Terapia della luce

La terapia della luce utilizza la radiazione elettromagnetica con una lunghezza d'onda e un illuminamento specifici. Leggi tutto sulla procedura.

Terapia della luce

il terapia della luce usa la radiazione elettromagnetica con una specifica lunghezza d'onda e illuminamento. Viene utilizzato principalmente in malattie mentali e dermatologiche come depressione o psoriasi. Leggi tutto sulla terapia della luce, come funziona e quali sono i suoi rischi.

Descrizione del prodotto

terapia della luce

  • Cos'è una terapia della luce?

  • Quando fai una terapia della luce?

  • Ulteriori informazioni: PUVA

  • Cosa fai con una terapia della luce?

  • Quali sono i rischi della terapia della luce?

  • A cosa devo fare attenzione con la terapia della luce?

Cos'è una terapia della luce?

La terapia della luce utilizza l'effetto di diverse forme di luce sul corpo. La classica terapia della luce utilizza l'irradiazione con una luce fluorescente luminosa, che corrisponde fisicamente alla luce solare. Con una forza da 2500 a 10.000 lux, le malattie mentali sono trattate con successo, in particolare il disturbo affettivo stagionale (SAD).
Con l'aiuto della luce UV (fototerapia), le malattie della pelle possono essere trattate efficacemente. Una forma speciale di questo è la fototerapia. La luce a infrarossi allevia il dolore attraverso il suo effetto riscaldante e favorisce la circolazione sanguigna. I neonati con ittero sono posti sotto una lampada di terapia della luce blu per il trattamento.

Leggi anche

  • PUVA

Quando fai una terapia della luce?

La classica terapia della luce è utilizzata nelle seguenti malattie:

  • depressione
  • emicrania
  • disturbi del sonno
  • Disturbi del Comportamento Alimentare
  • Burn-out

L'uso di una lampada per la terapia della luce - nota anche come doccia di luce - influenza l'orologio interno, che è principalmente controllato dai raggi del sole. Se le giornate si accorciano in autunno e in inverno, o se questo ritmo non è bilanciato a causa del lavoro a turni, il corpo reagisce con l'aumento della produzione di melatonina. Questo cosiddetto ormone del sonno ti rende stanco: in quantità eccessive può anche portare alla depressione. Allo stesso tempo, i livelli di serotonina diminuiscono quando il corpo converte la serotonina in melatonina. La serotonina è considerata un ormone della felicità e genera, tra le altre cose, l'umore.

La luce brillante della doccia di luce riporta l'orologio interno nel suo tatto e allo stesso tempo assicura che il livello di serotonina aumenti di nuovo.

Le radiazioni UV-A e UV-B (radiazioni ultraviolette) sono utilizzate principalmente per il trattamento di malattie dermatologiche:

  • Psoriasi (psoriasi)
  • Malattia dei punti bianchi (vitiligine)
  • Eczema (eczema atopico)
  • Linfoma a cellule T della pelle (micosi fungoide)
  • Graft-Versus-Host-Disease - una malattia sistemica dopo trapianto di midollo osseo

La cosiddetta PUVA (psoraleni e fototerapia UV-A) è una delle forme più efficaci di terapia della luce.

Sintomi importanti

  • occhiaie
  • capannone
  • Angoli strappati della bocca
  • pigmentazione
  • dolori articolari
  • alterazioni ungueali
  • pizzicore
  • Pelle secca
  • eruzione
  • itterizia

Ulteriori informazioni: PUVA

Se vuoi sapere come creare un PUVA e cosa devi prendere in considerazione, leggi l'articolo PUVA.

Cosa fai con una terapia della luce?

Una terapia della luce di successo richiede un'intensità luminosa di almeno 2500 lux. È necessario un dispositivo speciale di fototerapia perché le normali lampadine emettono solo da 300 a 800 lux.

La doccia di luce emette una luce fluorescente diffusa con un ampio spettro, che corrisponde più strettamente alla luce solare naturale. Gli effetti della fototerapia sono dovuti principalmente all'assorbimento della luce attraverso la retina dell'occhio. Raggiunge così il cosiddetto nucleo soprachiasmatico, una parte del cervello che svolge un ruolo decisivo come stimolo per il ritmo cicardiano (ritmo giornaliero) e quindi anche per i livelli di serotonina e melatonina.

Per proteggere gli occhi dall'influenza dannosa della luce UV, il dispositivo di fototerapia ha un filtro UV. La doccia di luce è posta a una distanza che va da metà a pochi metri dagli occhi. A seconda dell'illuminamento, è necessario attendere tra 30 minuti e 2 ore per illuminare. Un momento ideale sono le prime ore del mattino tra le 5:30 e le 8:00, perché la doccia leggera non solo ha effetto antidepressivo, ma anche stimolante. Per i migliori risultati, guarda direttamente nella doccia di luce per qualche secondo al minuto.

Normalmente, la terapia della luce funziona già dopo tre o quattro giorni. Se la terapia della luce non mostra alcun effetto durante questo tempo, l'illuminamento può essere aumentato o la durata dell'illuminazione estesa. Una doccia supplementare di luce serale è utile. La terapia della luce di solito dura una settimana, ma può essere ripetuta in recidive.

Nella fototerapia UV-A o UV-B, la pelle viene prima irradiata due o tre volte alla settimana con una dose bassa, che viene poi gradualmente aumentata. La luce UV inibisce varie cellule infiammatorie nella pelle. In media, la fototerapia dura da cinque a otto settimane.

Un caso speciale è l'ittero neonatale.Nel processo, un prodotto di decomposizione dei globuli rossi, la bilirubina, si accumula nel corpo del neonato e trasforma la pelle e gli occhi in giallo. Se la bilirubina supera un certo livello, può verificarsi un danno cerebrale. Questo può essere neutralizzato con una terapia con luce colorata. La luce blu a onde corte aiuta il neonato a espellere più rapidamente la bilirubina.

Oltre a questa eccezione medicalmente riconosciuta, la terapia con luce colorata è più probabile che sia classificata nel settore del benessere o in un trattamento medico alternativo. Sebbene ci siano studi che suggeriscono che la vista di certi colori potrebbe influenzare l'organismo - uno studio americano ha mostrato, ad esempio, che viene consumato da lastre blu di meno - la terapia con la luce del colore non viene riconosciuta.

La terapia aiuta con queste malattie

  • crosta lattea
  • eczema
  • psoriasi

Quali sono i rischi della terapia della luce?

Non sono noti effetti collaterali gravi nella terapia della luce. Raramente si verificano mal di testa, irritazione agli occhi o sensazione di tensione della pelle. Tuttavia, questi sintomi scompaiono dopo poche ore. La terapia con luce blu può portare a eruzioni cutanee, aumento della perdita di liquidi e diarrea nei neonati. La radiazione UV della fototerapia funziona in linea di principio come la luce solare naturale ed è potenzialmente cancerosa in eccesso e accelera l'invecchiamento della pelle.

Terapia della luce

A cosa devo fare attenzione con la terapia della luce?

Il successo terapeutico della doccia di luce dipende in gran parte dall'illuminamento e dalla distanza. Poiché ogni lampada per terapia della luce può emettere diversi livelli di lux, è necessario consultare il medico per l'esatta applicazione.

Altrettanto importante è un trattamento regolare, anche nei giorni senza sintomi. La terapia della luce della sera deve essere effettuata solo consultandosi con il medico, in quanto una doccia di luce può disturbare il ciclo circadiano di veglia e sonno. Alcuni farmaci come antidepressivi triciclici, neurolettici o litio aumentano la sensibilità alla luce. Pertanto, quando si prende prima di iniziare il terapia della luce un esame oftalmologico. Allo stesso modo, la consultazione preventiva con un oculista è raccomandata per tutte le malattie degli occhi.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: