Levofloxacina

La levofloxacina è un antibiotico utilizzato in varie malattie batteriche come le infezioni polmonari e della vescica. Leggi di più!

Levofloxacina

L'ingrediente attivo levofloxacina è uno dei rimedi più importanti per le malattie batteriche come la polmonite, la cistite e la congiuntivite. Generalmente è considerato ben tollerato, ma raramente può causare disturbi gastrointestinali e infezioni fungine. I pazienti di età inferiore ai 18 anni, le donne in gravidanza e che allattano al seno non devono assumere medicinali contenenti levofloxacina. Qui puoi leggere tutto ciò che è importante sulla levofloxacina.

Ecco come funziona la levofloxacina

Il sistema immunitario umano protegge il corpo dall'impianto e dalla diffusione di invasori stranieri. Non appena un patogeno si fa strada nell'organismo, il sistema immunitario reagisce immediatamente e lo combatte con vari meccanismi. Di norma, la persona non si accorge quando il sistema immunitario è attivo o si verifica solo un lieve disagio dovuto alla malattia.

A volte, tuttavia, la guardia del corpo non riesce immediatamente a combattere con successo i patogeni. I sintomi diventano più gravi. Se il corpo non può più controllare i patogeni, le medicine possono supportare la difesa.

Questi farmaci includono l'antibiotico levofloxacina. Interviene nella sintesi del genoma (sintesi del DNA) dei batteri, per cui i germi vengono uccisi. Pertanto, il sistema immunitario deve solo prendersi cura dell'escrezione dei batteri e i sintomi della malattia migliorano molto rapidamente.

Assunzione, rottura ed escrezione di levofloxacina

Dopo l'assorbimento attraverso la bocca, il principio attivo viene assorbito quasi completamente dall'intestino nel sangue. Dopo la distribuzione nel corpo, la levofloxacina viene ampiamente escreta attraverso il rene.

Quando si usa levofloxacina?

Le indicazioni (indicazioni) di levofloxacina includono:

  • polmonite
  • infezioni complicate del tratto urinario (coinvolgenti la pelvi renale)
  • Congiuntivite causata da batteri

Ecco come viene usata la levofloxacina

Il principio attivo levofloxacina viene somministrato sotto forma di compresse o collirio, in infezioni molto gravi anche per infusione (somministrazione diretta nel sangue).

Se assunto per via orale (sotto forma di compresse attraverso la bocca), il dosaggio è in genere tra 250 e 500 milligrammi al giorno. La durata del trattamento varia tra sette e 28 giorni, a seconda della gravità dell'infezione.

Le gocce oculari con levofloxacina vengono gocciolate nell'occhio interessato da quattro a otto volte al giorno. La durata del trattamento dipende anche dalla gravità della malattia.

La quantità di sostanza attiva somministrata direttamente nel flusso sanguigno (infusione) viene di solito determinata individualmente.

I pazienti con insufficienza renale ricevono un dosaggio ridotto.

Quali sono gli effetti collaterali della levofloxacina?

Frequentemente, cioè da uno a dieci percento di quelli trattati, la levofloxacina causa effetti collaterali come il disagio gastrointestinale.

Non comuni (colpisce meno dell'uno per cento dei pazienti) si verifica dopo l'assunzione di levofloxacina alle malattie fungine, perdita di peso, vertigini, depressione e reazioni allergiche.

Assunzione di levofloxacina ancora meno frequentemente porta a cambiamenti nel quadro del sangue, disturbi muscolari e articolari e danni ai tendini (tendinopatia).

Ci sono solo alcuni casi in cui la levofloxacina ha portato a un'aritmia specifica (estensione del tempo QT).

Quando il farmaco viene somministrato sotto forma di collirio, di solito provoca solo effetti collaterali locali (come reazioni allergiche o deficit temporaneo della vista).

Che cosa dovrebbe essere considerato quando si usa la levofloxacina?

La levofloxacina deve essere somministrata solo dopo una rigorosa valutazione del rapporto rischio-beneficio in associazione con altri agenti che influenzano anche il ritmo cardiaco. Tali agenti sono per esempio, vari farmaci per i disturbi del ritmo cardiaco (antiaritmici), come chinidina, procainamide, amiodarone e dronedarone.

Controindicazioni

I pazienti con disturbi convulsivi (epilessia) o disturbi del ritmo cardiaco (aritmie), le donne in gravidanza o che allattano ei bambini di età inferiore ai 18 anni non dovrebbero essere trattati con la levofloxacina droga.

interazioni

L'uso concomitante con integratori di ferro o rimedi contro il bruciore di stomaco (con sali di alluminio o magnesio) influenzerà l'assorbimento e quindi l'azione dell'antibiotico.

L'effetto delle seguenti sostanze è aumentato dall'uso concomitante di levofloxacina:

  • Warfarin e phenprocoumon (fluidificante del sangue)

Guida e utilizzo di macchinari

Come effetto collaterale, può verificarsi un deterioramento della reattività. Pertanto, i pazienti non devono guidare o utilizzare attivamente macchinari pesanti durante il trattamento con levofloxacina.

limiti di età

I farmaci con levofloxacina non devono essere somministrati ai bambini e agli adolescenti in fase di crescita (di età inferiore ai 18 anni).

Gravidanza e allattamento

Il principio attivo può attaccare il tessuto cartilagineo, soprattutto quando il corpo sta crescendo.Per questo motivo, il farmaco non deve essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Invece, penicillina, cefalosporine (come cefalexina) e macrolidi (ad es. Eritromicina) hanno alternative meglio comprovate al trattamento delle malattie batteriche.

Come ottenere farmaci con levofloxacina

Farmaci con levofloxacina sono prescritti e quindi solo con una prescrizione dal medico in farmacia disponibile.

Da quando è noto il levofloxacina?

La levofloxacina è una droga relativamente nuova. È stato sviluppato da un altro farmaco contro le malattie batteriche cambiando leggermente la sua struttura chimica. In quanto "fluoroquinolone di seconda generazione", la levofloxacina è meglio tollerata con efficacia comparabile.

Informazioni più interessanti sulla levofloxacina

Con i farmaci levofloxacina aumentare il rischio di scottarsi. Pertanto, soprattutto durante il trattamento: applicare un'alta protezione solare ed evitare l'esposizione al sole!


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: