Ipnosi

L'ipnosi è una tecnica che mette le persone in un altro stato di coscienza. Leggi come funziona.

Ipnosi

L'ipnosi è una tecnica con cui le persone mettono se stessi o gli altri in uno stato di coscienza diverso. Si parla di trance ipnotica. Questa condizione è associata a cambiamenti fisici e psicologici. Sotto ipnosi è possibile lavorare attraverso esperienze sversate, trattare i disturbi d'ansia e attivare forze positive. Ma già le operazioni senza anestesia sono state effettuate. Leggi qui cosa succede durante un'ipnosi e quali sono i rischi.

Descrizione del prodotto

ipnosi

  • Cos'√® l'ipnosi?

  • Quando fai l'ipnosi?

  • Cosa fai in un'ipnosi?

  • Quali sono i rischi dell'ipnosi?

  • Cosa devo considerare dopo l'ipnosi?

Cos'è l'ipnosi?

L'ipnosi è un processo che crea l'accesso al mondo interiore attraverso la mente subconscia. L'ipnosi non è un'opera magica, anche se talvolta gli ipnotizzatori lo mostrano negli spettacoli.

Per molto tempo, si è ipotizzato che la trance ipnotica sia uno stato simile al sonno. Oggigiorno, grazie alla moderna ricerca sul cervello, le persone sotto ipnosi possono essere vigili e attente. La trance è piuttosto uno stato di profondo rilassamento in cui il cliente indirizza la sua attenzione a qualcosa di specifico.

In ipnoterapia, il terapeuta può usare questa condizione. Attraverso il subconscio attiva le forze personali e le strategie di coping del paziente, che non usa nella vita di tutti i giorni. Quindi, l'ipnosi può essere utilizzata per aiutare a risolvere problemi fisici o mentali.

L'ipnosi viene utilizzata indipendentemente o in combinazione con altre procedure, ad esempio la terapia comportamentale o i metodi psicologici di profondità. Dal 2006, l'ipnosi clinica o ipnoterapia è stata ufficialmente riconosciuta in Germania come un metodo psicoterapeutico scientificamente valido.

I costi di ipnoterapia sono coperti dall'assicurazione sanitaria legale solo in casi eccezionali. Per l'assicurazione sanitaria privata, le regole per un'acquisizione sono molto diverse. Pertanto è consigliabile informarsi prima dell'inizio della terapia presso la sua assicurazione sanitaria sulle possibilità di rimborso.

Quando fai l'ipnosi?

L'ipnoterapia si è dimostrata nel trattamento di vari disturbi. In psicologia, l'ipnoterapia è usata per trattare ansia, depressione, compulsioni e disturbi alimentari. Anche le dipendenze (ad esempio il fumo) e il dolore cronico possono essere trattati bene. Inoltre, è efficace per l'insonnia e la disfunzione sessuale.

In campo medico, l'ipnosi è un metodo popolare per la gestione del dolore e anche per assistere con interventi medici.

Per essere sicuro che il terapeuta sia degno di fiducia, dovrebbe avere un certificato di una rispettabile compagnia di ipnosi. Questo certificato garantisce che il terapeuta abbia completato un solido allenamento di ipnosi.

L'ipnoterapia non è adatta per le persone che stanno attualmente vivendo una psicosi acuta o che soffrono di stati psicotici (mania, schizofrenia). Attenti alle persone traumatizzate.

L'ipnosi può anche essere pericolosa per la salute se la persona ipnotizzata soffre di problemi cardiovascolari o di bassa pressione sanguigna. Nella trance ipnotica la pressione sanguigna scende. Il rilassamento profondo può favorire un attacco in persone con epilessia.

Se la persona assume farmaci, deve essere assunto un appuntamento con un medico prima dell'ipnosi. Sotto l'influenza di alcool o droghe non può avvenire alcuna ipnosi.

Cosa fai in un'ipnosi?

Prima di un'ipnosi c'è un colloquio preliminare e preliminare tra l'ipnotizzatore e il cliente. Affinché il cliente in ipnosi non presenti situazioni spiacevoli, l'ipnotizzatore deve conoscere paure, paure e limitazioni fisiche del cliente.

All'inizio, il cliente - noto anche come hypnotizand - viene indotto in ipnosi nella fase di induzione. Dura solo alcuni minuti, durante i quali l'ipnotizzatore dice ripetutamente all'ipnotizzatore che ora sta diventando sempre pi√Ļ ipnotizzato e sta cadendo sempre pi√Ļ in profondit√† in uno stato di trance.

Una volta che l'ipnotista è in trance, il terapeuta usa i suggerimenti per mobilitare le risorse del paziente. A tale scopo, l'ipnotizzatore ordina all'ipnotista di eseguire determinati compiti o di avere pensieri. Ci sono compiti motori in cui l'hypnotisand dovrebbe eseguire determinati movimenti, o anche cognitivi, in cui dovrebbe immaginare qualcosa.

Ad esempio, per smettere di fumare, l'ipnotizzatore potrebbe entrare nell'idea: "Scelgo di essere un non fumatore". A causa della forte attenzione, ad esempio, a un pensiero, la percezione di altre cose scompare.

Nella fase di riorientamento, il terapeuta esegue il backup con delicatezza della trance dirigendo la percezione del paziente dall'interno verso l'esterno. Questo processo richiede in genere alcuni minuti.

La durata totale dell'ipnoterapia dipende dall'obiettivo di trattamento concordato, dal tipo e dalla durata della malattia e dalla capacità del paziente.

Quali sono i rischi dell'ipnosi?

L'ipnosi è ancora molto controversa. Alcuni temono l'ipnosi perché pensano che perderanno il controllo di se stesso, altri ritengono ipnosi per vertigini o l'immaginazione.

Oggi, gli esperimenti scientifici suggeriscono che l'ipnoterapia è una procedura efficace in molte persone. Anche se può sentirsi a un ipnosi come si potrebbe eseguire i movimenti a malincuore, non si è involontariamente in un'ipnosi.

L'ipnosi funziona solo per le persone che vogliono essere coinvolte e non funziona per tutti. Ci sono persone che sono facilmente ipnotizzato di altre e circa il dieci per cento non entrare in uno stato ipnotizzato.

Ma ipnotizzare comporta anche dei rischi. L'ipnotista deve trattare con cautela il subconscio ipnotizzato. Suggerimenti inappropriati possono avere effetti negativi per il cliente.

Ad esempio, attraverso un viaggio nel passato, l'ipnotizzatore può riportare ricordi traumatici del cliente. La rivisitazione del trauma (ri-traumatizzazione) può causare danni psicologici senza supporto psicoterapeutico.

L'ipnotista ha una certa posizione di potere nel suo ruolo. √ą quindi importante che agisca eticamente e non metta in pericolo la salute della persona ipnotizzata.

L'ipnotismo può anche essere danneggiato fisicamente se l'ipnotizzatore non si prende cura di lui. Poiché l'ipnotista non è pienamente cosciente, l'ipnotizzatore deve prevenire cadute e lesioni durante l'ipnosi.

Cosa devo considerare dopo l'ipnosi?

L'ipnosi funziona principalmente sullo stato rilassato. √ą quindi utile se si prende abbastanza tempo prima, cos√¨ come dopo l'ipnosi. Le esperienze di ipnosi possono essere molto intense. Potresti aver bisogno di alcuni minuti dopo la sessione per essere completamente recuperato.

Se ti rilassi profondamente, potresti addormentarti durante l'ipnosi. Come dopo esserti alzato la mattina, potresti aver bisogno di un po 'di tempo per tornare alla vita di tutti i giorni.

Dopo un'ipnosi dovresti prendere il tempo per elaborare l'esperienza. Se lavori su obiettivi terapeutici, dai ai suggerimenti l'opportunità di lavorare.

Il potere di ipnosi e il fatto che i pensieri di auto-critici e negativi che accompagnano molti di noi ogni giorno, si accendono brevemente fuori l√¨. Dopo l'ipnosi, molte persone si sentono energiche e motivate. Godetevi questo stato e lasciate i pensieri dubbiosi il pi√Ļ a lungo possibile. L'ipnoterapia ha l'effetto migliore se si √® completamente sull'ipnosi.

Ipnosi


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: