Prostatite

La prostatite è un'infiammazione della ghiandola prostatica maschile. Leggi tutto qui sulla diagnosi, sul trattamento e altro!

Prostatite

il prostatite è un'infiammazione della ghiandola prostatica maschile. Si tratta di una condizione relativamente comune negli uomini, che è accompagnato da dolore durante la minzione (minzione) e l'eiaculazione. I medici distinguono tra prostatite acuta e cronica. La terapia e la prognosi dipendono dalla forma e dalle cause dell'infezione alla prostata. Leggi tutto sulla prostatite qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. N41A54

Descrizione del prodotto

prostatite

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Prostatite: descrizione

La prostatite (infiammazione della prostata) è un'infiammazione della ghiandola prostatica dell'uomo. La prostata si trova appena sotto la vescica e ha le dimensioni di una castagna. Circonda la prima porzione dell'uretra e arriva fino al cosiddetto pavimento pelvico, che si compone di muscolatura.

La prostata produce secrezioni che includono PSA (antigene prostatico specifico) e spermina. Il PSA rende l'eiaculato più sottile. Lo spermatozoo è importante per la motilità degli spermatozoi.

La prostatite è principalmente associata a un forte dolore nel perineo e nella zona anale. Inoltre, nei sintomi prostatite come minzione frequente, minzione dolorosa (minzione) e dolore durante l'eiaculazione.

La prostata è relativamente spesso influenzata dall'infiammazione. Si stima che circa il 15 per cento di tutti gli uomini soffrono in Germania una volta nella vita in una prostatite. La possibilità di contrarre un'infezione alla prostata aumenta con l'età. Gli studi indicano che la maggior parte dei casi ha tra 40 e 50 anni.

La sindrome prostatite

Nel frattempo, una comprensione estesa del termine prostatite si è affermata in medicina. Sotto le cosiddetta sindrome prostatite vari disturbi nella zona pelvica di uomini sono raggruppati, che solitamente hanno una causa sconosciuta. Il termine sindrome da prostatite viene utilizzato per riassumere varie immagini cliniche:

  • Prostatite batterica acuta
  • Prostatite batterica cronica
  • sindrome da dolore pelvico cronico e infiammatorio non infiammatoria ( "prostatite cronica non batterica")
  • Prostatite asintomatica

Prostatite batterica acuta e cronica

un prostatite acuta è causato da batteri (prostatite batterica acuta). I batteri entrano sia da un'infezione batterica della vescica o l'uretra alla prostata basato sul sangue per la prostata o larga. prostatite acuta è di solito una malattia grave con forti dolori durante la minzione, febbre e brividi. L'infiammazione della prostata è causata da batteri in circa il dieci percento dei casi.

Da acuto si può prostatite cronica sviluppare: Esiste un'infiammazione della prostata in un periodo di oltre tre mesi e ripetutamente batteri nelle urine, noto come prostatico (attraverso il massaggio prostata recuperato liquido) o nel liquido seminale da rilevare, è una prostatite cronica batterica. È meno fulminante della prostatite acuta. Anche una prostatite cronica provoca minzione dolorosa e, eventualmente, una sensazione di pressione nella zona perineale, ma i sintomi non sono così pronunciato come in prostatite acuta di solito.

Sindrome da dolore pelvico cronico (prostatite batterica)

Nella maggior parte dei casi di prostatite nessun batteri possono essere rilevati come causa di malattia nelle urine, prostatica eiaculato. Il trigger per la prostatite rimane poco chiaro. I medici chiamano questa una sindrome da dolore pelvico cronico (prostatite cronica e acuta).

Spesso globuli bianchi (leucociti) possono essere utilizzati in tali casi, ma come espressione di infiammazione della prostata rilevato (sindrome da dolore pelvico cronico infiammatorio). delineano questi è un'altra forma della malattia in cui né batteri né leucociti sono rilevabili (sindrome non infiammatoria cronica dolore pelvico). Complessivamente, la sindrome da dolore pelvico cronico (prostatite batterica) è la forma più comune di prostatite.

Prostatite asintomatica

In rari casi, si verifica una prostatite asintomatica. Anche se i segni di infiammazione sono in questa forma di prostatite, ma appaiono nessun dolore o altri sintomi. La prostatite asintomatica viene di solito scoperta per caso, ad esempio come parte di uno studio sull'infertilità.

Prostatite: sintomi

L'infiammazione della prostata può scatenare una varietà di sintomi.Mentre i sintomi della prostatite acuta può essere associata con malessere molto massiccio e severo, di solito sono più mite in prostatite cronica. Non ogni uomo colpito tutti i reclami elencati deve avvenire necessariamente, così come la gravità dei sintomi di uomo a uomo può variare.

Prostatite acuta: sintomi

prostatite acuta è spesso una malattia acuta, in cui le persone colpite soffrono di febbre e brividi. L'infiammazione della prostata che circonda l'uretra, porta anche a problemi tipici di minzione. Così la minzione si verifica un dolore che brucia sul (Algurie), e l'urina è dovuto al gonfiore della prostata significativamente attenuato (disuria). Perché le persone interessate possono quindi espellere l'urina solo piccole quantità, hanno un'urgenza urinaria permanente e spesso hanno bisogno della toilette (frequenza urinaria). Altri sintomi della prostatite sono dolore nella vescica, la diga e ritorno. Il dolore può verificarsi anche durante o dopo l'eiaculazione.

Prostatite cronica: sintomi

La prostatite con un decorso cronico generalmente causa sintomi meno gravi rispetto all'infiammazione della prostata acuta. I sintomi come febbre e brividi di solito sono completamente assenti. Tipici sono sintomi prostatite cronica come sensazione di pressione nella zona perineale o basso addome, una colorazione marrone del liquido seminale dal sangue nel liquido seminale o sangue nelle urine (ematuria). Anche libido e disfunzione erettile sono sintomi comuni nella forma cronica, spesso causati da dolore durante o dopo l'eiaculazione. I sintomi della prostatite batterica e cronica abacterial (sindrome da dolore pelvico cronico) cronica non sono diversi.

Complicazioni di prostatite

Quando prostatite, può anche portare a complicazioni che ostacolano il processo di malattia e prolungare il tempo di guarigione, oltre ai sintomi acuti. La complicanza più comune è un ascesso prostatico (soprattutto in prostatite batterica acuta). Un ascesso prostatico è un'infiammazione purulenta Abkapslung che deve essere aperto per lo più attraverso un'incisione e svuotato.

Strutture come ulteriore complicazione dell'infiammazione prostata, infiammazione CAN al prossimità della zona di lavoro dell'epididimo o testicolo sovrapposizione (epididimite, orchite). Ci sono anche sospetti che prostatite cronica è associata con lo sviluppo del cancro alla prostata.

Prostatite: cause e fattori di rischio

La prostatite può avere varie cause. Sulla causa del trattamento con prostatite e la previsione di un'infiammazione dipendono.

Prostatite batterica: cause

Solo in circa dieci per cento della prostatite casi è causata da infezione della prostata con batteri che causano (prostatite batterica). I batteri possono ottenere nella prostata e causare una risposta infiammatoria sia attraverso il sangue (ematogena) o da organi vicini come la vescica o dell'uretra.

Il batterio Escherichia coli (E. coli), che si trova principalmente nell'intestino umano, è la causa più comune di infiammazione della prostata. ma può causare prostatite e Klebsiella, enterococchi o micobatteri. prostatite batterica può anche derivare da malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia o gonorrea, nonché Trichomonas (gonorrea).

In prostatite cronica, i batteri sfuggire alla prostata non è stato chiarito modi sicuri per evitare che da parte del sistema immunitario umano. Ciò consente ai germi di colonizzare la prostata in modo permanente. Antibiotici funzionano relativamente poco nel tessuto prostatico, che potrebbe essere un altro motivo per la sopravvivenza dei batteri nella prostata.

Sindrome del dolore pelvico cronico: cause

Le cause esatte della sindrome da dolore pelvico cronico non sono ancora completamente comprese. Gli scienziati hanno stabilito diverse teorie a ciascuna delle quali sembra plausibile, ma che sono stati tutti non sono stati ancora chiaramente provata. In alcuni casi, il materiale genetico è stato rilevato microrganismi sconosciuti in piscina. Causa della sindrome da dolore pelvico potrebbe quindi essere microrganismi che non sono ancora in laboratorio fino ad oggi per coltivare e quindi non rilevabile.

Un'altra possibile causa della sindrome da dolore pelvico cronico è rappresentata dai disordini di svuotamento della vescica. Attraverso il disturbo di scarico, il volume della vescica, che preme tal modo contro la prostata ingrandisce. Questa pressione alla fine danneggia il tessuto prostatico, causando infiammazione.

Come un altro possibile causa, si ritiene che l'infiammazione del tessuto della vescica può diffondere alla prostata.

È anche ipotizzabile che una stimolazione del nervo in prossimità dei risultati prostata nel dolore, che sono erroneamente attribuiti alla prostata.

Infine, è anche ipotizzabile che un sistema immunitario iperattivo o mal causa la sindrome da dolore pelvico cronico.

Tuttavia, in molti casi, la causa del dolore pelvico cronico non può essere chiaramente dimostrata. I medici parlano quindi di prostatite idiopatica.

Cause anatomiche

In rari casi, la prostatite è causata da un restringimento delle vie urinarie.Se il tratto urinario si restringe, l'urina si accumula e, se entra nella prostata, può anche causare infiammazione. Tale restringimento può essere causato da tumori o cosiddetti calcoli della prostata.

I medici sospettano inoltre che una disfunzione dei muscoli del pavimento pelvico possa favorire lo sviluppo della prostatite.

Cause mentali

Recentemente, sono state discusse sempre più cause psicologiche di prostatite. In particolare, nella sindrome da dolore pelvico cronico non infiammatorio è probabile un trigger psicologico. I meccanismi esatti sono ancora sconosciuti.

Fattori di rischio per la prostatite

Alcuni uomini sono particolarmente a rischio di sviluppare un'infezione alla prostata. Questi includono, per esempio, uomini con una disfunzione del sistema immunitario o un sistema immunitario soppresso (ad esempio, da un farmaco, una terapia immunosoppressiva). Inoltre, malattie di base come il diabete mellito possono promuovere la prostatite: l'elevato livello di zucchero nel sangue nei pazienti diabetici spesso porta anche a un aumento dei livelli di zucchero nelle urine. L'abbondante zucchero nelle urine può fornire ai batteri buone condizioni di crescita, rendendo più facile lo sviluppo di infezioni del tratto urinario. Inoltre, il sistema immunitario è indebolito dal diabete mellito.

Un altro fattore di rischio per la prostatite è un catetere vescicale. L'introduzione del catetere vescicale attraverso l'uretra nella vescica può causare piccole lacrime nell'uretra e danni alla prostata. Inoltre, come su qualsiasi altro corpo estraneo può stabilirsi su un batterio del catetere vescicale e formare un cosiddetto biofilm. Di conseguenza, i batteri possono salire lungo l'uretra alla vescica e anche portare a un'infezione della prostata.

Prostatite: esami e diagnosi

In caso di problemi con la prostata, il medico di famiglia o un urologo è la persona di contatto giusta. Il medico di medicina generale può prendere l'anamnesi (anamnesi), ma in caso di sospetta prostatite ti rimanda a un urologo. Questo esegue un esame fisico. Questo è di solito il cosiddetto esame digitale-rettale in caso di sospetta prostatite. Tuttavia, questo studio non fornisce alcuna chiara evidenza di infiammazione della prostata, ma conferma solo il sospetto. Per rilevare una prostatite batterica, può seguire un esame di laboratorio. Se nessuna causa specifica è rilevabile, verrà dato un trattamento in caso di ragionevole sospetto di prostatite.

case history

Le domande tipiche nella registrazione della storia medica (anamnesi) possono essere:

  • Hai dolore durante la minzione?
  • Dove senti esattamente il dolore?
  • Hai dolore alla schiena?
  • Hai notato qualche cambiamento nell'eiaculazione?

L'esplorazione rettale

Poiché la prostata confina direttamente sul retto, può essere palpata sul retto con il dito. Questo esame rettale digitale viene eseguito su base ambulatoriale e senza anestesia, di solito è indolore. Al paziente viene chiesto di sdraiarsi con le gambe piegate. Usando il lubrificante, il medico inserisce lentamente un dito nell'ano e analizza la prostata e gli organi adiacenti (palpazione). Esamina la dimensione e la sensibilità al dolore della prostata: una ghiandola prostatica infiammata è notevolmente ingrandita e molto sensibile al dolore.

esami di laboratorio

Al fine di rilevare possibili patogeni, l'urina viene testata nella maggior parte dei casi. Il metodo standard è il cosiddetto campione a quattro vetri. Qui l'Ersturin, il Mittelstrahlurin, un Prostataexprimat e l'Urin vengono testati dopo un massaggio della Prostata. Come i medici di Prostataexprimat si riferiscono alla secrezione della prostata. Il medico lo riceve applicando una leggera pressione sulla prostata, ad esempio durante la palpazione. L'eiaculato può anche essere esaminato per agenti patogeni e segni di infiammazione.

Ulteriori indagini

Utilizzando a ecografia rettale (ecografia) Può essere determinato esattamente dove si trova l'infiammazione e in che misura si è diffusa. Un obiettivo importante dell'indagine è anche quello di escludere altre malattie con sintomi simili (diagnosi differenziale).

Per escludere che un disturbo di drenaggio urinario esistente sia causato da un restringimento dell'uretra, a Misurazione del flusso di urina (uroflussimetria) eseguita. Il paziente urina in uno speciale imbuto, che misura la quantità di urina per unità di tempo. Un normale flusso di urina è compreso tra 15 e 50 millilitri al secondo, con un flusso di urina di dieci millilitri al secondo o inferiore, vi è un'alta probabilità di ostruzione nell'uretra.

Prostatite: misurazione del PSA

Un livello elevato di PSA nel sangue (antigene prostatico specifico) è generalmente considerato un indicatore del cancro alla prostata. Tuttavia, anche con la prostatite, i livelli di PSA nel sangue possono essere notevolmente aumentati. Se la lettura è significativamente più alta, il prelievo di tessuto (biopsia) viene solitamente eseguito ed esaminato in un laboratorio per escludere in modo sicuro il cancro alla prostata.

Prostatite: trattamento

Come con altre malattie, la terapia della prostatite e la durata del trattamento dipendono dalla causa scatenante.

Terapia farmacologica

un prostatite batterica acuta viene trattato con antibiotici. Nei casi lievi, una dose di antibiotico è sufficiente per circa dieci giorni. Nella prostatite cronica, il farmaco deve essere assunto per un periodo di tempo più lungo (circa 4-6 mesi). agenti seconda sono possibili principi attivi ofloxacina, ciprofloxacina, azitromicina, eritromicina o doxiciclina domanda. Anche se i sintomi si stanno già attenuando, gli antibiotici dovrebbero in ogni caso continuare ad essere assunti come prescritto dal medico. Questo previene le recidive e riduce la probabilità di recidiva (recidiva).

Anche uno prostatite asintomatica viene trattato con antibiotici.

È uno prostatite acuta cronica (sindrome del dolore pelvico cronico) prima, la terapia antibiotica è generalmente inefficace. Nella sindrome infiammatoria cronica da dolore pelvico, nonostante la mancanza di prove di un patogeno, è utile una prova con antibiotici perché a volte si può ottenere un miglioramento. Nella sindrome da dolore pelvico cronico non infiammatorio, tuttavia, la terapia antibiotica non è raccomandata.

Altre terapie per la prostatite cronica abacterial sono noti inibitori della 5α-reduttasi, come la finasteride o dutasteride, pentosan e erbe medicinali (fitofarmaceutici) come quercetina o estratto di polline. Se non si ottiene alcun miglioramento, la terapia farmacologica verrà integrata con una terapia fisica. Qui sono raccomandati esercizi ginnici, esercizi per il pavimento pelvico o un normale massaggio alla prostata. Inoltre, la termoterapia a microonde può stimolare i tessuti per aumentare il flusso sanguigno e ridurre il dolore.

Terapia sintomatica

La terapia sintomatica può anche aiutare ad alleviare i sintomi acuti dell'infiammazione della prostata. I farmaci antidolorifici possono essere prescritti per il dolore intenso. Anche i cuscinetti termici e le bottiglie di acqua calda sulla parte posteriore o inferiore dell'addome aiutano a rilassare i muscoli. Questo spesso allevia il dolore dell'infiammazione della prostata.

Rimedi casalinghi come un trattamento di segale o mangiare semi di zucca a guscio morbido possono anche aiutare con i sintomi della prostatite. Altri suggerimenti includono un allenamento regolare del pavimento pelvico, l'assenza di una sella da bicicletta affilata e birra, carne, grassi e zucchero.

Trattamento delle complicanze

Nasce nel contesto della malattia una massiccia ostruzione del flusso urinario, una rimozione della prostata (prostatectomia) può essere utile, come urina residua pone sempre un grande rischio per un'infezione del tratto urinario.

Se l'infiammazione secerne il pus nella prostata (ascesso), deve essere svuotato da un taglio. Il percorso di accesso è di solito il retto.

ricaduta

Il tasso di recidiva nella prostatite è molto alto nel complesso. Circa il 23% delle persone colpite subisce un secondo episodio di malattia dopo una singola malattia, il 14% soffre il tre e il 20% anche quattro o più casi di malattia. Per ridurre il rischio di recidiva, si dovrebbe indossare vestiti bagnati durante e dopo un Prostatitisvermeiden per supercool da bere (ad esempio, durante le attività sportive) o bolla belle bevande come tè o caffè nero. Questo riduce il rischio di cistite e quindi anche di prostatite. Tuttavia, non è possibile prevenire in modo affidabile la prostatite batterica con questi metodi.

Prostatite: decorso della malattia e prognosi

La prognosi della prostatite dipende da un lato dalla causa dell'infiammazione e dall'altro da quanto velocemente inizia la terapia giusta.

Nella prostatite batterica acuta, che viene trattata il più presto possibile con la terapia antibiotica, la prognosi è generalmente buona. Assumendo antibiotici, i patogeni vengono uccisi, il che di solito impedisce il passaggio alla prostatite cronica.

Gli scienziati sospettano che il dolore durante l'eiaculazione aumenti il ​​rischio di prostatite cronica. Tale dolore è un segno di un cambiamento nelle relazioni posizionali delle strutture nella zona pelvica, ad esempio, per una vescica della prostata attraverso la vescica. Se questa compressione persiste per un lungo periodo di tempo, si può sviluppare una prostatite cronica.

Circa il 60% di tutti i pazienti con prostatite acuta non ha più sintomi dopo sei mesi e circa il 20% sviluppa prostatite cronica. Il trattamento e la prognosi sono più difficili qui. In molti casi, si verificano episodi intermittenti della malattia, che possono accompagnare le persone colpite per molti anni.

La prostatite cronica richiede solitamente un'enorme pazienza da parte delle persone colpite. Il corso molto spesso lungo può essere un onere psicologico importante. I pazienti che sono affetti devono cercare un aiuto professionale (ad esempio, supporto psicoterapeutico) in quanto la situazione di salute mentale ha un enorme impatto sulla prognosi prostatite ha.

Leggi di più sulle terapie

  • TURP


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: