapia massimale, di solito non si può ottenere una guarigione da glioblastoma. I pazienti sottoposti a chirurgia, radioterapia e chemioterapia hanno una sopravvivenza mediana di circa 15 mesi. Quasi il dieci percento dei pazienti sopravvive a cinque anni. Senza terapia, il tempo medio di sopravvivenza è di circa due mesi. Sono circa cinque mesi per la sola chirurgia e circa 12 mesi per la chirurgia più la radioterapia.

Anche l'aspettativa di vita e la qualità sono soggette a fattori individuali. Le cellule tumorali non hanno le stesse caratteristiche in ogni individuo. Alcuni si trattano meglio di altri. Se il tumore si riduce rapidamente in terapia, la prognosi di glioblastoma è generalmente migliore rispetto ad altri casi.

Inoltre, la chemioterapia e la radioterapia sono tollerate in modo diverso dai pazienti. Se gli effetti collaterali sono troppo forti, la terapia con glioblastoma danneggia il paziente più di quanto non li aiuti. Quindi si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di continuare il trattamento in modo meno intenso.Di conseguenza, le persone affette influenzano il corso del glioblastoma in una certa misura: accettano una vita più breve, a seguito della quale la loro qualità di vita con il glioblastoma migliorata.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: