La carenza di iodio

La carenza di iodio è una delle poche malattie da carenza che sono ancora molto comuni in germania. Come proteggere, spiega in modo esauriente la guida carenza di iodio.

La carenza di iodio

Sinonimi

Gozzo, gozzo

definizione

title =

La carenza di iodio è una delle malattie da deficienza comune. In Germania, sono colpite soprattutto persone di età superiore ai 50 anni.

Iodio (ioduro, I) è uno degli elementi in traccia. Il corpo non può farcela da solo. Pertanto, lo iodio deve essere fornito tramite cibo e acqua potabile o assorbito attraverso l'aria respiratoria. Il compito più importante dello iodio: è un componente importante necessario per la produzione degli ormoni tiroidei tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Questi ormoni a loro volta sono coinvolti in quasi tutti i processi metabolici. Se la ghiandola tiroide non può produrre abbastanza ormone tiroideo, ha importanti conseguenze per gli organi, la circolazione e il metabolismo, il sistema nervoso e i muscoli.

Quanto di iodio abbiamo bisogno?

Come il ferro, lo zinco e il selenio, lo iodio è uno degli oligoelementi appartenenti al grande gruppo di minerali. Poiché il corpo non può formare lo iodio stesso, deve essere fornito dall'esterno. Le quantità richieste di iodio sono relativamente piccole e vengono date in microgrammi, cioè in 1/1000 grammi. Secondo il gruppo di lavoro carenza di iodio e bisogno di istituto federale per la valutazione del rischio (BfR)

  • Bambini da 1 a 4 anni: 100 microgrammi / giorno
  • Bambini dai 5 ai 7 anni: 120 microgrammi / giorno
  • Bambini di età compresa tra 8 e 10 anni: 140 microgrammi / giorno
  • Bambini di età compresa tra 10 e 13 anni: 180 microgrammi / giorno
  • Adolescenti e adulti fino a 50 anni: 200 microgrammi / giorno
  • Adulti oltre 51: 180 microgrammi / giorno

La maggior parte dello iodio assorbito è immagazzinato nella ghiandola tiroidea.

Maggiore necessità durante la gravidanza e l'allattamento

Per le donne incinte, Arbeitskreis e BfR specificano un fabbisogno di 230 microgrammi di iodio al giorno. L'allattamento al seno dovrebbe quindi assorbire un po 'più di iodio, 260 microgrammi. Secondo il gruppo di lavoro, i bambini hanno bisogno di 40 microgrammi al giorno nei primi 4 mesi, e nei mesi successivi fino al loro 1° compleanno hanno bisogno di 80 microgrammi di iodio al giorno.

sintomi

Un segno visibile di persistente carenza di iodio è una ghiandola tiroidea ingrossata, nota anche come gozzo. La frase "superfluo come un gozzo" descrive molto accuratamente che la carenza di iodio non deve essere.

Come si sviluppa un gozzo?

Nel caso di carenza di iodio, la tiroide inizialmente tenta di compensare la funzione carente attraverso una crescita aggiuntiva. In tal modo, le cellule della tiroide si moltiplicano. Inoltre, la ghiandola pituitaria (ipofisi) rilascia più ormoni stimolanti la tiroide. Di conseguenza, anche le cellule della tiroide si ingrandiscono. L'obiettivo di questa crescita: con i pochi iodio a produrre il maggior numero di ormoni tiroidei possibile. Questo spesso funziona bene per alcuni anni. Se la carenza di iodio continua, da un lato difficilmente si possono utilizzare più riserve di iodio nel corpo. D'altra parte, la ghiandola tiroidea cresce così tanto che è percettibile esternamente come gozzo o cosiddetto gozzo. Nelle persone sane, la tiroide non è visibile, nemmeno a malapena palpabile.

Il gozzo non è solo un fenomeno estetico. Con la crescita continua, la ghiandola tiroidea può diventare così grande che preme sulla trachea. La disfagia e problemi respiratori a distress respiratorio sono il risultato. Aumentare la pressione sulla laringe può causare difficoltà nel parlare o nei cambi di voce.

Disfunzione tiroidea dovuta a carenza di iodio

A causa della persistente carenza di iodio, si sviluppano disfunzioni della tiroide. Questo può essere sia un ipertiroidismo che un ipertiroidismo. A causa della crescita incontrollata, nella ghiandola tiroidea si formano i cosiddetti nodi caldi e autonomi (autonomi).

I nodi caldi producono - presupponendo un'adeguata disponibilità di iodio - ormoni tiroidei incontrollati. L'ipertiroidismo causa sintomi quali perdita di peso rapida indesiderata, nervosismo, disturbi del sonno, aritmie cardiache, disturbi gastrointestinali e prestazioni ridotte.

  • Informazioni dettagliate sui sintomi, altre cause e terapia dell'ipertiroidismo

Nodi freddi nella tiroide, tuttavia, non sono in grado di produrre gli ormoni tiroidei tiroxina e triiodotironina. Ma disturbano la funzione già ridotta della ghiandola tiroidea. Si sviluppano i sintomi dell'ipertiroidismo (ipotiroidismo). Esempi tipici sono aumento di peso non spiegato, rallentamento della frequenza cardiaca, abbassamento della pressione sanguigna, disturbi circolatori o spasmi muscolari, nonché una spiccata stanchezza e svogliatezza.

  • Informazioni dettagliate sui sintomi, altre cause e terapia dell'ipotiroidismo

Complicanze della gravidanza dovute a carenza di iodio

Particolarmente fatale è la carenza di iodio durante la gravidanza. Mette in pericolo il nascituro. Con carenza di iodio, il tasso di aborto spontaneo aumenta in modo significativo. Poco più dell'1 per cento dei figli di madri con carenza di iodio nascono con un gozzo.E con l'aumentato rischio di disfunzione della tiroide che la accompagnerà per tutta la vita.

La carenza di iodio può anche favorire il mancato sviluppo del feto. Ciò si applica, tra le altre cose, allo sviluppo del cervello e dell'intelligenza, ai disturbi della crescita e alla maturazione ritardata del polmone e dell'osso. Perché lo iodio è necessario soprattutto per la formazione delle cellule cerebrali. Nel peggiore dei casi, si verifica il cosiddetto cretinismo. Questo è un disturbo dello sviluppo con capacità mentali degradate e - a volte più ovvio - ritardo mentale. I sintomi di accompagnamento sono spesso sordità e disturbi del linguaggio.

Inoltre, l'elemento traccia è responsabile di un sano rapporto calcio-fosfato - e quindi indispensabile per la formazione dell'osso. Una carenza di iodio può quindi anche causare disabilità fisiche.

trattamento

Nelle persone più giovani e se il raccolto non è in giro da molto tempo, il medico prescriverà un farmaco iodio per diversi mesi per ricostituire le riserve di iodio tiroideo. Successivamente, fai attenzione agli alimenti ricchi di iodio per prevenire le ricadute.

Se sei più vecchio e la carenza di iodio è in circolazione da molto tempo, è necessario avere un esame dettagliato della funzione tiroidea prima di poter decidere un trattamento. Di solito c'è una terapia combinata con ormoni tiroidei e preparazioni di iodio. A volte l'unica somministrazione di ormone tiroideo ha senso. Quindi fai attenzione a una dieta ricca di iodio; Potrebbe anche essere necessario prendere un medicinale a base di iodio a basso dosaggio.

Nei disturbi da uso di iodio (se la tiroide ottiene abbastanza iodio ma non può usarla correttamente), viene trattata con compresse o gocce di ormone tiroideo. Quindi il corpo ottiene ancora abbastanza ormone tiroideo e la tiroide ferma la sua crescita.

A volte è necessaria una rimozione operativa del gozzo. La riduzione della ghiandola tiroidea può essere ottenuta anche con la somministrazione di iodio radioattivo (la cosiddetta terapia con radioiodio).

sovradosaggio di iodio

Un'eccessiva assunzione di iodio di più di 1 milligrammo di iodio al giorno può causare un sovradosaggio di iodio. L'eccessiva assunzione di iodio porta all'avvelenamento da iodio. L'assunzione di 2 o 3 grammi di iodio puro può essere fatale. Questo è quasi impossibile, se non impossibile, per il cibo. La situazione è diversa con il consumo accidentale di tintura di iodio (ad esempio, da curiosità infantile) o l'assunzione eccessiva di compresse di iodio.

Segni di eccedenza di iodio sono inizialmente i reclami nell'area gastrointestinale e le eruzioni cutanee (il cosiddetto Jodakne). Con un eccesso prolungato di iodio, gli affetti spesso avvertono bruciore alla bocca e alla gola, inoltre, decolorazione brunastra della mucosa orale e faringea e un gusto metallico in bocca. Ma anche i sintomi banali come il naso che cola, la congiuntivite frequente o il mal di testa possono indicare un eccesso di iodio. Vertigini, disturbi della coscienza, disfunzioni circolatorie e mancanza di respiro indicano un avvelenamento da iodio. Questi sintomi devono immediatamente informare l'ambulanza e essere chiamati soccorso.

prevenzione

La German Nutrition Society stima che prendiamo circa 100 microgrammi di iodio al giorno con il cibo senza l'uso di sale da cucina iodato. Pertanto, circa il 50-80% del cibo in una famiglia media di sale di iodio dovrebbe essere preparato per soddisfare i bisogni degli adolescenti e degli adulti. Secondo BfR, gli alimenti prodotti industrialmente sono preparati per circa il 30% con sale iodato.

I cibi particolarmente ricchi di iodio comprendono latticini e latticini e pesce di mare, che dovrebbe essere servito una o due volte alla settimana. Anche le alghe e le alghe sono considerate particolarmente ricche di iodio. 1 chilogrammo di alghe può contenere fino a 3,8 grammi di iodio.

Iodio e dentifrici minerali contenenti iodio anche contribuire a soddisfare i requisiti di iodio naturale. L'iodio può passare con l'aria inalata nel corpo in aggiunta, per esempio in aria di mare fresca o Jodsalzgrotte.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: