Olanzapina

Il principio attivo olanzapina appartiene ai rimedi più importanti per la schizofrenia. Come funziona e quali effetti collaterali ha, scopri qui!

Olanzapina

L'ingrediente attivo olanzapina è uno dei rimedi più importanti per la schizofrenia. È stato introdotto sul mercato tedesco nel 1996 ed è ora ampiamente utilizzato. È generalmente considerato meglio tollerato rispetto ai neurolettici più anziani, ma può portare ad un aumento di peso elevato. I bambini e le donne in gravidanza dovrebbero assumere il farmaco solo dopo aver consultato il medico. Qui puoi leggere tutto ciò che è importante su Olanzapin.

Ecco come funziona Olanzapine

Nel cervello e nel midollo spinale (sistema nervoso centrale), l'interazione di varie sostanze di messaggero assicura che ci si sente equilibrati e in grado di reagire in modo appropriato a determinate situazioni (come eccitazione, gioia, ansia, ecc.). A tale scopo, le varie sostanze messaggero (come la serotonina e la dopamina) vengono rilasciate secondo necessità dalle cellule nervose e successivamente riprese e immagazzinate.

Questo equilibrio di sostanze di messaggero è disturbato nelle persone che soffrono di schizofrenia.

Il principio attivo olanzapina appartiene al gruppo dei cosiddetti "neurolettici atipici": blocca alcuni siti di attracco (i recettori) della serotonina e in parte anche la dopamina. L'effetto delle sostanze messenger può quindi essere riequilibrato - i sintomi della schizofrenia migliorano. Allo stesso tempo Olanzapina ha un effetto leggermente calmante e previene la mania (in fasi un forte aumento della pulsione).

Assunzione, degradazione ed escrezione di olanzapina

Dopo l'ingestione attraverso la bocca (per via orale), l'ingrediente attivo viene assorbito bene nel sangue dall'intestino. Dopo la sua distribuzione nel corpo, viene poi scomposto nel fegato. I prodotti di degradazione sono escreti principalmente attraverso il rene.

Quando si utilizzerà olanzapina?

Le indicazioni (indicazioni) di Olanzapine includono:

  • Trattamento di episodi maniacali nella schizofrenia

Questo è il modo in cui viene usato Olanzapina

Il principio attivo olanzapina viene solitamente assunto sotto forma di compresse, nei casi acuti, il farmaco può anche essere iniettato direttamente nel sangue. Di solito, la quantità giornaliera di principio attivo è di dieci milligrammi. Se necessario, il dosaggio può essere gradualmente aumentato fino a 20 milligrammi al giorno.

L'effetto completo di Olanzapina si manifesta solo da alcuni giorni a settimane dopo l'inizio del trattamento.

Quali sono gli effetti collaterali di Olanzapina?

Molto spesso, più del dieci percento di quelli trattati, l'olanzapina causa effetti collaterali come aumento di peso e sonnolenza.

Frequentemente (dall'uno al dieci percento di quelli trattati), il trattamento porta a cambiamenti nel quadro ematico, vertigini, secchezza delle fauci, stitichezza e pressione bassa.

Che cosa dovrebbe essere preso in considerazione quando si prende olanzapina?

Per le seguenti malattie, il medico deve valutare il rischio individuale contro il beneficio e decidere come procedere prima del trattamento con olanzapina:

  • demenza
  • Diabete (diabete)

Controindicazioni

I pazienti con glaucoma ad angolo chiuso (malattie degli occhi) non devono assumere medicinali con olanzapina.

interazioni

L'agente epilettico carbamazepina può attenuare l'effetto olanzapina accelerando la degradazione del principio attivo. Il fumo ha lo stesso effetto.

Inibendo la degradazione, i seguenti farmaci aumentano l'attività di olanzapina:

  • Fluvoxamina (antidepressivo)

Guida e utilizzo di macchinari

Come effetto collaterale, possono verificarsi sonnolenza e vertigini durante l'assunzione di olanzapina. Pertanto, dovrebbe essere prestata particolare attenzione all'inizio del trattamento sulla risposta individuale al farmaco. Insieme al medico, deve essere deciso se è possibile la partecipazione attiva al traffico stradale o l'uso di macchinari pesanti.

limiti di età

C'è poca esperienza con l'uso di olanzapina nei bambini e negli adolescenti. Il trattamento deve quindi essere eseguito solo da medici molto esperti se il beneficio individuale supera chiaramente il rischio corrispondente.

Gravidanza e allattamento

Secondo gli esperti, al posto di olanzapina durante la gravidanza dovrebbero essere utilizzate alternative meglio comprovate (risperidone, quetiapina). Tuttavia, se una donna incinta è ben adattata al principio attivo (buona efficacia e buona tollerabilità), può continuare a essere assunto. Potrebbe arrivare poco dopo la nascita a disturbi dell'adattamento del neonato, motivo per cui deve essere assicurata un'assistenza medica.

Durante l'allattamento, nessun problema è stato identificato nel bambino dal trattamento della madre con olanzapina. Pertanto, l'assunzione di questo farmaco durante l'allattamento è considerato "accettabile".

Come ottenere farmaci con Olanzapina

La medicazione con Olanzapina è una prescrizione, poiché il successo del trattamento deve essere controllato regolarmente da un medico. Pertanto, si riceve solo il farmaco con una prescrizione dal medico in farmacia.

Da quando è conosciuto Olanzapin?

Olanzapina è una droga relativamente "giovane".È stato sviluppato dai cosiddetti "neurolettici classici", ovvero i rimedi per i disturbi mentali, e approvato in Germania nel 1996. Come rappresentante del gruppo di "neurolettici atipici" punti di seconda generazione olanzapina meno effetti collaterali, ma può portare ad un aumento di peso pesante.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: