Metformina

La metformina è un farmaco importante nel diabete di tipo 2 e viene assunta come compressa. Tutto su effetti ed effetti collaterali, leggi qui!

Metformina

L'ingrediente attivo metformina è uno dei farmaci per il diabete orale (antidiabetici) ed è usato nel diabete mellito di tipo 2. È uno degli ingredienti attivi più longevi e meglio studiati nella terapia del diabete orale. Metformina è generalmente ben tollerato, ma può causare in rari casi, in particolare durante il trattamento reclami iniziazione gastrointestinali. Qui leggi tutto ciò che è importante sugli effetti di metformina, effetti collaterali e dosaggio.

Ecco come funziona Metformin

Gli effetti e gli effetti collaterali di metformina derivano da una varietà di effetti nel corpo.

Dopo un pasto ricco di carboidrati, il pancreas rilascia insulina per mantenere i livelli di zucchero nel sangue entro i limiti normali. Gli zuccheri contenuti nel cibo vengono digeriti nell'intestino e assorbiti sotto forma di glucosio unitario di base. Il glucosio circolante nel sangue viene introdotto dall'insulina secreta nelle cellule bersaglio ed è pronto per l'energia. Il fegato e i muscoli possono anche immagazzinare il glucosio in eccesso e facilmente rimetterlo nel sangue quando necessario. Inoltre, il fegato può anche assumere glucosio da altri nutrienti come grassi e amminoacidi (costituenti di proteine).

Il più importante effetto metformina è l'inibizione della produzione di glucosio da parte del fegato, che sono caratteristiche dei livelli di zucchero nel sangue diabete a digiuno (glicemia basale) può essere evitato. Altri modi di azione, il ritardo nella assorbimento del glucosio a livello intestinale e, di conseguenza, i livelli ematici più basso di zucchero dopo i pasti (livelli postprandiali di zucchero nel sangue) e un aumento della sensibilità all'insulina (le cellule bersaglio rispondono fortemente a insuline a ciò che l'assorbimento di glucosio e - utilizzo migliorati).

La metformina ha anche un effetto benefico sul metabolismo dei grassi, motivo per cui è preferibile nei pazienti in sovrappeso.

Dopo l'ingestione orale, circa il mezzo o due terzi del farmaco viene assorbito nel sangue. La metformina non viene metabolizzata nel corpo ed è escreta a metà del rene circa 6,5 ​​ore dopo l'ingestione. I livelli costantemente elevati di principio attivo nel corpo si stabiliscono dopo uno o due giorni.

Quando viene usata la metformina?

La metformina è stato approvato per l'uso in diabetici di tipo 2 che antidiabetico orale se i loro livelli di zucchero nel sangue non possono essere ridotti in misura sufficiente dagli un cambiamento nella dieta e l'attività fisica.

Viene anche usato al di fuori del diabete pre-diabete (pre-diabete) e gestazionale (off-label).

La maggior parte della metformina è utilizzata a lungo termine per influenzare positivamente la situazione metabolica.

Metformina e gravidanza nella sindrome dell'ovaio policistico

Sindrome dell'ovaio policistico (PCO) è un disturbo ormonale nelle donne che può portare alla sterilità, tra le altre cose. Alcuni studi e prove terapeutiche individuali hanno dimostrato che la metformina può aiutare qui. Può trattare bene l'insulino-resistenza spesso esistente e la produzione di testosterone patologicamente aumentata alla PCO, che consente ai pazienti di rimanere incinta.

L'uso di metformina dopo la gravidanza è valutato individualmente in modo molto diverso e dovrebbe essere deciso dal medico in ogni caso.

Ecco come viene applicata la metformina

Il principio attivo metformina è usato come terapia singola o combinata sotto forma di compresse o sotto forma di soluzione per bevande.

Terapia individuale: all'inizio della terapia, da 500 a 850 milligrammi di metformina vengono somministrati 2-3 volte al giorno a o dopo i pasti. Dopo 10-15 giorni il medico valuterà l'effetto sul livello di zucchero nel sangue e, se necessario, aumenterà la dose. Il dosaggio della metformina può essere aumentato fino a tre volte al giorno 1000 milligrammi - corrispondenti ad una dose giornaliera di 3000 milligrammi.

Se il livello di zucchero nel sangue non può essere abbassato a sufficienza, è possibile una terapia combinata. preparazioni combinate di metformina e pioglitazone, vildagliptin, sitagliptin, saxagliptin e gliburide sono disponibili sul mercato tedesco. Può anche essere considerata la combinazione con insulina.

Quali effetti collaterali ha la metformina?

Gli effetti collaterali di metformina di solito si verificano solo all'inizio della terapia e migliorano significativamente dopo alcuni giorni o settimane. Molto comuni (più di un paziente su dieci) ci saranno lamentele del tratto digerente come nausea, vomito, diarrea e dolore addominale. Questi effetti indesiderati possono migliorare se la metformina viene assunta durante i pasti - il tratto digestivo sarà quindi meno irritato.

Frequentemente, cioè ogni decimo-centesimo paziente, si verificano cambiamenti di gusto. Questi non hanno valore di malattia, ma possono essere molto preoccupanti.

Molto raro (in meno di uno su diecimila pazienti), ma seriamente si verifica l'effetto collaterale dell'acidosi lattica. Ciò porta ad una iperacidità del corpo da parte dell'acido lattico, che è stata osservata principalmente in pazienti con malattia renale.Segni di metformina acidosi lattica comprendono dolori muscolari, malessere, dolore addominale, ansimante per respiro e bassa temperatura corporea. In caso di sospetta acidosi lattica, contattare immediatamente un medico.

Che cosa dovrebbe essere preso in considerazione quando si assume la metformina?

La metformina è stata testata in studi clinici controllati in bambini e adolescenti di età pari o superiore a 10 anni. Non ci sono stati effetti collaterali sullo sviluppo, tuttavia, il trattamento deve essere monitorato in modo specifico dal medico.

L'uso nelle donne in gravidanza non è una controindicazione assoluta, un diabete gestazionale non trattato risulta molto più dannoso per il bambino Dar. Come alternativa più comune all'abbassamento di zucchero nel sangue, tuttavia, l'insulina viene utilizzata nelle donne in gravidanza.

Durante l'allattamento al seno, la metformina deve essere evitata quando passa nel latte materno. Se un'applicazione è assolutamente necessaria, dovrebbe essere svezzata.

Non è consigliabile assumere metformina e i seguenti medicinali allo stesso tempo:

  • Farmaci che influenzano il sangue come glucocorticoidi (cortisone) e agenti stimolatori della circolazione (simpaticomimetici)
  • Alcuni farmaci diuretici (diuretici dell'ansa)

Inoltre, gli esperti raccomandano di evitare l'alcol durante il trattamento con metformina.

Come ottenere farmaci con metformina

A causa del potenziale effetto collaterale, i preparati contenenti metformina in ciascun dosaggio possono essere ottenuti solo dietro prescrizione medica.

Da quando è conosciuta la metformina?

La classe delle biguanidi, che appartiene alla metformina, è stata modellata chimicamente su una sostanza naturale della ruta di capra, che è stata a lungo utilizzata nella medicina popolare.

Per la prima volta nel 1929 è stato scoperto nei conigli che il livello di zucchero nel sangue può essere ridotto efficacemente con la metformina. Tuttavia, all'incirca nello stesso tempo in cui è stato possibile estrarre l'insulina, il che rende molto più facile controllare lo zucchero nel sangue, la metformina non è stata ulteriormente studiata.

Non è stato fino agli anni '50 che è tornato l'interesse per la metformina. Ha seguito studi sugli esseri umani. Il diabetologo Jean Stern ha pubblicato la sua ricerca nel 1957, dopo di che la metformina è stata venduta dal 1958 come farmaco nel Regno Unito. La metformina è stata approvata solo negli Stati Uniti nel 1994.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: