Aiuto! L'avvelenamento delle piante!

A fine estate e in autunno, frutti colorati, fiori e bacche vi invitano a fare uno spuntino. Ma non tutti sono ben digeribili. Alcune piante contengono oli essenziali e altre sostanze che possono portare all'avvelenamento...

Aiuto! L'avvelenamento delle piante!

A fine estate e in autunno, frutti colorati, fiori e bacche vi invitano a fare uno spuntino. Ma non tutti sono ben digeribili. In alcune piante sono contenuti oli essenziali e altre sostanze che possono portare all'avvelenamento. Soprattutto se entrano nel flusso sanguigno o nel tratto digestivo. Ma non c'è motivo di farsi prendere dal panico: in generale, i gravi danni alla salute causati da avvelenamento delle piante sono molto rari. Poiché gran parte dei frutti o delle parti di piante ha un sapore amaro o contiene sostanze pungenti. Di regola, quindi, vengono assorbite solo piccole quantità di veleno.

Foglie, bacche, bacche nutrono pericoli

Soprattutto ai bambini piccoli piace mettere tutto in bocca, non solo pietre e insetti, ma anche parti di piante. All'inizio queste sono ad esempio foglie. Successivamente, colori e forme accattivanti, come bacche o bacche, attraggono le persone a raccogliere e mangiare. Ma anche gli adulti non sono immuni dall'avvelenamento da piante.

Ogni anno, ci sono morti in primavera, perché le foglie di Herbstzeitlose vengono mangiate come aglio selvatico. Ma questa è più l'eccezione. In generale, la probabilità di confusione con le piante è inferiore a quella dei funghi.

Intossicazione e incoscienza

L'avvelenamento da piante si manifesta con vari sintomi, a seconda di quale veleno è contenuto nelle parti di piante consumate. Oltre a nausea, vomito e diarrea può anche causare improvvisamente addominali e mal di testa o vertigini. Sono possibili anche convulsioni, irrequietezza, intossicazione o disturbi della coscienza fino allo stato di incoscienza.

Pronto soccorso in caso di avvelenamento da piante

  • Rimuovere parti della pianta e delle bacche dalla bocca, sputando o risciacquando con acqua, tè o simili.
  • Non bere latte. Favorisce l'assunzione di veleno.
    Chiama il Centro Antiveleni il più presto possibile o vai dal dottore!
  • Raccogli le parti delle piante per determinare la pianta e iniziare un trattamento appropriato.
  • In nessun caso i bambini devono essere vomitati con acqua salata per il vomito. Anche negli adulti, il vomito è consigliabile solo sotto controllo medico.

Chiamata d'emergenza velenosa - devi saperlo

Dovresti avere le seguenti informazioni pronte per una chiamata di emergenza velenosa, in modo che sia possibile un aiuto rapido:

  • Chi sta chiamando (nome e numero di telefono del chiamante)?
  • Chi è interessato (nome ed età del paziente e anche nei bambini peso ed altezza)?
  • Quali sono le malattie di base?
  • Quando è stata presa la pianta potenzialmente velenosa?
  • Quanto ha mangiato la persona?
  • Ci sono resti della pianta?


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: