Come il grasso sottolinea il fegato

Monaco di Baviera (The-Health-Site.com) - Non solo l'alcol rovina il fegato - anche in molti obesi e diabetici, l'organo cambia morbosamente: si forma un fegato grasso. Perché questo è così lontano era in gran parte sconosciuto. Ora si scopre che l'aumento di grasso brucia il fegato e lo fa ammalare.

Come il grasso sottolinea il fegato

Monaco di Baviera (The-Health-Site.com) - Non solo l'alcol rovina il fegato - anche in molti obesi e diabetici, l'organo cambia morbosamente: si forma un fegato grasso. Perché questo è così lontano era in gran parte sconosciuto. Ora si scopre che l'aumento di grasso brucia il fegato e lo fa ammalare.

Nei diabetici in sovrappeso e di tipo 2, il fegato ha molto da fare: sia l'assunzione di alto contenuto di grassi che la tipica resistenza all'insulina del diabete di tipo 2 causano una maggiore quantità di acidi grassi liberi da trattare. "Nelle prime fasi dell'obesità, il fegato brucia più grasso in eccesso e quindi è sovraccarico", spiega il Prof. Michael Roden, Direttore del Dipartimento di Endocrinologia e Diabetologia presso l'Ospedale universitario di Düsseldorf.

Insieme ai colleghi, per la prima volta ha esaminato la funzione dei mitocondri, le cosiddette centrali elettriche della cellula, nel fegato dei sani e degli ammalati. Queste minuscole centrali elettriche regolano la combustione di sostanze nutritive nelle cellule del corpo. Tra le altre cose, assicurano che l'energia possa essere estratta dagli acidi grassi per le cellule.

Le cellule sotto stress

Per lo studio, gli scienziati hanno reclutato 41 diabetici sovrappeso con fegato grasso in diversi stadi della malattia. Biopsiavano sul tessuto epatico e poi lo confrontavano con campioni di dodici individui magri e sani. In particolare, hanno esaminato l'attività dei mitocondri.

Il risultato: in pazienti gravemente sovrappeso con fegato grasso non alcolico nella fase iniziale, l'attività dei mitocondri nel fegato è stata notevolmente aumentata. Al contrario, nei pazienti il ​​cui fegato aveva già sviluppato un effetto infiammatorio, la performance dei mitocondri era significativamente ridotta - gli organelli erano in una certa misura sovraccarichi di lavoro ed esauriti.

Allo stesso tempo, i ricercatori hanno osservato che lo stress ossidativo nelle cellule del fegato è aumentato. Per stress ossidativo si intende l'aumento della formazione dei cosiddetti radicali liberi. Queste sono molecole di ossigeno aggressive che sono molto reattive e possono danneggiare altre strutture molecolari. In questo modo, i processi infiammatori nel fegato sono ulteriormente potenziati e la condizione dell'organo si deteriora sempre più.

Cosa c'è dietro l'alta pressione nei vasi sanguigni. E come influenzare la pressione sanguigna stessa.

Sofferenza inosservata

Il fegato grasso è il più comune cambiamento epatico patologico nelle nazioni industrializzate occidentali. Poiché un fegato grasso non provoca disagio per un lungo periodo, è spesso riconosciuto in ritardo. All'inizio un fegato grasso può essere curato con una riduzione del peso. Tuttavia, se la struttura del fegato è già cambiata a causa dell'infiammazione, la guarigione non è più possibile. Quindi c'è il rischio di cirrosi epatica, che può essere fatale nel peggiore dei casi. Inoltre, il fegato grasso aumenta il rischio di cancro al fegato.

Mentre l'alcol era la causa principale della malattia del fegato grasso, ora è soprattutto sovrappeso e diabete che danneggia il fegato. Circa il 50-75% delle persone in sovrappeso hanno fegato grasso, il 20% ha infiammazione epatica non alcolica (NASH) e il 2-3% ha già cirrosi epatica. (CF)

Fonte: Koliaki C et al.: L'adattamento della funzione epatica mitocondriale negli esseri umani con fegato grasso non alcolico si perde nella steatoepatite; Metabolismo cellulare, Volume 21, Numero 5, 2015, Pagine 739-746


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: