Neuroborreliose

La neuroborreliosi è una complicazione della malattia di lyme. Ciò coinvolge cervello e tratti nervosi. Maggiori informazioni sulla neuroborreliosi!

Neuroborreliose

il Neuroborreliose è una complicazione della malattia di Lyme. Una volta che i batteri Borrelia si diffondono nel corpo, possono infettare il cervello e le vie nervose. I sintomi risultanti sono molteplici. Questo può rendere la diagnosi più difficile. Scopri di più sui sintomi, la diagnosi e il trattamento della neuroborreliosi.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. M01G01A68

Descrizione del prodotto

Neuroborreliose

  • Neuroborreliosi: sintomi e decorso

  • Neuroborreliosi: esame e diagnosi

  • Neuroborreliosi: terapia

Neuroborreliosi: sintomi e decorso

I medici distinguono tra neuroborreliosi acuta e cronica. Si dice che quest'ultimo duri per più di sei mesi.

Neuroborreliosi acuta: sintomi

La Neuroborreliosi è acuta nel 90-95 percento di tutti i casi: i primi sintomi compaiono entro settimane o mesi dopo la puntura della zecca, in cui è stato trasmesso il batterio Borrelia burgdorferi. Le persone interessate ne sviluppano una infiammazione non purulenta delle meningi e delle radici nervose del midollo spinale. Qui i medici parlano di meningopolyradiculite. Lei può essere angosciante dolore nell'area delle radici nervose e delle vie nervose, che sono particolarmente evidenti di notte.

Può anche troppo parestesia e paralisi venire. Soprattutto sul viso può verificarsi una paralisi a uno o due lati (paralisi facciale). Quindi il 7° nervo cranico (nervo facciale o nervo facciale) è influenzato dall'infiammazione. Altri nervi cranici possono anche essere infettati, causando, ad esempio, paralisi dei muscoli oculari o perdita dell'udito.

La neuroborreliosi acuta dura meno di sei mesi.

Neuroborreliosi cronica

Nel 5-10% dei pazienti con neuroborreliosi, i sintomi neurologici si sviluppano lentamente nell'arco di mesi o anni. In genere, si tratta di un progressivamente cronico Infiammazione del cervello e del midollo spinale (Encefalomielite). Sebbene le persone colpite non soffrano di dolore, soffrono di disturbi dell'andatura e del movimento e di problemi durante lo svuotamento della vescica.

Altri possibili sintomi di neuroborreliosi in questa fase comprendono disturbi del linguaggio e del linguaggio, perdita dell'udito e disturbi della coordinazione. Raramente, nella neuroborreliosi cronica si sviluppa l'epilessia o la psicosincronia organica (con disturbi di concentrazione e di coscienza e allucinazioni). Sono rari anche i vasi sanguigni nel cervello, che possono portare ad un ictus.

Post-Lyme Disease Sindrome

Oltre alla neuroborreliosi cronica, condizioni croniche aspecifiche come stanchezza persistente, apatia e mancanza di concentrazione sono spesso associate a una precedente infezione da malattia di Lyme quando gli anticorpi Borrelia sono presenti nel sangue del paziente. Si parla quindi del cosiddetto "sindromi post-Lyme Diseasea volte "stanchezza cronica"O"Reclami simili alla fibromialgiaTuttavia, tali disturbi cronici non sono tipici della malattia di Lyme o dei sintomi della neuroborreliosi, quindi si dovrebbe prima pensare ad altre condizioni, come un'altra infezione cronica, una malattia autoimmune o una depressione.

Neuroborreliosi: esame e diagnosi

Se un paziente è nominato sopra sintomi e da un passato morso di zecca riferito, il medico è sospettato di neuroborreliosi. Questo vale anche se un paziente non ricorda un morso di zecca, ma esiste o esiste la possibilità (attraverso le passeggiate nella foresta, il giardinaggio, ecc.).

test di laboratorio

Per chiarire il sospetto, il medico può eseguire vari test di laboratorio. Può regolare il sangue e il liquido cerebrospinale (CSF) del paziente per specifici anticorpo testare i batteri Borrelia. Tuttavia, i risultati di tali test non possono essere sempre interpretati in modo chiaro. Uno dei motivi è che molte persone sane portano anche anticorpi Borrelia senza alcuna altra evidenza di malattia di Lyme acuta o cronica.

Oltre agli anticorpi Borrelia, il campione di liquido cerebrospinale può fornire ulteriori prove di (possibile) neuroborreliosi: un aumento del numero di globuli bianchi (Leucociti). Ma questo può anche avere altre cause.

C'è anche la possibilità di patogeno te stesso o essere patrimonio nel liquido cerebrospinale. Ma questo non ha successo in tutti i casi.

Ulteriori indagini

In singoli casi il medico può effettuare ulteriori esami. Ad esempio, l'infiammazione del cervello e del midollo spinale può richiedere una risonanza magnetica del cranio e della colonna vertebrale.Il medico può anche controllare la velocità di trasmissione del segnale di vari nervi (elettroneurografia). A volte ha anche senso testare l'attività elettrica dei muscoli (elettromiografia).

Neuroborreliosi: terapia

Il Neuroborreliose è (come il normale Borreliose) con antibiotici trattata. In caso di neuroborreliosi acuta, i medici prescrivono spesso compresse con la doxiciclina ingrediente attivo. In alcuni casi, gli antibiotici vengono anche somministrati direttamente in una vena (per via endovenosa), ad esempio il principio attivo ceftriaxone. La terapia antibiotica viene di solito eseguita per due settimane.

Anche negli antibiotici neuroborreliosi cronici di solito vengono somministrati per via endovenosa. La durata del trattamento raccomandata è di due o tre settimane. Una terapia antibiotica ancora più lunga è scoraggiata perché non ci sono prove che sia di aiuto migliore di un trattamento di due o tre settimane. Inoltre, la terapia antibiotica a lungo termine può avere seri effetti collaterali.

I pazienti che presentano ancora sintomi sei mesi dopo la terapia antibiotica devono essere nuovamente campionati ed esaminati per il liquido cerebrospinale. Se il numero di globuli bianchi è ancora elevato, l'antibiotico NeuroborrelioseLa terapia deve essere ripetuta.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: