Attacco di cuore

Un attacco cardiaco si verifica quando un vaso sanguigno del cuore si chiude. Maggiori informazioni su sintomi, cause e trattamento!

Attacco di cuore

Un attacco cardiaco (infarto del miocardio) si verifica quando un vaso sanguigno del cuore si chiude. Il muscolo cardiaco non può più fare il suo lavoro. Questo può essere pericoloso per la vita! Pertanto, è importante riconoscere i sintomi di un infarto il prima possibile. Qui puoi leggere tutte le informazioni importanti sui segnali di allarme, le cause e le opzioni di trattamento per un attacco di cuore.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. I22I21I23

Descrizione del prodotto

attacco di cuore

  • Attacco di cuore: breve panoramica

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • trattamento

  • Esami e diagnosi

  • Decorso della malattia e prognosi

  • seguire

  • prevenzione

Attacco di cuore: breve panoramica

  • Sintomi tipici: forte dolore al petto sinistro / dietro lo sterno, mancanza di respiro, ansia / ansia
  • Attenzione: I sintomi nelle donne possono essere diversi (capogiri, vomito) rispetto agli uomini
  • Fattori di rischio: Ipertensione, colesterolo alto, sovrappeso, poca attività fisica, diabete, fumo
  • causare: di solito un coagulo di sangue che intasa un'arteria coronaria
  • Indagini importanti: ECG, ecografia cardiaca, esami del sangue, catetere cardiaco
  • prevenzione: stile di vita sano, esercizio fisico regolare, peso corporeo sano

Leggi anche

  • Attacco di cuore - conseguenze

Attacco di cuore: sintomi

In un attacco di cuore, non c'è tempo da perdere. Quanto prima viene riconosciuto e trattato, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza. Ecco perché dovresti iniziare con il minimo sospetto e i primi sintomi di infarto del miocardio comporre la chiamata di emergenza (Tel. 112) - anche di notte o nei fine settimana!

Ma per essere in grado di reagire rapidamente, bisogna conoscere i sintomi di attacco cardiaco nell'uomo e nella donna. Ma attenzione: non sempre i segni tipici mostrano. Inoltre, i sintomi di attacco cardiaco di una donna sono spesso diversi da quelli di un uomo.

È così che puoi rilevare un attacco di cuore

I segni classici di infarto ("infarto") sono improvviso forte dolore al petto, nel petto anteriore sinistro o dietro lo sterno. Il dolore può essere opprimente, pungente o bruciante. Si fermano per almeno cinque minuti, secondo la German Heart Foundation. A volte si irradiano anche ad altre regioni del corpo. Tra cui dolore al braccio può (soprattutto a sinistra), nella parte superiore dell'addome, schiena, essere un segnale di avvertimento di un attacco di cuore nella spalla o della mandibola.

Altri sintomi tipici di attacco cardiaco sono:

  • Tenuta o tenuta: Colpiti riscrivere questa forte sensazione pizzico spesso con "come se un elefante sul mio petto."
  • Ansia per ansia di morte: La forte paura è spesso accompagnata da sudore freddo, carnagione pallida e pelle fredda.
  • improvviso grave respiro corto, stato di incoscienza o forti capogiri: Questi sintomi non specifici possono avere molte cause, tra cui un attacco di cuore. Spesso si verificano nelle donne.
  • Nausea e vomito: Questi sintomi non specifici sono anche un possibile segno di infarto, soprattutto nelle donne. Ciò è particolarmente vero se il paziente non ha mai sperimentato tali sintomi prima.

I segni di infarto dipendono anche da quale vascello coronarico è interessato. Ad esempio la chiusura della coronaria destra spesso portare alla cosiddetta posteriore infarto del miocardio. Tendono a causare Reclami nell'addome superiore, Se, d'altra parte, l'arteria coronaria sinistra è chiusa, ne risulta un infarto frontale. Ecco i Dolore piuttosto nella zona del petto localizzato.

Segni tipici di infarto I sintomi mostrati indicano un infarto. Un dolore al petto particolarmente improvviso e grave è un tipico segno di infarto. Ma attenzione: non tutte le persone che soffrono di infarto hanno i sintomi tipici!

Un piccolo tubo di rete metallica può salvare vite. Guarda come un tale stent viene inserito in una nave coronarica e come funziona.

Attenzione: Nel 15-20 percento dei casi ne viene eseguito uno Attacco di cuore senza dolore, Soprattutto spesso si verifica un tale "attacco di cuore silenzioso" nei pazienti affetti da diabete mellito (diabete), così come nelle persone in età avanzata.

Sintomi di attacco cardiaco divergenti nelle donne

Non sempre i sintomi descritti sopra nell'infarto. Una donna sviluppa spesso sintomi diversi. Mentre la maggior parte degli uomini affetti percepisce il classico dolore toracico, solo circa un terzo delle donne ne fa esperienza. Inoltre, i pazienti ne riportano spesso uno Pressione o senso di oppressione al petto invece di forti dolori al petto.

Inoltre, lo sono reclami molto più aspecifici Segni di infarto nella donna. Questi includono circa Mancanza di respiro, nausea e vomitooltre Reclami nell'addome superiore.

Tali lamentele spesso non vengono immediatamente identificate come sintomi di infarto, ma prese poco sul serio. Pertanto, le donne venire con un attacco di cuore, in media, un'ora più tardi in ospedale, come gli uomini affetti (contando dalla comparsa dei sintomi di attacco cardiaco). Per questo motivo, più donne che uomini muoiono per un attacco di cuore.

La metà degli attacchi di cuore diventa muta

Attacchi di cuore stupidi sono pericolosi almeno quanto gli infarti "normali". Coloro che riconoscono i segni sottili possono salvare vite. Da Varinka Voigt

Saperne di più

Infarto miocardico: arpisti

Tra il 30 e il 50 percento di tutti gli attacchi di cuore si verificano "inaspettatamente". Non c'era alcuna indicazione che l'occlusione di una nave coronaria fosse imminente.

Negli altri casi, i segni annunciano l'infarto. Molti pazienti soffrono di coronaropatia (CHD) decenni prima (inosservati). Nel processo, i vasi coronarici sono sempre più limitati dalla "calcificazione" (arteriosclerosi). Questo influenza sempre più la circolazione del muscolo cardiaco. Ciò può essere riconosciuto, ad esempio, dal fatto che lo sforzo fisico o l'eccitazione emotiva Dolore al petto e / o difficoltà respiratoria verificarsi. Dopo la fine dello stress i sintomi scompaiono nuovamente in pochi minuti.

I medici stanno parlando di "oppressione toracicaPuò svilupparsi in infarto in qualsiasi momento, specialmente se aumenta la durata e l'intensità degli attacchi di angina pectoris, e si consiglia particolare cautela se il dolore al petto e / o l'angoscia respiratoria anche al minimo stress o anche a riposo - questi sono i precursori di gravi attacchi di cuore. Chiama immediatamente l'ambulanza in questi casi!

Attacco cardiaco: cause e fattori di rischio

Un attacco di cuore è di solito causato da un grumo di sangue, quello Coronario occluso, Le navi coronarie sono quelle navi che riforniscono il muscolo cardiaco di sangue e ossigeno. Il più delle volte, l'arteria in questione è stata precedentemente ridotto, da depositi (placche) sulla parete interna. Questi consistono di grassi e calce. Tale arteriosclerosi (arteriosclerosi) nella zona dei vasi coronarici è Malattia coronarica (KHK) chiamato.

Le placche possono rompersi e rompersi. Quindi, le piastrine si attaccano immediatamente per bloccare le fessure. Rilascia sostanze di messaggero che attraggono più piastrine nel sangue - forma un coagulo di sangue (trombo). Se blocca completamente la nave in questione, si tratta di un attacco di cuore: la parte del muscolo cardiaco, che è effettivamente fornita da questa corona, non ottiene più ossigeno. Può quindi morire entro due o quattro ore. Nel peggiore dei casi, il paziente muore per l'attacco di cuore (morte cardiaca acuta).

Questo accade durante uno zoccolo infarto HerzinfarktBei ridotto Herzkranzgefäße causa di depositi sul Gefäßwand. Spesso si intasano anche attraverso un grumo di sangue. L'arteria coronaria colpita non può più fornire adeguatamente il muscolo cardiaco con sangue e ossigeno. Per evitare che il muscolo cardiaco muoia, è necessario intervenire il prima possibile.

  • Immagine 1 di 10

    Segnali di pericolo di attacco cardiaco nelle donne

    Un attacco di cuore colpisce principalmente gli uomini? Niente affatto! Le donne non sono anche contro il collasso cardiaco Â- immunitario, ma i sintomi sono diffusi e spesso non sono pertanto riconosciuti più rapidamente. Il più importante per te a colpo d'occhio.

  • Immagine 2 di 10

    Le donne sono in cerca di aiuto più tardi

    Le donne più tardi cercano aiuto come uomini in un attacco di cuore. Poiché i sintomi sono spesso atipici, essi giudicano male la gravità della situazione e vanno dal medico di famiglia invece di chiamare l'ambulanza. Per lo stesso motivo, anche i medici spesso non riconoscono immediatamente il pericolo. Di conseguenza, le donne con attacchi cardiaci sono spesso trattate correttamente molto più tardi rispetto agli uomini.

  • Immagine 3 di 10

    Dolore al petto

    Nel 50-70 per cento delle persone colpite annuncia dolore al petto nell'infarto. Questo non è vero per le donne: Non sembrano dolore al petto solo circa un terzo dei casi e non sono beschränkt sul lato sinistro. Le donne hanno maggiori probabilità di lamentarsi del dolore addominale superiore e oppressione al petto.

  • Immagine 4 di 10

    Nausea e mancanza di respiro

    Per le donne, la nausea e il vomito sono più importanti. Essere senza fiato per nessuna ragione apparente può indicare un attacco di cuore.

  • Immagine 5 di 10

    Erschöpfung

    Alcune donne soffrono di infarto sotto estrema fatica, anche se non sono state particolarmente stressate. Anche andare in bagno, ad esempio, sembra essere legato a difficoltà insormontabili.

  • Immagine 6 di 10

    Dolore alla schiena e alle mascelle

    Nelle donne, il dolore può anche irradiarsi in altri luoghi che non sono inizialmente associati al cuore - per esempio, nella parte posteriore, collo, mascella o collo.

  • Immagine 7 di 10

    Schweißausbrüche

    Le donne spesso soffrono di sudorazione durante un infarto. Qui, la sensazione è più come il sudore che quella vissuta in ansia o situazioni di stress rispetto a quelli dello stress atletico.

  • Immagine 8 di 10

    Differenze enigmatiche

    Perché un infarto nelle donne si fa sentire in modo diverso rispetto agli uomini non è ancora chiaro. Una ragione per questo potrebbe essere le fluttuazioni ormonali a cui le donne sono più soggette rispetto agli uomini. Tuttavia, c'è ancora bisogno di ricerca in questo senso.

  • Immagine 9 di 10

    Più complicazioni, più morti

    Dopo il trattamento, le complicazioni sono più frequenti nelle donne che negli uomini. Un altro infarto entro il primo anno dopo l'incidente è più comune tra di loro.

  • Immagine 10 di 10

    L'azione rapida salva vite

    Le donne che notano uno o più di questi sintomi non dovrebbero esitare a chiamare l'ambulanza. Prima vengono trattati correttamente, maggiori sono le possibilità di guarire dall'infarto.

La coronaropatia è considerata la principale causa di infarto miocardico. Solo molto raramente sono presenti altre cause di infarto miocardico, ad esempio spasmi delle arterie coronarie.

Attacco di cuore: giovani fumatori in pericolo

Chi fuma, ottiene più facilmente un attacco di cuore. Questo è particolarmente vero per i più giovani. Di Andrea Bannert

Saperne di più

Fattori di rischio per infarto

Sebbene alcuni fattori non siano causa diretta di infarto miocardico, aumentano il rischio di infarto. Questi includono principalmente fattori di rischio che favoriscono i depositi sopra descritti sulla parete interna delle arterie coronarie (aterosclerosi o arteriosclerosi). Questi sono quindi fattori di rischio per la malattia coronarica, che può causare indirettamente un attacco di cuore.

Alcuni di questi fattori di rischio non possono essere influenzati. Questi includono, ad esempio, l'età avanzata e il sesso maschile. Ma puoi certamente fare qualcosa contro altri fattori di rischio (ad esempio, contro l'obesità e una dieta ricca di grassi). In generale, maggiore è il numero di fattori di rischio elencati di seguito, maggiore è il rischio di infarto.

Genere maschile: Apparentemente gli ormoni sessuali hanno un impatto sul rischio di attacco cardiaco. Per le donne in premenopausa hanno un rischio di infarto più basso rispetto agli uomini; In primo luogo, sono meglio protetti dagli ormoni sessuali femminili, come gli estrogeni.

Predisposizione genetica: In alcune famiglie, le malattie cardiovascolari sono più frequenti - i geni sembrano avere un ruolo nello sviluppo dell'attacco cardiaco. Il rischio di un infarto è quindi ereditario fino a un certo punto.

L'età avanzata: Con l'età aumenta il grado di arteriosclerosi. Ciò aumenta anche il rischio di infarto miocardico.

Nutrizione: Alimenti ricchi di grassi e ad alto contenuto di energia portano all'obesità e ai livelli elevati di colesterolo. Entrambi promuovono l'arteriosclerosi e quindi la malattia coronarica - la causa più comune di infarto.

sovrappeso: In genere non è sano pesare troppi chili. Ancora più vero se l'eccesso di peso è concentrato sull'addome (piuttosto che i fianchi o cosce): il grasso della pancia produce ormoni e neurotrasmettitori che aumentano con il rischio per le malattie cardiovascolari come la malattia coronarica e infarto.

La mancanza di esercizio: L'esercizio fisico sufficiente ha molti effetti positivi sulla salute. Tra le altre cose, abbassa la pressione sanguigna e migliora i livelli di colesterolo. Questo previene l'arteriosclerosi e la malattia coronarica.

Fumo: Le sostanze provenienti dal fumo di tabacco promuovono la formazione di placche instabili che possono rompersi facilmente. Inoltre, il fumo di ogni sigaretta restringe i vasi sanguigni, comprese le arterie coronarie. La maggior parte dei pazienti che hanno un infarto prima dei 55 anni sono fumatori.

Ipertensione: Valori della pressione arteriosa costantemente elevati danneggiano direttamente le pareti interne della nave. Questo favorisce

Livello di colesterolo elevato: Livelli elevati di LDL e bassi livelli di HDL favoriscono la formazione della placca.

Diabete mellito: Nel diabete, il livello di zucchero nel sangue è anormalmente elevato. A lungo andare questo danneggia i vasi sanguigni.

Aumento dei livelli infiammatori nel sangue: Un parametro importante dell'infiammazione è, ad esempio, il valore della PCR. Aumentando rende le placche instabili.

Controverso è se un valore aumentato del blocco di proteine ​​(amminoacido) omocisteina è un fattore di rischio di attacco cardiaco.

Leggi di più sulle indagini

  • ECG
  • Il cateterismo cardiaco

Attacco di cuore: trattamento

Finché arriva l'ambulanza allarmata, dovresti anche avere un infarto Pronto soccorso fare:

  • Ad esempio, conservare il paziente con la parte superiore del corpo sollevata appoggiandosi a un muro, ad esempio.
  • Aprire abiti attillati, come un colletto e una cravatta.
  • Calma il paziente e chiedigli di inalare lentamente e profondamente.
  • Non lasciare il paziente da solo!

Se il paziente è incosciente, non respira, nessun impulso è visibile o palpabile, v'è un arresto cardiovascolare. Quindi devi agire rapidamente e rianimare il paziente: fallo massaggio a pressione Cuore o - se si è allenati - massaggio alternativamente Cuore pressione e la respirazione bocca a bocca (alternando stampa 30 volte e 2 volte la respirazione).Continua la rianimazione fino all'arrivo dell'ambulanza.

Infarto miocardico: cosa fa il medico di emergenza?

Il medico o il paramedico d'emergenza controllerà immediatamente i parametri più importanti del paziente, come stato di coscienza, frequenza cardiaca e respirazione. Inoltre collega il paziente a un ECG oa un monitor per monitorare la frequenza cardiaca, il ritmo cardiaco, la saturazione di ossigeno e la pressione sanguigna.

Su un sondino nasogastrico ottiene il paziente ossigeno se la saturazione di ossigeno è troppo bassa e in caso di respiro corto o insufficienza cardiaca acuta.

C'è anche un accesso posizionato su una vena per aiutare il paziente rapidamente farmaci essere in grado di amministrare. Questo può essere ad esempio il Diazepam contro la forte paura e la morfina contro il dolore.

I nitrati, che il medico di emergenza solitamente amministra sotto forma di spray, dilatano i vasi sanguigni e riducono la richiesta di ossigeno del cuore. Inoltre, riducono il dolore. Tuttavia, la prognosi dell'attacco cardiaco non migliora i nitrati.

In caso di arresto cardiaco durante il trasporto in ospedale, il medico di emergenza o il paramedico inizieranno immediatamente l'arresto cardiaco Revival con uno defibrillatore.

Terapia di attacco cardiaco: terapia di lisi

Nel caso della lisi terapia (terapia trombolitica), il coagulo di sangue che ha scatenato l'infarto miocardico viene sciolto dal farmaco (lisi). Inoltre, il dottore ha iniettato nei farmaci della vena che direttamente rompono il trombo o attivano i propri enzimi di degradazione del corpo (plasminogeno), che a loro volta dissolvono il coagulo di sangue.

La possibilità di riapertura della nave coronarica è maggiore subito dopo l'infarto. Anche l'ambulanza può iniziare la lisi anche prima che il paziente arrivi all'ospedale. Quindi è anche una sorta di primo soccorso per l'infarto. In più della metà dei casi, la lisi terapia rianima una nave bloccata entro 90 minuti.

La lisi può essere eseguita fino a un massimo di dodici ore dopo un infarto. Successivamente, il coagulo di sangue non è più correttamente risolto e gli effetti collaterali del trattamento superano.

Effetti collaterali: I farmaci di lisi somministrati dopo un attacco di cuore inibiscono fortemente la coagulazione del sangue del corpo - non solo nel cuore, ma nell'intero corpo. Come complicazione può verificarsi un sanguinamento grave. Finora possono essere attivate fonti di sanguinamento non riconosciute come ulcere gastriche o malformazioni vascolari (aneurismi), quindi iniziare a sanguinare. Uno degli effetti collaterali più gravi è un'emorragia cerebrale.

Terapia di attacco cardiaco: PTCA acuta

Spesso i medici trattano un infarto dal cosiddetto PTCA acuto (angioplastica coronarica transluminale percutanea). Introduce istantaneamente un catetere cardiaco per dilatare il vaso ostruito con l'aiuto di un palloncino. Questo è chiamato palloncino, Dopo quello è spesso un attacco di cuore stent Impiantato: questo è un piccolo stent metallico progettato per tenere aperto l'imbarcazione. Spesso vengono utilizzati stent rivestiti con un farmaco anticoagulante. Previene la formazione di un coagulo di sangue a questo punto.

La PTCA acuta può in molti casi riaprire il vaso sanguigno ostruito dopo un infarto. Tuttavia, questa angiografia coronarica non è disponibile prontamente per tutti i pazienti, perché non tutte le cliniche hanno cateterizzazione cardiaca. Quindi procedi come segue:

Se un ospedale equipaggiato per la PTCA non si trova entro 120 minuti dall'infarto del miocardio, i medici eseguono di solito una terapia di lisi. Appena possibile (entro 3 o 24 ore), il paziente viene quindi trasferito in un centro di cardiologia. Lì, il vaso coronarico interessato può essere espanso con un palloncino e tenuto aperto inserendo uno stent.

Terapia di attacco cardiaco: intervento chirurgico di bypass

In alcuni pazienti con infarto, le arterie coronarie sono così gravemente alterate che è necessario un intervento chirurgico di bypass: in anestesia generale, il chirurgo rimuove per la prima volta un'arteria toracica o una vena superficiale delle gambe dal paziente. Questo poi usa per colmare il collo di bottiglia della coronaria.

Terapia di attacco cardiaco: farmaci

In un attacco di cuore, il medico di solito prescrive farmaci per il paziente. Questi devono essere presi parzialmente in modo permanente. La terapia di base di infarto miocardico acuto comprende:

  • Acido acetilsalicilico (ASA): Il principio attivo ASS inibisce l'accumulo di piastrine. In un infarto miocardico acuto, questo impedisce al coagulo di ingrandirsi nell'arteria coronaria colpita (o di formare nuovi coaguli). Già il medico di emergenza inietta il paziente ASA, perché un trattamento precoce migliora la prognosi.
  • eparina: Questo farmaco viene solitamente somministrato dal medico di emergenza. Interferisce con la coagulazione del sangue e impedisce anche al coagulo di sangue di ingrandirsi (o di formare nuovi coaguli).
  • I beta-bloccanti: Abbassano la pressione sanguigna, rallentano il battito cardiaco e allevia il cuore. Se somministrato precocemente, è possibile ridurre le dimensioni dell'attacco cardiaco e prevenire aritmie potenzialmente letali (fibrillazione ventricolare).Già il medico di emergenza può somministrare beta-bloccanti al paziente.
  • ACE inibitori: Questi farmaci dilatano i vasi sanguigni, abbassano la pressione sanguigna e allevia il cuore. Riducono il rischio di mortalità nei pazienti con infarto.

Leggi di più sulle terapie

  • circonvallazione
  • impianto di ICD
  • Lyse
  • rianimazione
  • stent

Infarto miocardico: esami e diagnosi

Il sospetto urgente di un infarto risulta dalle lamentele del paziente. Ma non sempre i segnali sono chiari. Pertanto, sono necessarie varie indagini. Aiutano a proteggere la diagnosi di infarto e ad escludere altre malattie, che possono causare sintomi simili (dolore al petto ecc.). Questi includono, ad esempio, pericardite (pericardite), una lacrima della grande arteria del corpo (dissezione aortica) o embolia polmonare.

ECG

L'elettrocardiografia (ECG) è la procedura più importante per sospettare un infarto. In tal modo, gli elettrodi vengono creati sul torace del paziente. Questi registrano l'eccitazione elettrica nel muscolo cardiaco. I cambiamenti caratteristici dell'attività elettrica cardiaca indicano la dimensione e la posizione dell'infarto.

Inoltre, l'ECG può anche rilevare infarti che non causano sintomi (attacco cardiaco silenzioso o silenzioso) o scatenare sintomi atipici. Quest'ultimo è particolarmente il caso di un attacco di cuore nelle donne.

L'ECG rileva anche aritmie cardiache. Questi sono di gran lunga la complicazione più comune di un attacco di cuore fresco.

Inoltre, l'ECG aiuta a differenziare un infarto miocardico acuto da un recente infarto miocardico.

importante: Alcuni infarti non si presentano immediatamente dopo essere entrati nell'ECG ma diventano visibili solo poche ore dopo. Pertanto, in caso di sospetto infarto miocardico, diversi esami ECG vengono eseguiti a diverse ore di distanza.

Ecografia cardiaca (ecocardiografia)

Se l'ECG non mostra cambiamenti tipici, anche se i sintomi indicano un infarto, può essere d'aiuto l'ecografia cardiaca attraverso il torace. Il termine tecnico per questo studio è "ecocardiografia transtoracica". Il medico può rilevare i disturbi del movimento del muro del muscolo cardiaco qui. Perché se la circolazione viene interrotta dall'infarto, la sezione del cuore interessata non si muove più normalmente.

esame del sangue

I cardiomiociti che muoiono per un attacco cardiaco rilasciano alcuni enzimi. In un infarto, quindi, aumenta la loro concentrazione nel sangue. Questi includono proteine ​​chiamate biomarcatori Troponina T., Troponina I, mioglobina così come il Creatina chinasi (CK-MB), Tuttavia, la concentrazione di enzimi nel sangue aumenta al più presto circa tre ore dopo l'infarto miocardico.

cateterizzazione cardiaca

Un cateterismo cardiaco rivela quale vaso coronarico è chiuso e se altri vasi si restringono. La funzione del miocardio e delle valvole cardiache può anche essere valutata con l'aiuto di questo esame.

Come parte del cateterismo cardiaco, il medico introduce un tubo di plastica stretto e flessibile nell'arteria della gamba (arteria femorale) e lo spinge al cuore. Principalmente nell'inchiesta angiografia coronaricaCiò significa che un agente di contrasto viene iniettato sul catetere in modo che i vasi coronarici possano essere visualizzati in una radiografia.

Durante il cateterismo cardiaco, l'arteria coronaria chiusa può anche essere riaperta immediatamente: il medico introduce un piccolo palloncino sul catetere. È riempito di liquido nel sito di chiusura della nave, per cui espande la costrizione (palloncino o PTCA: vedi sopra). Dopodiché, il medico di solito posiziona una piccola struttura metallica come supporto vascolare (stent) nella nave per tenerla aperta.

Chirurgia dello stent per infarto Durante l'operazione di stent, un palloncino viene inserito nel vaso coronarico stenosed con un catetere e gonfiato nel sito ristretto per dilatare il vaso. Durante l'infl


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: