Nuovi virus, vecchie paure

Quest'anno, in Asia sono apparsi due nuovi ceppi di virus dell'influenza aviaria. Hanno fatto il salto agli umani - ma quanto sono pericolosi davvero? L'ultima scoperta di ricercatori di influenza si chiama "H6N1". Dei 15 ceppi noti di virus dell'influenza aviaria, l'H6N1 è prevalente negli uccelli.

Nuovi virus, vecchie paure

Quest'anno, in Asia sono apparsi due nuovi ceppi di virus dell'influenza aviaria. Hanno fatto il salto agli umani - ma quanto sono pericolosi davvero?

L'ultima scoperta di ricercatori di influenza si chiama "H6N1". Dei 15 ceppi noti di virus dell'influenza aviaria, l'H6N1 è prevalente negli uccelli. In precedenza era considerato sicuro per gli umani. Le sue proteine ​​di superficie (H sta per emoagglutinina, N per neuraminidasi) non gli hanno permesso di attaccarsi alle cellule umane e infiltrarsi nelle sue informazioni genetiche patogene.

I virus trovano sempre nuovi modi

Recentemente, gli scienziati di Taiwan hanno scoperto per la prima volta l'infezione da influenza aviaria H6N1 in una giovane donna. Mormorando aveva cambiato la sua busta in modo che potesse attraccare sulle cellule umane e penetrare in esse. I ricercatori temono che il nuovo agente patogeno abbia già infettato grandi parti degli allevamenti nazionali di pollame. Gli scienziati e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) mettono in allarme tali scoperte.

Ancora e ancora, i ceppi virali riescono a scambiare o alterare le loro informazioni genetiche l'uno con l'altro, ottenendo così l'accesso a nuovi organismi ospiti. E giustamente: solo in primavera si è appreso che il ceppo H7N9 in Cina ha fatto il balzo da animale a umano - centinaia ora sono infetti, diverse persone sono morte. Il virus H5N1 noto che circola in ulteriori varianti - un paio di giorni fa il relativamente piccolo paese asiatico della Cambogia ha riportato il 13° decesso per l'influenza aviaria questo patogeno dall'inizio dell'anno.

Hai mai provato un impacco caldo di patate o miele al ravanello?

Contagio solo a stretto contatto

Per un contagio con l'influenza aviaria, tuttavia, è necessaria una dose abbastanza alta di virus. Quindi contatto diretto con animali malati, con le loro penne o con la loro carne. E finché il virus dell'influenza aviaria non può essere trasmesso da persona a persona, il suo genoma deve cambiare ancora di più.

Il virus H7N9 probabilmente ha avuto successo, i ricercatori in Cina credono. Tuttavia, il rischio di tale infezione è molto basso. Descrivono un caso in cui una donna cinese di 32 anni ha curato il padre gravemente malato senza indumenti protettivi, ha rimosso l'espettorato e ha eseguito l'igiene orale con lui. Apparentemente, per l'infezione diretta è richiesto un contatto molto intenso con il paziente oi suoi fluidi virali.

Il nuovo vaccino supera i primi test

Per la nuova edizione di un'epidemia di influenza aviaria a livello mondiale come all'inizio del 2006 o di un nuovo supervirus, non vi è ancora alcun indizio. Tuttavia, le aziende farmaceutiche stanno lavorando duramente su vaccini adeguati contro H7N9. gigante farmaceutico Novartis ha registrato a metà novembre 2013 test di successo nella prima sperimentazione clinica di un nuovo siero: Nel 85 per cento dei 400 soggetti che hanno risposto con un vaccino di richiamo attiva aver innescato una risposta da parte del sistema immunitario. Ora è in grado di offrire un vaccino per il virus H7N9 - pochi mesi dopo il suo verificarsi.

  • Immagine 1 di 8

    Raccomandata la vaccinazione

    Tetano, pertosse o morbillo - malattie infettive pericolose sono ancora in Germania. Soprattutto per i bambini, i patogeni sono a volte un serio pericolo. Quali vaccinazioni sono ancora raccomandate, puoi trovarle nella galleria.

  • Immagine 2 di 8

    Tetano (tetano)

    Il tetano è una malattia infettiva associata a forti crampi muscolari su tutto il corpo - da qui il nome colloquiale del tetano. Non trattato, il tetano causa arresto respiratorio e insufficienza cardiaca. La vaccinazione è ancora raccomandata. L'agente patogeno non può essere sradicato e si verifica ovunque nel nostro ambiente.

  • Immagine 3 di 8

    Polio (poliomielite)

    La poliomielite è causata da virus della poliomielite che infettano le cellule nervose nel midollo spinale. Principalmente, la malattia è lieve e ricorda un'infezione da influenza con diarrea. Tuttavia, l'un percento di coloro che ne sono affetti soffrono di paralisi o danni cerebrali. Dall'introduzione dei vaccini contro la poliomielite nel 1962, la malattia è stata quasi completamente soppressa. Ma non proprio - ecco perché la vaccinazione è ancora raccomandata.

  • Immagine 4 di 8

    Pertosse (pertosse)

    La pertosse è innescata da Bordetella pertussis. In alcuni casi, attacchi di tosse severi e spasmodici possono portare ad attacchi di soffocamento e persino alla morte. Particolarmente a rischio sono i bambini, poiché spesso causano complicazioni come polmonite o danni cerebrali. Una gran parte dei bambini malati sono infetti dai propri genitori. Pertanto, non solo nei bambini un vaccino ma anche negli adulti è consigliato un aggiornamento.

  • Immagine 5 di 8

    Difterite - "soffocamento degli angeli dei bambini"

    La difterite è un'infezione da Corynebacterium diphteriae. I patogeni entrano prevalentemente nel tratto respiratorio superiore, dove portano a mal di gola e difficoltà a deglutire. Se il batterio attacca la laringe, si aggiungono tosse, raucedine e mancanza di respiro.Per questo motivo, l'infezione viene anche chiamata "soffocamento degli angeli dei bambini" e può essere fatale. Pertanto, esiste una raccomandazione sul vaccino per bambini e adulti che dovrebbero rinnovare la loro protezione contro il vaccino.

  • Immagine 6 di 8

    Morbillo, parotite e rosolia (MMR)

    Il morbillo, la parotite e la rosolia sono molto contagiosi. Possono portare a complicazioni pericolose come polmonite, sterilità maschile, perdita dell'udito o anche disabilità gravi. I vaccini contro queste malattie vengono comunemente somministrati insieme e talvolta anche in combinazione con il vaccino contro la varicella. Tuttavia, negli ultimi anni ci sono state ripetute piccole epidemie di morbillo in Germania. Una ragione è la fatica generale del vaccino di molti tedeschi.

  • Immagine 7 di 8

    Influenza (influenza)

    L'influenza è una malattia molto contagiosa e viene trasmessa dal virus dell'influenza. Attaccando la mucosa delle vie aeree e indebolendo il suo sistema immunitario, l'intero corpo diventa più suscettibile a ulteriori infezioni. Le complicanze potenzialmente letali come l'infiammazione dei polmoni o del muscolo cardiaco possono essere il risultato. Particolarmente a rischio sono le persone anziane oltre i 60 anni. Soprattutto per loro, è consigliabile la gravidanza e il vaccino cronico.

  • Immagine 8 di 8

    pneumococco

    I pneumococchi sono batteri che possono scatenare varie malattie come la polmonite, la meningite o l'otite media. Nei giovani, queste malattie sono di solito senza complicazioni - per gli anziani e le persone con condizioni pre-esistenti, tuttavia, possono essere fatali. Pertanto, la STIKO consiglia soprattutto agli adulti oltre i 60 anni di vaccinazione.

Finora, soprattutto la Cina

I medici in Germania dovrebbero chiedere ai pazienti con gravi malattie respiratorie acute, in base alle loro attività di viaggio durante gli ultimi dieci giorni prima della comparsa dei sintomi, il Robert Koch Institute (RKI) scrive sul suo sito web. In particolare, i viaggi in Cina o nei paesi arabi sono sospetti. Perché, oltre al virus dell'influenza aviaria in circolazione in Medio Oriente, il nuovo coronavirus che può anche causare sintomi simil-influenzali e le complicazioni pericolose per la vita. In grave infezione polmonare (polmonite) o una sindrome da distress respiratorio raccomanda l'Istituto Robert Koch per controllare l'infezione in laboratorio e potrebbe essere necessario consultare un laboratorio specializzato, se il test è negativo ai virus influenzali umani comuni.

Se ci si sposta in zone dove il virus dell'influenza è particolarmente attivo e pericoloso potrebbe, per proteggere se stessi, la RKI in un volantino per i viaggiatori: Si dovrebbe non ci visitare i mercati di animali e pollame, ottenendo completamente riscaldando la carne di pollame e le uova e le mani uguali Lavare accuratamente dopo aver preparato carne di pollame. Perché questo è quello che hanno in comune tutti i ceppi A dell'influenza: sono particolarmente sensibili al calore, all'acqua, ai saponi e ai disinfettanti.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: