Valvola mitrale

La valvola mitrale agisce come una valvola di ingresso tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro. Maggiori informazioni sulla valvola mitrale!

Valvola mitrale

il valvola mitrale è una delle quattro valvole cardiache. Collega l'atrio sinistro con il ventricolo sinistro e agisce lì come una valvola d'ingresso: l'aletta assicura che il sangue scorra solo dall'atrio nel ventricolo e non fluisca nella direzione opposta. Leggi tutto ciò che è importante sulla valvola mitrale!

Descrizione del prodotto

valvola mitrale

  • Valvola mitrale: valvola d'ingresso nel cuore sinistro

  • Problemi comuni della valvola mitrale

Valvola mitrale: valvola d'ingresso nel cuore sinistro

La valvola mitrale (detta anche valvola bicuspide) dirige il flusso sanguigno dall'atrio sinistro al ventricolo sinistro. È come le altre tre valvole cardiache formate dall'endocardio cardiaco (endocardio) ed è un cosiddetto lembo a vela. Consiste di due angoli, una vela anteriore e una posteriore. Ciocche sinuose cominciano ai bordi delle vele, continuazioni dei muscoli papillari (queste sono piccole protuberanze della parete interna della camera). Le corde del tendine impediscono ai lobi della valvola di sospendersi liberamente di essere costretti a ritornare nell'atrio durante la contrazione del ventricolo (sistole) a causa della pressione che ne deriva. Non appena inizia la sistole, i bordi liberi dei lembi valvolari sono saldamente attaccati l'uno all'altro dal flusso sanguigno, sigillando completamente il confine tra l'atrio e la camera.

Nella successiva diastole (fase di rilassamento del ventricolo) il sangue scorre dal piazzale nella camera - per questo il lembo deve essere completamente aperto di nuovo.

Problemi comuni della valvola mitrale

Nella stenosi mitralica, la valvola mitrale si restringe, il che influenza il riempimento del ventricolo durante la diastole. Nella maggior parte dei casi, la stenosi mitralica è dovuta a un'infiammazione reumatica della valvola cardiaca, raramente è congenita.

Nel rigurgito mitralico, la valvola mitrale non si chiude strettamente, permettendo al sangue del ventricolo di ritornare nell'atrio durante la sistole. La quantità di sangue che circola tra l'atrio e il ventricolo porta a un carico di volume sulle due metà del cuore. Di conseguenza, si dilatano (dilatazione). Possibili cause dell'insufficienza mitralica comprendono, ad esempio, malattie reumatiche, endocardite batterica, rottura della valvola o perforazione della valvola.

Un prolasso della valvola mitrale è una protuberanza di uno o di entrambi i lembi valvolari durante la sistole nell'atrio. Il lembo può ancora essere stretto; ma se è più pronunciato può anche essere associato ad un grado di insufficienza. Il prolasso è in parte innato, ma nella maggior parte dei casi la causa non è chiara. Il medico può con lo stetoscopio il prolasso del valvola mitrale percepire come un "clic sistolico".

Che cosa hanno a che fare l'insufficienza cardiaca e i pesi l'uno con l'altro? Vedi qui come si sviluppa l'insufficienza cardiaca, come viene riconosciuta e quali sono le sue conseguenze.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: