Ceppo legamento

Una tensione o stiramento del legamento è la tensione eccessiva dei legamenti (legamenti). Leggi qui tutto ciò che è importante per l'argomento!

Ceppo legamento

Sotto uno ceppo legamento o la tensione è la tensione eccessiva dei legamenti (legamenti). Lo scopo delle bande di tessuto connettivo solido è quello di stabilizzare le articolazioni e di limitare l'intervallo di movimento a una misura funzionalmente significativa. Una distorsione del legamento si verifica principalmente nello sport, ma può anche accadere nella vita di tutti i giorni, quando le articolazioni movimenti insoliti o disagi sono esposti. Le articolazioni colpite si gonfiano, fanno male e sono meno resistenti. Il trattamento prevede l'estensione del legamento con splintaggio e immobilizzazione dell'articolazione. Leggi tutte le informazioni importanti sulla distensione del legamento qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. S63S83S53S93

Descrizione del prodotto

ceppo legamento

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Ceppo legamentoso: descrizione

I legamenti (legamenti) sono costituiti da tessuto connettivo meno estensibile e compatto. Li puoi trovare in ogni articolazione del corpo. I legamenti stabilizzano l'articolazione e assicurano che l'intervallo naturale di movimento dell'articolazione non venga superato. Una tensione legamentosa (chiamata anche tensione del legamento) si verifica soprattutto negli sport o da movimenti improvvisi o violenti nelle situazioni quotidiane. Con l'azione della forza, le bande effettivamente meno elastiche sono allungate in lunghezza. A seconda dell'intensità della forza e della forza della banda, è allungato più o meno - almeno in una certa misura. Se viene superato un determinato allungamento, la fascia può anche strapparsi completamente o parzialmente (strappo del legamento).

A seconda dello sport, alcuni giunti sono particolarmente a rischio: Nella pallavolo, un legamento strappato sulle dita è tipico, per esempio, in palla sport come il calcio o tennis piede e caviglia sono particolarmente vulnerabili ad un ceppo legamento. I legamenti crociati e del legamento collaterale mediale del ginocchio sono spesso feriti in movimenti di rotazione a scatti del piede, come ad esempio incidenti sciistici o giocare a calcio. L'infortunio tipico dello sciatore è anche il cosiddetto pollice da sci. Qui, le interruzioni nastro elle lato a una metacarpo-falangea quando la persona viene bloccato con il bastoncino mentre lo sci o si blocca sulla mano strombato, applicando così una grande forza per pollice.

Confrontando la frequenza dei legamenti allungati su tutto il corpo, si è constatato che quando un legamento del ginocchio distorsione o piedi sono colpiti più spesso delle dita. Il più delle volte è una tensione del legamento sul gomito o sulla spalla. Il ceppo del legamento rappresenta circa il 20 per cento di tutti gli infortuni nello sport. Tuttavia, è difficile determinare quanti ceppi di legamenti si verificano nella vita di tutti i giorni, dal momento che non tutti i casi vengono esaminati e trattati clinicamente.

Estensione del legamento: sintomi

I sintomi della distensione dei legamenti dipendono dall'entità della lesione. Mentre quelli con leggero allungamento di solito non hanno quasi lamentele, ceppo di legamento grave o legamenti strappati possono causare dolore severo. Il dolore si verifica soprattutto nei movimenti, ad esempio mentre si cammina. Oltre al dolore, gonfiore e lividi (ematoma) nel sito di lesioni possono indicare legamenti allungati. D'altra parte, non deve essere necessariamente livido.

Solo il medico può distinguere tra distensione del legamento e lacerazione del legamento usando tecniche di imaging. Spesso una caviglia, un piede o un ginocchio non possono più essere tesi. Se il nastro si rompe, a volte si sente un suono spezzato. Dopo distensione dei legamenti e legamenti lacerati, l'articolazione è visibilmente instabile. Questo probabilmente causerà più stress ai legamenti. Pertanto, per evitare ulteriori lesioni ai legamenti è necessaria una cura completa con una protezione sufficientemente lunga o possibilmente con misure chirurgiche.

Dove si trovano effettivamente i menischi e i legamenti crociati? E come proteggere le ginocchia dall'osteoartrite.

Ceppo legamentoso: cause e fattori di rischio

La distensione dei legamenti di solito si verifica durante l'esercizio quando l'articolazione viene caricata eccessivamente o molto all'improvviso. Le articolazioni elastiche delle dita, le articolazioni del ginocchio e le articolazioni della caviglia sono particolarmente sensibili alla distensione dei legamenti. Classicamente, si verifica un ceppo legamentoso a movimenti di svolta veloce, Fisiologicamente solo un giro è possibile fino a un certo grado. Successivamente, durante un movimento lento, la rotazione viene automaticamente interrotta dalle bande. Ci sono sensori sottili nei legamenti e nei muscoli che segnalano questo stato di tensione al cervello. Lo stiramento dei legamenti è consapevole come "trascinare" percepita ed eventualmente nuovamente espanso da un cambiamento nella posizione del corpo.Tuttavia, in un movimento molto veloce, la tensione eccessiva non può essere corretta in modo che la banda sia eccessivamente tesa e possa persino rompersi.

il ginocchio è stabilizzato da quattro legamenti: la banda esterna, la banda interna, i legamenti crociato anteriore e posteriore. Guidano i movimenti nel ginocchio e forniscono stabilità. Il legamento crociato anteriore (rottura del legamento crociato anteriore) è particolarmente frequentemente colpito dal danno del legamento al ginocchio: il tipico meccanismo di lesione dell'articolazione del ginocchio è una rotazione del ginocchio con il piede fissato. Nel calcio, ad esempio, accade spesso che gli atleti restino bloccati nell'erba con le scarpe. Questo è il motivo per cui le deformazioni della caviglia e le ginocchia sono particolarmente spesso influenzate durante il raddrizzamento del legamento. Questo può anche accadere quando si scia, quando lo sci rimane bloccato nella neve mentre il resto del corpo continua a ruotare.

Inoltre, le lesioni ai legamenti sono molto comuni garretto, Ad esempio, quando si fa jogging, escursioni o sport su terreni sconnessi, un attimo trascurato può già portare ad un "kinking". Particolarmente comune è il "trauma da supinazione" in cui i pazienti non si presentano con la pianta del piede, ma rotolano invece sul bordo esterno del piede e quindi si piegano. Quando si attorcigliano, le cinghie della caviglia e, eventualmente, i legamenti sul piede sono influenzati da uno stiramento del legamento. Alla caviglia si distingue tra caviglia superiore e inferiore. Entrambe le articolazioni sono stabilizzate da un'intera serie di legamenti diversi. Questi includono, per esempio, la banda interna e la banda esterna. Quando si attorciglia di solito è la fascia esterna interessata, che è quindi esposta a un forte sforzo.

Sebbene lo sforzo legamentoso avvenga solitamente durante lo sport, può naturalmente verificarsi anche in situazioni quotidiane. Ad esempio, se scivoli dalla scala o ti pieghi, i legamenti sono anche eccessivamente sollecitati e l'estensione legamentosa è il risultato. Anche un "infortunio minore" dovrebbe essere esaminato da un medico in caso di forte gonfiore e dolore permanente.

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di tensioni ai legamenti. I fattori di rischio per il ceppo legamentoso includono:

  • sovrappeso
  • Mancanza di esercizio
  • Sport veloci associati a frequenti cambi di direzione (squash, badminton, tennis, pallavolo, sci, calcio, ecc.)
  • Sport su terreni irregolari
  • Precedenti danni ai legamenti (strappo dei legamenti, strappo dei legamenti)
  • Disturbi del tessuto connettivo congenito come la sindrome di Marfan o la sindrome di Ehlers-Danlos

Estensione del legamento: esami e diagnosi

La persona di contatto giusta per sospetto ceppo legamentoso (legamento lacerato) è un Specialista in ortopedia, Cerca di mantenere l'articolazione interessata il più agevole possibile sulla strada per il medico. Nel caso di lesioni al piede, questo si ottiene, ad esempio, con l'uso di stampelle. All'appuntamento del medico, il medico le porrà le prime domande sui reclami attuali e sulle condizioni preesistenti o sulle operazioni precedenti (anamnesi). Qui dovresti descrivere esattamente l'incidente e i sintomi. Possibili domande del medico potrebbero essere:

  • Dove si trovano esattamente i dolori?
  • Potresti descrivere l'incidente?
  • Hai già ferite a questa articolazione?
  • Hai già avuto un intervento chirurgico sul giunto?
  • Fai sport? Se sì, quali sport e quanto intenso?

Dopo l'intervista sull'anamnesi segue il esame fisico, Il medico prima guarderà il sito dell'infortunio. Può trarre conclusioni sulla gravità della lesione dall'estensione del gonfiore e da un possibile livido. Proverà anche a muovere delicatamente l'articolazione. Con un legamento lacerato, l'articolazione interessata potrebbe trovarsi in disallineamento. Per determinare l'estensione esatta dell'estensione legamentosa, sono necessarie ulteriori indagini.

Ulteriori indagini:

La dilatazione del legamento oi legamenti strappati possono essere visualizzati utilizzando varie tecniche di imaging. Nella pratica ortopedica viene solitamente usato un dispositivo ad ultrasuoni, con il quale l'ortopedico può facilmente vedere lesioni ai legamenti dei legamenti superficiali (come ad esempio sulla caviglia). I legamenti più bassi come i legamenti crociati nel ginocchio sono meglio rappresentati dalla risonanza magnetica (MRI). Anche se una lesione del legamento richiede un intervento chirurgico, una risonanza magnetica ha senso, in quanto fornisce al chirurgo una buona panoramica dell'estensione del danno anche prima dell'operazione. Per escludere lesioni ossee, viene spesso eseguita una radiografia dell'area interessata.

Estensione del legamento: trattamento

Quando i legamenti vengono allungati, vengono prese in considerazione varie opzioni terapeutiche. È importante, soprattutto, proteggere l'articolazione e sospendere ogni ulteriore onere. Subito dopo l'infortunio, è possibile migliorare la prognosi attraverso alcune misure ("primo soccorso"). Le misure necessarie sono ben riassunte con la cosiddetta "regola PECH". Le singole lettere rappresentano:

P per PAUSE: Fermare immediatamente il carico e sedersi o sdraiarsi. Anche se all'inizio il dolore sembra sopportabile. Ad esempio, se si riprende lo sport dopo pochi minuti, si rischia di aggravare la lesione.

E per EIS: Refrigerare l'area interessata per circa 15 o 20 minuti con impacchi di ghiaccio ("confezioni fredde") o con buste di acqua fredda. Il raffreddore causa la contrazione dei vasi sanguigni e una minore fuoriuscita di sangue dai vasi danneggiati nel tessuto circostante. Il ghiaccio non appartiene direttamente sulla pelle nuda, mettere un panno in mezzo.

C per COMPRESSIONE: Se possibile, dovresti creare una benda di compressione. Ciò impedisce anche l'emorragia nel tessuto.

H per HIGH BEARINGS: Conservare l'area ferita. Ciò consente al sangue venoso di tornare più facilmente al cuore. Questo ridurrà il gonfiore.

Anche se il dolore scompare rapidamente, dovresti far controllare la ferita da un medico. Non è possibile per il profano distinguere un ceppo legamentoso da un legamento lacerato, e questo è possibile solo per il medico con ulteriori esami. Tuttavia, se continui a fare sport con un infortunio ai legamenti, possono derivarne gravi conseguenze: se non guarisce correttamente, l'instabilità dell'articolazione può portare a ulteriori lesioni. Se l'articolazione rimane in una posizione deformata, esiste il rischio di usure articolari (artrosi).

Estensione del legamento: trattamento dal medico

Quando i legamenti si allungano, di solito è sufficiente stabilizzare l'articolazione per qualche tempo con le bende. Inoltre, unguenti o gel sportivi possono essere applicati alla zona lesa contro il dolore, ad esempio con il principio attivo diclofenac. Con legamenti alle gambe, può essere utile usare le stampelle per alcuni giorni per alleviare l'articolazione. A seconda del giunto infortunato sono possibili diverse opzioni di stabilizzazione:

Estensione del legamento: articolazione della caviglia

Quando la caviglia è tesa, vengono create bende funzionali per stabilizzare e alleviare l'articolazione, i cosiddetti nastri. A questo scopo, i cerotti elastici sono incollati alla pelle, che dovrebbe assumere la funzione della banda. Inoltre, possono essere utilizzati binari o bende classiche, che prevengono soprattutto un'ulteriore instabilità del piede.

Estensione del legamento: ginocchio

Quando il legamento si estende nel ginocchio, viene creato un estensore, con l'articolazione del ginocchio non può essere spostato. Inoltre, la gamba viene spesso sedata con bende. Inoltre, ci sono binari speciali che consentono al ginocchio una certa mobilità (ortesi).

Estensione del legamento: dita

Con lo sforzo del legamento nel dito, il dito interessato può semplicemente essere collegato a un dito vicino con una benda stabile. Quindi, l'apparato legamentoso non è più appesantito e può guarire.

Dilatazione dei legamenti: da quanto tempo si ammala?

Se e quanto a lungo sarete malati dopo aver stirato i legamenti dipende dalla gravità della lesione e dal vostro lavoro. Infermieri, camerieri, operai edili e altri professionisti che naturalmente devono camminare molto, di solito si ammalano per una settimana o due con legamenti stirati al piede o al ginocchio. Successivamente, un'altra indagine. Se il ceppo del legamento è guarito bene e non hai quasi alcun dolore, puoi tornare al lavoro dopo. Gli atleti professionisti devono assolutamente risparmiarsi per diverse settimane. Se si ricomincia l'allenamento, all'inizio dovrebbero essere eseguiti solo esercizi leggeri e l'articolazione dovrebbe essere alleviata gradualmente.

Le persone con un lavoro prevalentemente sedentario di solito non devono essere in congedo per malattia o solo per pochi giorni. Cerca di alzare la gamba al lavoro e cammina più lentamente e con più prudenza del solito. Solitamente allungare le dita non va in congedo per malattia a meno che non si debba fare il lavoro manuale o scrivere sul computer.

Leggi di più sulle indagini

  • MRI

Estensione del legamento: decorso della malattia e prognosi

Analogamente ad altre lesioni sportive, lo stesso vale per l'estensione dei legamenti: la durata del trattamento e la prognosi dipendono dalla gravità della lesione e dalla tempestiva attivazione della terapia. Un'estensione del legamento è spesso quasi impercettibile dopo pochi giorni. Con una lacerazione del legamento ben strappata, il dolore dovrebbe ridursi di nuovo dopo circa due settimane. Durante questo periodo, il giunto potrebbe infatti essere leggermente carico, ma generalmente dovresti astenervi dallo sport e dalle distanze più lunghe.

Se un ceppo legamentoso non viene trattato, può essere una conseguenza tardiva dell'instabilità dell'articolazione colpita. La deformazione danneggia la cartilagine articolare, causando una degenerazione dell'articolazione prematura (artrosi). Se un piede o un dito sono affetti da una tensione del legamento, la lesione viene spesso trattata solo in modo insufficiente e nel periodo successivo il danno si ripresenta molto rapidamente. Se i nastri vengono ulteriormente danneggiati, può verificarsi un cosiddetto incastro a coda di rondine, che non ha quasi alcuna stabilità. un ceppo legamento Quindi assicurati di prenderlo sul serio e dovrebbe essere trattato da un medico.

Leggi di più sulle terapie

  • ortesi


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: