Trapianto di rene

Il trapianto di rene si riferisce al trapianto chirurgico di un rene di donatore. Leggi tutto su di esso!

Trapianto di rene

il trapianto di rene si riferisce al trapianto di un rene di donatore in un paziente di rene. In caso di insufficienza renale, è l'unica opzione di trattamento oltre alla dialisi. Il rene del donatore può provenire da un defunto o da un parente del paziente. Leggi tutto sul trapianto di rene, quando diventa necessario e cosa devi tenere a mente dopo il trapianto di rene.

Descrizione del prodotto

trapianto di rene

  • Quando hai bisogno di un trapianto di rene?

  • La donazione dal vivo di reni

  • Cosa devo considerare dopo il trapianto di rene?

  • Trapianto renale: aspettativa di vita e possibilità di successo

Quando hai bisogno di un trapianto di rene?

I reni espellono prodotti finali metabolici e sostanze esogene, regolano anche l'equilibrio idrico del corpo e formano ormoni. Varie malattie possono portare a insufficienza renale irreversibile:

  • Diabete mellito
  • pielonefrite ripetuta
  • Riduci il rene, ad esempio, con i farmaci
  • malattia del rene policistico
  • Ritenzione urinaria nei reni con danno tissutale
  • Glomerulonefrite (infiammazione dei reni, in particolare dei globuli renali)
  • Danni renali da alta pressione sanguigna (nefrosclerosi)

Se il rene fallisce, il paziente viene prima collegato a una macchina che svolge la funzione renale: dialisi. La terapia dialitica, tuttavia, porta con sé significative restrizioni sulla vita quotidiana e problemi di salute per il paziente, motivo per cui il trapianto di rene è spesso l'unica speranza per una vita in gran parte normale. Per inciso, il primo trapianto di rene è stato eseguito nel 1954 negli Stati Uniti.

La donazione dal vivo di reni

La maggior parte degli innesti proviene dal defunto. Il rene è un'eccezione: anche una persona in buona salute può donare uno dei suoi due reni a un malato di reni. Attualmente, circa il 25% di tutti i reni dei donatori in Germania proviene dai vivi. È stato dimostrato che un rene da donatore vivo funziona meglio e più a lungo del rene di una persona deceduta. Ciò è in parte dovuto alla pianificazione esatta del trapianto di rene e ad un tempo di attesa più breve per l'organo da parte del ricevente.

Sintomi importanti

  • Occhi gonfi
  • incontinenza
  • pizzicore
  • alitosi
  • edema
  • versamento pleurico

Cosa devo considerare dopo il trapianto di rene?

Dopo il trapianto di rene sarai trattato per una o due settimane nel centro trapianti, se non ci sono problemi. Durante questo periodo, il medico accetta l'immunoterapia necessaria individualmente su di te, in modo che i farmaci mostrino effetti positivi come pochi effetti collaterali.

Prima dell'operazione, viene posizionato un catetere vescicale su cui è possibile eliminare l'urina. Il catetere deve essere lasciato per circa 5-6 giorni, quindi solo le cuciture chirurgiche sono guarite sulla vescica.

Il più delle volte il rene trapiantato produce urina. In alcuni casi, tuttavia, il rene impiega del tempo per riprendersi dall'intervento e riprendere la sua funzione. Nel frattempo, deve essere eseguita una terapia di dialisi.

Trapianto renale: aspettativa di vita e possibilità di successo

Oltre l'85% dei reni trapiantati lavora nel primo anno dopo la procedura. In media, arriva solo dopo circa 15 anni alla perdita della funzione. Tuttavia, questi numeri non possono essere generalizzati e dipendono fortemente dalla malattia e dalle condizioni di base del paziente. Una volta che il rene trapiantato non è in grado di fare il suo lavoro, il paziente diventa nuovamente dialisi; forse sarà un altro trapianto di rene necessario.

La terapia aiuta con queste malattie

  • Sindrome nefrosica
  • nefrite
  • insufficienza renale


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: