Ipertensione (alta pressione sanguigna)

Nell'ipertensione, la pressione nei vasi sanguigni arteriosi è aumentata. Maggiori informazioni su sintomi, cause e trattamento della pressione alta.

Ipertensione (alta pressione sanguigna)

Sinonimi

Pressione sanguigna, alta; L'alta pressione sanguigna

definizione

Misura la pressione sanguigna

L'ipertensione (ipertonicità) è l'aumento della pressione nei vasi sanguigni arteriosi. La malattia è indicata come "ipertensione arteriosa" o ipertensione.

Ecco come si sviluppa la pressione sanguigna

Il sangue viene espulso dal cuore attraverso la valvola aortica nelle arterie. La pressione del sangue che scorre sulle pareti arteriose è chiamata pressione sanguigna. Il livello di pressione sanguigna dipende dalla potenza di pompaggio del cuore e dal diametro dei vasi.

Durante lo sforzo fisico o l'eccitazione, la pressione sanguigna sale, a riposo cade di nuovo. Questo è perfettamente normale e desiderabile entro certi limiti. Una pressione del sangue costantemente elevata, anche a riposo, non è salutare. La definizione di quando una pressione del sangue è troppo alta è stabilita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Misurazione della pressione sanguigna: valore sistolico e valore diastolico

La pressione sanguigna è misurata in numero, ad esempio 120/80 mm Hg (millimetri di mercurio), parlato 120 a 80. Questi due valori sono formati come segue:

  • Il valore sistolico risulta quando il cuore si contrae e spinge il sangue nelle arterie, cioè durante la fase di pompaggio).
  • La pressione diastolica si sviluppa quando il cuore si rilassa e le camere cardiache si riempiono di nuovo di sangue. I medici parlano della fase di recupero.

Quando la pressione sanguigna è troppo alta?

Ipertensione secondo i valori dell'OMS La prescrizione per la definizione dell'ipertensione proviene dall'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Attualmente (luglio 2015) si applica, secondo l'OMS un valore sistolico di almeno 140 mm di Hg e una pressione diastolica di almeno 90 mm Hg come ipertonico - pressione sanguigna da 140/90 mmHg è quindi aumentata. Tuttavia, secondo questa definizione, l'aumento della pressione sanguigna deve essere permanente e non solo temporaneo.

Esperti: i limiti per i valori della pressione sanguigna sono arbitrari

Alcuni scienziati sottolineano che i livelli di ipertensione dell'OMS sono arbitrari. Se una pressione del sangue è troppo alta o no, può essere determinata solo in una visione d'insieme della salute di un paziente. In sostanza, tuttavia, è prevalso il punto di vista dell'OMS nella medicina convenzionale.

sintomi

All'inizio una pressione sanguigna elevata non è evidente. Le persone colpite spesso si sentono particolarmente in forma e vigili. Solo una pressione del sangue molto alta a volte causa disagio. I sintomi tipici di ipertensione sono mal di testa (spesso al mattino), vertigini, nausea, rossore al viso, sangue dal naso, insonnia, stanchezza e ronzio alle orecchie (acufene).

Alta pressione sanguigna (crisi ipertensiva)

Valori di pressione sanguigna estremamente elevati (oltre 230/130 mmHg) causano un'alta pressione sanguigna. Quindi diventa critico. La persona che soffre di disturbi respiratori e convulsioni, la coscienza è annebbiata, nel peggiore dei casi cade in coma. C'è anche il rischio di danno d'organo (come l'insufficienza acuta cardiaca, infarto miocardico o edema polmonare) o di danno cerebrale (ad es., Ictus ed encefalopatia ad alta pressione), spesso anche le principali arterie rotture (aortica).

Ipertensione come fattore di rischio per molte malattie

L'ipertensione a lungo termine può portare a gravi conseguenze o complicazioni. Ad esempio, l'ipertensione è un fattore di rischio riconosciuto per l'aterosclerosi. L'ipertensione associata a gravi disturbi dell'obesità, del diabete o del metabolismo lipidico aumenta significativamente il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Queste malattie includono:

  • Malattia coronarica (CHD)
  • attacco di cuore
  • insufficienza cardiaca
  • corsa
  • insufficienza renale
  • malattia arteriosa (PAOD).

Nel frattempo, ogni secondo tedesco muore prematuramente di malattie cardiovascolari.

cause

Nella stragrande maggioranza dei pazienti ad alta pressione non è possibile determinare una chiara causa dell'aumento della pressione sanguigna. I medici chiamano questa ipertensione "ipertensione essenziale". Quando un'altra condizione causa alta pressione sanguigna, viene definita "ipertensione secondaria". Durante la gravidanza, c'è anche spesso pressione sanguigna elevata (ad esempio, nell'avvelenamento della gravidanza).

Fattori di rischio per l'ipertensione essenziale

L'ipertensione essenziale può essere innescata da una varietà di fattori. Oltre a una componente genetica, anche lo stile di vita gioca un ruolo importante. I seguenti fattori aumentano il rischio di ipertensione essenziale:

  • sovrappeso
  • mancanza di esercizio fisico
  • alto consumo di sale
  • fumo
  • consumo eccessivo di alcol
  • stress
  • Disturbi del metabolismo dei grassi (ad es. Livelli di colesterolo elevati)
  • predisposizione ereditaria

La diagnosi di "ipertensione essenziale" può essere effettuata solo quando sono state escluse altre cause di aumento della pressione sanguigna.

Cause di ipertensione secondaria

Le malattie che comunemente causano l'ipertensione includono:

  • Malattie renali (come la glomerulonefrite, malattia renale policistica, nefropatia diabetica o stenosi dell'arteria renale)
  • Disturbi vascolari (come arteriosclerosi o malformazioni congenite dell'arteria principale)
  • Disturbi ormonali (come la sindrome di Cushing, la corteccia surrenale, il feocromocitoma o il diabete)
  • Dormire sindrome da apnea.

Anche i farmaci, come i contraccettivi ormonali (pillola contraccettiva) o il cortisone, possono causare ipertensione.

indagine

Per prevenire complicazioni secondarie e complicanze della pressione arteriosa alta, il trattamento dell'ipertensione dovrebbe iniziare il prima possibile. L'alta pressione sanguigna è facilmente rilevabile con la prima e la seconda misurazione della pressione arteriosa. L'ipertensione sospetta è seguita da una misurazione della pressione arteriosa di 24 ore. Nell'ulteriore corso dovrebbero essere predisposti esami del sangue, esami degli occhi e delle urine, un elettrocardiogramma (ECG) e un esame ecografico del cuore e dei vasi del collo e delle gambe. Al fine di escludere altre malattie come causa di ipertensione, aiutare con le tecniche di imaging come la TC o la risonanza magnetica. Naturalmente, lo spettro completo di questi metodi di esame non è sempre necessario per la diagnosi di ipertensione.

trattamento

Per la terapia farmacologica dell'ipertensione vengono dati i cosiddetti antipertensivi. Esistono numerosi farmaci antipertensivi che funzionano in modo diverso. La scelta del farmaco appropriato dipende, tra le altre cose, dall'età, dalle malattie pre e concomitanti e dalla risposta della pressione sanguigna al farmaco. I seguenti antipertensivi vengono somministrati singolarmente o in combinazione:

Agenti drenanti

I cosiddetti diuretici come diuretici tiazidici, diuretici dell'ansa, diuretici risparmiatori di potassio e antagonisti di aldosterone privano il corpo dell'acqua. Ciò riduce il volume del sangue. Quando scorre meno sangue nelle vene, la pressione nei vasi sanguigni diminuisce e la pressione sanguigna scende automaticamente. Inoltre, il cuore è alleviato e arrossato raccolte di liquidi nel tessuto (edema).

Beta-bloccanti come metoprololo, propranololo o pindololo

Questi farmaci bloccano i cosiddetti beta-adrenorecettori e quindi riducono gli effetti dell'ormone dello stress adrenalina e del neurotrasmettitore norepinefrina. Di conseguenza, la pressione sanguigna diminuisce e la frequenza cardiaca a riposo diminuisce.

calcio-antagonisti

Composti attivi del tipo diidropiridinico come amlodipina, lercanidipina, nifedipina o impedire l'afflusso di calcio nell'interno delle cellule del muscolo cardiaco, cellule del sistema stimolo-linea e cellule muscolari dei vasi sanguigni. Per la tensione delle pareti muscolari è necessario il calcio. Se è disponibile meno calcio, le pareti muscolari sono meno ristrette e la contrazione muscolare diminuisce. I vasi sanguigni nel cuore e nel corpo sono dilatati e la pressione sanguigna scende di conseguenza.

ACE-inibitori

Gli ACE inibitori ipertesi come captopril, enalapril, lisinopril e ramipril hanno un effetto sul sistema di regolazione della pressione arteriosa (RAAS in breve). Inibiscono un enzima (enzima di conversione dell'angiotensina, poco ACE), che è richiesto per la formazione di angiotensina II da angiotensina I. L'angiotensina II è la sostanza endogena più forte. Aumenta direttamente la pressione sanguigna e inibisce indirettamente l'escrezione di acqua. Senza questo enzima di conversione ACE si forma meno angiotensina II e la pressione sanguigna è aumentata di meno.

Antagonisti del recettore AT-1 e antagonisti della renina

AT-1 antagonisti del recettore Ad esempio, i sartani, come losartan e irbesartan, sono farmaci che annullano l'effetto ipertensivo dell'angiotensina II (vedi sopra).

antagonisti renina Come aliskiren, RAAS è coinvolto nel sistema di regolazione della pressione sanguigna. Iniziano all'inizio di questa cascata. Questo lega l'enzima renina all'enzima. La renina è necessaria per la conversione dell'angiotensinogeno nell'angiotensina I. Meno angiotensina I è anche chiamata meno angiotensina II e più bassa è la concentrazione di angiotensina II, più debole è l'aumento della pressione sanguigna.

Una preparazione antipertensiva della seconda scelta

Oltre ai farmaci descritti ci sono ancora ingredienti attivi dell'aggiunta. Ci sono ancora fondi della seconda scelta. Questi includono:

  • alfa-bloccanti (come prazosin e tamsulosina): questi farmaci influenzano il sistema nervoso autonomo. In questo sistema nervoso - che non possiamo influenzare coscientemente - agiscono due corde nervose: il simpatico e il parasimpatico. Il nervo simpatico è attivo nell'eccitazione e in situazioni pericolose, il sistema nervoso parasimpatico a riposo e la fase di recupero. La stimolazione del sistema nervoso simpatico avviene attraverso diversi recettori, che sono chiamati recettori alfa o beta. Gli alfa-bloccanti bloccano i recettori alfa. Questo riduce la stimolazione del simpatico e abbassa la pressione sanguigna.
  • potassio (come Minoxidil e Diazoxide): i farmaci di questo gruppo vengono utilizzati quando altri farmaci antipertensivi non sono più efficaci. Aprono il canale del potassio e quindi riducono l'afflusso di ioni di potassio nelle cellule. Di conseguenza, l'eccitazione delle cellule muscolari vascolari viene ridotta. I vasi sanguigni si rilassano e si allargano e la pressione sanguigna scende.
  • agonisti alfa-2 (come la clonidina): gli agonisti alfa-2 o alfa-2-simpaticomimetici attaccano solo i recettori alfa-2. Riducono quindi l'attività del sistema nervoso simpatico e abbassano la pressione sanguigna.
  • donatori di NO (come nitroglicerina e molsidomina): questi nitrati organici abbassano la tensione della muscolatura vascolare.Di conseguenza, le arterie più grandi si allargano e la pressione sanguigna diminuisce.

Maneggiare correttamente i farmaci per l'ipertensione

Soprattutto con la pressione del sangue gravemente elevata, è molto utile se persino controllare regolarmente la pressione sanguigna. Se non si vuole fare se stessi o, il farmacista sarà felice di sostenere, per esempio. Naturalmente, anche i servizi infermieristici svolgono questo compito. Idealmente si esegue un diario della pressione arteriosa in cui si registrano le letture per la pressione sanguigna sistolica e diastolica quotidiana. In farmacia, sarà anche sfigmomanometri che tengono automaticamente il corso dei valori di pressione arteriosa.

Si prega di osservare le istruzioni di dosaggio urgentemente: In modo che i farmaci antipertensivi possono agire in modo affidabile, è necessario che, se effettuata rigorosamente le istruzioni per il dosaggio. Questo vale sia per il dosaggio che per l'ora del giorno. Anche con la pressione del sangue normalemn non può essere modificato arbitrariamente o addirittura risolvere il vostro sangue medicina di pressione di dosaggio. Senza la droga, la pressione del sangue potrebbe causare un rapido backup veloce e talvolta pericolosa per la vita aritmie cardiache.

Divulgare farmaci completi: Non è insolito da interazioni di farmaci per complicazioni di salute in pericolo. Perché farmaci antipertensivi sono spesso coinvolti, se non altro perché sono prescritti in così gran numero. Assicurati di informare il medico o i medici se sta assumendo altri medicinali.

I farmaci non eliminano la causa

I farmaci non eliminano in genere la causa di ipertensione, ma solo aiutano a mantenere la pressione sanguigna nei limiti sani. Inoltre, i farmaci di alta pressione sanguigna hanno tutta una serie di effetti collaterali e interazioni. Si raccomanda pertanto che la dose dei farmaci rimane il più piccolo possibile.

prevenzione

La cosa migliore è non lasciare che l'ipertensione sorga. Possono contribuire a questo con semplici regole di condotta, vale a dire:
  • Non iniziare a fumare o smettere di fumare.
  • Dovresti bere alcolici solo con moderazione.
  • Prestare attenzione al proprio peso e perdere peso se si è sovrappeso.
  • Garantire uno stile di vita equilibrato con abbastanza esercizio fisico e una dieta fresca, sana ed equilibrata.
  • Limitare l'assunzione di sale.
  • Trattare o evitare i disturbi del metabolismo lipidico.
  • Evitare lo stress e la forte tensione e imparare tecniche di rilassamento come il training autogeno, rilassamento muscolare progressivo, yoga o tai chi.
  • Come un diabetico, si dovrebbe prestare attenzione a un buon controllo dei livelli di zucchero nel sangue.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: