Peritonite

La peritonite (medicamente anche la peritonite) è una malattia addominale infiammatoria pericolosa per la vita. Leggi di più!

Peritonite

Al peritonite (medico: peritonite) è un'infiammazione del peritoneo nell'addome. È spesso preceduta da un'altra condizione. Dopo questo, di solito posizione, diffusione e trattamento della peritonite. Scopri tutto ciò che è importante sulla peritonite qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. N73K35K65

Dr. med. Mira Seidel

La peritonite richiede una terapia intensiva, quindi è importante che la malattia venga rilevata e trattata precocemente.

Descrizione del prodotto

peritonite

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Peritonite: descrizione

La peritonite, nota come peritonite, è una malattia addominale infiammatoria pericolosa per la vita. Sotto il diaframma all'ingresso della piccola pelvi, una specie di pelle circonda gli organi che si trovano lì. Questa pelle è chiamata peritoneo. Generalmente produce un fluido che, come una sorta di lubrificante, facilita il movimento degli organi addominali l'uno contro l'altro. Se viene secreto troppo fluido, è patologico ed è chiamato ascite.

Nella peritonite, viene fatta una distinzione tra una forma primaria e una secondaria. La forma primaria si verifica spontaneamente dai batteri ed è quindi chiamata anche peritonite batterica spontanea. La forma secondaria di peritonite, d'altra parte, si basa su altre malattie infiammatorie nell'addome. Se l'infiammazione è limitata a una determinata area, si parla di peritonite locale. Se colpisce l'intera cavità addominale, è una peritonite diffusa.

Pseudoperitonitis

Questa apparente peritonite può essere dovuta a diabete (diabete), ipofunzione corticosurrenale acuta della corteccia surrenale (crisi di Addison nella malattia di Addison). Le persone che soffrono hanno spesso forti dolori addominali. Sebbene i sintomi siano simili alla peritonite, a un esame più attento, non si riscontra alcuna infiammazione. La causa della pseudoperitonite non è chiara, ma i sintomi sono spesso associati a livelli elevati di zucchero nel sangue. La pseudoperitonite viene trattata in base alla malattia di base, ad esempio abbassando il livello di zucchero nel sangue.

CAPD peritonite

Se i reni di un paziente difficilmente o non funzionano più, la loro funzione di purificazione del sangue deve essere assorbita dalle procedure di sostituzione renale (dialisi). Una forma dialitica è la cosiddetta dialisi peritoneale (CAPD: dialisi peritoneale ambulatoriale continua), in cui il corpo viene detossificato attraverso la cavità addominale. In determinate circostanze, il peritoneo si infiamma e c'è la peritonite della CAPD. Questa è una complicanza temuta e la principale causa di aborto nella dialisi peritoneale.

Frequenza di peritonite

Secondo l'Ufficio federale di statistica, nel 2012 circa 9.502 pazienti sono stati trattati con peritonite in ospedale. Non è possibile determinare una certa distribuzione di genere o un'età tipica. In 569 casi la peritonite è stata fatale.

Peritonite: sintomi

I sintomi dipendono in parte dal tipo di peritonite.

Peritonite primaria: sintomi

I sintomi della peritonite batterica spontanea non sono sempre chiari. Di regola, non ci sono segni clinicamente significativi nei pazienti. Febbre e dolore addominale possono indicare peritonite. Pertanto, il paziente deve essere interrogato esattamente. Può spesso identificare le tipiche malattie legate alla peritonite. Questi includono principalmente cirrosi, malattia epatica cronica e ascite.

Peritonite secondaria: sintomi

Se la peritonite si verifica a causa di un'altra infiammazione nell'addome, i pazienti hanno spesso forti dolori addominali. Quando i muscoli addominali diventano riflessi, la parete addominale è spesso dura. I pazienti si sentono male, hanno la febbre e spesso si trovano a letto con le gambe tirate su. A seconda di dove si trova il focus originale dell'infiammazione, i sintomi sono inizialmente localizzati. Col passare del tempo, si diffondono poco chiara su tutta l'area addominale.

Peritonite della CARTD: sintomi

La peritonite dopo dialisi peritoneale causa sintomi poco o nulla attenuati. I pazienti si sentono solo moderatamente malati. Di regola, la temperatura è solo leggermente elevata (temperatura subfebrillare) fino a 38° C.

Peritonite: cause e fattori di rischio

Quando si tratta delle cause della peritonite, ci sono due fattori da considerare: in primo luogo, la causa degli eventi infiammatori nel peritoneo e, in secondo luogo, le condizioni sottostanti.

Patogeno della peritonite

L'agente causativo più comune della peritonite, circa il cinquanta percento, è il batterio intestinale Escherichia coli. Questo è seguito da alcuni batteri globulari (circa il trenta percento) e dai batteri dei roditori, la cosiddetta Klebsiella, al dieci percento. Entrambi sono anche batteri intestinali.

Infiammazione del fattore di rischio nell'addome

L'appendicite acuta (appendicite) è una delle cause più comuni di peritonite peritoneale. I germi rilasciati attaccano il peritoneo e innescano reazioni infiammatorie.

Piccole protuberanze della parete intestinale, chiamate diverticoli, possono anche infiammarsi (diverticolite) e successivamente causare la peritonite.

L'addome superiore aumenta il rischio di peritonite in una colecisti infiammata (colecistite). Lo stesso vale per l'infiammazione dello stomaco o del pancreas. I patogeni vengono trasferiti attraverso il sangue o i canali linfatici sul peritoneo.

Sfondamento o perdita del fattore di rischio

Le condizioni di pericolo di vita sono raggiunte quando si tratta di un cosiddetto sfondamento negli organi addominali. Questa complicazione può verificarsi a seguito di un'infiammazione cecale o della cistifellea, ma anche a causa di eventi traumatici come interventi chirurgici o lesioni esterne. Inoltre, un profondo difetto della mucosa infiammatoria della parete intestinale (ulcera) può rompersi; la barriera naturale attraverso la parete intestinale non esiste più. Di conseguenza, masse di batteri intestinali che causano malattie vengono scaricate nell'addome. Questi poi innescano una peritonite diffusa.

Se lo stomaco, il pancreas o la bile si leccano senza infiammazione, può comunque portare a peritonite. Poiché il succo gastrico, le secrezioni biliare e pancreatiche attaccano il peritoneo e innescano una cosiddetta peritonite chimica.

Malattia epatica con fattore di rischio con ascite

La circolazione sanguigna del fegato può essere disturbata, ad esempio, da tumori, processi infiammatori di rimodellamento del tessuto epatico o coaguli di sangue. Ciò aumenta la pressione nelle navi che portano al fegato. Inoltre, si presenta in una malattia del fegato a una ridotta produzione di proteine. Entrambi i fattori determinano, attraverso vari meccanismi, un aumento dell'erogazione di fluido e una diminuzione del suo trasporto. Si accumula morbosamente molto fluido libero nella cavità addominale, che è chiamato ascite. Con questa ascite anche i batteri possono essere eliminati, che quindi attaccano il peritoneo. Oltre al bruciore di stomaco, la mancanza di respiro e la peritonite da ernia sono quindi una delle complicazioni pericolose dell'ascite. Circa il quindici percento delle persone colpite sviluppa una tale peritonite, che è anche chiamata batterica spontanea o peritonite primaria.

Disturbi circolatori del fattore di rischio

I vasi addominali possono essere bloccati da un coagulo di sangue o potrebbero non essere coerenti dopo l'intervento chirurgico in quest'area. L'organo interessato non è più adeguatamente rifornito di sangue e può essere infettato. Se il disturbo circolatorio interessa una sezione dell'intestino, non può più trasportare correttamente il suo contenuto. Inoltre, la parete intestinale muore e diventa quindi permeabile. Il medico parla di un'ostruzione funzionale intestinale (ileo paralitico). Di conseguenza, i batteri si moltiplicano a questo punto e producono tossine. Questo alla fine infiamma il peritoneo e può portare a peritonite pericolosa per la vita.

Causa rara: cancro

Una rara causa di peritonite è l'infestazione del peritoneo con cellule tumorali maligne, carcinomatosi peritoneale. C'è una reazione infiammatoria non batterica. Inoltre, di solito si accumula una notevole quantità di liquido nell'addome, che in questo caso è chiamato ascite maligna (maligna).

Peritonite: diagnosi ed esame

Nella diagnosi di una possibile peritonite è di solito di fretta. Soprattutto, la peritonite secondaria purulenta diventa rapidamente un'emergenza potenzialmente letale che deve essere trattata rapidamente.

Domande e esame fisico

Come per qualsiasi malattia, il medico chiede innanzitutto al paziente i sintomi che si stanno verificando. Il paziente deve anche informare il medico su precedenti interventi chirurgici. Lo stesso vale per le malattie esistenti, ad esempio i cambiamenti patologici del fegato e le malattie infiammatorie croniche intestinali come il morbo di Crohn. Favoriscono la peritonite. Ma anche infezioni e malattie pregresse hanno un ruolo come il pancreas o l'infiammazione dello stomaco.

Durante l'esame fisico, l'addome viene esaminato accuratamente per restringere l'area esatta del dolore che si sta verificando e quindi per trovare possibili fonti di infiammazione. Se il paziente risponde a determinati punti di pressione con dolore, può indicare un'appendicite.Un'infiammazione delle vescicole intestinali evaginate (diverticolite) si trova principalmente nell'addome inferiore sinistro. E una cistifellea morbosa si manifesta attraverso il dolore simile al combattimento nella parte superiore dell'addome (colica biliare). Inoltre, potresti trovare prove di ascite.

Per scoprire la causa esatta della peritonite, il medico eseguirà rapidamente alcuni esami:

esame del sangue

In un esame completo del sangue per esaminare i valori il cui cambiamento parla della malattia di un particolare organo. Inoltre, i parametri infiammatori possono aumentare. La determinazione della glicemia è utile per prendere in considerazione una possibile pseudoperitonite.

Esame a raggi X con mezzo di contrasto

La radiografia dell'addome viene eseguita in piedi o sul lato sinistro. In questo modo, potrebbe esserci aria libera nell'addome, segni di perforazione intestinale. Per garantire la diagnosi, il tratto gastrointestinale viene visualizzato utilizzando mezzi di contrasto. Di conseguenza, di solito si trova il punto dell'apertura, che ha innescato la peritonite.

ultrasuono

Un'ecografia, specialmente nel caso di appendicite, fornisce informazioni (allargamento, movimento intestinale mancante, sembra un bersaglio). Inoltre, è possibile rilevare il liquido libero (ascite) o l'aria libera nell'addome. Quindi puoi restringere la causa della peritonite.

Puntura addominale (puntura dell'ascite)

Questo è l'esame più importante per diagnosticare una peritonite primaria. Il medico prende un campione dell'ascite con un ago cavo, che punge nella parete addominale. Da un lato, il liquido ottenuto viene immediatamente esaminata in laboratorio (circa enumerazione di alcuni globuli), dall'altro cosiddette colture vengono applicati, per mezzo del quale si può determinare l'agente esatta eziologico della peritonite in alcuni casi.

Tomografia computerizzata (CT)

Con la TC si trovano in alcuni casi accumuli di pus nella zona addominale. Inoltre, è possibile visualizzare in modo più accurato un possibile sito di innovazione esistente.

Esame del liquido di dialisi

Se il paziente riceve un'infiammazione peritoneale dovuta alla dialisi peritoneale, l'aspetto del liquido di dialisi è rivoluzionario. In quasi tutti i casi è nuvoloso e si possono trovare globuli bianchi.

Peritonite: trattamento

Il trattamento della peritonite dipende principalmente dal loro innesco.

Trattamento di peritonite primaria

Peritonite batterica spontanea viene trattata con antibiotici. Se è la prima peritonite primaria, viene trattata con i cosiddetti chinoloni, un gruppo di antibiotici. La persona interessata riceve, per esempio, ciprofloxacina sotto forma di compresse.

Se il paziente ma spesso vorerkrankt o aveva già richiedono terapia infiammazione del peritoneo, gli esperti raccomandano una terapia con certi altri antibiotici, chiamati cefalosporine (gruppo 3, ad esempio cefotaxime). Sono somministrati per infusione attraverso una vena.

Alcuni agenti patogeni hanno già sviluppato meccanismi che li rendono resistenti ad alcuni di questi antibiotici. La scelta dell'antibiotico nel trattamento della peritonite è adattata a questo sviluppo. Per verificare il successo del trattamento, il medico prende 48 ore dopo la prima somministrazione dell'antibiotico ascite nuovamente fuori da esaminare nuovamente germi e globuli bianchi.

Trattamento di peritonite secondaria

La peritonite secondaria è solitamente associata a una condizione generale povera, a volte pericolosa per la vita del paziente. La pressione sanguigna scende e la frequenza cardiaca aumenta - segni di shock circolatorio. Innanzitutto, quindi, la circolazione deve essere stabilizzata. Quasi sempre è necessario un monitoraggio medico intensivo e la cura del paziente.

Poiché la peritonite è preceduta da una malattia di base, deve essere trattata. Di regola, c'è un difetto nell'addome, ad esempio, una svolta del cieco. Questo verrà corretto dal punto di vista operativo. Se è un piccolo difetto è sufficiente in alcuni casi, una chirurgia minimamente (chirurgia laparoscopica) con tagli solo lievi. Per danni maggiori, il medico apre quasi tutta la parete addominale (laparotomia). Durante la procedura l'addome viene lavato (lavaggio peritoneale). Vengono così rimossi batteri, pus, sangue e tessuti morti.

Se i chirurghi devono rimuovere le sezioni intestinali, possono creare uno sbocco dell'intestino artificiale. Questo sarà trasferito dopo la completa guarigione. Nella maggior parte dei casi avviene anche con l'ausilio di un drenaggio morboso e maggiore liquido viene scaricato della cavità addominale.

La peritonite stessa viene trattata con alcuni antibiotici (cefalosporine di 3a generazione, aminoglicosidi, metronidazolo). Il paziente rimane ricoverato in ospedale per monitorare il successo della terapia e monitorare le sue funzioni vitali vitali.

Se la peritonite secondaria si sviluppa senza danno d'organo, la chirurgia non è necessaria.Di norma, è sufficiente un trattamento farmacologico con antibiotici.

Leggi di più sulle indagini

  • endoscopia

Peritonite: decorso della malattia e prognosi

In circa il 90% dei casi, la peritonite batterica spontanea guarisce attraverso una terapia antibiotica corretta e soprattutto rapida. Le recidive sono comuni. Pertanto, si raccomanda la somministrazione di un altro antibiotico. Uno studio preliminare presso un ospedale di Barcellona ha dimostrato l'effetto del norfloxacina del chinolone. La probabilità di ottenere una peritonite entro un anno affondò dal 68% al 20%.

Il corso di peritonite primaria dipende da vari fattori di rischio. Un impatto negativo, secondo diversi studi:

  • vecchiaia del paziente
  • Necessità di un trattamento intensivo
  • in ospedale ha acquisito peritonite batterica spontanea
  • punteggio povero Child-Pugh, che valuta lo stadio della cirrosi
  • alto valore renale (creatinina)
  • valore elevato della bilirubina ematica (pigmento giallo della bile)
  • una disfunzione cerebrale dovuta alla scarsa disintossicazione del sangue da parte del fegato malato
  • mancata regressione dell'infezione
  • Influenza dei batteri nel sangue (batteriemia)

Fondamentalmente, la prognosi di un paziente con danno epatico e ascite è peggiore quando si verifica una peritonite batterica spontanea. Il tasso di mortalità ospedaliera è quindi tra il 21 e il 50 percento.

La prognosi di un secondario peritonite dipende fortemente dalla malattia di base e dal suo trattamento di successo.

Leggi di più sulle terapie

  • appendicectomia
  • laparotomia

Questi valori di laboratorio sono importanti

  • leucociti


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: