Intimpflege

Quando si tratta di prendersi cura del proprio, meno è a volte di più. Come mantenere l'equilibrio naturale nell'area vaginale, leggi qui.

Intimpflege

Meno è a volte di più - questo vale anche per l'intimo. Anche se ci sono innumerevoli prodotti sul mercato che presumibilmente aiutano a mantenere pulita la zona genitale. Ma la maggior parte sono semplicemente superflui, alcuni addirittura dannosi. Spray intimi, -deos, salviette e Co. possono irritare la pelle, seccare e disturbare l'equilibrio microbico della flora vaginale sensibile. Le infezioni vaginali sono spesso il risultato. Leggi qui tutto sulla giusta cura intima.

Perché l'area genitale è arrabbiata

Con un pH compreso tra 3,8 e 4,4, l'ambiente vaginale è significativamente più acido della pelle rimanente, il cui pH è circa 5,5. Questo protegge la vagina dall'infezione perché l'ambiente acido impedisce la crescita di batteri patogeni.

Responsabili del basso pH sono i batteri dell'acido lattico, chiamati anche lattobacilli. I microrganismi benefici in una zona vaginale sana formano la maggior parte dei batteri presenti.

Inoltre, piccole quantità di spore fungine e i cosiddetti patogeni, vale a dire batteri che causano infezioni. La proporzione di questi germi potenzialmente nocivi rimane innocua purché il pH nell'area genitale sia inferiore a 4,5. Se il valore aumenta, i microrganismi patogeni possono moltiplicarsi senza controllo e causare infezioni.

Efficace igiene intima

Per l'igiene intima, è quindi importante non modificare il pH acido dell'ambiente vaginale. Certo, dovresti lavare l'area genitale ma regolarmente. Dopotutto, come le ascelle, la regione pubica è dotata di numerose ghiandole odorose.

Inoltre, la vagina produce una secrezione che assorbe batteri e funghi e fuori dall'organo. Inoltre, ci sono sostanze grasse che mantengono la pelle sensibile nella regione intima umida ed elastica. Tutte queste secrezioni si accumulano nelle pieghe cutanee dell'area genitale femminile. Se non vengono rimossi, alla fine diventeranno un eccellente terreno fertile per i batteri nocivi.

Tuttavia, non si dovrebbe esagerare con la cura intima. Un lavaggio eccessivo fa seccare la pelle, prurito e diventa più suscettibile alle infezioni. Gli esperti raccomandano quindi di pulire a fondo la zona vaginale solo una volta al giorno. Dopo lo sport, i rapporti sessuali o quando hai sudato pesantemente, puoi aumentare l'igiene intima due volte al giorno.

Si dovrebbe lavare a mano o con un panno monouso. Per i canovacci da toilette, i medici raccomandano di pulirli almeno a 60 gradi Celsius dopo ogni uso per eliminare i batteri che sono stati presi durante il lavaggio di intimo.

Cura intima: le donne dovrebbero astenersi dall'aids

Se lavi la tua area genitale, puoi tranquillamente limitarti all'acqua tiepida. I saponi convenzionali oi gel doccia sono off limits per l'igiene intima, poiché hanno un pH regolato sulla pelle normale che è troppo alto per la regione intima. Se non vuoi andare completamente senza sapone, dovresti almeno usare un prodotto delicato, senza profumo e sul pH della lozione per il lavaggio adatta alla regione vaginale. Se sei soggetto a infezioni vaginali, una lozione intima di lavaggio con acido lattico può essere utile per rafforzare l'ambiente acido, repellente ai germi nella zona vaginale.

Devi sempre lavare solo i genitali esterni, quindi la colonna pubica e le grandi labbra e piccole labbra nelle cure intime. Non dovresti mai lavare la tua vagina con un risciacquo vaginale. Perché distrugge l'ambiente batterico naturale all'interno della vagina che è necessario per una vagina sana.

Una pulizia non è necessaria, perché la vagina si pulisce da sola. La secrezione vaginale rimuove in modo affidabile i germi indesiderati. Non sono raccomandate salviette detergenti intime, spray e deodoranti. Possono irritare inutilmente la pelle, seccarla e renderla più suscettibile all'ingresso di germi.

Cura intima - altri suggerimenti

Oltre alla pulizia giornaliera delicata, puoi fare ancora di più per mantenere salutari le tue parti private:

  • Dopo i movimenti intestinali, pulire sempre l'area anale dalla parte anteriore a quella posteriore. Questo impedisce ai batteri intestinali di entrare nella vagina.
  • Puoi anche lavare la zona anale con acqua tiepida dopo lo sgabello per l'igiene intima.
  • Dopo aver urinato, tamponare delicatamente l'area genitale con carta igienica morbida.
  • Indossa biancheria intima di cotone fresco ogni giorno. Lavare i mutandoni indossati a 60 gradi.
  • Non indossare mutandine sintetiche. Le plastiche impermeabili all'aria causano un accumulo di calore, per cui si forma più umidità nella zona intima - condizioni ideali per batteri e funghi.
  • Lo stesso vale per i salvaslip con rivestimento in plastica, collant in nylon e pantaloni troppo aderenti.
  • La pelle molto secca nell'area genitale, come durante la menopausa, può essere trattata con vaselina o oli di alta qualità.
  • Durante le mestruazioni, cambiare fasciature e tamponi regolarmente, al più tardi dopo otto ore.
  • Utilizzare piccoli tamponi alla fine delle mestruazioni. Spesso i tamponi assorbono le secrezioni vaginali naturali con un lieve sanguinamento, causando l'asciugamento della vagina.

Cura intima con olio di cocco

Tende alle infezioni da funghi della vagina nonostante le normali cure intime, puoi usare un rimedio naturale a casa: uno studio ha dimostrato che l'intimo cura l'olio di cocco quasi dall'interno. Il consumo regolare di olio di cocco può prevenire l'infezione da funghi vaginali e combattere le infezioni esistenti. Applicato anche direttamente sulla pelle, l'olio naturale agisce contro i funghi. Inoltre, mantiene la pelle delicata della regione intima umida ed elastica. Così puoi integrare efficacemente la tua cura intima con l'olio di cocco.

Cura intima nell'uomo

I consigli per la cura della persona più intima sono per donne e uomini. A quali uomini dovrebbe prestare attenzione, leggi qui: Cura intima negli uomini


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: