Progesterone

Il progesterone è un ormone sessuale naturale. Come farmaco, di solito viene somministrato in caso di deficit ormonale. Leggi di più sul progesterone!

Progesterone

L'ingrediente attivo progesterone è un ormone sessuale del corpo naturale appartenente al gruppo dei progestinici ed è anche chiamato ormone luteale. Soprattutto nel corpo della donna, regola i processi come il ciclo mestruale, la gravidanza e lo sviluppo dell'embrione e svolge un ruolo fino alla nascita. Come farmaco, il farmaco viene solitamente somministrato in caso di mancanza di ormone naturale. Qui puoi leggere tutto ciò che è importante sul progesterone - effetti, uso ed effetti collaterali.

Ecco come funziona il progesterone

Nelle donne, il progesterone è sempre più secreto dal cosiddetto corpo luteo nella seconda metà della metà del ciclo mestruale (noto anche come fase secretoria o luteale). Il corpo giallo si forma dal follicolo ovarico dell'ovaio dopo che ha rilasciato un ovulo fecondabile nella tuba di Falloppio (ovulazione). Dopo la fecondazione e l'impianto dell'ovulo nel rivestimento dell'utero, il livello di progesterone aumenta ulteriormente, perché la placenta produce l'ormone per calmare i muscoli uterini per proteggere la gravidanza.

Anche gli uomini producono - in piccolissime quantità - progesterone. Tuttavia, molto meno si sa sulle sue funzioni nel corpo maschile che sul suo significato nell'organismo femminile.

valori standard di Progesterone

Le donne mestruate adulte hanno livelli di progesterone che vanno da circa 0 a una media di 13 nanogrammi per millilitro di sangue, con variazioni fino a un terzo comuni. Per le donne in post-menopausa, le donne che assumono contraccettivi orali ("la pillola") e gli uomini applicano norme sul progesterone inferiori a un nanogrammo per millilitro.

Progesterone e gravidanza

Il progesterone, noto anche come ormone della gravidanza, prepara l'endometrio per il possibile impianto di un ovulo fecondato nella seconda metà del ciclo mestruale. Se non arriva alla fecondazione, il corpo giallo si dissolve dopo una decina di giorni. Di conseguenza, la concentrazione di progesterone nel sangue diminuisce di nuovo e si verifica il ciclo mestruale.

Gli esperti discutono altri effetti del progesterone. Pertanto, durante l'impianto dell'uovo fecondato, l'ormone sembra downregolare il sistema immunitario della madre in modo che non funzioni contro l'impianto. Durante la gravidanza, dovrebbe anche inibire la produzione prematura del latte nei seni, in modo che solo dopo la nascita del latte per bambini sia fornito. Inoltre, si ritiene che la caduta del livello di progesterone poco prima della nascita porti all'insorgenza del travaglio e stimoli l'attività muscolare uterina, dando inizio al travaglio.

Inoltre, l'ormone esercita altri effetti nel corpo, come la struttura del sistema nervoso centrale e in termini di memoria e memoria.

Progesterone come farmaco

In medicina, vengono utilizzate capsule di progesterone somministrate per via orale o il principio attivo viene applicato localmente (ad esempio come una crema). Dopo l'assunzione orale, l'ormone viene assorbito rapidamente e completamente, ma viene immediatamente metabolizzato al 90% nel fegato, il che significa che la quantità che entra nel flusso sanguigno è solo di circa un decimo di quella presa. I livelli ematici massimi vengono raggiunti tre o quattro ore dopo l'ingestione, ma i livelli diminuiscono rapidamente. Con l'assunzione regolare e due volte al giorno si possono ottenere concentrazioni di ormone elevate e stabili nel corpo.

Quando verrà utilizzato il progesterone?

L'uso del progesterone viene solitamente utilizzato per compensare la mancanza di ormone endogeno. Ad esempio, il farmaco viene utilizzato per supportare la fase luteale nella riproduzione assistita (inseminazione artificiale) e nel dolore toracico premestruale ormonale (mastodinia). Inoltre, l'ormone (spesso combinato con un estrogeno) viene utilizzato per i sintomi della menopausa (sindrome della menopausa) che si verificano in modo naturale o dopo la rimozione chirurgica dell'utero.

L'uso durante la gravidanza è limitato nel tempo, l'applicazione per la sindrome della menopausa o il dolore toracico correlato agli ormoni può anche essere più a lungo termine.

Ecco come viene usato il progesterone

Il principio attivo può essere assunto sia come capsula molle o applicato localmente come una crema di progesterone, gel o tavoletta vaginale. Poiché il principio attivo è scomposto molto rapidamente nel corpo, i preparati devono essere applicati di solito almeno due volte al giorno.

Quali sono gli effetti collaterali del progesterone?

I corrispondenti preparati ormonali contengono progesterone naturale ("progesterone bioidentico") e sono quindi generalmente ben tollerati. Gli effetti collaterali del progesterone comuni comprendono affaticamento, sonnolenza, vertigini, mal di testa e umore depresso. Si verificano in ogni decimo-centesimo paziente. Tuttavia, gli effetti locali dell'ormone (ad esempio sotto forma di crema al progesterone) hanno un minor numero di effetti collaterali.

Che cosa dovrebbe essere considerato quando si utilizza il progesterone?

Poiché il progesterone esterno interferisce con l'equilibrio ormonale femminile, i preparati devono essere usati esattamente come indicato dal medico.

L'ormone viene metabolizzato nella enzimi epatici (citocromo P450), che intervengono anche nella degradazione di molti altri farmaci come farmaci per l'epilessia (fenobarbital, fenitoina, carbamazepina) e infezioni (rifampicina, nevirapina, efavirenz) e iperico (erbe antidepressivo). Di conseguenza, l'ormone può essere degradato in modo crescente, il che mitiga i suoi effetti o addirittura lo inibisce completamente.

I bambini non dovrebbero usare l'ormone a causa di disturbi dello sviluppo temuti.

Come ottenere farmaci con progesterone

Il progesterone è prescritto, quindi solo dopo la prescrizione medica in farmacia.

Da quando è noto il progesterone?

Il progesterone naturale fu scoperto già nel 1934/35, con quattro diversi gruppi di ricerca che pubblicarono la scoperta quasi contemporaneamente. L'ormone prende il nome dal gruppo intorno a Williard M. Allen, che lo ha derivato dal "chetone steroideo progestinazionale". Questo termine tecnico descrive l'effetto fisiologico, la struttura generale e una caratteristica chimica di progesterone.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: