Bauchspeicheldrã¼senentzã¼ndung

La pancreatite può verificarsi in entrambe le forme acute e croniche. Qui imparerai tutto ciò che è importante!

Bauchspeicheldrã¼senentzã¼ndung

un Bauchspeicheldrüsenentzündung (Pancreatite) può verificarsi in forma acuta e cronica. Il tipico sintomo della pancreatite acuta è una rotondità nella parte posteriore del dolore addominale superiore, che è spesso accompagnata da nausea e vomito. Le possibilità di una cura dipendono dalla forma e dal decorso dell'infiammazione del pancreas. Leggi tutto sulla pancreatite qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici validi a livello internazionale per la diagnosi medica. Si trovano ad es. in lettere di dottorato o su certificati di invalidità. K86K85

Dr. med. Mira Seidel

Il primo passo nella pancreatite è astenersi dall'alcol. È considerato la causa principale della malattia.

panoramica Articolo

Bauchspeicheldrüsenentzündung

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Pancreatite: descrizione

Il pancreas pancreas giace trasversalmente nell'addome superiore a livello del duodeno, appena dietro lo stomaco. È importante per la digestione e la regolazione metabolica. il endocrino Una parte del pancreas produce ormoni per regolare i livelli di zucchero nel sangue (insulina e glucagone) che vengono consegnati direttamente al sangue. il esocrina Parte di esso, tuttavia, produce importanti enzimi digestivi che aiutano a rompere chimicamente le ghiandole digestive nel piccolo intestino dallo stomaco. Solo allora i nutrienti dall'intestino passeranno nel sangue.

Normalmente, gli enzimi digestivi pancreatici vengono attivati ​​prima nell'intestino. Una pancreatite si verifica quando gli enzimi digestivi pancreatici diventano attivi nel dotto pancreatico stesso, prima che entrino nell'intestino tenue. Nella pancreatite, gli enzimi digestivi attaccano il tessuto pancreatico - il pancreas inizia a "auto-digerire" (autodigestione). Quindi l'organo si infiamma.

A seconda del decorso della malattia, si distinguono due diverse forme di pancreatite:

il forma acuta pancreatite si verifica a causa della malattia del dotto biliare. Di solito è molto doloroso e anche pericoloso. Di una forma acuta di pancreatite, circa dieci su venti su ogni 100.000 persone in Germania sono colpite ogni anno. È quindi una malattia piuttosto comune. Le donne hanno maggiori probabilità di essere colpite da pancreatite acuta in quanto spesso soffrono di calcoli biliari, che possono causare infiammazioni. La maggior parte dei pazienti con pancreatite acuta ha tra i 40 ei 60 anni.

Pancreatite acuta

Leggi tutto su pancreatite - pancreatite acuta.

il forma cronica di infiammazione del pancreas ritorna di volta in volta e si presenta nell'80 percento dei casi a causa dell'abuso di alcol persistente. Circa otto su ogni 100.000 abitanti in Germania soffrono di una forma cronica della malattia ogni anno. Gli uomini continuano a bere più alcol rispetto alle donne e quindi hanno maggiori probabilità di soffrire di pancreatite cronica. La maggior parte dei pazienti ha tra i 45 e i 54 anni.

Pancreatite cronica

Leggi tutto su pancreatite - pancreatite cronica.

Pancreatite: sintomi

Leggi tutto sui segni tipici dell'infiammazione del pancreas nell'articolo Pancreatite à ¢ â, ¬â "Sintomi.

Pancreatite: cause e fattori di rischio

Le forme acute e croniche di pancreatite hanno cause molto diverse. Mentre la forma acuta di pancreatite si sviluppa più comunemente da dotti biliari malati, il consumo eccessivo di alcool è di gran lunga la causa più comune della condizione cronica. Ma ci sono altri trigger più rari per la pancreatite.

calcoli biliari

In circa il 45% dei casi, la forma acuta di pancreatite è causata da un deflusso di enzimi digestivi (pancreatite biliare). Il dotto biliare si unisce al pancreas nell'intestino tenue insieme al dotto pancreatico. Il punto di ingresso di entrambi i passaggi è una piccola elevazione della membrana mucosa dell'intestino tenue chiamata Vater Papilla. I calcoli biliari possono rimanere intrappolati e ostacolare il drenaggio delle secrezioni della cistifellea e del pancreas. La secrezione pancreatica contiene numerosi enzimi digestivi, che ora sono già attivati ​​nel pancreas. Poiché hanno una funzione di divisione delle proteine, il tessuto pancreatico viene attaccato e decomposto da questi enzimi. Al contrario della pancreatite acuta, i calcoli biliari non hanno alcun ruolo nella pancreatite cronica.

alcool

Nell'80% dei casi cronici e nel 35% dei casi acuti, la causa è l'eccessivo consumo di alcool (abuso di alcool). Coloro che bevono troppo spesso corrono il rischio che il pancreas si infiammhi più facilmente e il tessuto pancreatico sia sempre più danneggiato e cicatrizzato.

Altre cause di pancreatite

Oltre a questi due trigger più comuni di pancreatite, altre cause potrebbero scatenare la pancreatite. Tuttavia, nel 15 percento dei casi acuti di pancreatite, non viene trovato alcun trigger concreto (pancreatite idiopatica). Tra i rari fattori scatenanti della pancreatite includono:

  • Aumento del contenuto di grassi nel sangue con livelli di lipidi nel sangue> 1000 mg / dl
  • Aumento dei livelli di calcio nel sangue, ad esempio, a causa dell'iperparatiroidismo (iperparatiroidismo)
  • Farmaci, come diuretici, beta-bloccanti, estrogeni ACE-inibitori, antiepilettici, ecc.
  • Dopo interventi medici come l'esame della cistifellea come parte della colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP)
  • Pancreatite ereditaria a seguito di un difetto genetico (pancreatite ereditaria) o nel contesto della fibrosi cistica
  • Infezioni virali (ad es. Orecchioni, AIDS, epatite)
  • Come risultato di una reazione autoimmune (pancreatite autoimmune, AIP)

Pancreatite: esami e diagnosi

Il giusto contatto per la sospetta pancreatite è il medico di famiglia o uno specialista in medicina interna e gastroenterologia. Non esitare a visitare il pronto soccorso centrale di un vicino ospedale se hai sintomi tipici di pancreatite. Già dalla descrizione esatta dei tuoi attuali reclami e delle possibili condizioni preesistenti il ​​medico riceve informazioni informative sul tuo stato di salute (conversazione dell'anamnesi). Il medico può porre le seguenti domande:

  • Hai calcoli biliari?
  • Quanto alcool bevi? C'è stato un consumo alcolico sopra la media di recente?
  • I sintomi si sono verificati improvvisamente?
  • Soffri di nausea, vomito o febbre?
  • Hai mai notato livelli elevati di lipidi nel sangue o elevati livelli di calcio in un esame del sangue?
  • Hai una diarrea oleosa?
  • Prendi dei farmaci?

Esame fisico

Il medico eseguirà un esame fisico per ispezionare meglio l'addome. Nella pancreatite, l'addome si sente spesso "gommoso" alla palpazione. La ragione di questo è l'aumento di aria nell'intestino. Come conseguenza della pancreatite, l'intestino è come "paralizzato", quindi accumula gas intestinali. In rari casi, lividi si verificano sui fianchi (segno Grey Turner) o intorno all'ombelico (segno di Cullen) nella forma acuta. Questi sanguinano nella pelle causati dagli enzimi digestivi rilasciati. Se un'ostruzione blocca il deflusso delle secrezioni biliare e pancreatiche, la colorazione della cistifellea può causare l'ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero).

Ulteriori indagini

Lo studio più importante per diagnosticare la pancreatite è la determinazione di vari emocromi. Di conseguenza, la pancreatite può essere esclusa o confermata. Inoltre, la maggior parte delle tecniche di imaging sono utilizzate per rappresentare l'infiammazione del pancreas:

esami del sangue

Alcuni esami del sangue possono indicare che il pancreas è infiammato. Altri aiutano nel contesto del cosiddetto punteggio Ranson per creare una prognosi del processo patologico.

L'enzima prodotto dal pancreas lipasi è normalmente usato per dividere i grassi nell'intestino tenue. Nella pancreatite, la lipasi è più rilevabile nel sangue a causa della dissoluzione delle cellule infiammatorie (valore normale: da 30 a 60 unità per litro). Da un valore tre volte superiore, viene confermato il sospetto di una pancreatite. Tuttavia, il valore della lipasi pancreatica non fornisce informazioni sulla gravità della malattia.

L'enzima amilasi è responsabile per la scissione delle molecole di zucchero. La loro concentrazione è anche determinata in quanto può essere aumentata nella pancreatite. Tuttavia, i livelli elevati non sono specifici per la pancreatite, ma possono essere più alti del normale in altre malattie (ad esempio, infiammazione delle ghiandole salivari).

il Lattato deidrogenasi (LDH) è un'altra proteina che può essere elevata nella pancreatite. Poiché LDH si trova in molti tipi di cellule diverse, un aumento non è considerato una prova definitiva di pancreatite, ma può essere un'indicazione. L'aumento di LDH nel sangue indica generalmente un aumento della degenerazione cellulare, come nel caso della pancreatite, ma anche di altre infiammazioni o tumori.

il Proteina C-reattiva (CRP) aumenta presto in una reazione infiammatoria. È formato dal fegato. I valori di CRP aiutano a classificare la gravità della malattia e il suo decorso.

In ogni caso, anche il calcium score analizzati nel sangue: troppo calcio può essere la causa della pancreatite in quanto favorisce la formazione di calcoli biliari. D'altra parte, il valore può diminuire a causa della pancreatite. Questo è considerato prognosticamente sfavorevole.

Procedure di imaging

La pancreatite è spesso associata a cambiamenti tissutali che possono essere rilevati mediante tecniche di imaging.

esame ecografico: Un esame ecografico dell'addome (ecografia addominale) fornisce informazioni iniziali sulla causa della pancreatite. Ad esempio, il medico può vedere dotti biliari repressi o calcoli biliari nelle immagini. Il pancreas stesso di solito è difficile da rilevare con l'ecografia. Pertanto, sono necessari ulteriori studi di imaging.

Tomografia computerizzata (TC) e Magnetic Resonance Imaging (MRI): Una scansione TC aiuta a classificare la gravità della pancreatite. Una risonanza magnetica ha una risoluzione dell'immagine ancora migliore ed è anche adatta per la diagnosi di pancreatite. Mentre visto in forma acuta di pancreatite in particolare i segni di un recente infortunio sono (gonfiore, l'accumulo di liquido intorno al pancreas, ecc), presentarsi a una pancreatite cronica tipicamente calcificazioni nel pancreas.

Esame endoscopico: Un pancreaticography colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) viene utilizzato quando una pietra Gall, o un tumore ostacola il drenaggio dei succhi digestivi. Con questo studio, i due condotti della cistifellea e del pancreas possono essere visualizzati ed un eventuale ostacolo passaggio identificati. Come con la gastroscopia, un tubo sottile viene fatto avanzare attraverso l'esofago e lo stomaco fino al duodeno. Nei condotti della bile e del pancreas viene iniettato un mezzo di contrasto ai raggi X. Utilizzando una macchina a raggi X può quindi essere, ad esempio, scoprire calcoli biliari e rimuovere la stessa tramite l'endoscopio.

Ulteriori esami: esame delle feci

Se si sospetta una sospetta pancreatite cronica, un esame delle feci può fornire chiarezza. Misura il livello dell'enzima dell'enzima pancreatico, che è normalmente escreto invariato con le feci. Nel danno tissutale da pancreatite cronica, meno elastasi entra nell'intestino tenue e nelle feci. Una volta che la concentrazione di elastasi-1 è nelle feci inferiori a 200 microgrammi per grammo di feci, v'è una forte sospetto che il pancreas è limitato nella sua funzione.

Pancreatite: trattamento

La terapia con pancreatite dipende dalla forma della malattia. La forma acuta di pancreatite è potenzialmente pericolosa per la vita. I pazienti devono quindi essere monitorati in ospedale. Un'idratazione sufficiente e un'adeguata terapia del dolore sono le priorità principali nel trattamento. Inoltre, la dieta deve essere regolata per la pancreatite.

Pancreatite - somministrazione di liquidi

Nei pazienti con pancreatite, molto fluido dai vasi sanguigni entra nel tessuto. Di conseguenza, c'è una mancanza di liquido nei vasi sanguigni. La pressione sanguigna scende, probabilmente per il fallimento del ciclo da uno shock. Una sufficiente assunzione di liquidi attraverso le infusioni è quindi una delle misure più importanti per il trattamento della pancreatite.

Pancreatite - medicine

La forma acuta di pancreatite può essere molto dolorosa. La terapia del dolore viene solitamente eseguita con i cosiddetti oppioidi. I principi attivi petidina o buprenorfina sono considerati i più tollerati. In molti casi, viene anche somministrato un antibiotico per contrastare l'infiammazione. Per ridurre il rischio di un coagulo di sangue causata dalla infiammazione del pancreas (trombosi) per ridurre, l'eparina viene utilizzato - inibisce la coagulazione del sangue.

Pancreatite: dieta

Fino a pochi anni fa, con una forma acuta di pancreatite, una rinuncia assoluta di cibo nelle prime 48 ore è stata una parte importante della terapia pancreatite. Perché un apporto alimentare di qualsiasi tipo stimola la formazione di enzimi digestivi nel pancreas. Questo è problematico perché aumenta l'infiammazione e il dolore.

Nel frattempo, i pazienti vengono riforniti di cibo attraverso una sonda intestinale. In questo caso, un tubo sottile viene fatto avanzare attraverso la bocca o il naso al piccolo intestino, viene somministrato per via basso contenuto di grassi continue. Dalla fine della sonda è dietro la confluenza del pancreas e lo stomaco rimane quindi vuoto, il pancreas non è stimolato a produrre secrezioni digestive.

Inoltre, si applica il rigoroso divieto di alcol. Se c'è una dipendenza da alcol, dovrebbe aver luogo una disintossicazione medica di accompagnamento.

I pazienti con pancreatite cronica soffrono di diarrea frequente e di forte perdita di peso. La tua dieta si basa quindi su cibi integrali facilmente digeribili, con molti piccoli pasti senza alimenti gonfiori. La dieta della pancreatite dovrebbe mirare a bassi livelli di carboidrati e grassi per coprire l'apporto energetico e alleviare il carico digestivo della dieta povera di grassi.

Leggi di più sulle indagini

  • ERCP

Pancreatite: corso di malattia

Il decorso e la prognosi della pancreatite sono diversi, a seconda che sia presente una forma acuta o cronica. In entrambe le forme, tuttavia, possono verificarsi complicazioni. Fondamentalmente, qualsiasi forma di pancreatite è una malattia grave e potenzialmente pericolosa per la vita. Soprattutto se le seguenti complicanze sono pericolose per la vita:

pseudocisti pancreatiche

Durante la pancreatite, possono formarsi pseudocisti pancreatiche. Si tratta di raccolte di liquidi incapsulati nel tessuto pancreatico, circondate da fibre di collagene e tessuto cicatrizzante. A differenza delle cisti reali, non hanno muro. Le pseudocisti pancreatiche possono ritirarsi da sole entro sei settimane. Se il paziente soffre di fastidio, si deve applicare chirurgicamente un piccolo tubo attraverso il quale il fluido può fluire. Diventa pericoloso quando le pseudocisti si infettano o si svuotano nel corpo.

Forma acuta di pancreatite - complicanze

Se la forma acuta di pancreatite progredisce, il tessuto pancreatico può essere danneggiato a tal punto che le cellule del pancreas si estinguono (pancreatite necrotizzante). Il tessuto morto fornisce un buon terreno fertile per i batteri.A causa dell'infezione batterica della necrosi, può verificarsi una raccolta incapsulata di pus (ascesso).

Anche molto pericolose sono le complicazioni sistemiche che interessano tutto il corpo quando una pancreatite acuta progredisce non trattata:

scossa carenza Volume

Una complicazione pericolosa di infiammazione acuta pancreatica è una forte perdita di liquido nei vasi sanguigni - porta ad una mancanza di volume (ipovolemia intravascolare). Nel peggiore dei casi, la mancanza di volume nei vasi sanguigni è così pronunciato che il corpo non può più svolgere le funzioni vitali (volume di carenza di shock).

Sepsi / SIRS (sindrome da risposta infiammatoria sistemica)

In alcuni casi, l'infiammazione può diffondersi nel resto del corpo. In una pancreatite acuta, gli organi circostanti del tubo digerente sono i primi ad essere colpiti. Si tratta di febbre (oltre 38° C) o di ipotermia (sotto i 36° C). Come risultato dell'infiammazione, i vasi sanguigni diventano più continui e il fluido può sfuggire più facilmente al tessuto circostante (formazione dell'edema). Il cuore cerca di compensare la conseguente mancanza di volume del sangue e aumenta la frequenza cardiaca a oltre 90 battiti al minuto. La frequenza respiratoria aumenta anche a più di 20 respiri al minuto, in modo che il sangue rimanente nei polmoni possa essere ossigenato il più possibile.

occlusione intestinale

La grave reazione infiammatoria nel contesto della pancreatite acuta può colpire l'intestino in modo tale da provocare un'ostruzione intestinale da parte della paralisi intestinale. Il paziente soffre di sintomi quali dolore addominale, nausea e vomito. Quando l'ostruzione intestinale è completamente sviluppata, non più foglie di feci - si blocca indietro. Quelli colpiti lo vomitano anche in casi estremi. Un'ostruzione intestinale è sempre un'emergenza medica che deve essere trattata il più rapidamente possibile.

Forma cronica di pancreatite - complicanze

In forma di ascessi di pancreatite cronica. Il tessuto infiammato calcifica in alcuni casi. Di conseguenza, il duodeno viene a volte ridotto a tal punto che il porridge non può più passare senza ostacoli.

Coaguli di sangue nella milza e nelle vene epatiche: A causa della infiammazione in corso del pancreas aumenta il rischio della formazione di un coagulo di sangue (trombosi), che potrebbe diventare depositata nella vicina vena splenica o la vena porta. Tale trombosi della vena porta fa risalire il sangue e aumenta la pressione sanguigna. A causa dell'aumento di pressione, il fluido fuoriesce dai vasi e si accumula nella cavità addominale.

Cancro al pancreas: prognosi

La prognosi della forma acuta dipende da vari fattori. Senza ulteriori complicazioni, il tasso di mortalità è di circa l'1%. Se parti del pancreas sono già morte (pancreatite necrotizzante), dal 10 al 25% dei pazienti muoiono. Nel caso di una pancreatite acuta, il monitoraggio e la terapia medica intensiva devono essere effettuati immediatamente per garantire le migliori possibilità di recupero.

La forma cronica di pancreatite è solitamente lenta e spesso associata ad altre malattie. Statisticamente, l'aspettativa di vita delle persone con pancreatite cronica è ridotta. Circa il 50% di quelli muore entro dieci o 15 anni.Tuttavia, la morte si verifica meno frequentemente a causa della malattia stessa, ma a causa dell'abuso di alcol, che è di gran lunga la causa più comune di pancreatite cronica.

Se il pancreas non funziona correttamente a causa dell'infiammazione, la diarrea cronica può far perdere peso al paziente. Questo indebolisce l'intero organismo e lo indebolisce, rendendolo incline alle infezioni. In caso di assoluta astinenza da alcol e trattamento appropriato dell'indigestione è la prognosi di una cronica pancreatite molto più economico.

Leggi di più sulle terapie

  • ESWL
  • sondino
  • toracentesi

Questi valori di laboratorio sono importanti

  • amilasi
  • CRP


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: