Vaccino pneumococcico

Informazioni mediche su impfumng pneumococcica: come protegge contro la polmonite, la meningite o otite media, che dovrebbero essere geeimpft e quando sono necessarie dosi di richiamo.

Vaccino pneumococcico

Cosa sono gli pneumococchi?

I pneumococchi sono batteri che possono scatenare varie malattie. Questi includono la polmonite, la meningite (meningite) o l'otite media (otite media).

Nelle persone giovani e sane, la malattia di solito scorre senza complicazioni. Per gli anziani, così come per gli adulti e i bambini con condizioni preesistenti o immunodeficienze, sono nel peggiore dei casi una minaccia mortale.

Quando è utile la vaccinazione?

Dal luglio 2006, la Standing Vaccination Commission (STIKO) dell'Istituto Robert Koch raccomanda il vaccino pneumococcico per tutti i bambini. La cosiddetta immunizzazione primaria, cioè la costruzione della protezione completa del vaccino, consiste di tre iniezioni e inizia nel secondo mese di vita.

Tutti gli adulti sopra i 60 anni dovrebbero essere vaccinati contro pneumococco unico, consigliare gli esperti STIKO dal luglio 2009. In casi particolari, questa vaccinazione è una o ripetuto più volte (ogni cinque anni), come la malattia renale cronica.

Il vaccino è anche consigliabile per bambini, adolescenti e adulti che sono particolarmente a rischio a causa di altre malattie. Queste malattie includono:

  • immunodeficienze congenite o acquisite (ad esempio, anemia falciforme, HIV, dopo il trapianto di midollo osseo, prima del trapianto di organi, così come prima dell'inizio della terapia immunosoppressiva)
  • Le malattie croniche come le malattie cardiovascolari, malattie polmonari (ad esempio, l'asma, la bronchite, BPCO), malattie metaboliche (diabete), malattie renali croniche o disturbi neurologici

Come viene vaccinato?

Il vaccino pneumococcico è un vaccino morto. Consiste in parti dell'inviluppo di batteri pneumococcici, che non possono innescare la malattia.

Il vaccino è un vaccino attivo che viene iniettato. Attivo, perché dopo la vaccinazione il corpo forma anticorpi contro le buste. Se in seguito vieni infettato da veri batteri pneumococcici, gli anticorpi li prenderanno.

Quanto spesso devi vaccinare?

Normalmente, l'immunizzazione primaria, insieme alle altre vaccinazioni standard, avviene in più fasi. La prima vaccinazione viene effettuata secondo le raccomandazioni STIKO nel secondo mese di vita, la seconda in quattro mesi, il terzo tra 11 e 14 mesi. Se una vaccinazione è stata persa, può essere recuperata tra i 15 ei 23 mesi. Le date di vaccinazione sono generalmente concordate al check-up U3.

Negli adulti è sufficiente una singola iniezione. La protezione del vaccino inizia circa tre settimane dopo la vaccinazione e dura cinque anni. Il vaccino è molto affidabile. Non sono richiesti intervalli di tempo per altre vaccinazioni. Per le persone a maggior rischio di gravi malattie da pneumococco, si raccomanda di ripetere la vaccinazione al più tardi dopo sei anni.

I pazienti dei suddetti gruppi a rischio ricevono due vaccinazioni speciali (PCV13 + PPSV23) ad intervalli di sei a dodici mesi. Circa l'esatto Impfzeitpunkte e vaccini usati consiglia il medico (bambino) frequentante. Ancora una volta, il vaccino dovrebbe essere aggiornato al più tardi dopo sei anni.

  • Immagine 1 di 8

    Raccomandata la vaccinazione

    Tetano, pertosse o morbillo - malattie infettive pericolose sono ancora in Germania. Soprattutto per i bambini, i patogeni sono a volte un serio pericolo. Quali vaccinazioni sono ancora raccomandate, puoi trovarle nella galleria.

  • Immagine 2 di 8

    Tetano (tetano)

    Il tetano è una malattia infettiva associata a forti crampi muscolari su tutto il corpo - da qui il nome colloquiale del tetano. Non trattato, il tetano causa arresto respiratorio e insufficienza cardiaca. La vaccinazione è ancora raccomandata. L'agente patogeno non può essere sradicato e si verifica ovunque nel nostro ambiente.

  • Immagine 3 di 8

    Polio (poliomielite)

    La poliomielite è causata da virus della poliomielite che infettano le cellule nervose nel midollo spinale. Principalmente, la malattia è lieve e ricorda un'infezione da influenza con diarrea. Tuttavia, l'un percento di coloro che ne sono affetti soffrono di paralisi o danni cerebrali. Dall'introduzione dei vaccini contro la poliomielite nel 1962, la malattia è stata quasi completamente soppressa. Ma non proprio - ecco perché la vaccinazione è ancora raccomandata.

  • Immagine 4 di 8

    Pertosse (pertosse)

    La pertosse è innescata da Bordetella pertussis. In alcuni casi, attacchi di tosse severi e spasmodici possono portare ad attacchi di soffocamento e persino alla morte. Particolarmente a rischio sono i bambini, poiché spesso causano complicazioni come polmonite o danni cerebrali. Una gran parte dei bambini malati sono infetti dai propri genitori. Pertanto, non solo nei bambini un vaccino ma anche negli adulti è consigliato un aggiornamento.

  • Immagine 5 di 8

    Difterite - "soffocamento degli angeli dei bambini"

    La difterite è un'infezione da Corynebacterium diphteriae. I patogeni entrano prevalentemente nel tratto respiratorio superiore, dove portano a mal di gola e difficoltà a deglutire. Se il batterio attacca la laringe, si aggiungono tosse, raucedine e mancanza di respiro. Per questo motivo, l'infezione viene anche chiamata "soffocamento degli angeli dei bambini" e può essere fatale. Pertanto, esiste una raccomandazione sul vaccino per bambini e adulti che dovrebbero rinnovare la loro protezione contro il vaccino.

  • Immagine 6 di 8

    Morbillo, parotite e rosolia (MMR)

    Il morbillo, la parotite e la rosolia sono molto contagiosi. Possono portare a complicazioni pericolose come polmonite, sterilità maschile, perdita dell'udito o anche disabilità gravi. I vaccini contro queste malattie vengono comunemente somministrati insieme e talvolta anche in combinazione con il vaccino contro la varicella. Tuttavia, negli ultimi anni ci sono state ripetute piccole epidemie di morbillo in Germania. Una ragione è la fatica generale del vaccino di molti tedeschi.

  • Immagine 7 di 8

    Influenza (influenza)

    L'influenza è una malattia molto contagiosa e viene trasmessa dal virus dell'influenza. Attaccando la mucosa delle vie aeree e indebolendo il suo sistema immunitario, l'intero corpo diventa più suscettibile a ulteriori infezioni. Le complicanze potenzialmente letali come l'infiammazione dei polmoni o del muscolo cardiaco possono essere il risultato. Particolarmente a rischio sono le persone anziane oltre i 60 anni. Soprattutto per loro, è consigliabile la gravidanza e il vaccino cronico.

  • Immagine 8 di 8

    pneumococco

    I pneumococchi sono batteri che possono scatenare varie malattie come la polmonite, la meningite o l'otite media. Nei giovani, queste malattie sono di solito senza complicazioni - per gli anziani e le persone con condizioni pre-esistenti, tuttavia, possono essere fatali. Pertanto, la STIKO consiglia soprattutto agli adulti oltre i 60 anni di vaccinazione.

Possibili effetti collaterali

Sono possibili lievi reazioni al sito di iniezione e reazioni generali lievi come affaticamento, disturbi gastrointestinali o aumenti di temperatura.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: