Roseola

La febbre di tre giorni è causata da virus e colpisce principalmente neonati e bambini piccoli. Tutto sul contagio, i sintomi e la storia letti qui!

Roseola

il Roseola (Exanthema subitum) è una malattia virale altamente contagiosa causata da herpesvirus. Caratteristica è improvvisamente in aumento, febbre alta, che dura da tre a quattro giorni. Successivamente, si forma un rash, che scompare dopo pochi giorni. Scopri di più sulla febbre dei tre giorni qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. B08

Descrizione del prodotto

Roseola

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Febbre di tre giorni: descrizione

La febbre di tre giorni, anche sotto il nome Dreitagefieber (e la febbre di 3 giorni) o roseola infantum noto, è un'infezione virale per lo più innocui con il virus dell'herpes. Si verifica principalmente nei bambini e nei bambini tra il 6° e il 24° mese. Nel terzo anno quasi tutti i bambini sono entrati in contatto con il virus. La febbre di tre giorni non si verifica stagionalmente, i bambini possono infettarsi con esso per tutto l'anno.

Febbre di tre giorni: piccola

Alla nascita, gli anticorpi della madre vengono trasferiti passivamente al neonato, che fornisce una protezione limitata dal nido dalla febbre di tre giorni durante i primi mesi di vita. Per questo motivo, la febbre di tre giorni si verifica raramente prima del terzo mese di vita.

Febbre di tre giorni: adulti

La febbre di tre giorni è rara negli adulti - molti di loro hanno già attraversato la malattia durante l'infanzia. Se lo fa, allora si manifesta con sintomi simili all'influenza, paragonabili a quelli della febbre ghiandolare di Pfeiffer (mononucleosi). Negli adulti con un sistema immunitario indebolito, può verificarsi la cosiddetta polmonite in cui i polmoni diventano cronicamente infiammati.

Come con qualsiasi infezione da virus dell'herpes, i virus rimangono nel corpo per tutta la vita. I medici chiamano questa infezione latente. Tuttavia, questo può essere di nuovo attivo - ma solo in casi molto rari, quando il sistema immunitario è gravemente compromesso.

Febbre di tre giorni: sintomi

I sintomi tipici della febbre di tre giorni stanno improvvisamente aumentando la temperatura di 39° C a 41° C - nessuna causa apparente. Come suggerisce il nome, la febbre dura circa tre giorni. In alcuni bambini, la febbre può durare fino a cinque giorni, quindi la temperatura torna alla normalità entro poche ore.

Febbre di tre giorni: eruzione cutanea

Dopo la febbre si è abbassata molto rapidamente (subito) un feinfleckiger eruzioni cutanee rosso brillante (rash) si sviluppa in circa un quarto dei malati di tutto. L'eruzione della febbre a tre giorni colpisce soprattutto il tronco e il collo. Le macchie possono unirsi e quindi diventare più grandi. Più tardi, l'eruzione cutanea può diffondersi a braccia e gambe. Inoltre, si verifica sulle mucose, principalmente sul palato molle.

In molti casi, l'eruzione della febbre tre giorni scompare improvvisamente come è arrivata, vale a dire, in ore per un massimo di due giorni.

Oltre alla febbre e all'eruzione cutanea, i bambini possono anche manifestare altri sintomi, ma questi di solito si risolvono non appena l'eruzione è scomparsa:

  • palpebre gonfie
  • Timpani Irked
  • enterite
  • tosse
  • Linfonodi cervicali gonfiati
  • Fontanella pre-volta (nel bambino)

Nei bambini più grandi, la febbre di tre giorni - come negli adulti - può assomigliare alla febbre ghiandolare del Pfeiffer.

Febbre di tre giorni: convulsione febbrile

In circa un terzo dei casi di infezione, la febbre di tre giorni può anche essere accompagnata da una convulsione febbrile. Il bambino perde conoscenza e si agita ritmicamente con braccia e gambe. Questo sembra molto inquietante, ma la maggior parte della convulsione febbrile si ferma dopo pochi minuti e rimane senza conseguenze. Tuttavia, dopo un tale incidente, il pediatra dovrebbe essere consultato urgentemente.

In casi molto rari, la febbre di tre giorni può portare a complicazioni come meningite, polmonite, epatite o infiammazione della retina.

Febbre di tre giorni: cause e fattori di rischio

Gli agenti causali della febbre di tre giorni sono herpesvirus (tipo herpesvirus umano 6, più raramente tipo 7). Quando il tipo herpes virus 6 (HHV 6), ci sono due sottogruppi (sierotipi) A e B, dove solo il B-variante ha significato clinico. Circa il 10-30% delle malattie sono causate da HHV 7. La differenza tra i due patogeni è l'età media di insorgenza. Mentre HHV 6 soprattutto intorno al nono mese di vita intorno porta alla sesta malattia innesca HHV 7 molto più tardi, intorno al mese 26 della vita dalla malattia.

Febbre di tre giorni: contagio

Il virus dell'herpes viene trasmesso principalmente attraverso la saliva - in modo che la febbre di tre giorni sia contagiosa in misura elevata. Il virus può anche essere trasmesso attraverso un'infezione da goccioline quando starnutisce, tossisce o parla.Anche i bambini e gli adulti sani che sono venuti a contatto con il virus possono continuare a trasmetterlo.

Molto raramente è un'infezione da trapianto di organi, trasfusioni di sangue, rapporti sessuali o latte materno. Se il bambino è stato infettato, la febbre di tre giorni si manifesta dopo circa cinque-quindici giorni (periodo di incubazione).

Febbre di tre giorni: esami e diagnosi

Con ogni infezione con febbre alta di origine sconosciuta e il vostro bambino, si dovrebbe vedere un medico per Bambino e dell'Adolescente Medicina di individuare gravi malattie presto. Soprattutto se è febbricitante da più di tre giorni, si sente molto male o ha la febbre molto alta.

Per diagnosticare se hai una febbre di tre giorni, il medico ti chiederà la tua storia medica e poi condurrà un esame dettagliato. Possibili domande del medico possono essere:

  • Quando e con che rapidità si è manifestata la febbre?
  • Quanto è alta la febbre? Quando è stata l'ultima volta che hai avuto la febbre?
  • Da quando hai osservato l'eruzione?
  • Il bambino gratta l'eruzione cutanea?
  • Hai visto una convulsione febbrile? Il bambino era consapevole? Descrivi l'incidente con precisione.

In un corso tipico, la febbre di tre giorni può essere chiaramente diagnosticata in base ai sintomi. Il medico può, tuttavia, per una diagnosi migliore, come un corso atipico, esaminare il sangue. L'immagine del sangue mostra un aumento dei globuli bianchi (leucocitosi) durante la fase febbrile. Non appena la febbre si attenua e si verifica l'eruzione cutanea, i globuli bianchi (leucopenia) compaiono nell'immagine del sangue.

Più specificamente, la febbre di tre giorni può essere diagnosticata con l'individuazione di anticorpi IgM specifici o anticorpi HHV-IgG con test speciali. La rilevazione di HHV 6 nel sangue, nell'urina, nella saliva e nell'acqua del nervo avviene con la reazione a catena della polimerasi (PCR).

Un risultato positivo deve sempre essere interpretato insieme ai sintomi. Perché tracce di virus sono rilevabili anche in persone che hanno già attraversato la malattia.

In caso di convulsioni febbrili, può essere necessario escludere la meningite (meningite), anche se è rara. Il medico esegue una puntura lombare in cui l'acqua del nervo viene prelevata dal midollo spinale.

Febbre di tre giorni: malattie simili

È importante conoscere il roseola con il suo percorso tipico differisce da altre malattie simili che causano febbre o eruzioni cutanee. Questo è particolarmente vero per il morbillo, la rosolia e le reazioni allergiche della pelle ai farmaci (eruzione da farmaci).

La febbre di tre giorni non inizia ad esempio con i sintomi della tosse, sensibilità fredda e luce, come è il caso con il morbillo.

Nel morbillo, la temperatura corporea aumenta rispetto alla febbre di tre giorni quando inizia l'eruzione cutanea. Nella febbre dei tre giorni, tuttavia, la temperatura corporea torna alla normalità quando il bambino subisce l'eruzione cutanea.

La tipica eruzione cutanea di tre giorni si diffonde prima sul tronco e raramente sul viso. Nel morbillo e nella rosolia, è esattamente l'opposto.

Febbre di tre giorni: trattamento

La febbre di tre giorni viene trattata in modo puramente sintomatico. Se la temperatura sale al di sopra 38,5 gradi Celsius, mentre roseola, è possibile rendere il vostro bambino impacchi inclini o freddi o dargli farmaci antipiretici come il paracetamolo, previa consultazione con il pediatra. I bambini con una febbre di tre giorni di solito si sentono meglio allora.

Inoltre, un piccolo indumento (ad esempio solo il pannolino e il corpo) aiuta a regolare la temperatura corporea. Assicurati che il tuo bambino beva bene, perché specialmente i bambini e i bambini piccoli perdono molti liquidi a causa della febbre.

Le convulsioni febbrili sono probabilmente il risultato dell'incremento improvviso della temperatura. Se si verificano, è necessario posizionare il bambino sul pavimento in modo che possa respirare liberamente e non si ferisca da solo. Chiamare immediatamente il medico e segnalare l'incidente, anche se il sequestro è stato breve e il bambino successivamente recuperato. Potrebbe raccomandare di avere il bambino ricoverato in ospedale.

In generale: Consultate il vostro pediatra se la febbre più di tre giorni, si sentono molto malato o ha la febbre molto alta.

Febbre di tre giorni: decorso della malattia e prognosi

La prognosi è favorevole per la febbre di tre giorni. Di solito passa rapidamente e i bambini si riprendono rapidamente dopo che la febbre si è calmata. Per molti, la malattia non prende il tipico corso descritto. L'infezione virale innesca solo una forma indebolita della febbre di tre giorni, che spesso passa inosservata.

Quando si verifica una convulsione febbrile, viene spesso percepita come pericolosa per la vita. Ma: la convulsione febbrile non fa parte dell'epilessia e non lascia danni permanenti al bambino.

Entro la fine del secondo anno, quasi tutti i bambini hanno subito questa infezione virale - notata o notata. In generale, il roseola lascia un'immunità permanente - Eccezioni sono situazioni estreme per il sistema immunitario, come un trapianto d'organo.

Non ci sono immunoglobuline efficaci contro la febbre di tre giorni. Pertanto non può essere vaccinato contro di esso. quando Roseola raramente si verificano complicazioni.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: